Informazione Monte Cervino

#81
@kima , in conserva su roccia, son salito sulla Provenzale, non l'ho trovata una cazzata. A patto che chi guida sappia il fatto suo.
(su quella montagna si vedono tante andature in conserva)

forse è come si diceva prima, occorre fidarsi ciecamente dell'altra persona.
la provenzale la voglio fare quest'anno!! :)
 

S

Speleoalp

Guest
#82
Ha senso in quanto la guida tiene sotto controlla il cliente ;)
Ma tutto é basato anche su una cosina basilare... che appunto era già stato trattato anche in questa discussione quando l'utente parlava di un'eventuale "guida alpina".... essa si organizza e procede anche in base alle capacità del cliente ;)

Comunque hanno tutte e due senso i metodi e vengono usati entrambi, sia in salita, che in discesa.... cambiano le persone ;) e le guide, che potrebbero aver optato per un sistema o l'altro ;)
 
S

Speleoalp

Guest
#83
forse è come si diceva prima, occorre fidarsi ciecamente dell'altra persona.
la provenzale la voglio fare quest'anno!! :)
Béh, in realtà in certi luoghi la "conserva" é usata più come antidoto alla paura che per un concreto aumento della sicurezza, ahah
Sopra o sotto, in alcuni punti... se le persone non decidono di assicurarsi, é più probabile che chi cade trascina l'altro... ;)

Infatti spesso capita questo genere di incidente ;-(
 
W

Wolf84

Guest
#84
questo secondo me è un bel filmato della cresta del leone, dove ci sono persone normali e non super-atleti che salgono con una guida, si vedono anche i famosi canaponi e anche l'utilizzo della corda (che con la conserva fatta in quella maniera personalmente andrei slegato e ognuno per i fatti propri) che rimane la soluzione migliore per la discesa


@vitalik buona ascesa allora, ti consiglio comunque di trovare un compagno, magari qui sul forum trovi qualcuno che viene con te; ci sono dei volontari?
Anche io penso che non si debba essere dei superatleti per fare certe salite."Solo" esperienza acquisita con il tempo.Ciao
 
#85
Ieri sera mi sono visto il film del figlio di mike bongiorno e vedendo i passaggi che fanno, certo non si vedono tutti, cmq secondo me è possibile salirci senza essere esperti alpinisti. Al massimo darei un'occhiata su qualche libro o internet come usare corda e moschettoni (facendo delle prove...) per assicurarsi in salita e nella discesa, la via è già attrezzata da chiodi (altrimenti nemmeno ci avrei pensato), perciò penso e ho letto tu internet che per questa salita non serve molta attrezzatura ma basta una corda, qualche moschettone, discensore e un'imbracatura. Certo vedendo i video dove fanno vedere i passaggi esposti mi metto paura... Una volta volevo andare nella fossa dei Riancoli (Riserva del Monte Navegna e Cervia - Lazio - Rieti) e c'era un punto che non si poteva scendere a piedi ma bisogna per forza calarsi per 10-15m, era una cosa che mi bloccava perchè non avevo mai fatto, così visto che si trattava solo di una discesa di pochi metri e la corda ce l'avevo ho pensato di vedere su internet il modo più semplice per scendere, e così ho fatto delle prove in un bosco non molto distante da casa con la corda, imbracatura e l'otto (lo strumento più semplice che ci sia da quanto ho capito). Quando sono arrivato alla discesa nella gola già c'era il chiodo fissato alla parete, mi sono messo l'imbracatura ho messo la corda con l'otto e nonostante la paura, visto che era la prima volta che mi lasciavo andare nel vuoto appeso ad una corda, sono riuscito a scendere e poi riprendere la corda... Forse nella discesa del Cervino potrei usare lo stesso metodo, se c'è ne bisogno...
 
Ultima modifica:
#90
No guarda sicuramente non vuoi ascoltare quello che hanno voluto farti notare tutti quelli che hanno scritto qui.
Si forse si può fare ma correndo quali rischi?
Ma perché tutto e subito?
Ti piace la montagna?bene vivila e goditela...poi le cime importanti arriveranno...
Fai il Cervino ora e poi?
Everest?no troppo commerciale ormai...io mi orienterei più su un K2 in invernale in solitaria e ovviamente senza ossigeno...
 
#92
Leggo tutto, leggo i consigli, informazioni che prima non avevo e poi cmq vedo cosa fare. L'unica cosa che non mi fa abbandonare l'idea di poterci salire è il fatto di non vedere pareti a strapiombo dove se non si mettono i chiodi non si può salire ma vedo solo passaggi dove si possono appoggiare pieni e mani e dove i passaggi sono più difficili ci sono scale e corde con cui aiutarsi. E anche il video di Kilian Jornet che sale in cima e scende correndo, cosa che sulla parete nord del Cervino non potrebbe assolutamente fare, ciò significa che la via normale non è poi così difficile per chi si trova a suo agio con i passaggi di arrampicata. Cmq se poi posso e decido di andarci in estate, arriverò hai piedi del Cervino (ovviamente con una buon allenamento e se ci riesco anche con l'attrezzatura...), e vedo com'è la situazione perchè i video non fanno vedere tutta la via e non riesco a capire tutto... Se vedo che non posso farcela scatterò qualche foto a una delle montagna più belle delle alpi e farò qualche escursione nei dintorni...
 
#95
secondo me siete stati fin troppo buoni fin qui. stiamo parlando di un ragazzo (?) che qualche giorno fa pensava di fare una traversata in invernale della majella senza attrezzature, senza nessuna idea di quale siano le difficoltà di una traversata in invernale, senza esperienza pregressa, senza nessuna preoccupazione per le condizioni del manto nevoso e che di tutto punto ha deciso che andrà sul cervino senza l'aiuto di nessuno.


io non mi permetto di giudicare, non mi permetto di frenare i sogni di nessuno, non ho mai toccato un 4000 in vita mia e ho poca esperienza, ma questo comportamento si chiama in un solo modo: INCOSCIENZA.
 
#97
Se fossi andato alla majella dopo che il CAI me l abbia sconsigliato (visto le bufere di neve e la stagione) e anche il forum, e andassi sul Cervino senza alcuna preparazione, solo perché mi trovo li sotto a sciare e vedo la montagna e salgo, sarei un incoscente!

Si! Me la rido sotto i baffi, quando vedo l'accanimento di alcuni, con mess. con parole un po troppo pesanti. Mi viene da sorridere perché sono risposte che non mi servono e non mi aiutano e mi metto sulle "difensive"... Non so se riesco a spiegarmi, probabilmente no!

Non ho certo deciso di andarci, a questo ho gia risposto...

Mi sembra quasi meno pericoloso andare sul Cervino ad agosto e settembre senza neve con poca esperienza che sulla majella nel periodo in cui avevo pensato di andarci...

Cmq grazie mille per i vostri consigli...
 
Ultima modifica:
#98
Cmq forse mi avete convinto. Ho visto che la via che sale al monte Rosa è difficoltà F+ e potrei salire li come prima vetta dei 4000m; non so se è la più adatta ma ho visto che la difficoltà è solo f+.
 
Ultima modifica:
secondo me siete stati fin troppo buoni fin qui.
Potete essere buoni, voi, ma se mio figlio mi facesse dei discorsi come questi, senza capo ne coda, senza sapere manco di che si parla, da dementi insomma, Da un lato dire che è facile e dall'altro spaventarsi per l'esposizione vista su internet, io gli avrei spaccato la faccia.
Ho l'impressione, perchè me la da lui, che la montagna in genere l'abbia vista solo sul computer, Sempre che non ci prenda per il culo, che mi pare, anzi, voglio sperare che sia l'ipotesi più probabile
 

Discussioni simili

Contenuti correlati

Alto