Proposta Le cime principali del Monte Corvo da Prato Selva

Parchi d'Abruzzo
Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga
Data: domenica 24/06/2012
Regione e provincia: Abruzzo, TE
Località di partenza: Prato Selva
Tempo di percorrenza: 9 ore
Chilometri: 16
Grado di difficoltà: Impegnativo
Descrizione delle difficoltà: Dislivello impegnativo
Dislivello in salita: 1710 metri
Quota massima: 2620 metri
Partenza da Roma ore 6


Descrizione

Le tre cime del massiccio del Corvo. Il percorso è ispirato a quello già effettuato dal macinatore di cime mactom http://http://www.avventurosamente.it/vb/154-abruzzo/12040-monti-mozzone-e-corvo.html
con il quale mi complimento per il giro e ringrazio per la puntuale relazione.
Per ora siamo io e lo scalpitante Gipsy (e se lui scalpita per stargli dietro serve il motorino...:biggrin:)

Come si evince dai dati, è un'escursione lunga e faticosa (ovviamente ampiamente remunerata dalla bellezza dei posti). Pertanto chi volesse partecipare, a parte i soliti dello zoccolo duro di questo forum con i quali ho condiviso esperienze paragonabili, dovrà mandarmi in privato una sorta di "curriculum" di escursioni egualmente pesanti già svolte di recente. Non è per cattiveria, ma ne faccio una pura e semplice questione di sicurezza.
Inoltre alle 20.45 gioca l'Italia, pertanto chi dovesse attardarsi sarà abbandonato senza pietà per strada! :woot:
 

NOTA AMMINISTRATORE: gli eventi proposti sono regolati dall'articolo 7 del regolamento, prendine visione. Richiedi la compilazione del modulo informativo per chiarire: le difficoltà dell'evento, l'equipaggiamento, le capacità e l'esperienza necessaria.
Organizza e partecipa agli eventi in sicurezza, con criterio, umiltà e competenza, qualità fondamentali per praticare le attività outdoor.
Ultima modifica di un moderatore:
Le tre cime del massiccio del Corvo. Il percorso è ispirato a quello già effettuato dal macinatore di cime mactom http://http://www.avventurosamente.it/vb/154-abruzzo/12040-monti-mozzone-e-corvo.html
con il quale mi complimento per il giro e ringrazio per la puntuale relazione.
Per ora siamo io e lo scalpitante Gipsy (e se lui scalpita per stargli dietro serve il motorino...:biggrin:)

ragazzi,

queste sono le cose che fanno piacere ad un camminatore come me

percorrere le nostre belle montagne è una soddisfazione unica. Essere fonte di ispirazione per chi vuole ripercorrere i nostri passi lo è ancora di più.

Io stesso debbo ringraziare numerosi camminatori da cui ho spesso preso spunto per organizzare (mettendoci anche del mio) le mie uscite e questa, in particolare, l'ho presa dal sito del grande Giuseppe Albrizio, uno dei padri del Club dei 2000 metri

http://www.lemiepasseggiate.it/index.php?option=com_content&view=article&id=83:monte-mozzone&catid=27:monti-del-gran-sasso&Itemid=10

che ho ampliato, aggiungendovi anche il Corvo

In bocca al lupo

Marco

PS a voler fare un po il pierino (ma tanto se non lo faccio io lo fa qualcun altro) dovresti etichettare il post come proposta e non come escursione

inoltre il link al mio racconto è errato perchè non me lo apre ma ecco quello buono

http://www.avventurosamente.it/vb/154-abruzzo/12040-monti-mozzone-e-corvo.html

ari-ciao
 
M

millamilla

Guest
...State calmi... Che il nervosismo fa anche venire gli attacchi di cuore... :lol:
 
ma che vuoi che sia, il sovrappensiero capita un pò a tutti noi eh?
Vedo che ultimamente Corvo e Intermesoli sono gettonatissimi!
Io del Corvo ho assaporato la simpatica cresta ovest, che parte a 1400 mt da prima del rifugio fioretti e sale a picco per 1000 mt di dislivello, a raggiungere la vetta occ. e poi di seguito la vetta principale.
Sono tutte belle e dure le salite al Corvo, la cresta ovest erbosa, il versante del crivellaro/mozzone è un misto roccia/erba, dalla sella venacquaro invece c'è più roccia. Partecipate che ne vale la pena!
 
Io del Corvo ho assaporato la simpatica cresta ovest, che parte a 1400 mt da prima del rifugio fioretti e sale a picco per 1000 mt di dislivello, a raggiungere la vetta occ. e poi di seguito la vetta principale.
Era la mia proposta iniziale ma poi abbiamo optato per questa soluzione. Comunque ho intenzione di fare anche la cresta ovest; ho un bel ricordo della val chiarino...

@ Gerifalco Non sarebbe male prevedere il ritorno scendendo per la ripida capovelle (c'è un itinerario scialpinistico da inventarsi che si stacca dal 116, direzione sella di corvo) per poi prendere il sentiero 143 fino al rifugio del monte, colle abetone e prato selva.
 
caratteri rossi e cubitali che sono sintomo di nervosismo...
boh, non so qual è la regola dei colori ma quando li uso io sono solamente e semplicemente sinonimo di alta visibilità



gipsy ha scritto:
Era la mia proposta iniziale ma poi abbiamo optato per questa soluzione. Comunque ho intenzione di fare anche la cresta ovest; ho un bel ricordo della val chiarino...

@ Gerifalco Non sarebbe male prevedere il ritorno scendendo per la ripida capovelle (c'è un itinerario scialpinistico da inventarsi che si stacca dal 116, direzione sella di corvo) per poi prendere il sentiero 143 fino al rifugio del monte, colle abetone e prato selva.
sulla base del tempo impiegato per arrivare in cima valutiamo ipotesi di discesa diverse, come quella sfiziosa che proponi

per la cresta, quella sicuramente sarà oggetto di una proposta. Mi piacerebbe fare la cresta integrale con discesa dalla parte del sentiero 143-144, però la vedo fattibile senza traumi solo con pernotto al rif. Fioretti (purtroppo per domani pieno)
 

Discussioni simili



Alto Basso