[Materassini isolanti] dov'è la fregatura?

Ho visto che ci sono già parecchie discussioni sui materassini e sul rapporto PREZZO vs R-VALUE, ma volevo dirvi che ne ho trovato uno che mi pare fuori dagli schemi:
"Sea To Summit Stuoia Camp Self". R-value 4 per soli 60 euro circa.
https://www.trekkinn.com/montagna/sea-to-summit-stuoia-camp-self/136394678/p

Fatto confronti (prezzo, dimensioni, r-value) su vari siti tra cui amazon e... pare proprio così.
Ma siccome io ben so che nessuno regala niente, chiedo: dov'è la fregatura?
Forse costa poco perchè pesa di più? 780 gr.
Tutto qui il motivo?
Vuoi fiutate altro?

Altra cosa: leggo che qui c'è chi decanta i materassini ccf del decathlon , intendete quello sottile da 5 euro? 2 di quelli funzionano bene?
Io ne ho già 1 di quello sottile con un lato alluminato che si arrotola e anche uno che si piega (ma quello da 14 euro non alluminato, non quello termico).
Sono leggerissimi.
Per fare una nottata di prova invernale può bastare? Se poi sopravvivo :D e mi piace, spendo anche dei soldi... (ho già parecchi esperienza di bivacchi attorno ai 8-10 °C, col famoso materassino decathlon giallo e grigio tubolare).
 
Costa meno perché è un autogonfiante e pesa 8 etti. La battaglia commerciale dei materassi ormai è sui gonfiabili leggeri. Ma per questo prezzo, se ti bastano 4 cm di spessore e non sei un fan dell'ultralight , è un ottima scelta.
 
Il ccf ha due difetti : volume, e confort pari a 0 , dalla sua ha solo prezzo\leggerezza.

Poi dipende che fai e quanto sei adattativo, ho dormito in libera anche più di una settimana con lo z lite come stuoia (fino a un paio di gradi sono arrivato, mettendo sotto la schiena la giacca o piegandolo in due...) .

Avevo valutato pure io quello che hai lincato, ma pesa tre etti in più della z lite , quindi ho comprato quello ad aria, alla fine ci ballano 50 euro di differenza, non cambio materassini sacchi e tende tutti i giorni .

Son passato a quello ad aria per diminuire il volume e per avere un po di confort in più , fin che sono una due notti ok, ma quando inizi ad arrivare alla settimana diventa pesante !


Se hai già quello tubolare, abbinalo alla stuoia, il valore R si somma tra i materassini.
Questa è una tabella che dovrebbe essere di riferimento per le temperature R

R-Value-Temperature-Chart-Celcius-Fahrenheit-.png
 
Confermo quanto ti hanno già detto:
- costa poco perché è più pesante e più sottile dei gonfiabili
- visto ciò che hai a casa, ti conviene uscire con gonfiabile del Deca (R-value 1.6) + stuoino a fisarmonica del Deca (R-value 2.1, se ricordo giusto).
Sovrapponendoli arrivi allo stesso isolamento senza spendere un soldo!
 
Sì, come dicevo sono abbastanza navigato riguardo i bivacchi non gelidi, ma adesso con un gruppetto di amici si prevede un'uscita invernale e... boh... non so se sarà un evento unico o se poi lo farò spesso.
Quindi pensavo anch'io di provare con ciò che ho già: il gonfiabile giallo/grigio del decathlon per la comodità, con sopra anche la stuoia in schiuma per l'isolamento.

Certo che sono un fan dell'ultralight, ma sono anche un fan dei soldi :D
Se poi farò altri bivacchi invernali allora prenderò un ultralight da 100 e più euro.

Interessante la tabella di @GRM
--- ---

gonfiabile del Deca (R-value 1.6) + stuoino a fisarmonica del Deca (R-value 2.1, se ricordo giusto).
Esatto. Complimenti per la memoria
--- ---

E anche una coperta isotermica da 2 euro e pochi grammi, non guasta mai :D (a parte la condensa)
 
Ultima modifica:
In effetti, il prezzo è davvero buono!
Considerato il valore R di 4,2 ed il fatto di essere un autogonfiante, come ingombri e peso non è affatto male e, tutto sommato, non è male nemmeno confrontandolo con i gonfiabili.
Ad esempio, dello stesso marchio, l'Ultralight Insulated Air è un gonfiabile che pesa solo 480g (quindi 3 etti in meno) e da sgonfio ha un ingombro leggermente inferiore (10x23cm contro 15,5x26cm del camp) ma in compenso ha un R di 3,1, quindi ben inferiore.
E' forse un po' sottile, ma essendo un autogonfiante ha dentro della schiuma e quindi, anche se meno spesso di un gonfiabile, credo sia comunque abbastanza comodo.
 
Ricapitolo pro e contro dell'autogonfiante "Camp" rispetto al gonfiabile "UL insulated"

- Spessore: 3.8 cm vs 5 cm
- Peso: 780 cm vs 480 grammi
- Isolamento: 4.2 vs 3.1 R-value (qui vince l'autogonfiante)
- Ingombro: 4.9 litri contro 1.8 litri

Personalmente mi crea più disagio il volume di 3 litri superiore al gonfiabile rispetto ai 3 etti in più, perché faccio il possibile per fare le mie uscite con un 40 litri senza cose appese fuori, e 3 litri in più per me sono molti.
Per chi va invece in giro con un 60-70 litri ed ha budget limitato (ad esempio io stesso quando ero all'università), può invece essere una scelta interessante, scelta comunque da valutare rispetto alla coppia gonfiabile + stuoino a "fisarmonica", che offre forse maggior versatilità.
 
- Ingombro: 4.9 litri contro 1.8 litri
vero, ma occhio a questo confronto, perché può portare a sovrastimare la differenza.
In termini matematici il calcolo del volume è correttissimo, però ai fini del maneggio del "fagotto" potrebbe sembrare che l'autogonfiante abbia misure ben più che doppie rispetto al gonfiabile, mentre così non è.
In pratica l'autogonfiante è il 50% più largo mentre è molto leggermente più alto e quando lo maneggi, in concreto, non hai la percezione di una differenza abissale.
Secondo me la vera differenza evidente è il peso, mentre le dimensioni sono una differenza che, seppure apprezzabile, è ben meno marcata (anche se in termini di volume è enorme!)
 
Ultima modifica:
Corso di Orientamento
Alto Basso