Trekking Monte Serra Alta e visita "agl apparecchie"

Parchi del Lazio
Monti Ernici
Dati

Data: 24-03-2012
Regione e provincia: Lazio-Frosinone
Località di partenza: Sora
Località di arrivo: Sora
Tempo di percorrenza: 8 ore
Chilometri: 16
Grado di difficoltà: EE
Descrizione delle difficoltà: Tanta Salita
Periodo consigliato: Tutto l'anno eccetto quando c'è neve
Segnaletica: Minima
Dislivello in salita: 1422
Quota massima: 1728
Accesso stradale: Sora Convento dei passionisti

Descrizione

Dato che ho sentito più volte nominare il sentiero CAI 623, che da Sora porta in cima a Serra Alta, noto per la sua messa alla prova di chi sale, e raramente si incontra gente che lo percorre, essendo del posto ho deciso di salire munito di GPS per tracciare il percorso e sapere le varie altitudini. Dalle misurazioni tralasciano l'altezza del monte questo sentiero si arrampica per un dislivello totale di 1422 metri su una lunghezza non lineare di circa 7 km. Partiamo quindi dal Convento dei Passionisti a Sora dove a pochi metri dall'ingresso inizia il sentiero. Fatti un 100 metri si e no bisogna fare attenzione a svoltare a destra dietro un muro per imboccare il sentiero 623 altrimenti restando sui propri passi si sale sempre a Serra Alta ma con il sentiero 624. Qui il sentiero è segnato a malapena e dopo l'incendio che ci hanno regalato quest'estate bisogna avere occhi aperti per non perderlo ma male che vada sappi che la puoi solo salire. Fatta la prima "sfacchinata" si arriva sul Piano di Sant'angelo che devo dire incanta ma lascerò parlare alle foto, fatta questa rara camminata su terreno pianeggiante,anima in pace che si sale sempre. A parte la neve sul versante Abbruzzo dove è l'aereo non ci sono grosse difficolta e in 5 ore comode si sta sopra. Nello scendere abbiamo deciso di prendere il sentiero 624 anche questo poco segnato o visibile ma comunque bello da percorrere e che allunga di molto rispetto il 623 passando per la pineta su Sora anch'essa danneggiata dal fuoco.

Le foto: 1 veduta su Sora; 2 la prima salita; 3 Piano Sant'Angelo; 4 Vicino località Trenta Faggi; 5 La Croce; 6 Veduta sui monti di Prato di Campoli; 7 L'aereo; 8 Le briglie lungo il sentiero 624; 9 La Pineta su Sora
 

Allegati

Ultima modifica di un moderatore:
Grazie mille per aver condiviso!
Tempo fa stavo guardando questi sentieri sulla cartina e valutavo la possibilità di fare un percorso di 2-3 giorni tra Sora e Prato di Campoli. Ho visto anche che ci sono dei rifugi in zona (Faito, Trombetta, Sambucito), ne sai qualcosa?
Ciao ;)
 
Grazie mille per aver condiviso!
Tempo fa stavo guardando questi sentieri sulla cartina e valutavo la possibilità di fare un percorso di 2-3 giorni tra Sora e Prato di Campoli. Ho visto anche che ci sono dei rifugi in zona (Faito, Trombetta, Sambucito), ne sai qualcosa?
Ciao ;)
Ciao berserker allora il percorso che tu dici tra Sora e Prato Di Campoli lo si fa tranquillamente, ma potrebbe essere una tappa di 12 ore e non di più fattibile in un solo giorno. Per quanto riguarda i rifuggi sono stato sia a quello Trombetta che per chi è del posto la località è più nota come le Cisterne, sia al rifugio Faito. Sappi che a Serra Alta ci si arriva per un bel tratto fino con l'auto passando per il rifugio Trombetta solo che in questi ultimi anni sono stati messi un pò di divieti sulla percorribilità della strada ai non residenti con mezzi a motore. Il rifugio Faito è anch'esso sulla zona ma sinceramente se non conosci conviene seguire il sentiero partendo da tutt'altro posto. Ti allego le foto dei 2 rifugi. 1Trombetta, 2 Faito
 

Allegati

Grazie mille, sei gentile.
La strada che tu dici è segnata sulla cartina e ben visibile anche da immagini dal satellite. Me la segno per la MTB :)
Il Faito sembra proprio un bell'edificio in pietra, peccato per la porta e la finestra di lamiera.
Per quanti riguarda la loro accessibilità a chi bisogna chiedere?
 
No guarda MTB escludilo perche su quasi tutto il tracciato avresti un peso in più da portare in spalla. La gestione dei rifugi è in mano al CAI di Sora. Comunque farò un altro post proprio per il rifugio Faito perche sul sentiero che si percorre c'è una deviazione per il pozzo Faito, luogo che ha oltre al Misterioso ha una storia di oltre 2000 anni come luogo sacro prima dedito a Giove e poi trasformato al Cristianesimo. Appena ritrovo i documenti scriverò di più preciso
 

Discussioni simili



Alto Basso