Ma....è troppo tardi?

Ciao, sono un nuovo iscritto.

Ho 44 anni, e da un paio d'anni mi è tornato una grande amore per la montagna. Non che prima l'avessi abbandonata, ma dopo un certo numero di cose interessanti fatte da ragazzino (sono salito sul mio primo 4000, la Vincent sul monte Rosa, intorno a 14 o 15 anni) mi sono gradulamente allontanato, complice anche una compagnia di amici molto 'spiaggiari'.

Ho continuato e continuo a fare escurisionismo ma volendo salire un po' di livello (non pretendo la Nord dell'Eiger, ma un po' di roccia/ghiaccio/neve sì...) ho provato ad iscrivermi ad un corso di alpinismo base: alla serata di selezione mi sembrava di essere un nonno, l'età media probabilmente non arrivava a 30 anni! Che sia troppo tardi? Spero di no!

Voi, che dite?
 
Hai fatto bene! Se hai intenzione di legarti è così che bisognerebbe fare, l'età non conta. ognuno di noi ha percorsi di vita diversi ma l'età è solo una delle tante variabili.
 
A quarant'anni il fisico permette ancora praticamente TUTTO, ma il bello è che la testa impedisce di fare cose sconsiderate ...
Come ti hanno già detto: cambia sezione CAI
 
Eeeeee vabbè qua è pieno di vecchi bacucchi... non ascoltarli e vai in pensione!

Scherzo :rofl:

Se non hai grossi acciacchi già stai messo meglio della media dei quarantenni :ka:
 
Come ti ho scritto in un altro post io ho iniziato ad arrampicare a 50 anni e mi hanno preso al corso CAI A2 a 53.. Mai troppo tardi se la passione c'è, è ovvio che poi si tende ad andare con coetanei non per altro ma solo per una questione di fiato. Spesso arrampico con gente di 25/30 e ho in programma dei 3500/4000 con ragazzi di quella età!
 
Ultima modifica:
Grazie a tutti delle risposte! Non mollo di sicuro!
Intanto, per capire un po' meglio com'è il mio rapporto con la verticalità (una volta non avevo alcun problema, ora, dopo anni, non ne sono sicurissimo), mi sono iscritto ad un corso CAI MF1 (ferrate).
 
Troppo tardi non direi assolutamente. , Ovviamente dipende molto dalla forma fisica e mentale. La montagna, e sopratutto l'alpinismo, è sopratutto una questione di testa.
Per pura discussione, e non sono assolutamente da prendere come esempio, ho fatto il corso di alpinismo a 22 anni, ma le più belle ascensioni, tra l'altro alcune parecchio impegnative ( almeno per me ) le ho fatte tra i 35 ed i 45 anni.
 
Beh, mi allineo agli altri commenti.
Io non arrampico (per il momento), però ho cominciato ad andare in montagna (con grande soddisfazione) intorno ai 40, e ci vado tutt'ora.
E vedo un sacco di "vecchietti", che arrampicano oppure vanno in montagna "lenti" come me.
L'età conta poco: è più importante la preparazione fisica e mentale. Con l'età si ha (mediamente) una maggiore consapevolezza delle proprie possibilità, e si va in montagna con giudizio (quello che serve, insomma).
 
Haha, mi son reso conto che ho omesso un particolare: non mi hanno preso! :)
perche' non ti hanno preso? che cosa ti hanno detto? c'era un limite di eta'? ( sarebbe ridicolo, oggi una persona a 40 anni e' praticamente un ragazzino, visto che la speranza di vita sfiora i 100 e che prima degli 80 verosimilmente non vedremo la pensione..)
 
Benvenuto in questo forum
Concordo pienamente con i commenti degli altri. Io ne ho quasi 52 e l'anno scorso ho fatto un corso di survival. Questo inverno qualche tè sulla neve sono andato a farmelo (fuoco rigorosamente acceso con l'acciarino anche se con accendino e diavolina sarebbe stato più comodo) semplicemente perché.... mi sono accorto che prendermi una giornata così mi fa sentire "vivo".
E negarmi queste esperienze perché al corso avrei potuto essere il padre degli altri partecipanti non ha proprio senso.
Forse a causa dell età non sarai in grado di fare scalate più impegnative, ma fai quello che ti senti, quello che senti sia alla tua portata. Cambia CAI (a proposito perché non ti hanno preso?) Cambia corso ma non rinunciare a qualcosa che senti di voler fare solo perché da qualche parte è scritto anno di nascita 19.... e rotti.
Ciao
Luca
 
Beh, vi racconto come è andata a finire....ho cambiato sezione CAI e ho fatto il corso di alpinismo base la primavera scorsa. Gran bell'esperienza, un 4000, molta roccia, nuove amicizie. Mai mollare! :)
Bravo
:)
Quando c'è la salute c'è tutto e se c'è anche la passione non bisogna precludersi nulla, l'età è un dettaglio.
Io ho 50 anni, avrei fiato, gambe, per molti aspetti vent'anni di meno testimoniati dai tempi che posso fare correndo, mai bevuto, fumato, sempre in movimento, insomma neppure mezza di quelle infinite dissennatezze cui si dà tanta gente che poi magari non si prende neppure un raffreddore...

e invece io sempre bersagliato da tutto e di più.
E l'ultima, un'osteoporosi devastante che alla mia età e nella mia gravità becca una persona su centomila ; e sbriciolandomi le ossa rischia di mandarmi in carrozzella alla minima caduta (per non dire addirittura senza neppure la minima botta) già solo nella vita quotidiana, praticamente mettendo fine ad ogni mia velleità.

Avrei voluto anch'io fare un corso di alpinismo ; sognavo di salire prima o poi sul Monte Bianco e penso che ci sarei sicuramente riuscito ; adesso invece ogni singolo passo su un semplice sentiero di montagna sarà sempre e comunque un guadagno. Ed anzi guardando indietro ringrazio di aver almeno "fatto in tempo" a scalare e - preferisco dire - vivere tre "4000".
E' impressionante come possa cambiare la prospettiva di vita, finchè uno non lo prova non potrà mai lontanamente rendersene conto; e altrettanto impressionanti le infinite sfumature e intensità che può assumere quel "mai mollare" quando è la corda cui aggrapparsi anziché quella del "game over" a cui in certi attimi verrebbe invece voglia di impiccarsi.

Ciao.
 
Ultima modifica:
Penso che il 90% di tutto sia la tenuta fisica, c'è chi ce l'ha pure dopo i 60, quindi direi che non è affatto tardi. Mi piacerebbe poter dire lo stesso di me.
 

Alto Basso