Mi date una dritta

Volevo una dritta su questo coltello.
Mi è stato regalato tempo fà e adesso vorrei sapere la provenienza.
Cosa ne pensate?
 

Allegati

  • DSC00380.jpg
    DSC00380.jpg
    94,8 KB · Visite: 810
Volevo una dritta su questo coltello.
Mi è stato regalato tempo fà e adesso vorrei sapere la provenienza.
Cosa ne pensate?

Difficile dirlo, a quanto pare è una copia del camillus, con il pomo sfaccettato del pilot, negli ultimi vent'anni in italia sono stati in parecchi a fare questo tipo di coltelli (sempre se di copia si tratta), a maniago e dintorni è difficile trovare un'azienda che non ne ha in catalogo a partire dalle olivetto, jndiana, fox, mac ecc... potrebbe essere un ex fornitura dell'EI olivetto anche se con quel pomo non ne ho visti mai.
 
Grazie per le risposte:D.
Effettivamente deve essere stato rifatto un pò.
Di mio ho dovuto sostituire provisionaramente dei dischi di cuoio del manico con delle rondelle di ferro.
Pensavo di ricreare i dischi del manico da una spessa cintura di quoio, ma non è che si rovinano in fretta?
e invece, per fargli un fodero decente, ho qulche possibilita o mi consigliate di comprarne un coltello nuovo (spero di no ci sono affezionato).
 
Grazie per le risposte:D.
Effettivamente deve essere stato rifatto un pò.
Di mio ho dovuto sostituire provisionaramente dei dischi di cuoio del manico con delle rondelle di ferro.
Pensavo di ricreare i dischi del manico da una spessa cintura di quoio, ma non è che si rovinano in fretta?
e invece, per fargli un fodero decente, ho qulche possibilita o mi consigliate di comprarne un coltello nuovo (spero di no ci sono affezionato).

io per un restauro spianerei per bene la lama tirandola a lucido per poi brunirla con brunitore a freddo. Il tallone lo riporterei a livello del filo. Per il manico andrei di legno, un tornitore che lo sa rifare sullo stile del vecchio si trova, con i dischi di cuoio forse è un po' più complicato, andrebbero incollati, pressati, torniti ed in seguito verniciati con un trasparente opaco.
Per il fodero un calzolaio bravo sarebbe in grado di rifarlo senza problemi ma non credo a meno di 30-50 euro, io lo pagai 50.000 lire vent'anni fa.
 
con i dischi di cuoio forse è un po' più complicato, andrebbero incollati, pressati, torniti ed in seguito verniciati con un trasparente opaco.
In base alla mia esperienza, trovo che le manicature in cuoio siano fra le più semplici da fare, nonchè fra le più economiche (basta anche una vecchia cintura, come ipotizzato da Utopia). Inoltre, sarebbe anche facilitato dalla presenza di quel tipo di pomolo, che sembra (non avendone mai visto uno da vicino) avvitato, quindi non avrebbe problemi di ribattitura.

Quanto al fodero, in rete si trovano moltissimi tutorial per realizzarne uno. Eccone alcuni esempi:
NorthCoast Knives Tutorials: Leather Sheath

NorthCoast Knives Tutorials: Leather Sheath

;)
 
In base alla mia esperienza, trovo che le manicature in cuoio siano fra le più semplici da fare, nonchè fra le più economiche (basta anche una vecchia cintura, come ipotizzato da Utopia). Inoltre, sarebbe anche facilitato dalla presenza di quel tipo di pomolo, che sembra (non avendone mai visto uno da vicino) avvitato, quindi non avrebbe problemi di ribattitura.

Quanto al fodero, in rete si trovano moltissimi tutorial per realizzarne uno. Eccone alcuni esempi:
NorthCoast Knives Tutorials: Leather Sheath

NorthCoast Knives Tutorials: Leather Sheath

;)

Non ne ho mai fatti di manici in cuoio se non in fettucce di cuoio ma è praticamente tutt'altra cosa... probabilmente per chi li sa fare è semplice, per me che lavoro il legno e i metalli è più semplice prendere il manico di una zappa o un pezzo di legno e tornirlo, piuttosto che mettermi a tagliare con una dima le rondelle, incollarle tenendole pressate per ore sistemate su un supporto adatto (una lunga vite?) per poi tornire il tutto con il rischio che se l'utensile non è abbastanza affilato mi si sgrani tutto quanto. Probabilmente ci sono metodi più semplici che io non conosco. ;)
 
A prima vista sembrerebbe un ' ibrido tra il Camillus Pilot Survival e il Camillus Combat Marine . Probabilmente è il prodotto di qualche ditta, tipo la Olivetto, che produce rimasticazioni di coltelli militari già esistenti .
Se vuoi sapere di più dovresti postare qualche foto un po' più particolareggiata.
L' unica cosa che posso dirti con certezza è che è parecchio rovinato: la lama è stata vistosamente "mangiata" dai numerosi tagli ed il fodero è mezzo strappato ( manca la fettuccia con bottone che assicura il coltello al fodero ).
Io non sprecherei troppo tempo e troppe risorse per restaurarlo : darei una bella pulita alla lama ed una bella ingrassata al fodero ..............e basta .
 
Non ne ho mai fatti di manici in cuoio se non in fettucce di cuoio ma è praticamente tutt'altra cosa... probabilmente per chi li sa fare è semplice, per me che lavoro il legno e i metalli è più semplice prendere il manico di una zappa o un pezzo di legno e tornirlo, piuttosto che mettermi a tagliare con una dima le rondelle, incollarle tenendole pressate per ore sistemate su un supporto adatto (una lunga vite?) per poi tornire il tutto con il rischio che se l'utensile non è abbastanza affilato mi si sgrani tutto quanto. Probabilmente ci sono metodi più semplici che io non conosco. ;)
Non saprei: io mi sono cimentato sia con manici in legno che con quelli in cuoio, e trovo che i secondi siano di gran lunga più semplici da realizzare. Questo, ovviamente, in base alle mie esperienze.

Ecco una guida semplice e chiara al riguardo:
https://www.brisa.fi/portal/index.php?option=com_content&task=view&id=20&Itemid=15
 
Ho fatto un mix di tutti i vostri utilissimi consigli,
grazie :D.
Primo ho ridotto una cintura di una taglia e per il momento o arrangiato ma il materiale era poco, per il fodero ho provato a chiedere a un calzolaio che mi chiede solo 30 euro, ma in compenso mi regala degli avanzi di cuoio (essendo sottile proverò a impachettare un po’ di strati poi forare).
Per il modellarlo proverò come si fa’ con il Kebab.

La lama lucida non mi piace più
Come posso per brunirla se si può?.
 
Ultima modifica di un moderatore:
Per il modellarlo proverò come si fa’ con il Kebab
Cioè? Lo infili a strati su un bastone girevole e lo metti a rosolare? :lol:

Battute a parte, a cosa ti riferisci?
Quanto alla brunitura, puoi utilizzare dei brunitori a freddo, come consigliato da Tomahawk: li trovi generalmente in armeria, e hanno un prezzo che si aggira intorno ai 10-15 euro. ;)
 
Ultima modifica di un moderatore:
Ho fatto un mix di tutti i vostri utilissimi consigli,
grazie :D.
Primo ho ridotto una cintura di una taglia e per il momento o arrangiato ma il materiale era poco, per il fodero ho provato a chiedere a un calzolaio che mi chiede solo 30 euro, ma in compenso mi regala degli avanzi di cuoio (essendo sottile proverò a impachettare un po’ di strati poi forare).
Per il modellarlo proverò come si fa’ con il Kebab.

La lama lucida non mi piace più
Come posso per brunirla se si può?.


La brunitura originale credo sia una parkerizzazione o una verniciatura epossidica, la prima è complicata e quindi eviterei, per la seconda la lama andrebbe sabbiata e verniciata con bicomponente epossidica nera opaca, dubito però si riesca ad ottenere una finitura durevole con il fai-da-te.
La soluzione secondo me è brunirla a freddo, come dicevo sopra, in una qualsiasi armeria puoi trovare dei flaconcini per ritocchi, detti appunto 'brunitori a freddo', una volta lucidata la lama con carta abrasiva e paglietta e aver sgrassato per bene si passa il liquido per la brunitura con un batuffolo di ovatta, il metallo cambierà colore in pochi secondi, per avere un nero più profondo si ripete l'applicazione. Asciugata la lama con uno straccio si lascia agire il prodotto per qualche ora e poi si pulisce con wd40 o olio e nafta. Se dovesse comparire della ruggine dopo l'applicazione si dovrà togliere e ripetere il procedimento pulendo però il metallo poco dopo l'applicazione, il nero sarà meno intenso ma si eviterà che l'acido intacchi il metallo.

Ps il brunitore come dicevo è un acido, leggero ma comunque un acido, quindi da usare con una cerca cautela.

Ovviamente sarebbe più semplice e sicuro farlo fare a qualcuno con esperienza in decapaggi, trattamenti galvanici, bruniture ecc.

Altro sistema, forse il migliore, è il gun-kote, che sarebbe una specie di verniciatura molto resistente usata proprio per le armi e metalli sottoposti ad usura, l'unico problema è che costa e non è facilissima da trovare.
 
Ultima modifica di un moderatore:
Cioè? Lo infili a strati su un bastone girevole e lo metti a rosolare? :lol:

Battute a parte, a cosa ti riferisci?
Quanto alla brunitura, puoi utilizzare dei brunitori a freddo, come consigliato da Tomahawk: li trovi generalmente in armeria, e hanno un prezzo che si aggira intorno ai 10-15 euro. ;)

Scusate per il modo di esprimermi o per gli orrori che scrivo...

Per il kebab "quasi si :D".
ho tagliate grossolanamente delle rondelle di cuoio poi infilate e rifilate a lama, ho provato su poco, ma sembra che vada, ma il fatto di non essere riuscito ancora a farlo per bene mi da in testa.
Buooona notte :zzz:
 
Ultima modifica di un moderatore:
Dai, con un po' di pazienza si ottengono risultati decisamente ottimi. ;)
Io consiglio di tagliare il cuoio in rettangoli della stessa grandezza e numerarli (in modo da rispettarne l'ordine quando li infilerai sul manico). Dopo di che, li buchi, prendendo come riferimento lo spessore del codolo (seguendo la numerazione). Una volta innestati e incollati, inserisci il pomolo (ristabilendo così la compressione originale) e attendi che la colla abbia fatto presa. Infine, con delle sessioni di raspa e carta vetrata (io arrivo fino alla 2000) otterrai la forma che vuoi. Per concludere, una "lucidata" con grasso per cuoio, e il manico sarà pronto. ;)
 
Dai, con un po' di pazienza si ottengono risultati decisamente ottimi. ;)
Io consiglio di tagliare il cuoio in rettangoli della stessa grandezza e numerarli (in modo da rispettarne l'ordine quando li infilerai sul manico). Dopo di che, li buchi, prendendo come riferimento lo spessore del codolo (seguendo la numerazione). Una volta innestati e incollati, inserisci il pomolo (ristabilendo così la compressione originale) e attendi che la colla abbia fatto presa. Infine, con delle sessioni di raspa e carta vetrata (io arrivo fino alla 2000) otterrai la forma che vuoi. Per concludere, una "lucidata" con grasso per cuoio, e il manico sarà pronto. ;)


Ci provo sicuramente
e se viene decente posto le foto
ciao
 
Ciao, fare il fodero è abbastanza semplice se ti accontenti di poco. Io ne ho realizzati un paio di scarso valore ma con un buon risultato utilizzando materiali di recupero, qualche rivetto e un po' di colla da cuoio (per evitare di dover fare i buchi col trapano e poi cucire il cuoio).
 
trattandosi quasi sicuramente di acciaio al carbonio io propenderei per una brunitura a base di 50 per cento di aceto 50 per cento di acqua e una aspirina.Lasciare a bagno
per 36 ore in un barattolo sigillato.poi lavare con acqua e bicarbonato.Una alternativa e' spalmare la lama di senape ,avvolgerla nella plastica cucki e poi come sopra.
 
trattandosi quasi sicuramente di acciaio al carbonio io propenderei per una brunitura a base di 50 per cento di aceto 50 per cento di acqua e una aspirina.Lasciare a bagno
per 36 ore in un barattolo sigillato.poi lavare con acqua e bicarbonato.Una alternativa e' spalmare la lama di senape ,avvolgerla nella plastica cucki e poi come sopra.

Eh?o_Oo_Oo_O
 
Alto Basso