Manutenzione lama in acciaio al carbonio... aiuto !

Intendi quella in tubetto (stile dentifricio) che serve per pulire e lucidare le scarpe ?

Devo usare un pezzo di stoffa per stendere il prodotto ?

Grazie
Proprio quella; ma non serve per pulire (prima si pulisce e poi la si dà e secondariamente, lucida) serve per ammorbidire e impermeabilizzare il cuoio senza renderlo untuoso e fetente. Personalmente, ne spalmo con le dita una discreta quantità premendola sul cuoio, aiutato anche dal calore delle dita che sfregano, la cera (che poi, è una miscela di cose fatte apposta per il cuoio), penetra più in profondità. Quando è asciutta (almeno dopo una mezzoretta, meglio un' ora o più) allora è conveniente spazzolarla con una spazzola e dopo, dargli di straccio (se vuoi una superfice più lucida). L' interno del fodero, dita zozze :lol: e con un vecchio spazzolino da denti e poi con lo straccio (meglio se bianco così vedi quando è tolta la maggior parte della cera superficiale dal colore lasciato sulla stoffa). L' operazione si ripete fino a quando ti sembra il caso e poi sarebbe da ripetere ogni tanto se vuoi che il tuo fodero in cuoio duri "una vita" ;)

P.S. pardon, leggo ora che parlavi del manico in cuoio; bè, è la stessa cosa.
 
A me avevano detto che per la manutenzione della lama di un coltello bastava un filo di olio di vasellina(va bene anche l'olio per le armi).L'importante è non lasciare il coltello dentro il fodero perchè il tannino del cuoio rovina la lama(ovviamente penso sia un processo lento).Quando ho comprato il ka-bar la lama era protetta da un involucro di cartone,oliato al suo interno_Oggi,dopo 3 anni,io adotto sempre questa soluzione.il mio "coltellaio" di fiducia mi ha confermato la veridicità della cosa.Effettivamente,per ora, la lama non ha subito danni significativi.
 
quindi ricapitolando:

Manutenzione Lama Carbonio:

  • Prodotto Specifico per lame al carbonio
  • Olio di vasellina enologico
  • Non lasciare il coltello nel fodero (se in cuoio) per azione corrosiva del tannino
Manutenzione Fodero in Cuoio:

  • Grasso per scarpe in cuoio
  • Spazzola e panno
Sono questi i metodi più quotati e "scientificamente" più validati?
Sarebbe carino, una volta sicuri di aver ottenuto, mediante varie ricerche, le soluzioni più appropriate e accreditate, fare delle mini guide in PDF e metterle in una sezione apposita, così uno potrebbe andarle a cercare li senza dover leggere magari 10 pagine di discussioni, che a volte risultano un pò confusionarie :p (se poi si vogliono leggere le 10 pagine per farsi 4 risate o vedere ogni singolo intervento è un'altra cosa ;) )
 
Ultima modifica:
quindi ricapitolando:

Manutenzione Lama Carbonio:

  • Prodotto Specifico per lame al carbonio
  • Olio di vasellina enologico
  • Non lasciare il coltello nel fodero (se in cuoio) per azione corrosiva del tannino
Manutenzione Fodero in Cuoio:

  • Grasso per scarpe in cuoio
  • Spazzola e panno
Sono questi i metodi più quotati e "scientificamente" più validati?
Sarebbe carino, una volta sicuri di aver ottenuto, mediante varie ricerche, le soluzioni più appropriate e accreditate, fare delle mini guide in PDF e metterle in una sezione apposita, così uno potrebbe andarle a cercare li senza dover leggere magari 10 pagine di discussioni, che a volte risultano un pò confusionario :p (se poi si vogliono leggere le 10 pagine per farsi 4 risate o vedere ogni singolo intervente è un'altra cosa ;) )
Beh io non sto leggendo tutto perché non è una cosa che mi interessi particolarmente ma se arrivate a una conclusione "definitiva" qualcuno di buona volontà può ricapitolare tutte le informazioni, scriverle "bene", postarla qui in modo che gli altri confermino che è tutto giusto, e aggiungere un articolo al nostro manuale wiki ;)
 
perchè sto manuale wiki mi giunge nuovo??? spetta che cerco un pochino nel forum che forse mi sono perso alcuni pezzi :p

(seconda parte)

beh si, si potrebbe anche fare così! :D
 
Per l'Outcast, che ovviamente non uso anche per gli alimenti, pulisco bene con WD-40 e ne lascio un pochino sopra.

Per quanto riguarda gli altri due, sul Victorinox non metto niente, idem per il TAK-1 (D2), lo pulisco e lo asciugo perfettamente.
 
Sono questi i metodi più quotati e "scientificamente" più validati? Sarebbe carino, una volta sicuri di aver ottenuto, mediante varie ricerche, le soluzioni più appropriate e accreditate, fare delle mini guide in PDF e metterle in una sezione apposita, così uno potrebbe andarle a cercare li senza dover leggere magari 10 pagine di discussioni, che a volte risultano un pò confusionario (se poi si vogliono leggere le 10 pagine per farsi 4 risate o vedere ogni singolo intervente è un'altra cosa )
ottima idea!:si:
 
Avevo un fodero immacolato (camillus Pilot) e avuto più volte ila tentazione di ingrassarlo.
Tentato pure da una crema mani che avesse meno "controindicazioni" possibili. Dopo tanti tentennamenti: una ingrassata leggera (con grasso EI) anche sul manico del coltello.Si è assorbita subito e son tranquillo.
Vi chiedo se sia il caso di ingrassare il fodero anche sul retro parte grezza porosa?
 
Vi chiedo se sia il caso di ingrassare il fodero anche sul retro parte grezza porosa?
Dipende: quella parte solitamente rimane impiastrata se cosparsa di grasso, poichè ha un assorbimento più lento, essendo "pelosa". Però, se fosse l'unico modo per ingrassare quel lato del fodero, farei prima una prova in un angolo (magari nascosto, come all'interno del passante), per valutare il grado di assorbimento, e in base a questo decidere se ingrassare tutta la superficie oppure no.
 
Ciao a tutti,
Per la lama in carbonio sconsiglio di utilizzarlo per alimenti come : limoni, mela pomodoro....sono alimenti ossidanti.
Come ad esempio tagliare rami verdi ecc....se non si pulisce immediatamente rimangono delle macchie sulla lama.
Io passo un panno imbevuto con olio specifico ed ogni tanto uso la pasta verde in uno stop in cuoio.

Per il cuoio basta ogni tanto passare l'olio di piede di bue più comunemente chiamato Neat foot oil....lo protegge contro l'invecchiamento. Poi necessità passare delle creme a base di cera d'api oppure degli impermealizzandi della eco-flo. Cmq ogni tanto va lavato con sapone per cuoio. Sono prodotti utilizzati sopratutto per le selle di chi fà equitazione. il Grasso è un prodotto superato.
 
Le macchie sui coltelli carboniosi sono, eventualmente, solo antiestetiche ma nulla di che.

Sono ossidazioni passive che non pregiudicano la qualità della lama.
Alcuni fanno volontarimente delle passivazioni sulle proprie lame carboniose (un classico: Opinel carbon + Coca Cola).

Poi, se ci si stanca, con carteggiature a varie grane si può ritornare al classico metallo lucido.
 
salute ,mai fatto niente di sopra citato a nessuno dei miei coltelli ne quelli comprati ne quelli fatti da me (forse ho solo fortuna ) se non lavarli e asciugarli ,per i foderi o manici in cuoio uso la cara vecchia sugna fatta in casa ,la uso anche per gli scarponi da lavoro e non ho mai avuto problemi
 
ciao a tutti ... mi sta salendo un po' la scimmia del ka-bar mark 1 con manico in cuoio . dal lato estetico mi piace molto, anche se preferirei la lama non rivestita. Ma quel che mi rende perplesso è : come prosegue la lama nel manico ? se si guarda qualche immagine, al termine del manico c'è un pomolo e sembra che la " coda " della lama arrivi ad innestarsi in questo pomolo. Inoltre c'è anche una specie di spinotto trasversale. Sembrerebbe che il pomolo stia attacato alla lama grazie a questo spinotto . Ora...non vorrei dire.... ma in questo caso l'unione manico-lama è salda in funzione delle condizioni del manico in cuoio, quindi risentirebbe di umidità , temperatura... insomma : potrebbe in certe condizioni essere una giunzione deboluccia, con un minimo di gioco che faciliterebbe la rottura in un uso critico. Inoltre... che spessore avrà la lama mentre attraversa- nascosta- il manico ? avevo un bellissimo fox vagamente simile a questo coltello. mi si è rotto in uso un po' gravoso e nel punto rottura ho scoperto che la lama, nel manico, aveva un restringimento che non ha certo fatto bene alla solidità del coltello....
 

Discussioni simili



Alto Basso