Alpinismo Monte Niblè [3.365 m]

Dati

Data: 19/07/2016
Regione e provincia: Piemonte - TO
Località di partenza: Grange della Valle (1.820 m)
Località di arrivo: Grange della Valle (1.820 m)
Tempo di percorrenza: 4h + 3h
Chilometri: 12
Grado di difficoltà: F
Descrizione delle difficoltà: ghiacciaio
Periodo consigliato: estate-autunno
Segnaletica: tacche bianco-rosse, gialle, ometti
Dislivello in salita: 1.550 m
Dislivello in discesa: 1.550 m
Quota massima: 3.365 m
Accesso stradale: Sulla SS24 (Susa) dopo Exilles in direzione Salbertrand, girare a destra in direzione Grange della Valle, seguire i cartelli. verso la fine la strada diventa sterrata ma percorribile, lasciare la macchina in prossimità della barra, vicino al rifugio Levi Molinari

Descrizione

L'idea era di andare all'Uja di Ciamarella, ma i 1.800 metri di dislivello ci hanno spaventati, e abbiamo scelto il Niblè che fa' solo 1.600 :azz:, decisamente meno.:poke:
Lasciamo la macchina in una degli spiazzi prima della barra, sono le 08:00 e non c'è nessuno, questo quello che si vede dalla partenza.
IMG_4337.JPG

Proseguiamo sulla sterrata, teniamo il ponte per il rifugio a sinistra e prendiamo il sentiero 803 che attraversa il Vallone di Galambra. La segnaletica è buona, all'inzio c'è qualche sparuto albero.
IMG_4339.JPG

Ma finiscono molto presto, ci inoltriamo nel vallone, il sentiero sale tra pratoni, alla nostra destra il Niblè che ancora non si vede.
IMG_4343.JPG

Ecco il primo avvistamento di giornata una marmotta (o si dice Marmottere :-?)
IMG_4345.JPG

La pendenza del sentiero non da tregua, si sale per ripidi tornati tra pratoni, e come sempre il kima non si ferma mai.
IMG_4346.JPG

Si sale senza pietà, intorno a 2.300 metri troviamo una fontana che ci darà ristoro, soprattutto al ritorno, è qualche metro fuori sentiero, state attenti a non farvela sfuggire.
IMG_4348.JPG
Man mano che si sale, compaiono sempre più pietre, ma l'arrivo non si vede ancora.
IMG_4351.JPG

C'è anche un tratto attrezzato, di cui non si capisce l'utilità.o_O
Il kima viene squalificato per utilizzo della corda non necessario :help:. Dovrà ripetere l'escursione da capo. :biggrin:
IMG_4353.JPG

Il sentiero si trasforma in pietraia fino a diventare di sfasciumi e il bivacco non si vede ancora.
IMG_4356.JPG
Finalmente fa' capolino il bivacco in mezzo agli sfasciumi, e compare anche un'allegra famigliola di stambecchi, che non sono nella foto.
IMG_4361.JPG

Raggiungiamo il bivacco Blais (2.920 m), è in ordine con una decina di posti letto, un tavolo. Facciamo 10 minuti di sosta per fare uno spuntino.
IMG_4367.JPG
Li vicino uno stambecco fa' merenda insieme con noi.
IMG_4368.JPG

Sulla destra finalmente appare la nostra meta sullo sfondo.
IMG_4373.JPG

Davanti vallate francesi con il bellissimo lago d'Ambin.
IMG_4433.JPG

Ci dirigiamo verso il Niblè, il primo tratto è in comoda cresta, la strada è indicata da frequenti ometti. Passato il primo tratto spunta finalmente il ghiacciaio.
IMG_4376.JPG
Alla fine del tratto in cresta troviamo la croce Blais, dopo il sentiero rimane pianeggiante tra gli sfasciumi.
IMG_4380.JPG
Passati gli sfasciumi raggiungiamo finalmente il ghiacciaio e inforchiamo picca e ramponi.
IMG_4383.JPG
Ci attende un canalino, breve ma ripido, il kima lo assale con ferocia inaudita :-x
IMG_4390.JPG
Passato il canalino, sbagliamo strada :ka:, strano non capita mai, e finiamo fuori del ghiacciaio tra sfasciumi franosissimi, controlliamo il gps e capito l'errore torniamo sul ghiacciaio.
Proseguiamo in traverso e troviamo un ometto ad indicarci l'attacco del sentiro alla fine del ghiacciaio.
IMG_4399.JPG
Riprende il sentiero tra gli sfasciumi, mancano 100 metri di dislivello, saliamo faticosamente verso la vetta.
IMG_4400.JPG
Arrivati in prossimità della vetta, altri stambecchi, qui perdiamo nuovamente la bussola :ka:, io mi faccio trarre in inganno da una roccia, che non era la cima,
IMG_4404.JPG

kima scende il filo di cresta e va dritto, continua ad andare dritto :eek:, io trovo finalmente la traccia giusta
IMG_4405.JPG

è giungo sulla croce di vetta, e richiamo il kima prima che finisca in Francia. :lol:
Eccolo tornato indietro alla croce di vetta
IMG_4418.JPG
Li vicino un'altra croce in legno e la mitica campana, non resistiamo e la suoniamo entrambi.
IMG_4421.JPG

La giornata è spettacolare :woot:, sono qualche nuvola verso la bassa Val di Susa, ci godiamo gli splendidi panorami mentre pranzo.
IMG_4411.JPG

IMG_4413.JPG

IMG_4415.JPG

IMG_4417.JPG

Fino a qui non abbiamo incontrato nessuno, una vetta solitaria come piace al @Piervi.
Rimaniamo ancora un po' e pubblichiamo dalla vetta un post in diretta su Avventurosamente:cool:.
Decidiamo che è ora di tornare, al bivacco è sempre pieno di stambecchi.
IMG_4427.JPG

IMG_4438.JPG
Sotto il bivacco un avvistamento indescrivibile, incontriamo un escursionista che saliva in mutande !?! :eek::help::argh:
Una cosa mai vista, turbati riprendiamo la nostra discesa e dopo una breve sosta ristoratrice alla fontana torniamo alla macchina.

Splendida gita con il buon @kima, col senno di poi anche la Ciamarella era fattibile, la settimana prossima.

PS: dalla regia mi dicono che c'è un messaggio importante...o_Oo_Oo_O
la corda del kima lo ringrazia per la splendida passeggiata aggratis
:rofl::lol::rofl:
PPS: te l'avevo detto :biggrin:
 
Ultima modifica:
butto anche io qualche foto di questa bella giornata spesa su una vetta da me tentata nel lontano 2011 e che mi aveva fatto andare in ritirata per dei passaggi che allora erano un pò troppo per le mie capacità; oggi quindi il riscatto!

un grazie al phantom che mi ha tenuto compagnia per questa salita a tratti anche abbastanza faticosa

ottimo il mio senso di orientamento, va sempre meglio, oggi sono riuscito a perdermi perfino in punta! :-?




la solita barretta energetica del phantom
P1140406.JPG



uno stambecco incuriosito ci aspetta al bivacco
P1140412.JPG



sincomincia su dorsale massosa
P1140418.JPG



un lupo solitario
P1140424.JPG



nel canalino un pò ripido
P1140427.JPG



qui abbiamo cannato direzione
P1140428.JPG



che fatica i giorni di ferie
P1140431.JPG



il phantom sulla cima vera
P1140437.JPG



campana anche per lui
P1140439.JPG



la barre des ecrins interessa un pò tutti
P1140446.JPG



merenderos a 3000 metri
P1140447.JPG



due tizi alla buonora di mezzogiorno salgono il ghiacciaio
P1140451.JPG



la ripida cengia di accesso alla vetta, per arrivarci c'è un passaggio di I
P1140452.JPG



al ritorno abbiamo gironzolato per il ghiacciaio
P1140454.JPG



dalla cresta il bivacco
P1140465.JPG



bella bella, va a finire che rifaccio anche questa! :)
 
Fino a qui non abbiamo incontrato nessuno, una vetta solitaria come piace al @Piervi.
:D Ti credo! 1600 metri di dislivello non credo piacciano a Tanti!
Proprio ieri sera sono tornato da una solitaria di 2 gg su un monte importante delle Marittime. Non ho trovato nessuno disposto a ciucciarsi 2000 mt D+ e 19 km di ascesa nel nulla più assoluto (mai c'è campo quindi niente diretta :p)
Comunque grandi complimenti per la salita e per le foto veramente ma veramente belle che rendono proprio l' idea.
Vero che sono le escursioni che piacciono a me!
 
@kima : Il Monviso è in programma per fine agosto con 2 miei amici (L'alpinista capocordata ha 68 anni :argh: ) ma io ho molti dubbi sulla mia tenuta per 1800 mt di dislivello in continua (o quasi) scalata.
L'anno scorso (ma non avevo ancora 60anni:p) è saltata per le nevicate improvvise dei primi di settembre se no era già fatta !!
 
Guarda che saliamo in due giorni, con sosta al bivacco Boarelli.
Solo gli ultimi 800-1000 sono di arrampicata:rofl:.
Se ti va andiamo tutti insieme. :si:
 

Discussioni simili



Alto Basso