Le nostre migliori foto

@walterfishing se ti riferisci alle mie foto del Garda direi di no.
I gonfiabili non sono da disdegnare a priori... ma, come tutti i tipi di kayak, hanno il loro ambiente. Molto validi per le discese di grandi fiumi (ho un amico che proprio con un gonfiabile si diletta in spedizioni in luoghi remoti e discende i fiumi da dove è possibile navigarli fino all'oceano) e per le escursioni senza pretese nel raggio di un paio di km dal punto di imbarco.... oppure sui laghi minori. Non è raro sui laghi principali (Lario, Garda, Maggiore, Iseo) trovare nel pomeriggio di queste imbarcazioni in seria difficoltà a causa dei venti - tipici peraltro-.
Oltre al kayak (e relativa attrezzatura di sicurezza) serve anche una certa preparazione del canoista che deve andare di pari passo con l'attrezzatura... e non intendo preparazione fisica ma pianificazione, conoscenze dell'ambiente, della capacità di eseguire salvataggi ed autosalvataggi e di conduzione e gestione del kayak in situazioni impreviste.

Nella sezione Nautica di questo forum trovi qualche buono spunto per cimentarsi in queste avventure. Se ti interessa ti posso dare altre indicazioni (siti di riferimento, club/scuole serie ed affidabili)....
Per quanto riguarda l'attrezzatura sull'usato si trovano ottime occasioni...alla fine non è uno sport più costoso rispetto all'alpinismo o al ciclismo...ma come per l'alpinismo il difficile non è recuperare l'attrezzatura ma farsi un adeguato bagaglio di conoscenze, competenze ed esperienze.


Se vuoi altre info sul percorso Lazise - S. Vigilio le trovi qui.

http://kayakerdestrepa.blogspot.com/2019/10/concentrazioneskimokayak-2019.html

http://kayakerdestrepa.blogspot.com/2016/10/concentrazioneskimokayak-2016.html
ti ringrazio :)

la mia preparazione fisica e' assolutamente coerente con le mie capacita' datemi dall'esperienza (tradotto: sono un budino avariato che non ha la minima idea di cosa fare :( ).

il mio problema oltre che il costo sarebbe il trasporto. ok, ho il bacchiglione (pero' riservato alla canottieri) a 300 m, ma poi se voglio remare da qualche parte il posto piu' vicino e' il piovego al portello, scomodo da raggiungere in auto e ad alcuni km da casa.

se avro' tempo e soldi, oltre che un sot, devo cercare una scuola di canottaggio :)
 
@walterfishing leggo che sei della provincia di Padova... a Chioggia c'è Altamarea Sea Kayak che è una delle scuole di kayak da mare di riferimento per il nord Italia (attenzione, il kayak da mare è ben diverso dal canottaggio e dagli altri sport agonistici... ).
Per il resto il riferimento nazionale è Sottocosta.
lo posso immaginare, a me interesserebbe qualcosa da fiume o lago tanto per cazzeggiare :)

(edit: il fatto che poi sul kayak potrebbe apparire una canna da pesca e' assolutamente casuale :D )
 
un giorno d'estate , giretto pomeridiano in val Trebbia. vista dal monte Armelio
Vedi l'allegato 204568
--- Aggiornamento ---

Vedi l'allegato 204590

boschetto in val d'Aveto (Pc)
--- Aggiornamento ---

Vedi l'allegato 204591

Paesaggio inesplorato, fotografato con enorme rischio , con l'appoggio di troupe specializzata documentaristica. Finestra di casa, quarantena
--- Aggiornamento ---

Vedi l'allegato 204598

lago alla diga del brugneto, affluente del fiume Trebbia
--- Aggiornamento ---

Vedi l'allegato 204651
questo è il castello di nome dimenticato ;)
e' il castello a Predjama ;) .... visto piu volte
 
Mi pare di si, le ha fatte fare un mio compagno di merende a sua madre che lavora la pelle.... idea veramente geniale... poco peso, poco ingombro e comodità unica..... unico neo, se non trovi legna non ti siedi :rofl: Ma al 99% delle volte faccio campo sempre in mezzo ai boschi... quindi la legna si trova sempre!
 
Autore Discussioni simili Forum Risposte Data
MisterNo Fotografia 0

Discussioni simili



Alto Basso