Lavorare in antartide

lo trovo assurdo.

non e' facile trovare personale che vada in antartide. se sei un riparatore o uno scienziato non e' difficile essere assunti per qualche spedizione, specie a seguito del cnr (poi e' da vedere se la spedizione viene confermata o annullata, anche mio fratello quando era al cnr avrebbe dovuto partire per la norvegia ma poi la cosa e' saltata per un taglio fondi).
 
Per associarsi a una spedizione, bisogna essere parte di un ente pubblico di ricerca. Ci avevo pensato, ma sono disoccupato.
--- Aggiornamento ---

Ho appena scaricato le proposte di lavoro per chi non è né medico strutturato presso il SSN, né studioso inquadrato in un ente pubblico, che richiedono esperienza ALMENO quinquennale che non ho. Quando non richiedono esperienza decennale.

Il diploma di scuola superiore di tipo tecnico-scientifico c'è l'ho, sono perito industriale in informatica (1993), ma non sono dipendente di un ente pubblico.

Quindi meglio tentare la carta britannica, che tra l'altro non paga le tasse al governo italiano, per cui non "foraggio" il welfare dei sessantottini stronzi che mi hanno sputato in faccia quando studiavo all'università tartassandomi per farmi mollare gli studi. Fanculo. Adesso mi vendico
 
Ultima modifica:
Ciao, non conosco nello specifico Splitted, ma ho lavorato come consulente per campagne di raccolta fondi su altre piattaforme.

Senza entrare nel merito, la tua raccolta non funziona perché sei stato troppo vago, tre righe striminzite senza approfondire nulla. Stai chiedendo soldi per un progetto personale senza che chi ti aiuta riceva qualcosa in cambio: dovresti iniziare perlomeno raccontando chi sei e la tua storia, in quanto il lato emotivo* in questo tipo di raccolte è importante (non si tratta di finanziare la realizzazione di un gadget tecnologico dove bastano i meri dati).

Nemmeno qui ti sei preso troppo la briga di scegliere un titolo "parlante" e raccontarci del tuo progetto, così non funziona.

Spiega un po' più nel dettaglio il perché ti servono soldi (devi sostenere le spese per un corso/abilitazione per [...]? devi acquistare attrezzatura che ti permetterà di [...]?).

Racconta le tue ambizioni, gli obiettivi che ti sei prefissato, perché hai scelto proprio quel posto, la sfida etc...

In altre parole, *vendici il sogno...
 
Sono stato anche più dettagliato di così, spiegando che avrei pubblicato le foto degli articoli comprati di volta in volta, che il passaporto mi costa 116 euro... Ma ugualmente non ha funzionato. Non sono un cane da salvare, i miei parenti non sono rimasti uccisi in qualche strage tipo Pittsburgh, Pennsylvania, e non sono una influencer gnocca. Anzi, avessi un euro per ogni volta che mi hanno detto "quel che è mio è mio e tu cercati un lavoro invece di elemosinare come il tossico che minaccia di rubare" adesso avrei la limousine. Posso fornire le schermate in cui mi danno del pelandrone e del parassita.

Comunque apprezzo molto le tue osservazioni, @Cmps, per cui cambierò il testo di conseguenza.

Strano allora che qualcuno mi abbia detto "presentazione professionale", tra cui gli addetti di GoFundMe da contattare in chat, tempo addietro
 
Perdonami ma io al link vedo un box di testo con 3 righe di descrizione, qui un link senza spiegazioni.

Emotività non è solo compassione, anzi... dovresti piuttosto puntare a galvanizzare il prossimo con la tua storia e non a impietosirlo, portarlo a dire "questo tizio vorrei essere io, mollare tutto e partire!".
 
Perdonami ma io al link vedo un box di testo con 3 righe di descrizione, qui un link senza spiegazioni.

Emotività non è solo compassione, anzi... dovresti piuttosto puntare a galvanizzare il prossimo con la tua storia e non a impietosirlo, portarlo a dire "questo tizio vorrei essere io, mollare tutto e partire!".
Saggia idea!
 
Ciao, la mia esperienza di raccolta fondi ( e sponsor) per spedizioni alpinistiche in oltre 20 anni è stata molto diversa, con decine di contatti personali, colloqui, file, relazioni, volantini, serate promozionali e -sempre- un bel "evidenziatore" sul possibile ritorno a chi mi avrebbe aiutato. Mai ho affidato le mie "speranze" ad un anonimo sito web di raccolta, che si perde tra milioni di simili.
Inutile dire che qualche volta il sogno è rimasto nel cassetto, ma sono ancora qui, con il fegato sano...
 
È diverso. Tu proponevi spedizioni alpinistiche, quindi c'era del "mito", non mettevi in chiaro che cercavi lavoro fuori da un'Italia condannata, non volevi vendicarti dei radical chic che parlano di sacrifici che loro non fanno mai. I loro diritti acquisiti non si toccano. I miei li hanno buttati nel cesso.

Eri rassicurante, più di me sicuramente. Mi dicono che mi manca la diplomazia e la "furbizia", forse quella di addolcire la pillola, bisognerebbe chiedere a chi mi giudica male perché non faccio il sognatore e penso a salvarmi le chiappe.

Quando poi faccio presente che restando qui faccio il morto di fame perché i sessantottini in pensione, stronzi e criticoni, si stanno sbafando la mia futura pensione, apriti cielo...
 
Scusami capkoening ma mi trovo d'accordo con Cmps ....
qui stiamo parlando tra amici... l'impressione che ho avuto è del tipo, che vuoi raccogliere dei soldi per un tuo sogno...
potremmo ognuno di noi aprire delle raccolta fondi per ... una ducati... una ferrari.... un viaggio a NY... per un qualsiasi sogno che ognuno ha nel proprio cassetto ecc ecc.... capisci come passa il messaggio?
 
U

Utente 24852

Guest
Io ci sono rimasto un pò su questo punto, "...perché nessuna risposta?...".

Non ho capito se é un tipo di rimprovero perché nessuno ha aderito o se é innocente, solo per curiosità nel capire come viene visto quel genere di promozione da parte di altre persone.

Detto ciò, io solitamente evito come la peste gli scritti e le persone che fanno giri e rigiri con mille buone e belle parole. Lo vedo proprio un metodo di condizionamento e non la reputo mai una buona cosa, per belle persone, quindi un modo di fregare.

Mentre dò molto più valore e fiducia a quelle persone umili, semplici, alla mano che spiegano in quattro righe e senza tanti discorsi, quello che desiderano, fare, ecc... Questo in ogni contesto.

Io ho fatto diversi "esperienti sociali" di raccolta fondi e usavo sempre la solita formula:
"...quanti di voi sono disposti a donare anche solo una moneta, per aiutare un'altra persona a realizzare un proprio sogno? Indifferentemente da quale esso sia." ed ho avuto un grande riscontro.

Denaro interamente versato ad associazioni per la protezione degli animali, per l'aiuto a persone bisognore, ecc... Ma di fatto senza dover far sentire in colpa, dover motivare nello specifico l'altruismo delle persone... senza nulla di tutto ciò.

Per quanto mi riguarda avere un carattere altruistico, nell'anima e voler aiutare le persone, esula dal conoscere i dettagli, i motivi, ecc... Se si può, ci si imbatte e si può farlo... lo si fà. Punto.
Tutto il resto sono scuse e convinzioni errate, ci sono fregature ovunque... dai privati, alle multinazionali che si affidano ad esperti promotori, ecc... Quindi... non si aiuterebbe comunque nessuno se si guarda e ragiona in quel senso.
 
Ultima modifica di un moderatore:
@WildLife non c'è nulla di male a promuovere la propria raccolta fondi, nel giusto modo, e se 4 righe possono bastare a raccogliere una moneta per gli animali, mi spiace, ma serve qualcosa in più per "convincermi" (meglio: a coinvolgermi) a sostenere economicamente il tuo "sogno" lavorativo/di vita.
 
È diverso. Tu proponevi spedizioni alpinistiche, quindi c'era del "mito", non mettevi in chiaro che cercavi lavoro fuori da un'Italia condannata, non volevi vendicarti dei radical chic che parlano di sacrifici che loro non fanno mai. I loro diritti acquisiti non si toccano. I miei li hanno buttati nel cesso.

Eri rassicurante, più di me sicuramente. Mi dicono che mi manca la diplomazia e la "furbizia", forse quella di addolcire la pillola, bisognerebbe chiedere a chi mi giudica male perché non faccio il sognatore e penso a salvarmi le chiappe.

Quando poi faccio presente che restando qui faccio il morto di fame perché i sessantottini in pensione, stronzi e criticoni, si stanno sbafando la mia futura pensione, apriti cielo...
Vendicarti dei radical chic? "Fai la fame perché i sessantottini" "i sessantottini ti hanno fatto mollare l'università". A mio modestissimo parere, dovresti rivalutare la scala delle colpevolezze e il modo di porti. Così forse potresti esser in grado di valorizzarti e raggiungere i tuoi traguardi.
 

Discussioni simili



Alto Basso