Leggere una mappa topografica

Che sia fatta bene o alla.meno peggio, se.non.sai leggerla serve a poco.
Come si legge una carta topografica fatta bene? Magari col tracciato GPS disegnato sopra una copia?
Per abituarsi a farsi l'occhio con.le.distaze mappa realtà meglio fare pratica in escursioni facili mezza giornata?
Inoltre come orientarsi SENZA una bussola?
 
Ma quanti problemi ti fai?
La scala (per le distanze) è scritta su tutte le mappe, e in base a questa puoi dedurre la distanza tra due punti, non serve stabilirla con precisione in escursione.

Come si legge una mappa topografica? Controlli sulla mappa il tracciato che vuoi fare e controlli le isoipse, cioè le linee circolari che determinano la quota e che sono segnate solitamente a intervalli di 50 metri di quota (ma c'è una linea per ogni 10 o 20 metri). In base a quelle sai quanto sali o scendi, e puoi farti un'idea della pendenza del percorso.
 
Come si legge una carta topografica fatta bene?
L'argomento è particolarmente articolato, non è solo questione di "come leggerla" ma di come sfruttarla.

Personalmente ti consiglierei questo libro scritto da Enrico Maddalena:
ORIENTEERING
ELEMENTI DI ORIENTAMENTO E TOPOGRAFIA PER ESCURSIONI, ALPINISMO, TREKKING, SURVIVAL, SOFT AIR E CORSA D'ORIENTAMENTO - CON CDROM
quì puoi vederne qualche pagina
https://books.google.it/books?id=zNqoMNx-3JgC&printsec=frontcover&hl=it#v=onepage&q&f=false
E' fatto molto bene ed affronta molti argomenti che riguardano bussola e cartina, il prezzo è più che adeguato, analogamente esiste anche una versione per i GPS. Personalmente li ho ambedue ma il primo, sull'uso di bussola & cartina, lo trovo più interessante.

Parallelamente un utente del forum ha fatto il "suo" libro sull'argomento anch'esso in vendita, quì la presentazione https://www.avventurosamente.it/xf/threads/nuovo-manuale-di-cartografia.26749/

Ciao :si:, Gianluca
 
Senza togliere niente al tuo post, o alla tua fonte, ma il termine più corretto per questa bussola

o questa

è bussola a traguardo o topografica o da rilevamento, il termine "scout" non è né sbagliato né giusto nel senso che non è semplicemente un termine idoneo ad identificare la, le, bussole in oggetto.

Un altro tipo di bussola, molto diffusa in ambito escursionistico, è quella cartografica o anche definita di orientamento la cui "forma" è sostanzialmente questa


Poi esistono varianti che riprendono le caratteristiche di ambedue i modelli come, ad esempio, queste


In realtà esistono anche altri modelli che nascono per alcune situazioni particolari come ad esempio quelle da "dito" per le gare di orientamento


In pratica la differenza fra i vari modelli è in relazione al loro utilizzo, una bussola topografica si presta meglio ad un utilizzo in movimento dove si ha maggiormente la necessità di indicare la direzione di marcia piuttosto che fare il "punto" su una cartina, quella cartografica si presta meglio in combinazione con una cartina per pianificare un percorso o fare misurazioni.

Ciao :si:, Gianluca

PS.: un discreto sito sulle bussole è questo http://www.msmountain.it/varie/attrezzatura/bussola1.html
 
Up per questa discussione
Scusate io ho uno smartphone:)eek: sì ho detto smartphone) che manco uso come telefono ma x tutto il resto dal farne foto a navigare sulla rete a guardare film (ehm ovviamente acquistati da. canali appositi :rofl:) ascoltare musica ecc si da il caso che abbia un ricevitore GPS buono (a livello smartphone) scrivere ecc resiste bene agli urti col coverone in silicone pellicola invisibile nano qualcosa idrooliofobica e alta resistenza ai graffi spaccature (il vetro già di per sé è un gorilla glass 3 quindi) tiene 2schizzi percui con cautela utilizzabile outdoor. Ha un buon GPS per essere uno smartphone, insomma non è un giocattolino, ci metto vicino un buon battery pack per arrivare a un autonomia di almeno 3 giorni..perché non usarlo come navigatore GPS??
Qualcun ne fa un uso simile?
Ovviamente sempre cartina topografica dietro soprattutto se sei per sentieri comunali mal segnalati o vaghi direttamente nei boschi..gli svantaggi rispetto a una bussola sono inferiore resistenza a urti e durata limitata, ma anche i vantaggi non sono pochi.. Ti porti dietro anche una foto videocamera mica da ridere :p Co la pecca che lo zoom ottico è inesistente. Come su quasi tutti gli aggeggi
 
Ultima modifica:
Syrio c'é una sezione GPS dove il tema è stato piuttosto trattato negli scorsi anni, poi si è un po' esaurito forse riesci a ripescare vecchie discussioni.

Io ho usato il telefonino per un periodo, all' epoca (almeno tre anni fa) lo svantaggio maggiore (rispetto al gps) era che in pieno sole non si leggeva lo schermo, all' epoca non c'erano i battery pack (ma per una giornata in modalità aereo la batteria bastava) e che nei boschi fitti e nelle valli profonde non prendeva. Difficoltà ovviamente con freddo o pioggia ad usare il touch.

Comunque dipende da che attività fai e quanto spesso usi il gps...

Quanto alle mappe: su opencycle map (gratuita) ci sono i sentieri di moltissime zone, in quelle più frequentate la rete è praticamente completa.

p.s. comunque non proseguiamo qui che siamo off topic
 
Syrio c'é una sezione GPS dove il tema è stato piuttosto trattato negli scorsi anni, poi si è un po' esaurito forse riesci a ripescare vecchie discussioni.

Io ho usato il telefonino per un periodo, all' epoca (almeno tre anni fa) lo svantaggio maggiore (rispetto al gps) era che in pieno sole non si leggeva lo schermo, all' epoca non c'erano i battery pack (ma per una giornata in modalità aereo la batteria bastava) e che nei boschi fitti e nelle valli profonde non prendeva. Difficoltà ovviamente con freddo o pioggia ad usare il touch.

Comunque dipende da che attività fai e quanto spesso usi il gps...

Quanto alle mappe: su opencycle map (gratuita) ci sono i sentieri di moltissime zone, in quelle più frequentate la rete è praticamente completa.

p.s. comunque non proseguiamo qui che siamo off topic
Si hai ragione la mia era solo in osservazione sul fatto che ormai smartphone di fascia media con un battery pack dietro e protezioni adeguati sia cover che schermi ricoperti di pellicole nano qualvosa, per non scomodare i top di gamma quelli certificati ip68 a alcuni antiurto con certificazioni militari non hanno ormai nulla a che vedere con prodotti anche solo di 5 anni fa. Certo poi bisogna vedere come va il GPS rispetto a un Garmin ma credo che le distanze si stia accorciando.
Inoltre hai con te foto e video camera che fino a 5 anni fa te le sognavi.
Comunque hai ragione chiudiamo OT
 

Discussioni simili



Contenuti correlati

Alto Basso