Membrane traspiranti Goretex ed altre

E' ovvio che, se posano rinforzi in kevlar poi nasce il problema delle cuciture, nastro termico e impermeabilità.Un tessuto liscio è più sicuro in termini di tenuta, con meno tasche.
 
Il kevlar è stato usato in qualche caso di abbigliamento e anche scarpe in passato, ma vedo che non lo usa più nessuno, un motivo ci sarà.
Non so se sono i costi elevati o altro, però non se ne vede più.
 
Meglio non "accartocciarla" ma piegarla cercando di non sollecitare le nastrature, quelle potrebbero essere il problema non la membrana in questo caso.
La membrana è sottile e delicata quanto può essere delicato un nastro in teflon degli idraulici..se lo tiri si allunga e tiene allo strappo, ma è molto soggetto a tagli o bucature.
Ma questo a noi non interessa perché da sola non lo si usa mai, è sempre protetta ed incapsulata nei due lati per cui non mi preoccuperei di questo. Piuttosto, essendo microporosa, teme la polvere.
secondo me , e' meglio non piegarle , tipo come faccio col guscio , lo appallotolo e lo metto nello zaino .
se mi mettessi a piegarlo bene , al 90 % , le nastrature saranno piegate sempre e solo nello stesso punto
 
ma non malleabile a quanto ne so , ti ritroveresti un "poco" rigido :cool:
beh no, è una fibra che si può usare in molti modi, io ho guanti anti taglio , guanti da calore estremo ed ho avuto protezioi da moto in kevlar ed erano tutte piuttosto morbide.
i 2 guanti sopra il taglio non è morbidissimo come fosse un guanto di cotone ma nemmeno come uno di maglia di acciaio. Quello da calore invece è proprio come fosse di lana o poliestere
 
beh no, è una fibra che si può usare in molti modi, io ho guanti anti taglio , guanti da calore estremo ed ho avuto protezioi da moto in kevlar ed erano tutte piuttosto morbide.
i 2 guanti sopra il taglio non è morbidissimo come fosse un guanto di cotone ma nemmeno come uno di maglia di acciaio. Quello da calore invece è proprio come fosse di lana o poliestere
Ah ecco ... pensavo rigido , non troppo da non piegarlo , cmq bello rigido .... si impara sempre :)
 
Ultima modifica:
Per le membrane vale lo stesso principio dei materiali termoisolanti: più sono impermeabili meno sono traspiranti. Il polartec neoshell è al limite, con un valore dichiarato di 10000 mm, di quello che molti considerano il valore inferiore perché un capo possa definirsi waterproof. È un prodotto particolare, meno impermeabile e più traspirante di tutti gli altri che vengono usati per i gusci, da goretex, all'event, al pertex shield, al dermizax, al recente futurelight di TNF. Se si pensa che il windstopper lo danno per 5000 mm, il pertex endurance per 1500 mm, il g1000 non trattato per 8000 mm e il pertex endurance HD per 3000 mm, che nessuno di questi materiali è considerato waterproof ma solo water resistant e che le membrane solitamente usate nei gusci vanno da 20000 mm in su, è evidente che il neoshell è una via di mezzo tra un soft e un hard shell, sia come traspirabilità che come impermeabilità.
 
Tra futurelight (L5 summit) e goretex pro di qualche anno fa (tnf point five) il primo è più traspirante (non servono zip di ventilazione), si può fabbricare di diversi spessori con differente livello di traspirabilità e di impermeabilizzazione, ed è comprimibile. Il goretex tiene una colonna d'acqua maggiore ma anche i 23000 mm del futurelight versione summit sono più che sufficienti. Il neoshell è quasi un soft shell impermeabile
 

Discussioni simili



Alto Basso