Recensione Maya sticks fatwood

Discussione in 'Fuoco' iniziata da Ale.M, 17 Febbraio 2017.

Tag (etichette):
  1. Ale.M

    Ale.M

    Dal:
    13 Ottobre 2015
    Località:
    Milano
    Ciao a tutti ho preso per curiosita su amazon questi Maya Sticks che niente non sono che fatwood.
    Ne ho preso un piccolo pezzetto e non appena ha preso un poco di fuoco dall accendino ha preso come benzina!
    Il colore è rosso-bruno intenso e direi che è sul 60-75 percento di resina, in alcuni punti anche di più.
    6 euro spedito con prime assieme a un ordine di piu di 19€ x 8-9 bastoncini sui 20 cm larghi 1-2 cm....
    Per un fuocherello secondo me basta un pezzetto come un fiammifero o poco piú!:woot::biggrin:
     

    A fabtr9 piace questo elemento.
  2. olasvadas

    olasvadas

    Dal:
    8 Febbraio 2011
    Località:
    Milano
    Nome:
    Stefano
    E devi vedere come lavora con il Firesteel.
     
    A fabtr9, Viandante e Ale.M piace questo elemento.
  3. Ale.M

    Ale.M

    Dal:
    13 Ottobre 2015
    Località:
    Milano
    @olasvadas non ho ancora provato ma ho gia visto tanti video sul tubo e prende che è una meraviglia se sfregato col dorso del coltello/piastrina, domenica lo provo con il firesteel!
     
    A fabtr9 piace questo elemento.
  4. olasvadas

    olasvadas

    Dal:
    8 Febbraio 2011
    Località:
    Milano
    Nome:
    Stefano
    è da tanto che li conosco almeno una 15na di anni, forse 20, ce li ho mai avuto tempo di provarli, stagionano in una scatola stagna. Ma l'ho visto fare e prendere fuoco anche da bagnati.
     
  5. Ale.M

    Ale.M

    Dal:
    13 Ottobre 2015
    Località:
    Milano
    Ho provato a fare un po di "polvere" con il cima, piu si fa fine piu è facile da far prendere fuoco.
    ps: NON ripeto NON usate il filo per raschiare e fare la polvere, lo rovinerete alla velocità della luce, mille volte meglio usare la stessa tecnica per fare i feather sticks ovvero filo a 30 gradi e andare sempre verso l'estremità opposta alla mano, in modo da creare i ricci e poi toglierli. (Come in foto)
    [​IMG]
     
    Ultima modifica: 2 Marzo 2017
  6. fabtr9

    fabtr9

    Dal:
    20 Novembre 2015
    Località:
    roma
    Nome:
    Fabio
    ciao secondo voi è possibile produrre qualcosa di simile "homemade", che ne so, pensavo prendendo dei bastoncini e immergerli in qualche sostanza tipo olio???? funziona secondo voi???
     
  7. Ale.M

    Ale.M

    Dal:
    13 Ottobre 2015
    Località:
    Milano
    Secondo me devi trovare/comprare la resina di pino scaldare una scatoletta di metallo con dentro la resina che si scioglierà e immergere i bastoncini... Però secondo me fai prima a comprarli costano 5€ e sono tanti..
     
    A fabtr9 piace questo elemento.
  8. henri

    henri

    Dal:
    13 Marzo 2013
    Località:
    Predappio
    Nome:
    enrico
    Puoi trovare fatwood in natura, tagliando i rami secchi che si trovano, ancora attaccati al tronco degli alberi di pino; normalmente i primi centimetri, vicino al tronco, sono talmente impregnati di resina che diventano color ambra.
    Per ringraziare l'albero che ti "dona" questa risorsa, taglia il ramo secco, con un seghetto pulito e non proprio a filo del tronco, se tagli appena dove il ramo si assottiglia (circa uno o due cm. dal tronco) la pianta non ne patirà.
    Quando hai il tuo pezzetto di ramo impregnato di resina, puoi splittarlo in piccoli pezzi per ricavarne dei maya stick fatti in casa, ma non per questo meno efficaci di quelli "commerciali".
     
    A Scala, BuDD, fabtr9 e 4 altri utenti piace questo elemento.
  9. olasvadas

    olasvadas

    Dal:
    8 Febbraio 2011
    Località:
    Milano
    Nome:
    Stefano
    Ecco, sì

    E anche Henry ti ha dato un bel suggerimento.

    Comunque i Maya sticks e la Maya dust sono di un'efficacia notevole, sembra in certi punti che lo stick sia più resina che fibra legnosa.
     
    A fabtr9 piace questo elemento.
  10. fabtr9

    fabtr9

    Dal:
    20 Novembre 2015
    Località:
    roma
    Nome:
    Fabio
    Ciao Ale Henry e Stefano e grazie per le risposte......
    si ho visto che costano una inezia e da come ho capito sono molto efficienti...era solo curiosità la mia.... comunque proverò sia ad acquistarli che a "produrli" secondo i vostri preziosi suggerimenti.....
    :si:
    ps quante cose si imparano in questo forum.....
     
    A henri e Ale.M piace questo messaggio.
  11. henri

    henri

    Dal:
    13 Marzo 2013
    Località:
    Predappio
    Nome:
    enrico
    Il bello di produrli è che te li puoi procurare in ambiente, quando servono, anche se li hai dimenticati a casa.
    Molto bushcraft.
     
    A BuDD e fabtr9 piace questo messaggio.
  12. corey82

    corey82

    Dal:
    18 Marzo 2016
    Località:
    ponteranica, bergamo
    Nome:
    marcello
    Riapro questa discussione perche ho un consiglio da chiedere.
    Vorrei fare anche io questi stick ma partirei da pezzi di resina presa direttamente da un abete vicino casa.
    Secondo voi come sciolgo la resina per fare delle barrette da portarmi per accendere il fuoco?
     
    A GreenGabri piace questo elemento.
  13. olasvadas

    olasvadas

    Dal:
    8 Febbraio 2011
    Località:
    Milano
    Nome:
    Stefano
    Trovo ammirevole lo sforzo, lo dico senza ironia o sarcasmo, MA attenzione, il pino ocote è un pino particolare, ossia è geneticamente iper-resinoso ( Ma non modificato)
    Suggerisco l'acquisto degli sticks e poi potete fare le prove con la resina.
    E comunque postate i risultati e fate raffronti e reportage delle vostre esperienze.
     
    A Ale.M piace questo elemento.
  14. Ale.M

    Ale.M

    Dal:
    13 Ottobre 2015
    Località:
    Milano
    @corey82 metti dei pezzi di legno e la resina in una scatoletta di metallo tipo "tabacco" e scaldala da sotto :)
     
  15. Woodvivor

    Woodvivor

    Dal:
    30 Maggio 2017
    Località:
    Estero
    Puoi anche triturare il tutto in maniera grezza e mettere a bagno maria ;)
    Se il pezzo di legno ha veramente molta resina riesci ad ottenere un composto "legna-resina".
    Raffreddi, solidifica e poi puoi creare delle "barrette" ;)
     
  16. corey82

    corey82

    Dal:
    18 Marzo 2016
    Località:
    ponteranica, bergamo
    Nome:
    marcello
    Grazie ragazzi ma a dire il vero io ho preso solo resina, devo per forza aggiungerla al legno?
    Non basta gia solo la resina in se?
    Scusate la mia ignoranza ma pensavo fosse la resina ad essere piu infiammabile!
     
  17. Woodvivor

    Woodvivor

    Dal:
    30 Maggio 2017
    Località:
    Estero
    Si é la resina ;)
    Il legno aiuta solo dopo ;)
     
  18. corey82

    corey82

    Dal:
    18 Marzo 2016
    Località:
    ponteranica, bergamo
    Nome:
    marcello
    Grazie mille luca!appena trovo un po di tempo proverò a realizzarli!:si:
     
    A Woodvivor piace questo elemento.
  19. GreenGabri

    GreenGabri

    Dal:
    26 Agosto 2014
    Località:
    Forlì
    Nome:
    Gabriele
    Ragazzi mi sa che state facendo un po' di confusione.
    Se vuoi avere dei legnetti del tutto simili ai Maya stick, quindi del fat wood, non devi sciogliere niente, non devi mettere a Bagno Maria niente.
    Il fat wood è una parte dell'albero particolarmente ricco di resina, una volta che lo avrai asportato e magari lavorato per renderlo più pratico(tipo farne dei legnetti), avrai già finito il lavoro.
    Poi potrai grattare un po' di trucioli direttamente dal legnetto ed accenderlo con l'acciarino.
    Se l'abete ha i classici monconi di rami secchi, prova col coltello a tagliarne un po' di superficie vicino la base dell'albero, se sotto il legno è pallido come fuori lascia stare, se invece appena tagliata la superficie ti sembra di un colore più vivace, quasi ambrato, allora c'è la resina. Anche abeti o pini caduti sono una grande risorsa perché spesso la resina si trova alla base dell'albero subito prima delle radici.
    Facci sapere! :si:

    Se poi hai già estratto o sciolto solo la resina potrai utilizzarla, se vuoi per impegnare altri materiali o farci della colla mischiandola con carbone tritato.
     
    A GiulioOuch piace questo elemento.
  20. Woodvivor

    Woodvivor

    Dal:
    30 Maggio 2017
    Località:
    Estero
    Il mio "bagno maria", ahah era inteso per concentrare ancor più la resina nei rami, anche non trovandone di così concentrata "naturalmente" ;)
    In quanto appunto quelli venduti sono spesso provenienti dal altri paesi...almeno rispetto al mio e generalmente dove la quantità di resina é, generalmente, inferiore... forse anche il genere e la composizione ;) Questo "boo" ;)

    Differentemente quella dei Pini.... che ritengo migliore ;) Ma parlando si Abeti.... ;)


    Ma giustamente come dici.... se prova a cercare il legno giusto, "grattarlo" e poi riesce ad accendere il fuoco... é tutto risolto ;)
     

Sto caricando...
Discussioni simili
  1. LoSvedese
    Risposte:
    11
    Visite:
    1.247