Escursione Monte Corvo "cialtrone" dalla Val Chiarino

Che splendido commento @Ciccio74!
Davvero poco da aggiungere: grazie per le tue parole!
Quella foto che ci hai fatto è davvero stupenda!!
Grazie ancora, della giornata magnifica e del commento così significativo.
Marco, ma grazie a te! Te lo dico anche qui, mi hai fatto una foto bellissima (l'auto scatto in vetta) una in cui mi riconosco come essere umano! :biggrin:

Grazie ancora, giornata splendida !
 
Grande Presidente... vedi, l'Intermesoli (vetta) è una montagna che ancora non mi ha "chiamato", anzi mi respinge. Una volta mi son trovato sulla sella dei Grilli, proprio sotto quella piramide brulla con un gruppo di amici che l'han salita... Io ed un altro amico abbiam guardato la Val Maone e ci ha attratto molto più macinar km in quella direzione che salire lassù. Ora che mi racconti questa "novità" (avevo letto qualcosa su altra piattaforma, soprattutto per la discesa) mi sa che la voglia di salire sull'intermesoli mi verrà tardi o non mi verrà affatto anche se la lunga cresta l'avevo percepita (anche dalla vetta del Corvo l'altro giorno) magica come la racconti.
Piuttosto, quasi dall'attacco alla salita sulla sella dei Grilli dalla val Maone (dopo i famosi "pilastri" per intenderci) ho intravisto una specie di sella erbosa che mi è parsa una montagna nella montagna, ricca di guglie... Me la devo studiare meglio, ma temo sia abbastanza ostica da raggiungere (non ho foto sotto mano).

P.S. Nel frattempo, in valli "dimenticate" tra i due Corni... ne ho fatto solo un pezzettino, troppo caldo e controluce, ma prima o poi mi attrezzo meglio per una selletta intermedia che ho adocchiato anche qui ;)

Vedi l'allegato 156831
Mentre arrancavo nella parte terminale della salita dalla Val Maone alla Sella dei Grilli, anche io ammiravo quella parte erbosa fra i pilastri, cercando di individuarne una via. Un momento mi sembrava possibile, un altro la prospettiva cambiava e appariva irraggiungibile (almeno per me/noi).
La tua selletta invece non ho capito dov'è.
_DSC3608.JPG
 
Mentre arrancavo nella parte terminale della salita dalla Val Maone alla Sella dei Grilli, anche io ammiravo quella parte erbosa fra i pilastri, cercando di individuarne una via. Un momento mi sembrava possibile, un altro la prospettiva cambiava e appariva irraggiungibile (almeno per me/noi).
La tua selletta invece non ho capito dov'è.
Vedi l'allegato 156841
Marco, dalla posizione della foto direi che sei sceso in Maone dalla variante 1V del Cefalone e risalito poco dopo la Nord sempre del Cefalone, giusto?

Quella discesa su pietra è una specie di passo della Portella estremo :p e la salita poi (dopo quella zona di sassi enormi) io me la ricordo con taaaaante soste... scomoda e quasi verticale! E si è ancora lontani dall'attacco della vetta! :azz:

Però ci voglio portare @Leo da solo su quel tragitto perché sono certo che gli piacerà e soprattutto perché la veduta della sella dei Grilli che ha fotografato, con la prospettiva di percorrerla, è emozionante! Lui già ha sbirciato dalla Nord del Cefalone e direi che si è trattenuto per non scendere, ma avevamo una polenta da fare al Duca... però ci voglio tornare anche perché, mi pare te lo dissi, mi si ruppe l'obiettivo durante l'escursione che mi portò al cospetto dell'Intermesoli.

P.S. La selletta che dicevo dovrebbe essere proprio quella che chiude la composizione della tua foto in zona centrale a destra ;) da sotto forse una viuzza ripida ma non assurda l'ho intravista, comunque roba da camosci mi sa :biggrin:
 
Marco, dalla posizione della foto direi che sei sceso in Maone dalla variante 1V del Cefalone e risalito poco dopo la Nord sempre del Cefalone, giusto?

Quella discesa su pietra è una specie di passo della Portella estremo :p e la salita poi (dopo quella zona di sassi enormi) io me la ricordo con taaaaante soste... scomoda e quasi verticale! E si è ancora lontani dall'attacco della vetta! :azz:

Però ci voglio portare @Leo da solo su quel tragitto perché sono certo che gli piacerà e soprattutto perché la veduta della sella dei Grilli che ha fotografato, con la prospettiva di percorrerla, è emozionante! Lui già ha sbirciato dalla Nord del Cefalone e direi che si è trattenuto per non scendere, ma avevamo una polenta da fare al Duca... però ci voglio tornare anche perché, mi pare te lo dissi, mi si ruppe l'obiettivo durante l'escursione che mi portò al cospetto dell'Intermesoli.

P.S. La selletta che dicevo dovrebbe essere proprio quella che chiude la composizione della tua foto in zona centrale a destra ;) da sotto forse una viuzza ripida ma non assurda l'ho intravista, comunque roba da camosci mi sa :biggrin:
Pressappoco... salivo dalla Val Maone e dopo l'Intermesoli sono tornato per l'1V che era ormai troppo tardi per la nord del Cefalone, che finora ho fatto sempre in discesa. Mancavo da quasi 10 anni da quei sentieri e oltre alla salita all'Intermesoli, ho trovato anche l'1V piuttosto rovinato dall'erosione.
Sì, la quella selletta l'avevo capita. Pensavo ne avessi individuata anche un'altra che m'indicavi con la tua foto con Zoe.
 
Pressappoco... salivo dalla Val Maone e dopo l'Intermesoli sono tornato per l'1V che era ormai troppo tardi per la nord del Cefalone, che finora ho fatto sempre in discesa. Mancavo da quasi 10 anni da quei sentieri e oltre alla salita all'Intermesoli, ho trovato anche l'1V piuttosto rovinato dall'erosione.
Sì, la quella selletta l'avevo capita. Pensavo ne avessi individuata anche un'altra che m'indicavi con la tua foto con Zoe.
Sono zone che mi hanno rapito, sono vicine a sentieri piuttosto battuti ma credo ci passi davvero poca gente... Sarà anche l'assenza di calpestio (non fuori traccia) che aumenta l'erosione? L'escursionismo consolida? 'Sta cosa non l'ho mai capita :no:

Mi sono espresso male per fare il misterioso sulla zona della foto con Zoe :roll:

La selletta dell'Intermesoli è quella che si vede e che avevi capito :si:

L'altra selletta è nella valle dei Ginepri, sicuramente avrai presente anche quella: osservata dalla val Maone, rimane sopra lo sperone di roccia al di sotto del quale insiste spesso un nevaio, siamo proprio di fronte alla grotta dell'oro.
Ho adocchiato anche una mezza linea per salirci senza patemi, punta prima la direzione opposta (quindi verso Corno Picccolo) e poi ripiega verso il corno Grande ma ne ho fatto solo un pezzetto (da lì la foto alla puzzola) perché troppo caldo, un po' tardi che poi il sole mi sfiata la piccola e non avrei portato foto a casa per il controluce... però prima o poi ci ritorno!

P.S. visto il secco di questa estate non mi ci sono manco messo ad organizzare la ricerca del laghetto che sai ;)
 
L'Intermesoli è sicuramente impegnativo, ma sempre nel novero delle nostre capacità. Secondo me nella difficoltà ha giocato anche a sfavore la siccità, il terreno secco e l'assenza di erba che hanno reso il suolo ancora meno coeso.
A proposito. Ma salire invece che dalla sella dei grilli ,dalla conca del sambuco (se non sbaglio nome la conca sotto picco dei caprai/pio XI) potrebbe essere un alternativa fattibile che passare sugli sfasciumi? O sarà peggio? O non esiste propio via che quella della Sella?
 
A proposito. Ma salire invece che dalla sella dei grilli ,dalla conca del sambuco (se non sbaglio nome la conca sotto picco dei caprai/pio XI) potrebbe essere un alternativa fattibile che passare sugli sfasciumi? O sarà peggio? O non esiste propio via che quella della Sella?
Una visita alla conca del Sambuco la devo fare a prescindere... però son curioso anche io.

P.S. Ovviamente si arriva dalla parte opposta della vetta e quindi si dovrebbe poi fare la cresta, quindi doppiamente interessante...
 
A proposito. Ma salire invece che dalla sella dei grilli ,dalla conca del sambuco (se non sbaglio nome la conca sotto picco dei caprai/pio XI) potrebbe essere un alternativa fattibile che passare sugli sfasciumi? O sarà peggio? O non esiste propio via che quella della Sella?
Dalla conca del Sambuco non credo esistano possibilità di passaggio; esiste invece la cresta Nord, invitante ed ingaggiante che si attacca poco prima di arrivare alla Conca. Questa conduce fino alla vetta settentrionale dell'Intermesoli.
Risulta essere nel mio cassetto dei sogni da quando andai sul picco Pio XI!
 
Dalla conca del Sambuco non credo esistano possibilità di passaggio; esiste invece la cresta Nord, invitante ed ingaggiante che si attacca poco prima di arrivare alla Conca. Questa conduce fino alla vetta settentrionale dell'Intermesoli.
Risulta essere nel mio cassetto dei sogni da quando andai sul picco Pio XI!
Sì intendo quella via,anche io lho inquadrata quando sono andato sul picco PioXI. E tra l'altro quella "gita" la scrissi nel mio libro propio leggendo la tua escursione.
 
Anche questa location è stata perfetta per il vostro incontro.
Posto stupendo lontano dai soliti affollamenti presenti sulle altre vette del gruppo.
Il Corvo è stata una delle mie conquiste più impegnative di tutte, fatta l'anno scorso a luglio dal bike park di Prato Selva per il rifugio Dal Monte e discesa per i prati del Campiglione. Non credo che la rifarò mai... :p:eek::mumble: però a guardare le vostre foto mi verrebbe quasi la voglia di riprovare...
Bellissima e simpatica la foto in vetta. :si:
 
I miei compagni mi hanno mostrato il rifugio Dal Monte, da quel versante la salita mi è sembrata davvero impegnativa! Per la Val Chiarino invece, per quanto sia lunga la valle, essendo molto bella non fa sentire la fatica: per quanto mi riguarda ci siamo ritrovati in vetta senza grossa fatica (a parte il canalino verticale affrontato per non aver individuato il passaggio corretto... :biggrin:)
 
Sono zone che mi hanno rapito, sono vicine a sentieri piuttosto battuti ma credo ci passi davvero poca gente... Sarà anche l'assenza di calpestio (non fuori traccia) che aumenta l'erosione? L'escursionismo consolida? 'Sta cosa non l'ho mai capita :no:

Mi sono espresso male per fare il misterioso sulla zona della foto con Zoe :roll:

La selletta dell'Intermesoli è quella che si vede e che avevi capito :si:

L'altra selletta è nella valle dei Ginepri, sicuramente avrai presente anche quella: osservata dalla val Maone, rimane sopra lo sperone di roccia al di sotto del quale insiste spesso un nevaio, siamo proprio di fronte alla grotta dell'oro.
Ho adocchiato anche una mezza linea per salirci senza patemi, punta prima la direzione opposta (quindi verso Corno Picccolo) e poi ripiega verso il corno Grande ma ne ho fatto solo un pezzetto (da lì la foto alla puzzola) perché troppo caldo, un po' tardi che poi il sole mi sfiata la piccola e non avrei portato foto a casa per il controluce... però prima o poi ci ritorno!

P.S. visto il secco di questa estate non mi ci sono manco messo ad organizzare la ricerca del laghetto che sai ;)
Ho cercato di sbirciare il laghetto salendo dalla Sella dei Grilli alla Sella del Cefalone, ma quest'anno solo rocce secche.
 
A proposito. Ma salire invece che dalla sella dei grilli ,dalla conca del sambuco (se non sbaglio nome la conca sotto picco dei caprai/pio XI) potrebbe essere un alternativa fattibile che passare sugli sfasciumi? O sarà peggio? O non esiste propio via che quella della Sella?
Esiste una via che prosegue la cresta nord e io l'ho fatta in discesa anni fa. Solo che ogni tanto dovevo fermarmi saltando di lato per far passare la valanga di sassi che mi portavo appresso.
 
Ho cercato di sbirciare il laghetto salendo dalla Sella dei Grilli alla Sella del Cefalone, ma quest'anno solo rocce secche.
Secca addirittura la Fonte del Venacquaro questo anno... che dire?

_MG_0833.jpg


Esiste una via che prosegue la cresta nord e io l'ho fatta in discesa anni fa. Solo che ogni tanto dovevo fermarmi saltando di lato per far passare la valanga di sassi che mi portavo appresso.
Deve essere proprio il modo in cui si fa quella via perché sei la terza persona che me la racconta così...

Presidente, io ormai mi sono abituato a parlar con lei a voce... credo anche @Leo da solo ... come si fa?
 

Discussioni simili



Alto Basso