Niente piu tassa cb e pmr 446

bè devo avere in cantina degli scassoni che aspettano riparazione. se viene confermata magari ci sarà un tocco di "hazzard" sul pulmino
 
Io aspetterei che il MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) dia conferma e pubblichi sulle sue pagine ufficiali l'esatta interpretazione (siamo in Italia).
Comunque quando sarà ufficiale, saranno sempre apparati omologati e con potenza limitata, tipo adesso.
 
Quindi ognuno di noi potrebbe comprarsi di tutto e trasmettere su ogni frequenza e con qualsiasi potenza?


Direi proprio di no, un conto è liberalizzare l' "autorizzazione generale a trasmettere"; un conto è fregarsene dell'omologazione degli apparati, del codice delle comunicazioni e del piano nazionale ripartizione delle frequenze.

Quali sono i limiti di frequenza, modo, potenza e caratteristiche degli appartati CB e PMR 446 è ben chiaro e nulla è stato modificato. La novità riguarda il fatto che, se prima per usare questi apparati (sempre entro i limiti di legge) bisognava dichiararlo al ministero (modulo con nome e cognome del responsabile di stazione, localizzazione, presenza di apparati portatili,...) e pagare una tassa annua ora basta essere in possesso di un apparato omologato per poterlo liberamente usare senza dover fare comunicazioni al MISE nè pagare una tassa.


Per ora sul sito del MISE questa cosa ancora non risulta ancora ma guardando la normativa è stato abrogato quanto segue:

3. I soggetti di cui al comma 1 (soggetti a cui èconcesso l'utilizzo della CB) devono presentare al Ministero una dichiarazione da cui risulti:
a) cognome, nome, luogo e data di nascita, residenza o domicilio
dell'interessato;
b) indicazione della sede dell'impianto;
c) la eventuale detenzione di apparati mobili e portatili;
d) l'assenza di condizioni ostative di cui al comma 2.
(divieto per alcuni soggetti particolari)
4. Alla dichiarazione sono allegate:
a) l'attestazione del versamento dei contributi di cui
all'articolo 36 dell'allegato n. 25
(quello abrogato qui sotto);
b) per i minorenni non emancipati, la dichiarazione di consenso e
di assunzione delle responsabilita' civili da parte di chi esercita
la potesta' o la tutela.




e quanto segue:

2. Per le attivita' di cui al comma 1 (CB e PMR446) l'interessato,
indipendentemente dal numero degli apparati, versa un contributo
annuo, compreso l'anno a partire dal quale l'autorizzazione generale
decorre, di euro 12,00 a titolo di rimborso dei costi sostenuti dal
Ministero per le attivita' di cui all'articolo 1, comma 1.



resta quindi tutto il resto riguardo frequenze (PNRF), modi possibili, potenze, omologazioni di apparati e tutto il resto del DECRETO LEGISLATIVO 1 agosto 2003, n. 259 che resta valido ad eccezione delle frasi di cui sopra.
 
Io aspetterei che il MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) dia conferma e pubblichi sulle sue pagine ufficiali l'esatta interpretazione (siamo in Italia).
Comunque quando sarà ufficiale, saranno sempre apparati omologati e con potenza limitata, tipo adesso.
Esatto ,ma comunque con i watt reali qualcosina fai già. Se poi vuoi esagerare piazzi una yagi e ti diverti
 
Come detto in un dibattito che da ieri o l'altro ieri ribolle su FB, A) la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dà alla legge effettività, e quindi B) non è più necessario versare i 12€ e non e più necessario mandare la dichiarazione di inizio attività e mi sembra di aver visto in giro anche la nota del MISE
 
Io mi permetto di continuare con le domande sciocche; tra le due liberalizzate, quale banda è la migliore? Che vantaggi ha rispetto l'altra?
 
:offtopic:
Io mi permetto di continuare con le domande sciocche; tra le due liberalizzate, quale banda è la migliore? Che vantaggi ha rispetto l'altra?
Non c'è una risposta universale alla domanda "qual'è la migliore" poichè dipende, in ultima analisi, con chi vuoi comunicare e come.

Ad esempio la banda CB era molto usata dai camionisti, dico era perchè è una vita che non vado su quella banda, i quali avevano in cabina il loro "baracchino" e con i loro 4 watt e gli antennoni montati sul tettuccio coprivano una discreta distanza che è difficile da quantificare, sulla carta, diciamo che puoi andare dai 5 ai 10 km in condizioni normali, ma in certe condizioni, altezza, propagazione e antenna direttiva puoi arrivare a distanze ben più elevate.
Sostanzialmente il CB è una radio per auto o stazione fissa anche se esistono CB portatili ma sono decisamente più ingombranti, e pesanti, di una radio PMR446, hanno il notevole vantaggio, rispetto alle PMR446, che puoi montare l'antenna che vuoi e, in una trasmissione radio, è un vantaggio notevole.
I CB, omologati, hanno 40 canali e lavorano sia in AM/FM, non omologati hanno potenze più elevate, più canali e lavorano anche in SSB. Una volta era una banda abbastanza usata, oggi, ripeto, credo, che sia in uso ancora solo fra i camionisti.

La banda PMR446 è una versione modernizzata dei CB di una volta, i terminali sono solo portatili (di fissi omologati non ne ho mai visti), pesano molto meno, sono più piccoli e durano di più di un normale CB (portatile), hanno solo 8 canali, 500 mW di potenza e antenna fissa (che in una radio è un handicap non poterla cambiare). La portata, sulla carta, dipende molto dalle condizioni del terreno e dalla tua posizione, in particolar modo in altezza, puoi andare dai 3-5km in linea d'aria in condizioni normali a molti di più se c'è linea ottica ma anche molto meno se ci sono ostacoli.
I palmari PMR446 si prestano bene per le comunicazioni a corto raggio ed in movimento dato il peso ridotto dei terminali. E' una frequenza usata da tutti, non c'è una categoria particolare, e ci puoi trovare lo speedy pizza, il buttafuori o l'escursionista.

In ultima analisi, in montagna, salvo casi particolari, o necessità particolari, un PMR446 è più idoneo di un CB, comunque, con ambedue, è sempre opportuno ricordarsi che, virtualmente, nessuna radio ti garantirà mai che tu venga captato o che la tua trasmissione sia capibile ma ciò non toglie che sia utile.

Semplificando molto il tutto ......... :)

Ciao :si:, Gianluca
 
Ultima modifica:
Aggiungo info a ciò che ha detto @znnglc per quanto riguarda i PMR, in quanto utilizzatore.
Con i 0,5W del PMR puoi arrivare fino a che arriva l'occhio sull'orizzonte. Se sei in città a campo aperto arrivi anche a 4-5 Km, se sei in altezza a 1000 m puoi raggiungere i 114 Km, se sei a 3000 m puoi raggiungere i 200 Km, e così via. Ovviamente tutto dipende anche dal tipo di radio che possiedi, in quanto la potenza di 0,5W è in trasmissione, ma mediamente quella in ricezione è inferiore, a 0,3W.
INOLTRE, le radio PMR moderne hanno parecchi subtoni per ogni canale. Mentre le radio CB hanno 40+40 canali in AM e FM, le radio PMR hanno solo 8 canali, e per ogni canale hanno un tot di subtoni in analogico e un tot in digitale. Io ho delle XT70 e ne ho 38 analogici e digitali. Ci sono anche radio che ne hanno di più e quelle che ne hanno di meno. Questo significa che, per esempio

- Se un gruppo è sul canale P1 subtono 1
- Un gruppo è sul canale P1 subtono 5
- Un altro gruppo è sul canale P1 subtono 13
I 3 gruppi possono parlarsi tra di loro senza interferire con gli altri gruppi anche se sono sullo stesso canale

Se però io mi piazzo sul canale P1 senza subtono ascolto tutti e 3 i gruppi ma non posso internvenire.

Ciò significa, che nel mio caso, se è vero che le radio CB hanno mediamente 80 canali, io ho 8 canali x (38 toni analogici + 83 digitali), per la bellezza di 968 distinte conversazioni che possono avvenire senza disturbare gli altri, escluso gli 8 canali senza toni che possono ascoltare TUTTI ma possono parlare SOLO con chi è sul canale senza tono.

Sono l'ideale per le uscite di gruppo. Immaginate i maxi raduni motociclistici dove con un semplice tasto è possibile comunicare un avviso a tutti contemporaneamente.
 
probabilmente sono ot, ma perche' questo coso

https://www.midlandeurope.com/it/p/gb1-r-ricetrasmettitore-veicolare-pmr446-2018-c1198-02.html

sarebbe vietato in italia? e ora oltre alla tassa hanno tolto altri limiti, quindi sarebbe libero, o hanno solo tolto la tassa e restano gli stessi limiti???

Vietato in Italia perché ha l'antenna removibile. I dispositivi PMR446 devono avere antenna non removibile oltre che ad una potenza massima di 0,5W. Cmq non serve quella roba là visto il costo, ti basta una radio portatile PMR446 da 60€ che spenta la macchina continua a funzionare e te la porti anche a piedi, MTB, moto, e tutto quello che vuoi. Te la porti anche in mongolfiera.
 
Ciò significa, che nel mio caso, se è vero che le radio CB hanno mediamente 80 canali, io ho 8 canali x (38 toni analogici + 83 digitali), per la bellezza di 968 distinte conversazioni che possono avvenire senza disturbare gli altri,
non proprio...la separazione in toni permette solo di inibire l'apertura dello squelch. Ciò ti consente di non sentire conversazioni che non ti interessano (tono diverso) ma se il canale è occupato resta occupato.
 
Corso di Orientamento
Alto Basso