Manutenzione Lama : Affilatura e utilizzo olio

Salve ragazzi vorrei sapere quale è una buona procedura di manutenzione di un coltello con acciaio al carbonio.
Vorrei se possibile, essere guidato nell'acquisto di una buona pietra affilatrice, capire la differenza tra l'affilatura fina e grossa e quindi capire quale pietra con quali numero di grani acquistare. (avevo letto tipo che con un numero bassi di grani si aveva un affilatura grossa che taglia bene materiale fibroso, e quindi per esempio non da quell'effetto rasoio sui peli,viceversa quella fine)
E se avete un buon sito/manuale per apprendere quello che c'è da apprendere sul come affilare.

Infine se non è troppo, sapere come funziona con l'olio, quale va messo sulla lama perché?
Ho visto inoltre che ci sono quelli per lubrificare la pietra stessa..
Insomma ho il vuoto totale e vorrei sapere da qualcuno in linea generale o tecnicamente se volete, come funziona un po tutto..
 
Per l'affilatura ti rimando ai vari topic aperti sul forum, in linea di massima il mio suggerimento è dotarsi di una pietra a doppia faccia da ferramenta del costo circa di €8 e di uno o due vecchi coltelli da cucina a lama piana e li sperimentare seguendo i video che trovi anche qui sul forum. Poi puoi passare a pietre più o meno raffinate ed allo stropping, si può anche fare qualche prova con un acciaino. Detto questo l'olio non è obbligatorio, ma se devi tenerli a lungo a riposo, usare dell'olmo di vaselina ad uso enologico è la cosa migliore, poi ovviamente c'è ne sono di vario genere a seconda dei gusti, puoi usare anche l'olio di oliva che però irancidisce, ma se non usi le lame sugli alimenti non importa e comunque basta lavarle prima.
 
Per la manutenzione dei miei coltelli al carbonio, mi limito a lavarli tornato da un escursione, con un panno, acqua, e normalissimo sapone. Li asciugo molto bene, prima con panno asciutto e poi con Scottex, e dopo metto un poco di olio di vaselina. Nient'altro, quasi mai avuto problemi. Se vedo qualche puntino di ruggine, passo con carta vetrata molto fine.
Per l'affilatura, ho un pò di pietre, ho una mola, ho un rullo con nastro, ma mi ritrovo praticamente sempre ad affilare con una DC4. La trovo molto comoda, e tenendola davanti la faccia riesco a tenere molto controllato l'angolo di affilatura, i risultati mi soddisfano per cui non cambio, al max un domani mi prendo una DC5...
Per l'olio da mettere, se ti riferisci a quello da usare con le pietre, io uso l'olio di vaselina, credo che acquistare un olio dedicato, sia una spesa inutile, specialmente all'inizio (ma anche dopo)


Ho visto inoltre che ci sono quelli per lubrificare la pietra stessa..
Giusto per chiarezza, ma qui forse mi tiro addosso il dissenso di molti, non esistono pietre ad olio e pietre ad acqua, piuttosto pietre a secco (Diamond, ceramica etc), e pietre che vanno lubrificate.
Quelle che lavorano lubrificate, possono esserlo sia con olio, qualunque olio, oppure ad acqua, e meglio continuare a lubrificarle con lo stesso prodotto una volta che si è scelto quale...
:)

Non credo a chi dice che una pietra è ad olio e non ad acqua, dai su.... :)
 
Ultima modifica:
Per l'affilatura ti rimando ai vari topic aperti sul forum, in linea di massima il mio suggerimento è dotarsi di una pietra a doppia faccia da ferramenta del costo circa di €8 e di uno o due vecchi coltelli da cucina a lama piana e li sperimentare seguendo i video che trovi anche qui sul forum. Poi puoi passare a pietre più o meno raffinate ed allo stropping, si può anche fare qualche prova con un acciaino. Detto questo l'olio non è obbligatorio, ma se devi tenerli a lungo a riposo, usare dell'olmo di vaselina ad uso enologico è la cosa migliore, poi ovviamente c'è ne sono di vario genere a seconda dei gusti, puoi usare anche l'olio di oliva che però irancidisce, ma se non usi le lame sugli alimenti non importa e comunque basta lavarle prima.
Ottima idea per fare pratica!
Va bene anche un mora invece che un coltello da cucina?
 
Per la manutenzione dei miei coltelli al carbonio, mi limito a lavarli tornato da un escursione, con un panno, acqua, e normalissimo sapone. Li asciugo molto bene, prima con panno asciutto e poi con Scottex, e dopo metto un poco di olio di vaselina. Nient'altro, quasi mai avuto problemi. Se vedo qualche puntino di ruggine, passo con carta vetrata molto fine.
Per l'affilatura, ho un pò di pietre, ho una mola, ho un rullo con nastro, ma mi ritrovo praticamente sempre ad affilare con una DC4. La trovo molto comoda, e tenendola davanti la faccia riesco a tenere molto controllato l'angolo di affilatura, i risultati mi soddisfano per cui non cambio, al max un domani mi prendo una DC5...
Per l'olio da mettere, se ti riferisci a quello da usare con le pietre, io uso l'olio di vaselina, credo che acquistare un olio dedicato, sia una spesa inutile, specialmente all'inizio (ma anche dopo)




Giusto per chiarezza, ma qui forse mi tiro addosso il dissenso di molti, non esistono pietre ad olio e pietre ad acqua, piuttosto pietre a secco (Diamond, ceramica etc), e pietre che vanno lubrificate.
Quelle che lavorano lubrificate, possono esserlo sia con olio, qualunque olio, oppure ad acqua, e meglio continuare a lubrificarle con lo stesso prodotto una volta che si è scelto quale...
:)

Non credo a chi dice che una pietra è ad olio e non ad acqua, dai su.... :)
Grazie mille !
 
Mora minima spesa massima resa!!:si:
E dopo una bella pulita e in caso affilatura,io ci spennello sopra uno stratino di olio di vaselina
Per fare pratica andrò dal ferramenta a prendere olio e pietra.
P.S Ho leggermente scheggiato il filo per il contatto con una roccia durante del batoning, a breve posto una foto, per sistemare basta riaffilare?
 
Eh sì.
Oddio io le mie pietre giapponesi o di corindone che dir si voglia, le tengo direttamente in acqua sempre chè aspettare 10' da quando ho deciso di dare una passata è troppo x i miei tempi :(
 
Eh sì.
Oddio io le mie pietre giapponesi o di corindone che dir si voglia, le tengo direttamente in acqua sempre chè aspettare 10' da quando ho deciso di dare una passata è troppo x i miei tempi :(
10 minuti immerse prima di lavorare?
Avevo letto finché non fan piu bolle e hanno assorbito l'acqua necessaria
 
Credo che cmq le pietre poco porose (es le naturali) vadano meglio ad olio.
Perchè non assorbono e l olio tende a rimanere di più
 

Discussioni simili



Alto Basso