Informazione Monte Pellecchia.

Parchi del Lazio
Parco Regionale dei Monti Lucretili
Buonasera ragazzi.
Una piccola curiosità sul Pellecchia.
Le tre croci... una Monte Pellecchia, una Pizzo Pellecchia, e l'ultima?
Altra cosa, l'intrusa è, come penso io, quella centrale?
Grazie mille.

Stefano


 
Confesso che la terza croce non ce l'ho presente... forse è sul versante verso Monteflavio, sotto la linea di cresta?

A volte le croci son messe in punti visibili da chi è a valle piuttosto che in cima, è forse questo il caso?

Ho anche cercato le foto in rete ma escono solo le foto della croce di pizzo Pellecchia e quella della cima:

Pizzo Pellecchia:



Cima:

 
Non la ricordavo neanche io... Son tornato su a Novembre dopo qualche anno, ho pensato di avere un vuoto di memoria, poi ci sono tornato ieri, e un amico ne sapeva quanto me...
Ricapitolando Quella con l'elica è la vetta, quella sopra la recinzione è Pizzo, e la sconosciuta è bho...;)
Stefano
 
Boh' Io ci sono stato due Sabati fa e le croci erano sempre due, sul il Pizzo e sulla la cima del Pellecchia.Quella di mezzo era solo una specie di paletto.Invece non avevo mai fatto caso che dietro alla croce della vetta del Pellecchia verso est avevano fatto un grottino con i sassi e realizzato un piccolo presepio. Forse perchè io purtroppo non sono credente ma non ho mai capito questa mania di mettere una quantità di simboli religiosi sulle montagne.Ieri sono stato sulla cima del Redentore sopra Formia ed era tutto una croce, Madonnine varie e Redentori,ma non ne basta una semmai?
 
[o.t.] @lanfranco51 il caso del Redentore con lo stradello che porta all'eremo di S. Michele credo che rientri nel filone dei cosiddetti "investimenti" (=spendere un po' di soldi pubblici per un'opera sostanzialmente inutile - nello specifico meno di altre - con la scusa di incentivare il turismo, ma di fatto ad esclusivo beneficio delle imprese locali) che è forse più pernicioso (ricordo la questione della sterrata del Fosso Fioio...). Limitatamente al fenomeno "croci in cima" lo trovo ampiamente sopportabile per motivi identitari, certo andrebbe "congelato" da una norma che consentisse solo il ripristino dell'esistente se danneggiato.
 
@appenninocentrale Si d'accordo non dicevo che era insopportabile. Capisco che è un pò dare una precisa indicazione del territori,come dire :"Qui siamo Cristiani", ma basterebbe la croce di vetta. Perchè far diventare quello che è già comunque un monumento naturale alla fede,per chi appunto crede,una specie di altarino kitsch o tutto una specie di Via Crucis.
 
Ultima modifica:
@lanfranco51 se interpretassi quelle croci come "noi siamo cristiani" mi sentirei, e molto, a disagio. Per identitario intendo la nostra storia, che è una cosa diversa, anche i templi di Agrigento ecc sono "identitari" il che non significa che crediamo in Giove. Quanto alle Via Crucis, il problema non è il loro significato religioso ma la avidità degli amministratori locali che ci hanno buttato i nostri soldi per farli arrivare nelle tasche di chissà chi.
 
Tornando al topic, in effetti quella di cui parlo è una croce fatta con due pezzi di legno, probabilmente da qualche escursionista...
Grazie a tutti
Stefano
 
Ormai è OT scatenato. D'accordo che ora non crediamo a Giove,ma allora si, e quindi marcavano così il territorio forse anche per metterlo sotto la protezione di quel nume contro altri pagani. Poi noi abbiamo fortissimo il culto dell'immagine che oltre a sconfinare quasi nell'idolatria, alimenta la rivalità, come era una volta con le corporazioni dei vari mestieri. Noi che siamo a Roma ben sappiamo quante madonne,con rispetto parlando, ci sono. Così penso che accada ora per le montagne: quelli ci hanno messo la croce,allora noi mettiamo una madonnina invece gli altri sono più devoti a Padre Pio, però il Sacro Cuore di quegli altri è più grande e più bello ecc. Esistono apposta i luoghi di culto,le chiese ecc oppure i santuari in cui un immagine trova ragione di essere perchè legata ad un miracolo o ad un apparizione. Preferirei solo un pò più di moderazione ecco.
 
Giusto torniamo al topic.Adesso che mi ci fai pensare @vecchio orso un mese fa sulla sella delle torretta al Gennaro ho visto una croce simile fatta con due rami secchi. Ci sarà in giro un crucifero!! Ciao a tutti.
 
@lanfranco51 se interpretassi quelle croci come "noi siamo cristiani" mi sentirei, e molto, a disagio. Per identitario intendo la nostra storia, che è una cosa diversa, anche i templi di Agrigento ecc sono "identitari" il che non significa che crediamo in Giove. Quanto alle Via Crucis, il problema non è il loro significato religioso ma la avidità degli amministratori locali che ci hanno buttato i nostri soldi per farli arrivare nelle tasche di chissà chi.
quella sul pellecchia però credo commemori la morte dei poveri aviatori che si schiantarono con il loro aereo nel 1960, il cui relitto è ancora visibile lungo il sentiero. E infatti ai piedi della croce sono riportati i loro nomi a memoria.
 
@technopenso che sia anche per quello ma comunque una croce ce l'avrebbero messa comunque come del resto sul Pizzo Pellecchia.Il relitto della fusoliera e della coda sta nel sentiero per il pizzo Pellecchia,solo che non ha pace perchè ogni tanto qualcuno lo sposta.Un mese fa ci sono stato e il relitto stava per cadere nel fondo del canalone,anzi si vedeva dalla sterrata del vallone del prete.
 
Autore Discussioni simili Forum Risposte Data
Montinvisibili Lazio 21
Gollnir Lazio 31
mavis Lazio 22
mezcal Lazio 38
FinnMacCool Lazio 0

Discussioni simili



Alto Basso