Lobotomizzati dalle regole della società

le cose vanno fatte cum grano salis. nell'occasione della foto allegata pioveva che Dio la mandava. la ragazza che era con noi stava avendo un principio di ipodermia e, pur sotto l'acqua, complice la copertura del tarp riuscii ad accendere il fuoco. guardate com'era zuppo il poncho del mio compagno d'escursione.
fuoco.jpg

eppure alla fine spuntò la forestale che dopo un formale cazziatone ce lo fece spegnere. e dire che era tutto ma tutto ZUPPO! che dire... IMHO...
 

Marco, buon anno,

allrora, dura lex sed lex, e loro la applicano pedissequamente, e sono così pedissequi che dovendo riassegnarli ad altro corpo li hanno assegnati all Banemerita, insomma ai CC.

Ecco ho detto tutto.:)
 
le cose vanno fatte cum grano salis. nell'occasione della foto allegata pioveva che Dio la mandava. la ragazza che era con noi stava avendo un principio di ipodermia e, pur sotto l'acqua, complice la copertura del tarp riuscii ad accendere il fuoco. guardate com'era zuppo il poncho del mio compagno d'escursione.
Vedi l'allegato 182340
eppure alla fine spuntò la forestale che dopo un formale cazziatone ce lo fece spegnere. e dire che era tutto ma tutto ZUPPO! che dire... IMHO...
Che sfiga! La Forestale che va in giro con la pioggia...

Forse proprio perchè li hanno mandati in missione con quel tempaccio, erano già incazzati di loro che non gli pareva vero poter trovare qualcun altro da cazziare! :biggrin:
 
ci sono regole giuste e regole sbagliate, per le seconde abbiamo tre alternative: o le rispettiamo a malincuore, o non le rispettiamo assumendoci le responsabilità ed anche questo è un nostro diritto che possiamo chiamare "obbiezione di coscienza", la terza via è quella di provare a cambiarla facendo valere i diritti di chi la natura la vuole vivere in un certo modo.
Certo la terza via è la più difficile ma l'unione di tutte le realtà... "avventurose" potrebbe dare dei risultati.
 
grande YARY, era molto tempo che non vedevo uno dei Tuoi imperdibili filmati, io sono sempre con Te !!!:si: e a tal proposito ti faccio notare cosa ho fatto io nel bosco....abusivamente...anche se in una proprietà privata. ricordi la "gazurta"??? eccola....
20161106_103306.jpg
.....ma leggermente modificata....
IMG_20181008_110012.jpg
20161106_103306.jpg
IMG_20181008_110012.jpg
 
Mi sa tanto di giustificazione. Non può essere la vera causa. Impossibile!
Improbabile ma non impossibile, più probabile che sia una giustificazione data dall'interessato per minimizzare l'accaduto...... era solo un fuocherello per due fazzolettini ...... e poi magari era una pira di tre metri, comunque non cambia, senza offesa, la responsabilità dell'accaduto.

Ciao :si:, Gianluca
 
in certi casi forse i fazzolettini e la carta igenica è meglio lasciarli alla natura,a condizione che non sia plasticume di solito si decompone alla prima pioggia.

Certo che è proprio un somaro. Magari era su un tappeto di aghi di pino e magari si è pure andato a denunciare lui
 
Improbabile ma non impossibile, più probabile che sia una giustificazione data dall'interessato per minimizzare l'accaduto...... era solo un fuocherello per due fazzolettini ...... e poi magari era una pira di tre metri, comunque non cambia, senza offesa, la responsabilità dell'accaduto.
Infatti quel che volevo dire è proprio questo. Un piromane preso sul fatto si deve difendere. Da un punto di vista legale un incendio colposo ha una pena ridotta rispetto ad un incendio doloso.
Mi piacciono anche i commenti all'articolo del tipo "deve pagare quel coglione" non rendendosi conto che a credere a lui non avrebbe la pena che si merita.
Bruciare 2 fazzolettini anche con il secco non si provoca un incendio, spero che il giudice non gli creda
 

Contenuti correlati

Alto