L'olio in un giorno

#21
grande piervi, si vede che sei troppo attrezzato! orate alla griglia, quando sbatto io al massimo pane, formaggio, salame e vino!
e io vado ancora a mano! che invidia il vicino con il pneumatico,,,
 

#24
l'ho visto, stavamo pensando di prenderlo per l'anno prox..
Si c'è da fare un pò di considerazioni in merito...tanto per cominciare sull'autonomia rispetto alla batteria che si utilizza...certo se si hanno due macchine si può utilizzare una delle due batterie smontandola all'occorrenza e ricaricandola a casa con un caricabatterie...senza comprarne una da lasciare li ferma per 11 mesi...un altro dubbio che mi è venuto è se una comune batteria da auto possa reggere scariche profonde senza rovinarsi...in alternativa ci sono quelle con il gel adatte allo scopo(vedi Optima)ma li i prezzi salgono un pò...
 
#27
Ciao Mett, ciao Sandro!
Gli elettrici vanno benissimo, invece il pneumatico e' molto piu' leggero, ma l'investimento e' sostanziale.
Una batteria per auto da 60/70 Ampere dura piu' di una giornata di lavoro. Occorre avere l'accortezza di caricare periodicamente la batteria durante l'anno.

[ot]
Mett, la croce del tuo avatar, ha per me qualcosa di famigliare: assomiglia tanto a quella del Monega:biggrin:
[/ot]
 
Ultima modifica:
#32
beh si immaginavo...dicevo per un uso privato,quello li,componibile a piacimento tra motore,prolunghe e un paio di teste tra cui scegliere mi pare di ricordare ci volessero sui 300 euro,più abbordabile per chi lo usa poco...
 
#33
SI RIPARTE!
L'avventura della raccolta, per il contadino, è una fase della vita che ti da gioia.
E' il risultato di un'anno di duro lavoro e grossi investimenti.
Ancora di più quest'anno che si prevede una grossa raccolta a prezzi remunerativi.
Quest'avventura presuppone la mancanza delle altre avventure su pei monti :cry:

Uno dei miei oliveti pronti per la raccolta
OL_598.JPG

OL_599.JPG


Belle e sane le mie bimbe. Quest'anno la mosca si è riposata.... Un poco indietro con la maturazione
OL_600.JPG
 
#40
Ho appena portato le mie olive al frantoio, ma si parla do quantità un pochino più contenute: 243 kg di olive che dovrebbero fruttarmi 25-30 lt d'olio :D (ovviamente per uso unicamente familiare :)).

Delle 40 piante che avevo "in gestione" fino all'anno scorso mio suocero (il proprietario delle piante) ne ha vendute una decina e una ventina le ha date in gestione a terzi che so tengono, mi pare, due terzi del raccolto.

Così a me ne sono rimaste dieci. In effetti, dovendomene occupare completamente a mano (leggasi: potare con cesoie e segaccio e raccogliere con il rastrellino) e considerando che erano in stato di abbandono da svariati lustri e che tutto quel raccolto era veramente troppo per la mia famiglia e che non ho molto tempo da dedicarci, non ho opposto molta resistenza :).

Comunque sono stati giorni intensi (essì!! Nonostante il misero numero di piante, tra la raccolta e la parziale defogliazione manuale, mi ha portato via un totale di due giorni abbondanti). Essendo che le piante che mi sono rimaste erano proprio quelle che non avevo ancora iniziato a potare, ho dovuto prima decespugliare la selva di rovi a terra, e poi, per poter raccogliere le olive ad altezza irraggiungibile, ho dovuto salire sulle piante e segare i rami (questa volta con la mia nuova motosega;)) e buttarli giù per poi raccogliere da terra.

Molte olive sono rimaste sulle piante ma sono comunque molto soddisfatto ... l'anno prossimo pubblicherò anch'io le foto del "mio" "uliveto" (quest'anno era in stato veramente vergognoso:().
 

Contenuti correlati

Alto