Mezzi Pubblici: scomodità o avventura?

Purtroppo la linea di separazione tra avventura e disfatta totale si assottiglia a seconda del livello di servizio dei mezzi e alle volte non solo quello. Per esempio da me i Lattari sono ben serviti ma fattibili praticamente solo in auto, perché tolti tre o quattro mesi l'anno i turisti intasano tutto e gli autisti diventano intrattabili. Mi hanno lasciato a piedi svariate volte o perché troppo pieni o per altri motivi assurdi.
Treno migliore esperienza finora, ma la macchina (se condivisa con altri) è sempre conveniente e, in buona compagnia, è ugualmente divertente.
 
Di ritorno da una riuscita escursione nella Tuscia. Circa 26 km, +1100, 6,45 h, treni e autobus.
IMG_20191223_174508.jpg
 
in estate in alta Val Badia ho rinunciato a prendere i bus perchè se faceva bello erano troppo pieni e già da orario passavano ogni ora... che con la gente che c'è è un po' ridicolo...
 
Purtroppo la linea di separazione tra avventura e disfatta totale si assottiglia a seconda del livello di servizio dei mezzi e alle volte non solo quello. Per esempio da me i Lattari sono ben serviti ma fattibili praticamente solo in auto, perché tolti tre o quattro mesi l'anno i turisti intasano tutto e gli autisti diventano intrattabili. Mi hanno lasciato a piedi svariate volte o perché troppo pieni o per altri motivi assurdi.
Treno migliore esperienza finora, ma la macchina (se condivisa con altri) è sempre conveniente e, in buona compagnia, è ugualmente divertente.

*this.

per inciso, il sentiero del monte ricco sui colli euganei e' letteralmente dietro la stazione fs di monselice :D per il resto dalle mie parti, a parte qualche bus a orario studenti e pendolari, c'e' il vuoto cosmico. o la gentaglia, e gia' piu' di qualche sera mi e' toccato correre ad andare a prendere in macchina qualcuno/a perche' la pensilina era occupata dal fattone di turno, o da simpatici energumeni che stavano esprimendo creativamente la loro interiorita' a sprangate reciproche.
 
una cosa divertente ed "avventurosa" che si puo' fare con i mezzi pubblici sono anche i giri "fini a se stessi" senza una meta precisa, a volte li faccio ed e' interessante e divertente.
Esempio: treno da Lecco a Bergamo, Bergamo -Brescia, da Brescia treno per Edolo, da Edolo autobus per Aprica- Tirano da Tirano treno per Lecco. Ancora piu' avventuroso partire senza aver programmato il percorso, arrivare in stazione e salire sul primo treno, poi inventarsi il percorso man mano
 
una cosa divertente ed "avventurosa" che si puo' fare con i mezzi pubblici sono anche i giri "fini a se stessi" senza una meta precisa, a volte li faccio ed e' interessante e divertente.
Esempio: treno da Lecco a Bergamo, Bergamo -Brescia, da Brescia treno per Edolo, da Edolo autobus per Aprica- Tirano da Tirano treno per Lecco. Ancora piu' avventuroso partire senza aver programmato il percorso, arrivare in stazione e salire sul primo treno, poi inventarsi il percorso man mano

vero, non e' male :)

aggiungo il treno pd a bassano e poi da bassano a trento via valsugana, oppure quello che va a calalzo-pieve di cadore. o anche la linea di vittorio veneto e conegliano :)
 
salute, bon per voi che le ferrovie funzionano qui da me rischi di aspettare anche 4 ore nei giorni feriali prima che passi il treno e non per dire mi è successo però è sempre un avventura
 
infatti, da noi hanno tolto le vecchie littorine aln e messo il minuetto, che pero' ha molta meno capacita'. ridotto le corse + cambio treni con altri con meno posti a sedere + coincidenze assurde... a volte mi chiedo se lo fanno apposta per disincentivare.

(stessa cosa successa in altra zona del veneto)

https://corrieredelveneto.corriere....iva-treno-ma-senza-sedili-2301504663578.shtml

per inciso, il minuetto nella linea verso schio ha avuto qualche piccolo problema con i freni.
 
Ma pare appunto che non ci sia il minimo interesse ad incentivare l'uso del treno.A parte la contestatissima alta velocità che comunque non risolve il minuto problema quotidiano dei pendolari. Basti pensare che una città come Rieti da cui tutti i giorni giungono alla capitale centinaia di lavoratori non ha proprio ferrovia!! Poi decine di intoppi in tutta la regione con i binari unici! Molte stazioni importanti non hanno sotto sovra passo,quindi gli utenti sono costretti ad attraversare su precarie passarelle tra un binario e l'altro proprio sotto alla scritta:" Vietato attraversare i binari". !!!
 
199826


;)

Treno per Bardonecchia, ci sono un po' di ragazzi con sci e snowboard. Ovviamente in stazione ci sono arrivato col tram. Dalla stazione di Bardonecchia (anzi un po' più in là, dall'hotel) ci dovrebbe essere una navetta gratuita che arriva a Pian del Colle da cui comincio a ciaspolare. Se non c'è me la faccio anche a piedi, pazienza... Tanto poi mi dovrei fare 1000 m di dislivello...
 
Ultima modifica:
Vedi l'allegato 199826

;)

Treno per Bardonecchia, ci sono un po' di ragazzi con sci e snowboard. Ovviamente in stazione ci sono arrivato col tram. Dalla stazione di Bardonecchia (anzi un po' più in là, dall'hotel) ci dovrebbe essere una navetta gratuita che arriva a Pian del Colle da cui comincio a ciaspolare. Se non c'è me la faccio anche a piedi, pazienza... Tanto poi mi dovrei fare 1000 m di dislivello...

D'inverno arriva a Melezet
 
No no è arrivato fino al Pian del Colle e direi che ne è valsa la pena

199831


Ora sto tornando con la navetta alla stazione, colpo di culo è passata dopo 5 minuti.

Perso il treno delle 15:21, prenderò quello delle 16:21. Poi prendo il 64 che praticamente ferma davanti casa. Per le 18 dovrei essere a casa, dice Google Maps.
 
Ultima modifica:
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso