Escursione Monte Grappa - Sentiero 109

#1
Dati

Data: 10/05/2015
Località di partenza: Crespano del Grappa (TV) - località Madonna del Covolo
Località di arrivo: Cima Monte Grappa
Tempo di percorrenza: 03:00 h
Chilometri: 5 km
Grado di difficoltà: EE
Descrizione delle difficoltà: dislivello importante fin da subito e presenta un tratto verticale di circa 6 metri da fare a mani nude aiutandosi con una catena.
Periodo consigliato: primavera/estate
Segnaletica: buona ma a tratti difficile da individuare
Dislivello: m 1150 ca
Accesso stradale: in prossimità del santuario della Madonna del Covolo ci sono diversi parcheggi io ho lasciato la macchina poco più in su davanti ad un agriturismo proprio dove inzia il sentiero.
Traccia GPS: http://www.avventurosamente.it/xf/mappa.php?do=loadmarker&id=7325


Descrizione

Dopo aver affrontato i sentieri 151 e 153 ho deciso di buttarmi sul 109 sempre in solitaria. Prima però mi sono informato il più possibile su quel tratto verticale ''attrezzato'' e ho trovato una traccia GPS nel caso mi fossi perso.
Domenica mattina, sveglia alle 06.00.....alzato alle 07.00 ahaha (abito a Treviso), arrivo al santuario senza problemi, prendo una strada a dx che mi porta ad una trattoria lascio la la macchina e inizio l'avventura!

Dopo alcuni metri su una strada sterrata mi trovo davanti ad un bivio, si può scegliere il sentiero 105 ''mulattiera'' che segue la strada sterrata ma da quello che ho capito è palloso, il 106 ''direttissima'' che non scherza e il mio 109.
Il primo tratto è tutto sottobosco alla rambo, veramente dura mi sono fermato più volte a prendere fiato però sapevo che non sarebbe stato facile e continuo fino alla croce del Monte Frontal, mi volto e vedo un panorama che gratifica lo sforzo fatto. Giornata stupenda vedevo la laguna di Venezia.

IMG_20150510_092711.jpg

IMG_20150510_093147.jpg


Continuo la salita tra gradoni e trincee fino ad arrivare ad una cima dove finalmente trovo la ''discesa attrezzata''. Per uno come me che non aveva mai fatto nulla del genere è stato facile, dopo la discesa c'è una salita e si prosegue in cresta alla montagna.
IMG_20150510_101903.jpg

VID_20150510_102000_3410.jpg
VID_20150510_102000_5292.jpg

La cima da dove si scende:
IMG_20150510_102540.jpg


Si continua....

IMG_20150510_103109.jpg

IMG_20150510_104901.jpg


Dopo altri sali e scendi ripidi arrivo in località Ardossetta...
IMG_20150510_110344.jpg


Passato il rifugio si prosegue dritti ancora per il 109 che mi porta fino alla strada sotto al monumento. VITTORIA! :biggrin:
Tempo totale h. 02.53.
IMG_20150510_123939.jpg


IMG_20150510_120342.jpg

IMG_20150510_115744.jpg



Per quanto riguarda il ritorno ho fatto fino al rifugio Ardossetta il 109, poi ho preso il 106 ''direttissima'' (attenzione che è ripido). Volendo potete tornare per il 105 che segue una strada sterrata.

Considerando che è la mia prima recensione fatemi notare se manca o ho sbagliato qualcosa.

Grazie per il vostro tempo!:si:

Screenshot_2015-05-13-22-15-53.png Screenshot_2015-05-13-22-16-02.png
 

Ultima modifica:
#2
Complimenti. Per me, è un resoconto molto ben fatto. Grazie per le foto e per la condivisione del racconto. Le uscite in solitaria hanno un fascino particolare. Ciao!
 
#3
l'ho fatto domenica scorsa per allenamento in seguito proprio al tuo topici precedente.
avevo fatto anche qualche foto proprio del pezzo con la catena ma poi mi sono dimenticato di pubblicarle così come mi ero dimenticato di averlo già percorso.
secondo me il tratto con catena non è nulla di che, più tecnico un breve tratto inferiore dove c'è un saltino su roccette che ad occhio si può evitare con un giro sulla destra.
 
#4
Premesso che sono un novello (son iscritto poco meno di un anno), la tua recensione è ben fatta. L'unica cosa, ma son pochi che lo fanno, è allegato il tratto GPS o scannerizzare il percorso. Le foto sono a dire belle. Attendo altre recensioni :)
 
#5
Ero anche io in Grappa domenica! Ho fatto l'ormai arcinoto 151. Troppa gente! Ogni venti metri "salve!"
Ora mi guardo la mappa in cerca di questo 109. In caso posso chiederti qualche info?
 
#7
Mi viene ora in mente di aver percorso un paio di volte l'ultimo tratto del 109, dal rifugio fino all'intersezione con la strada asfaltata!

Per caso qualcuno tra voi è mai salito in cima partendo da borso del grappa, attraverso i sentieri 95, 97 e 100?

In pratica è la seconda tappa dell'alta via delle Prealpi trevigiane TV1
 
#8
fatto il 95, classico sentiero del grappa con buona pendenza ma senza difficoltà tecniche.
il 100 è uno dei sentieri più panoramici,di modesta pendenza, sta sul bordo delle valli vicino ad una strada asfaltata poco trafficata.
il 97 a ricordo non l'ho mai percorso.
 
#9
l'ho fatto domenica scorsa per allenamento in seguito proprio al tuo topici precedente.
avevo fatto anche qualche foto proprio del pezzo con la catena ma poi mi sono dimenticato di pubblicarle così come mi ero dimenticato di averlo già percorso.
secondo me il tratto con catena non è nulla di che, più tecnico un breve tratto inferiore dove c'è un saltino su roccette che ad occhio si può evitare con un giro sulla destra.
Ciao! Stupidamente mi sono dimenticato di fare delle foto in dettaglio di quel pezzo caricale pure qua se hai voglia :si:

Premesso che sono un novello (son iscritto poco meno di un anno), la tua recensione è ben fatta. L'unica cosa, ma son pochi che lo fanno, è allegato il tratto GPS o scannerizzare il percorso. Le foto sono a dire belle. Attendo altre recensioni :)
Ciao, ho aggiunto traccia GPS,profilo altimetrico e vista generale del percorso registrato con My Tracks ;)

Ero anche io in Grappa domenica! Ho fatto l'ormai arcinoto 151. Troppa gente! Ogni venti metri "salve!"
Ora mi guardo la mappa in cerca di questo 109. In caso posso chiederti qualche info?
Ciao, chiedi pure! Ho voluto fare questa recensione apposta per fare un pò di chiarezza su questo sentiero :)
 
#10
Grazie per il report. Molto interessante e molto belle le foto.
Nella zona di S.Liberale fino ad ora ho percorso solo i sentieri 100 e 102.
Questo mi manca e lo inserirò fra i sentieri da percorrere.
 
#11
Bel resoconto! Mi è stato particolarmente utile circa la fattibilità della zona attrezzata visto anche io non ne ho esperienza (non recente almeno).
L'ho fatto oggi in quanto volevo fare qualcosa di più difficile delle ultime uscite che ho fatto e indubbiamente ho centrato l'obiettivo. Anche io in solitaria.
Devo essere onesto, l'ho fatto abbastanza con la lingua fuori essendo abituato a dislivelli un po' minori.
Metto delle foto delle zone più critiche:

http://i.cubeupload.com/KS4WK7.jpg
Qui c'è una paretina di 3 metri o poco più quasi verticale, direi fattibilissima.

Qui una piccola catena:
http://i.cubeupload.com/EYY61Q.jpg
Forse è stata messa perchè il passaggio è un po' esposto e magari con ghiaccio potrebbe non essere il massimo, altrimenti direi privo di difficoltà.

http://i.cubeupload.com/chbOpt.jpg
Qui inizia il sentiero attrezzato vero e proprio.

http://i.cubeupload.com/nSs0OU.jpg
Purtoppo la foto non rende tantissimo, comunque la catena non l'ho usata, sono sceso con la schiena verso dentro senza problemi.

Bel sentiero, impegnativo ma anche relativamente vario e direi senza passaggi particolarmente insidiosi, è il mio primo EE (oltre 20 anni fa feci qualcosa di più difficile tecnicamente ma non tagliagambe come questo) e probabilmente l'escursione più dura che abbia mai fatto.
Non ho avuto particolari problemi di orientamento anche se il GPS mi ha fatto comodo in qualche punto.

Clima ottimo, non troppo caldo nè troppo freddo, salito solo con la maglietta traspirante e il secondo strato l'ho messo per mangiare e poco dopo l'inzio della discesa l'ho tolto. Sulla cima la neve quasi sciolta del tutto e presente un pochettino sul sentiero dopo l'Ardosetta e comunque evitabile.

Come tempi sono partito dal Santuario della Madonna del Covolo all'alba delle 10:49 per arrivare al rifugio Bassano alle 13:25. Ero piuttosto finito ed una birra media non me la toglieva nessuno.
Fatta un po' di pausa, girato per la zona sacra, partito poco dopo le 14, sceso per il 106, dove ho incontrato camosci, che non è comunque banale per niente (soprattutto se a metà discesa si scopre di avere gli scarponi un po' laschi e di aver collezionato 3 vesciche), alle 16 ero davanti alla macchina. Sentiero più monotono, il 109 indubbiamente è più divertente.
 
Ultima modifica:
#12
io l'ho fatto una decina di giorni fa di primo pomeriggio come allenamento.
il passaggio su roccia si può evitare sulla destra, c'è una traccia, nella parte finale abbastanza in piedi.
una volta arrivato alla forcella in alto sono sceso per il 125 mi sembra.
adesso è un periodo quasi ideale per il grappa, poca neve belle giornate, e i sentieri a sud sono ottimi come allenamento
 

Discussioni simili

Alto