Escursione Monte Gorzano da Capricchia (fraz. Amatrice) in Autunno

Parchi del Lazio
Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga
Dati

Data: 14 Ottobre 2019
Regione e provincia: Lazio, RI
Località di partenza: Sacro Cuore, 1380m s.l.m. (Capricchia, frazione di Amatrice, RI)
Località di arrivo: Monte Gorzano, 2458m s.l.m.
Tempo di percorrenza: 2h30m (3h30m secondo segnaletica CAI)
Chilometri: 7.5 KM
Grado di difficoltà: E
Descrizione delle difficoltà: Nessuna particolare difficoltà in condizioni meteo favorevoli.
Segnaletica: Sentiero 300 del CAI - Ben segnato
Dislivello in salita: 1080m
Dislivello in discesa: 27m
Quota massima: 2458m s.l.m.
Accesso stradale: Da Capricchia, seguire le indicazioni per il Sacro Cuore. La strada è sterrata, e prosegue per 3km. A neanche 200m dalla fine della strada, si trova uno spiazzo per parcheggiare sulla sinistra. Il sentiero parte dal lato destro della strada immediatamente di fronte al parcheggio.



Descrizione

La mia seconda volta sui Monti della Laga, e la prima sul Monte Gorzano, vetta più alta del Lazio. Sicuramente tra le più belle escursioni che abbia mai fatto. I colori autunnali erano davvero impressionanti, e le foto non riescono a renderli correttamente. La faggeta sembra essere incantata, e spesso durante il percorso si è accompagnati dal rumore di torrenti scrocianti, anche in questo periodo dopo un'estate e inizio autunno abbastanza secchi. Una volta lasciato il bosco, il paesaggio diventa davvero stupendo, quasi scandinavo a tratti. La vista dalla vetta è mozzafiato... Si spazia a 360 gradi, dai Sibillini, all'Adriatico, al Corno Grande, ai Monti Reatini (ben visibile il Terminillo), e alla piana di Amatrice stessa.

La salita è costante, ma mai estremamente ripida o troppo stancante (da escursionista abbastanza allenato).

Le foto dicono il resto. Scusate per la qualità non ottima!
IMG_20191014_101115_1.jpg
IMG_20191014_111138_1.jpg
IMG_20191014_132849.jpg
IMG_20191014_144748_1.jpg
IMG_20191014_173552.jpg
 

Allegati

Ultima modifica:
Vedo che non ti è scappata la roccia "alien"!!! Cmq la Laga autunnale può vantare di avere tra le più belle cromie dell'Appennino. Complimenti bella escursione.
 
Mi tocchi sul cuore @emanuele19956 : Capricchia, il paese di mia nonna materna!! Sei andato in piazzetta a bere da Mingone! Ciao
Ciao! Capricchia mi ha molto affascinato nonostante la devastazione del terremoto. Mi ha in particolare colpito che la strada non fosse mai stata asfaltata dentro il paese, o almeno così mi è parso. Purtroppo non ci siamo fermati perché provenendo dai Castelli Romani il viaggio in macchina era lungo!
 
Purtroppo è lontano pure da Roma ed è molto tempo che non ci vado. La strada ho subito vari aggiustamenti,come pure quella di accesso che in parte era franata.Meno male che a quello che mi dici è possibile salire al Sacro Cuore con la chiesina a forma di cappello di alpino. Da quelle parti erano andati tutti in guerra negli Alpini come mio nonno che da piccolo mi faceva sempre fare il gioco del Ponte di Bassano.Landi Victori era un appassionato della zona. Poi avrei tanti aneddoti della zona sui campanari e sui costruttori di ciaramelle.
 

Discussioni simili



Contenuti correlati

Alto Basso