Escursione Monte Amaro da Fonte Nunzio

Parchi d'Abruzzo
  1. Parco Nazionale della Majella
Dati

Data: 07 Settembre 2013
Regione e provincia: Abruzzo, Aquila
Località di partenza: Fonte Nunzio
Località di arrivo: Fonte Nunzio
Tempo di percorrenza: 6h 48m (8h 20m comprese le soste)
Chilometri: 22.56 km
Grado di difficoltà: EE
Descrizione delle difficoltà: 300m di dislivello per arrivare a Forchetta di Majella
Segnaletica: Ottima, rifatta da poco
Dislivello in salita: 1632m
Dislivello in discesa: 1632m
Quota massima: 2789m
Accesso stradale: da Pacentro (700 m) si continua a salire in direzione Campo di Giove-Passo San Leonardo, al bivio del Km 39 (quota 1227m) si gira a destra verso Campo di Giove, percorso poco più di 1 Km si giunge presso un curvone, località Fonte di Nunzio, quota 1249m, qui si parcheggia sul lato opposto della sbarra.
Traccia GPS: Wikiloc - percorso Fonte Nunzio - Monte Amaro 2013-09-07 - Campo di Giove, Abruzzo (Italia)- GPS track

Descrizione

Alle ore 6.45 (io e Batrob mio fratello) dalla sbarra di Fonte Nunzio si inizia a percorrere la sterrata, che si lascia dopo poco più di 500 metri per prendere a sinistra un sentiero molto ben segnato. Si sale ripidamente nel bosco, più in alto si incrocia la sterrata abbandonata in precedenza e la si lascia nuovamente guadagnando quota all'interno del bosco; infine ci si immette ancora sulla sterrata che però finisce poco più avanti e si prosegue sempre all'interno del bosco.
Si sale sempre ripidamente e a svolte nel bosco fino a uscirne presso la caratteristica Fonte dell’Orso, quota 1706m dopo circa 50 minuti.
Con una lunga diagonale ed un paio di svolte si raggiunge lo Stazzo 1836m. Il sentiero passa al di sopra del rudere, e 5 minuti più avanti c’è l’incrocio con il sentiero P4, che sale da Fonte Romana e porta a Campo di Giove. Si segue questo sentiero a sinistra per circa un km che sale a mezza costa il Fondo di Majella, poi a ripide svolte, su pietraio, si raggiunge la Forchetta di Majella 2390m alle ore 9. La salita negli ultimi 300 metri di dislivello è molto dura, ma addolcita da una serie di svolte e sentiero sempre ben visibile.
Ora, in leggera discesa, si costeggia il Fondo di Femmina Morta e si entra nella Valle di Femmina Morta a quota 2380m, qui termina il sentiero 1E e si continua sul sentiero n. 1 proveniente da Guado di Coccia-Campo di Giove. Si percorre la lunga valle, in un ambiente lunare, desertico, circondati da immensi pietrai e sfasciumi, a quota 2488m il sentiero sale il costone Nord-Ovest del Monte Macellaro toccando la quota di 2554m dove si giunge ad un quadrivio di sentieri (sentieri n° 1, 8B var, 10C), la località è chiamata Altare dello Stincone.
Ancora in direzione Nord e in poco tempo si giunge sulla cresta dove si trova la Grotta Canosa 2604m. Con una piccola deviazione si può andare a curiosare, poi, senza tornare in dietro, si aggira la grotta tenendola a sinistra e deviando in direzione Nord-Ovest dove si riprende il sentiero. Salendo lungo l’ampia dorsale si raggiunge il rifudio Pelino e poco più in alto la Croce di vetta del Monte Amaro (2793m) alle ore 11.
Segnalo che la porta del Pelino è rotta ed è riposta all'interno del rifugio (quindi finchè non si sistema si rischia di dormire con la porta aperta).
Il ritorno per la stessa strada dell'andata e da sottolineare la prima parte di discesa da Forchetta di Majella veramente impegnativa per le gambe a causa dell'elevata pendenza su fondo scivoloso (quasi più dura della salita).
 

Allegati

  • DSC_0568 2.JPG
    DSC_0568 2.JPG
    64,1 KB · Visite: 434
  • DSC_0572 2.JPG
    DSC_0572 2.JPG
    82,9 KB · Visite: 410
  • DSC_0586 2.JPG
    DSC_0586 2.JPG
    63,5 KB · Visite: 410
  • DSC_0587 2.JPG
    DSC_0587 2.JPG
    66,9 KB · Visite: 412
  • DSC_0602 2.JPG
    DSC_0602 2.JPG
    41,6 KB · Visite: 415
  • DSC_0621 3.JPG
    DSC_0621 3.JPG
    63,4 KB · Visite: 408
  • DSC_0628 2.JPG
    DSC_0628 2.JPG
    75,9 KB · Visite: 414
  • DSC_0645 2.JPG
    DSC_0645 2.JPG
    66,3 KB · Visite: 394
  • DSC_0650 2.JPG
    DSC_0650 2.JPG
    79,4 KB · Visite: 417
  • altimetria.jpg
    altimetria.jpg
    8,3 KB · Visite: 380
  • DSC_0643 2.JPG
    DSC_0643 2.JPG
    74 KB · Visite: 480
  • DSC_0646 2.JPG
    DSC_0646 2.JPG
    62,7 KB · Visite: 404
Ultima modifica di un moderatore:
Ciao Ragazzi,

conosco bene quel percorso e proprio il mese scorso ne ho fatto un bel pezzo (tutta la prima parte fino alla forchetta per poi divagare sulle varie cime li intorno).

Paesaggio lunare, sconfinato e quasi sempre solitario.

Veramente bello

Un saluto,

Mactom
 
Bellissima escursione , sicuramente da rifare magari con qualche variazione ma consigliata per il percorso segnato in modo egregio e per la particolarità dei paesaggi.
Peccato solo per la discesa finale, veramente spaccaginocchia!!!:)
 
D

Derrick

Guest
Era stato sistemato a nuovo circa 2 anni fà ma evidentemente ci sono imbecilli anche a quelle quote

Pur essendo convinto che l'imbecillità umana esiste, a volte mi chiedo se la si cerchi nella giusta direzione.

Ad es. un bivacco in quota chiuso a chiave può costringere chi si trovasse ad averne bisogno a forzare l'ingresso per salvarsi la pelle.

Non so se sia il caso di questo bivacco.
 
Pur essendo convinto che l'imbecillità umana esiste, a volte mi chiedo se la si cerchi nella giusta direzione.

Ad es. un bivacco in quota chiuso a chiave può costringere chi si trovasse ad averne bisogno a forzare l'ingresso per salvarsi la pelle.

Non so se sia il caso di questo bivacco.
No, questo rimane sempre aperto :)
 
Corso di Orientamento
Alto Basso