Escursione Monte Velino

Complimenti per la bellissima escursione.
Evito di aprire un topic "informazione" visto che il Velino è abbastanza dibattuto.
Vorrei qualche dritta sull'ascesa al Velino dal versante S-W, con partenza da Massa D'Albe. In particolare ero interessato al sentiero n.5 che, correggetemi se sbaglio, è la via meno alpinistica da percorrere, per poi valutare una discesa ad anello magari dal sentiero n.7 che però mi pare di avere intuito non sia segnato benissimo.
Nello specifico vorrei capire che tipo di percorso mi troverò ad affrontare dato che non ho grande esperienza su passaggi in semi-arrampicata, giusto il Picco Circe e il Gendarme del Viglio che dovrebbero essere di I, massimo II grado. Inoltre mi piacerebbe capire se il sentiero è ben segnato e con un facile orientamento.
Grazie a tutti.
Confermo quanto scrive il buon @ipatton: quelle limitate difficoltà in salita sono solo per noi che siamo noti come i pippardoni delle crode.
Una difficoltà un po' superiore (ma comunque aggirabile) lo trovi solo sul 6. Anche per il 7 nessun problema: prima costeggi in alto la Valle del Bicchero e poi navighi a vista sui Prati del Cafornia fino alla Grotta dei Pastori. Non ti consiglio il 7a in discesa. Acqua tanta, ma poi alla Fonte Canale ti ci fai il bagno.
 
Gran bel giro quello che hai in mente, estremamente appagante ma anche piuttosto impegnativo a livello fisico.
Ho fatto il 5 la scorsa estate (con deviazione x arrivare a vedere la grotta di S. Benedetto) e a parte un paio di passaggi difficoltosi (almeno x me che sono negatissimo), uno subito all’attacco dopo la deviazione x la grotta di un paio di metri in verticale dove bisogna solo studiare bene gli appoggi e una placca trasversale di altri 3/4 metri che io ho praticamente fatto al passo del leopardo (ahahah) non c’è nulla di particolare se nn il dislivello: il sentiero è perfettamente segnato.
Per la discesa dal 7 in effetti la traccia sui pratoni del Cafornia si perde un po’ ma lì si può improvvisare senza problemi fuori sentiero fino a che poi non si ritrovano le tracce.
È un giro che mi sento assolutamente di consigliare ma occhio al meteo perché in una giornata di sole estivo ti ci squagli!
Abbonda assolutamente con l’acqua da portarti perché nn ne trovi una goccia sul percorso!
Ciao
Confermo quanto scrive il buon @ipatton: quelle limitate difficoltà in salita sono solo per noi che siamo noti come i pippardoni delle crode.
Una difficoltà un po' superiore (ma comunque aggirabile) lo trovi solo sul 6. Anche per il 7 nessun problema: prima costeggi in alto la Valle del Bicchero e poi navighi a vista sui Prati del Cafornia fino alla Grotta dei Pastori. Non ti consiglio il 7a in discesa. Acqua tanta, ma poi alla Fonte Canale ti ci fai il bagno.
Grazie ad entrambi, mi pare di capire che si possa fare sperando che gamba e fiato mi assistano. Volendo potrei riscendere dal n.5 no?
Sembra davvero una di quelle escursioni che ti restano dentro.
 
Volendo potrei riscendere dal n.5 no?
Sembra davvero una di quelle escursioni che ti restano dentro.
Certo, il 5 è fattibilissimo anche in discesa, ma io propenderei per il giro dal 7, a formare un anello davvero appagante sotto tutti i punti di vista.
L'escursione è tosta a livello fisico, inutile girarci intorno, ma specie se la farai in solitaria ti resterà dentro sicuramente molto molto a lungo.
Ripeto: occhio alla temperatura..
Ah, è vero, per l'acqua dimenticavo Fonte Canale (ma ormai saresti praticamente arrivato) probabilmente per la mia esperienza poco piacevole con le mucche del posto... :eek: :biggrin:
 
Certo, il 5 è fattibilissimo anche in discesa, ma io propenderei per il giro dal 7, a formare un anello davvero appagante sotto tutti i punti di vista.
L'escursione è tosta a livello fisico, inutile girarci intorno, ma specie se la farai in solitaria ti resterà dentro sicuramente molto molto a lungo.
Ripeto: occhio alla temperatura..
Ah, è vero, per l'acqua dimenticavo Fonte Canale (ma ormai saresti praticamente arrivato) probabilmente per la mia esperienza poco piacevole con le mucche del posto... :eek: :biggrin:
Sì sì la farò in solitaria. Purtroppo la preparazione fisica non è quella dei tempi migliori ma penso di poter chiudere l'anello. Fortunatamente trovo molto affascinanti le escursioni calde, maglietta in testa e si parte. Pensavo di portare 2.5 L di acqua.
 
2.5 L è il minimo, se riesci a portarne 3/3.5 ancora meglio!
Non so come sei abituato tu ma ti consiglio l'utilizzo di una camelbak che permette di bere frequentemente a piccoli sorsi, senza spreco.
Facci sapere :si:
Ammazza, con 3.5L sali con lo zaino pesantissimo però in effetti l'acqua non è mai troppa. Cercherò di arrivare a 2.8/3 litri. Non ho il camelbak, bevo all'antica ma cerco di dosare il più possibile i liquidi.
Riguardo il tempo di percorrenza ho stimato di salire intorno ai 2 km/h fino alla vetta (quindi impiegando circa 3.5 h) per poi andare sui 4/4.5 sul resto del percorso. In totale pensi sia realistico un tempo di 7.30/8h soste comprese?
 
Si, direi che i tempi di percorrenza che hai indicato ci stanno tutti: si tratta di un percorso di 15/16 km totali, ma con un dislivello assoluto di circa 1.600 metri, quindi bisogna dosare bene le energie.
La discesa è molto lunga, sembra di non arrivare mai...ma non è affatto impegnativa per fortuna.
Io sono andato con 3 L d'acqua: borraccia classica da 1 L (usata solo quando mi son fermato a mangiare) e camelbak da 2 L lungo il cammino (da quando la uso ho svoltato da questo punto di vista).
Quando pensi di farla?
 
Si, direi che i tempi di percorrenza che hai indicato ci stanno tutti: si tratta di un percorso di 15/16 km totali, ma con un dislivello assoluto di circa 1.600 metri, quindi bisogna dosare bene le energie.
La discesa è molto lunga, sembra di non arrivare mai...ma non è affatto impegnativa per fortuna.
Io sono andato con 3 L d'acqua: borraccia classica da 1 L (usata solo quando mi son fermato a mangiare) e camelbak da 2 L lungo il cammino (da quando la uso ho svoltato da questo punto di vista).
Quando pensi di farla?
Io fino allo scorso anno facevo chilometraggi molto più lunghi con dislivelli analoghi, la criticità di questa escursione, al netto del fatto che non sono in forma, è che il dislivello è concentrato in pochissimi chilometri quindi ti devasta letteralmente. Facendo un rapido conto guadagni 1500 metri in poco meno di 7km, con una pendenza media vicina al 25%.
Qualcosa di analogo, come pendenza, è la via panoramica per il Picco di Circe sul Monte Circeo in cui si guadagnano 560 metri in 1.8 km ma qui il dislivello è addirittura triplo. Fino allo scorso anno riuscivo a farmi due giri consecutivi sul Circeo ma ora non sarei sicuro di riuscire.
Io sono più da salite lunghe ma con pendenze minori e in cui posso fare "passo", queste ascese da "Vertical" mi fanno andare molto lento e mi distruggono anche se mi appagano in maniera esagerata.
Pensavo di andare sabato o domenica.
 
Eh @southrim , purtroppo quest'anno la forma fisica è un problema un po' per tutti... :wall:
Certo, se è la tua prima escursione dopo un lungo periodo di inattività allora forse è meglio scegliere qualcosa di più tranquillo...
Confermo che la salita è assolutamente tosta, ti costringe a fermarti parecchie volte a rifiatare, ma poi entri in quello stato mentale di sfida con te stesso che ti permette di tirare fuori il 110%...ma quando ti spunta davanti la corce di vetta del Velino (foto) ti si apre un mondo!
Poi da lì arrivare alla vetta del Cafornia è una passeggiata piacevolissima; la discesa dal Cafornia per chiudere l'anello è molto lunga, come ti dicevo, ma ormai vai per inerzia e non richiede particolare attenzione.
Io la salita l'avevo fatta con uno zaino super pesante perchè poi avevo pianificato di passare la notte alla Capanna di Sevice e quindi mi ero portato tutta l'attrezzatura fotografica per foto notturne....è stata dura! :biggrin:
 
Eh @southrim , purtroppo quest'anno la forma fisica è un problema un po' per tutti... :wall:
Certo, se è la tua prima escursione dopo un lungo periodo di inattività allora forse è meglio scegliere qualcosa di più tranquillo...
Confermo che la salita è assolutamente tosta, ti costringe a fermarti parecchie volte a rifiatare, ma poi entri in quello stato mentale di sfida con te stesso che ti permette di tirare fuori il 110%...ma quando ti spunta davanti la corce di vetta del Velino (foto) ti si apre un mondo!
Poi da lì arrivare alla vetta del Cafornia è una passeggiata piacevolissima; la discesa dal Cafornia per chiudere l'anello è molto lunga, come ti dicevo, ma ormai vai per inerzia e non richiede particolare attenzione.
Io la salita l'avevo fatta con uno zaino super pesante perchè poi avevo pianificato di passare la notte alla Capanna di Sevice e quindi mi ero portato tutta l'attrezzatura fotografica per foto notturne....è stata dura! :biggrin:
No no figurati, non mi azzarderei mai a farla come prima escursione dell'anno. Ne ho già fatte diverse (per circa 200 km e 10 000 m di dislivello) ma sempre abbastanza semplici: circa 15 km e 500 D+ con i 1000 toccati solo in tre occasioni. Roba che lo scorso anno ogni volta che uscivo superavo i 20 e arrivavo a dislivelli di 1500 metri.:(
Guarda sono super carico per questa escursione, ormai me la sono messa in testa. Cercherò di andare su con zaino da non più di 6 kg (anche io porto la macchina fotografica ma è una compatta). Indeciso se portare i bastoncini, ma più che altro per la discesa perché in salite simili secondo me sono un impedimento.
 
No no figurati, non mi azzarderei mai a farla come prima escursione dell'anno.
Ah, bhè, allora sei ben più allenato di me anche rispetto all'anno scorso quando l'ho fatta io!
Vedrai che non hai problemi allora: alla fine sarai stanco morto ma estremamente appagato per la piccola-grande impresa, ne sono certo.
Solo non avere fretta a salire, dosa bene le energie.
Mah, i bastoncini possono sempre essere utili, se i tuoi sono telescopici li agganci allo zaino e all'occorrenza li usi.
 
Ah, bhè, allora sei ben più allenato di me anche rispetto all'anno scorso quando l'ho fatta io!
Vedrai che non hai problemi allora: alla fine sarai stanco morto ma estremamente appagato per la piccola-grande impresa, ne sono certo.
Solo non avere fretta a salire, dosa bene le energie.
Mah, i bastoncini possono sempre essere utili, se i tuoi sono telescopici li agganci allo zaino e all'occorrenza li usi.
Sì ho i telescopici infatti credo di portarmeli dietro.
 
2.5 L è il minimo, se riesci a portarne 3/3.5 ancora meglio!
Non so come sei abituato tu ma ti consiglio l'utilizzo di una camelbak che permette di bere frequentemente a piccoli sorsi, senza spreco.
Facci sapere :si:
Sono andato ieri: giornata stupenda ed escursione a dir poco brutale. Il sentiero n.7 purtroppo era chiuso (lo è da febbraio a 15 agosto per la riproduzione dei rapaci) quindi sono tornato dal n.5. Ho comunque fatto il Cafornia a/r e la magnifica sella che lo collega al Velino. Nella discesa lungo il 5 stavo per ammazzarmi sui ghiaioni.
Per la vetta del Velino ci ho messo 3 ore da Massa, in totale sono stato fuori 9 ore godendomi pienamente le due vette con lunghe soste.
 
Il sentiero n.7 purtroppo era chiuso (lo è da febbraio a 15 agosto per la riproduzione dei rapaci)
Questa mi giunge assolutamente nuova, non è mai stato così negli anni passati.
Il sentiero solitamente chiuso fino al 15 agosto per la riproduzione dei rapaci è l'8, quello della Valle Majellama...però non so, magari sbaglio io eh.
Mi fa molto piacere che l'escursione ti sia piaciuta: è bella tosta (il termine brutale è quanto mai appropriato, ahahah) ma si è ampiamente ripagati.
 
Questa mi giunge assolutamente nuova, non è mai stato così negli anni passati.
Il sentiero solitamente chiuso fino al 15 agosto per la riproduzione dei rapaci è l'8, quello della Valle Majellama...però non so, magari sbaglio io eh.
Mi fa molto piacere che l'escursione ti sia piaciuta: è bella tosta (il termine brutale è quanto mai appropriato, ahahah) ma si è ampiamente ripagati.
Da quest'anno sono chiusi anche 7 e 7B oltre all'8 e al 9. In effetti sul sito del parco c'è scritto, purtroppo non mi è venuto in mente di controllare.
Veramente devastante. Alla fine ho chiuso con circa 18/20 km e oltre 1600 di dislivello. Posti pazzeschi, la prossima volta provo il canalino.
 

Discussioni simili



Alto Basso