Escursione Monte Cimone di Arsiero

#1
Dati

Data 05/2016
Regione e provincia:Veneto, Vicenza
Località di partenza:Arsiero
Località di arrivo:Arsiero
Tempo di percorrenza:
Chilometri:
Grado di difficoltà:
Descrizione delle difficoltà:Escursione
Periodo consigliato:primavera, autunno
Segnaletica:Ottima
Dislivello in salita:900 mt.
Dislivello in discesa:900.mt
Quota massima:1.350 circa
Accesso stradale:
Traccia GPS: [puoi caricare la tua traccia GPS nella Mappa Escursioni ed inserire il link permanente al posto di questo testo]


Descrizione

Giro facile su un monte che ha avuto un ruolo importante nella I° guerra mondiale, su questo monte affacciato sulla pianura padana fu combattuta una dura battaglia e la sua cima custodisce le spoglie di numerosissimi soldati italiani rimasti sepolti dallo scoppio di una mina A.U., alla fine della guerra la grande voragine che si era aperta per lo scoppio della mina fu coperta, al suo posto venne innalzato un grande monumento.

Parto da casa nel primo pomeriggio, l'idea che coltivo da un bel po' di tempo è andare a dormire nel bivacco del monte Cavioio, una cima vicina al Cimone.
Salgo lentamente, devo fare circa 900 mt. di dislivello, lo zaino pesante e gli anni che cominciano a farsi sentire mi consigliano di prendere le cose con calma, mi fermo spesso a rifiatare e a scattare qualche foto ai tanti fiori che incontro salendo.
Arrivo infine sotto alla guglia che ospita il bivacco, per andare sulla cima si deve salire una breve ferrata, nulla di che, ma con lo zaino pesante meglio andarci piano ……..!
1.jpg


Il paesaggio dalla cima è incantevole, sono proprio sopra il paese di Arsiero e anche il paesaggio con tutta catena di monti intorno e bellissimo, si spazia dal Summano, al Pasubio, all'altopiano di Asiago ……….!

Il tempo tiene bene, solo qualche foschia
2.jpg


l'ossario del monte Cimone, dove salirò domani
3.jpg


Il monte Summano con i paesi che si allungano nella pianura

4.jpg


L'altopiano di Asiago

5.jpg


Il Pasubio all'alba

6.jpg


la notte non ho dormito molto, all'alba son già in piedi a scattare foto, la fatica fatta il giorno prima viene ricompensata dalla bellezza del sorgere del sole, uno spettacolo che solo la natura ti sa dare …….

7.jpg


faccio pulizia nel locale e mi preparo per la discesa, il Cimone mi aspetta …….

8.jpg


con le sue caverne, trincee e i numerosi resti della sanguinosa lotta che qui si svolse 100 fa, tutta la montagna ne è disseminata, sia dalla parte italiana che da quella avversaria
9.jpg


10.jpg


mi fermo una mezz'ora, scatto qualche foto e riprendo la via del ritorno, decido di scendere per la strada degli alpini, una strada molto più lunga della via che ho seguito per salire, ma almeno farò un giro ad anello

11.jpg


nella discesa non sono solo ……………

12.jpg


un stemma degli alpini, alto circa 150 cm., che si incontra scendendo.
 

#7
Spartano, 4 posti x dormire (mi sembra), un caminetto per cucinare e/o scaldarsi, fumoso per la verità, la legna bisogna raccoglierla nel bosco sottostante. Niente acqua nelle vicinanze, bisogna portarsela.
Tieni presente che per salirci c'è una corta ferrata.
 
#8
grazie delle info...pur essendo di Vicenza, non conosco molto la zona, ma nella stagione autunnale potrebbe essere un'ottima alternativa (veloce, vicina) per un'uscita magari con pernotto
 

Discussioni simili

Contenuti correlati

Alto