Escursione Monte Ruazzo

#1
Parchi del Lazio
Parco Naturale dei Monti Aurunci
Monti Aurunci – Monte Ruazzo
Quota
1.314 m
Data 29 novembre 2018
Sentiero segnato
Dislivello in salita 1.383 m
Dislivello in discesa 1.328 m
Distanza 29,79 km
Tempo totale 9:06 h
Tempo di marcia 8:24 h
Cartografia Il Lupo Monti Aurunci
Descrizione Dalla stazione di Formia (40 m) per Via Acervara (50 m, +25 min.), le baracche pastorali di quota 328 (+1,20 h), Monte Tuonaco (1.176 m, +3 h), la Valle di Sciro (1.115 m), Monte Ruazzo (1.314 m, +45 min.), la Forcella di Campello Vecchio (840 m, +1 h), Fonte di Tozzo (700 m, +17 min.), Itri (170 m, +1,07 h) e la Stazione di Itri (87 m, +30 min.). Faticosa e impegnativa traversata in ambiente scabro e dall’orientamento impegnativo nonostante una segnaletica costante e frequente. Panorama fantastico da Ischia a Ponza al Circeo da una parte e dal Velino alle Mainarde dall’altra.
Grazie a @mezcal che con la sua traversata (la trovate fra gli altri post suggeriti in fondo alla pagina) mi ha fatto tirare fuori dal cassetto una vecchia idea.
https://www.montinvisibili.it/Monte-Ruazzo
 

Allegati

Ultima modifica:
#4
Sempre un piacere leggerti e ancor di più sapere che sono stato, in parte, fonte d'ispirazione.
Ho visto la tua traccia e i nostri percorsi combaciano soltanto nell'ultima parte, ma salire direttamente dalla quota del mare da ancora più valore a questa tua escursione, complimenti!
Sono tornato altre volte sugli Aurunci e sempre con regionale veloce da Termini: penso che arrivare in questi luoghi con i mezzi pubblici, oltre ad essere ecologico e più economico, sia anche più veloce rispetto all'auto.
Molto curioso che giovedì 29 prima del sorgere del sole, mi trovavo anch'io alla stazione Termini da solo e con uno zaino in spalla, come un marziano in mezzo un mare di gente che andava al lavoro, per prendere un regionale con un'altra destinazione, per fare un'altra traversata che spero di pubblicare presto qui.
Grazie come sempre!
 
#7
Sempre un piacere leggerti e ancor di più sapere che sono stato, in parte, fonte d'ispirazione.
Ho visto la tua traccia e i nostri percorsi combaciano soltanto nell'ultima parte, ma salire direttamente dalla quota del mare da ancora più valore a questa tua escursione, complimenti!
Sono tornato altre volte sugli Aurunci e sempre con regionale veloce da Termini: penso che arrivare in questi luoghi con i mezzi pubblici, oltre ad essere ecologico e più economico, sia anche più veloce rispetto all'auto.
Molto curioso che giovedì 29 prima del sorgere del sole, mi trovavo anch'io alla stazione Termini da solo e con uno zaino in spalla, come un marziano in mezzo un mare di gente che andava al lavoro, per prendere un regionale con un'altra destinazione, per fare un'altra traversata che spero di pubblicare presto qui.
Grazie come sempre!
Che coincidenza! E pensa che sono anche arrivato troppo presto e ho bighellonato un po' per la stazione: sarebbe stato un incontro epico.
Gli Aurunci in treno sono perfetti. Mi ha molto deluso però la stazione di Itri: veramente un rudere abbandonato. A parte i due chilometri di sfida con la morte (ma ho poi scoperto che c'è un servizio navetta dal paese) non c'è neanche la possibilità di fare il biglietto. Ho provato a farlo con lo smartphone, ma non avevo segnale per i dati. A saperlo lo compravo a Itri insieme a birra e patatine.
Attendo curioso.
 
#11
Ho visto la traccia, indicarla come salita al monte Ruazzo è un understatement, in effetti hai tracciato una traversata degli Aurunci da Formia ad Itri, una delle poche che si possono realizzare con il treno, e passare per la cima del monte Ruazzo mi sembra una ottima scelta che dà un senso compiuto alla passeggiata (comunque è un posto molto affascinante, ci andai anni fa per la via più breve, da Maranola).

Complimenti per la realizzazione e grazie per aver condiviso la tua esperienza!
 
#12
Marco, le tue doti di narratore sono note e le apprezzo da sempre... qui però c'è qualcosa di diverso, una ispirazione differente? Veramente meraviglioso il racconto ed il territorio... la domanda che mi è sorta spontanea è stata: quando mi ci porti?
Un abbraccio
 
#15
Ho visto la traccia, indicarla come salita al monte Ruazzo è un understatement, in effetti hai tracciato una traversata degli Aurunci da Formia ad Itri, una delle poche che si possono realizzare con il treno, e passare per la cima del monte Ruazzo mi sembra una ottima scelta che dà un senso compiuto alla passeggiata (comunque è un posto molto affascinante, ci andai anni fa per la via più breve, da Maranola).

Complimenti per la realizzazione e grazie per aver condiviso la tua esperienza!
E' vero @appenninocentrale. Non so perché non mi è venuto di considerarla una traversata.
Forse perché alla fine si termina vicino al punto di partenza: sembra più un anello.
 
#16
Marco, le tue doti di narratore sono note e le apprezzo da sempre... qui però c'è qualcosa di diverso, una ispirazione differente? Veramente meraviglioso il racconto ed il territorio... la domanda che mi è sorta spontanea è stata: quando mi ci porti?
Un abbraccio
Grazie @Ciccio74: le elucubrazioni di un camminatore solitario.
Io ti ci porterei con piacere. Ma ti rendi conti della distanza abissale da Teramo?
Ci sono tanti altri posti dove di porterei con piacere più a relativa portata di mano: le Mainarde, ad esempio.
 
#19
Grazie @Ciccio74: le elucubrazioni di un camminatore solitario.
Io ti ci porterei con piacere. Ma ti rendi conti della distanza abissale da Teramo?
Ci sono tanti altri posti dove di porterei con piacere più a relativa portata di mano: le Mainarde, ad esempio.
Le Mainarde va pure bene... ma il mare? La mia idea era con pernotto... potrei portare anche la moglie che mentre sgambettiamo si rilassa con la salsedine e lo iodio...
 
#20
Grazie dell'interessamento. Sono proprio appena tornato dagli Aurunci.Solo che forse ho fatto una stupidaggine: siccome mi sentivi un pò raffreddato pensavo di fare una cosa più leggera invece!!.Volevo salire da Itri alla fonte Tozze e poi il Ruazzo. solo che la salita si svolge per la maggior parte in una valle buia e fredda e quindi solo allla fine si apre il bellissimo panorama sul mare come invece succede quasi subito con la salita al Redentore da Maranola. Comunque anche solo facendo sue giù per questo itinerario mi viene da dire a @Montinvisibili e a @mezcal : ma come avete fatto a fare tutto il giro !!!:wall: Io già così stavo a " strippà"come dicono in francia !! Ciao
 

Discussioni simili

Contenuti correlati

Alto