Recensione Manuale del trekking

uhm...sono tentato, ma ho paura che sia una copia di altri manuali...il discorso è che dopo un pò le nozioni sono sempre quelle...

io ho il "grande libro della montagna"...molto bello ed esaustivo ma soprattutto per quanto riguarda l'alpinismo...poco trekking..

poi ho il manuale di sopravvivenza di xavier maniguet..
il manuale del trapper e le attività del trapper..

OGA, pensi che questo libro possa essere più completo?
 
mah se posso dire la mia per quanto riguarda il trekking, io non vedo l'utilità di un manuale..

una volta che hai imparato a sistemarti lo zaino, cosa metterci dentro, a razionalizzare le risorse acqua/cibo, a vestirti adeguatamente, sei aposto..

sono informazioni che trovi facilmente e non mi pare serva un manuale.
 
Penso che i libri non sono mai troppi :D
Dall'esperienza di alcuni personaggi si imparano molti trucchetti che difficilmente trovi o ne senti parlare...
 
Sono d'accordo con AndreaDB, in questi ambiti la preparazione non è mai troppa anche se l'esperienza sul campo resta sempre al primo posto, ma senza una buona dose di conoscenze, la prima esperienza potrebbe anche essere l'ultima...non raramente a causa di grossolani errori qualcuno ha passato brutti momenti!
La non conoscenza è letale quanto un attrezzatura scadente!

Mot@ba ha scritto:
Ho 2 pagine del manuale in pdf come faccio a postarvele?
Le hai prese in rete?
 
Ho questo libro; credo che sia un buon manuale, in particolar modo utile a chi, come me, sta passando dall'escursionismo al trekking.
 
concordo per il fatto che i libri non sono mai troppi, tuttavia privilegio di più il fatto che una pratica sul campo sia la migliore. Naturalmente devono essere esperienze graduali, poi ovviamente si impara dagli errori...e comunque i video postati su avventurosamente danno una bella marcia in più :D
 
ho trovato il libro di karen berger!bello e mi sembra ben fatto! la pratica è un altra cosa, ma gli input datida questo manuale mi sembrano preziosi comunque.
 
Ciao a tutti.
Concordo che i libri (ed i video) sono una grande risorsa, e non solo per l'escursionismo.
Non definitemi di parte ma una buona dose di quello che so l'ho imparato (e poi messo in partica) sul manuali militari americani. Certa,mente adattandone il contenuto alla nostra realtà e latitudine.
Altra fonte eccezionale di conoscenzae sono i manuali scouts. E non sto scherzando.
Ricordo che ai tempi in cui era giovane esploratore vi era un manuale che descriveva anche come fare la tracheotomia. Ed il manuale era destinato a ragazzi di 12-14 anni!!!
Ciao
Nino
 

Discussioni simili


Contenuti correlati

Alto