Machete, Kukri o Parang o Bolo

Giungla non ho esperienza :biggrin: anche se il machete penso sia la soluzione migliore visto che è stato concepito in questo genere di ambiente, una lama lunga, tagliente e flessibile adatta a vegetazione di carattere erboso, stesso si può dire anche per parang e bolo nelle versioni particolarmente slanciate che assolvono alle stesse funzioni (poi personalmente ho visto moltissime tipologie di bolo e parang, lunghi, corti, spessi, sottili, tozzi , ... mentre il machete più o meno ha sempre quello stampo). Da me, per le giungle prealpine di rovi, spine e piante la roncola difficilmente si batte, soprattutto per passaggi dove sono presenti sterpaglie e rovi perché il becco non li fa scivolare via mentre li tagli e inoltre puoi tagliare anche a tirare sempre per la presenza del becco!
Devo però confessare che in posti chiusi da pianticelle di varia dimensione e relativamente pochi rovi mi sono trovato bene con un parang di medie dimensioni e non troppo sottile come acciaio!
Discorso diverso per il kukri: secondo me quello tradizionale nepalese (lungo, spesso 8-10 mm, pesante ...) è quasi inutile, su legna grossa rimbalza a causa del bisello troppo basso in relazione allo spessore, per pulire taglia ok ma dopo 5 minuti sei stanco e ha una tale inerzia da farti fare due giri su te stesso :rofl:, buono per il batoning forse.. quelli moderni bisellati full flat e con spessori più moderati invece sono delle bestie, cattivissimi su legno e vegetazione una volta che capisci come gestirli per via della forma particolare della lama.
In sintesi devi valutare la "giungla" che hai intenzione di affontare, per vegetazione fitta ed erbosa o comunque morbida è preferibile una lama tipo machete, per vegetazione più rada ma legnosa meglio qualcosa con più massa battente..
 
Machete all the way. Machete ,usato i due continenti diversi mi sono trovato benissimo. Kukri ,Parang e Bolo usati in modo superficiale per il semplice motivo che mo mi ci trovo bene; ma, no toglie il fatto che sono strumenti ottimi.
 
Ormai ogni volta che leggo il nome kukri nel titolo della discussione mi viene un attacco d'ansia... comunque, scherzi a parte, direi machete, anche se l'unica "giungla" in cui sono stato è la macchia appenninica dove, come già detto giustamente, la roncola ha il suo habitat.
 
situazione personale: c'e' un punto di un canale vicinissimo ai colli euganei e ad un terreno incolto. anzi, veramente nella mia zona di posti come questi e' pieno.

nel giro di 50 m mi trovo ad avere piante erbacee alte morbide (incolto), canneto e arbusti (argine) e rami spessi (terreno pre collinare).

se io volessi un coso unico, cosa dovrei usare? premessa: nel canale non ci sono adatte al surf, quindi niente telefonata al colonnello kilgore...
 
A parte gli scherzi, imho, è già sto detto mille volte.
Volete sapere qual'è l'attrezzo migliore da usare in quel luogo su quel tipo di vegetazione? La risposta, senza troppi patemi di possibili contraddizioni sensate, è :
Quello che usano i nativi del luogo.


Il kukri arriva a pesare fino a in kilo, con spessori importanti, e peso non indifferente. È un più un grosso attrezzo da lavoro piuttosto che un machete puro da utilizzare di slancio e per lunghi periodi, la sua catalogazione come machete da parte di molte aziende, come cold Steel, è più una rivisitazione delle geometrie..
Vale quasi lo stesso per il parang, che resta però più vicino ad un uso machete.
A seconda del luogo troverai lo strumento più adatto.
Per farsi largo tra il tipo di vegetazione italiana, nulla batte la roncola.
Se ti trovi nel fitto della giungla amazzonica, è facile che un machete classico sia la scelta migliore.
Se vuoi sfoltire il bush africano, fa come i nativi e usa un machete di tipo panga.
Tutto imho...
 
vegetazione tipo jungla ?
situazione personale: c'e' un punto di un canale vicinissimo ai colli euganei e ad un terreno incolto. anzi, veramente nella mia zona di posti come questi e' pieno.

nel giro di 50 m mi trovo ad avere piante erbacee alte morbide (incolto), canneto e arbusti (argine) e rami spessi (terreno pre collinare).

se io volessi un coso unico, cosa dovrei usare? premessa: nel canale non ci sono adatte al surf, quindi niente telefonata al colonnello kilgore...
questo :)
http://www.flli-rinaldi.it/portfolio-item/art-135-machete/
 
io lo uso per i lavori di casa, nel senso che lo uso per sramare e tagliari i rami dopo potatura e pre-cippatrice. Ha solo 2 difetti :
1- è " un po' " vistoso da portare in giro
2- pesaaaaaaaa
però è na bestia, e sentissi come canta bene l'acciaio. Se lo prendi, fatti dare anche il fodero ( è a parte )
 
tecnicamente qual'è la differenza fra questi 4 strumenti? ovvero da cosa si differenzia un machete da un kukri o da un bolo ad esempio?????
visto che siete tutti in ferie ho provato a rispondermi da solo......:rofl:
da come ho capito la differenza tra questi strumenti è solamente un fatto di provenienza geografica e forse in minor parte dovuta alle caratteristiche tecniche dell'attrezzo stesso........
E comunque se differenza c'è è molto labile e precaria......

uno dei siti dove ho trovato info più chiare è il sottostante:
http://www.coltellimilitari.it/coltello-machete/

oppure qui, alla voce "machete"
http://www.tuttocoltelli.it/GlossColtelli.htm


ditemi voi se sbaglio o se ci sono concetti da aggiungere.:si:
 
Ultima modifica:

Discussioni simili



Contenuti correlati

Alto Basso