Recensione Nitecore MH12GTS - Una sigariforme ricaricabile da 1800 lumens

#1
Ciao a tutti. Ringraziandoli per la fiducia concessami, oggi recensiremo la Nitecore MH12GTS che mi è stata gentilmente fornita da Nitecore stessa.



CLICCA QUI per andare alla pagina ufficiale del prodotto sul sito Nitecore.

Ci tengo a precisare che le mie recensioni sono fatte a livello amatoriale, quindi senza l’ausilio di strumenti fantascientifici o di test in laboratori segreti ed all’avanguardia. Pertanto, tra le righe che seguiranno, ci saranno le mie umili osservazioni ed anche le mie umili opinioni.


Caratteristiche ufficiali:

- utilizes a CREE XHP35 HD LED, with a maximum output of 1800 lumens
- maximum peak beam intensity of 12760 cd and maximum throw of 226 meters
- an optical system combined with crystal coating and "Precision Digital Optics Technology" (PDOT)
- high efficienct constant circuit provides stable output up to 250 hours
- the metal side switch controls 5 brightness levels and 3 special modes
- a power indicator beneath the side switch indicate the remaining battery power (Patent No. ZL201220057767.4)
- the power indicator can also display the battery voltage (± 0,1V)
- built-in Li-Ion battery charging circuit with a microUSB port
- NITECORE 18650 rechargeable Li-Ion battery (NL1835HP 3500 mAh) included
- rigid double layer tube design
- incorporated Advanced Temperature Regulation (ATR) module (Patent No. ZL201510534543.6)
- electronic reverse polarity protection
- optical lenses with double-sides scratchcoating
- constructed from aero grade aluminum alloy
- HA III military grade hard-anodized finish
- waterproof in accordance with IPX8 (2 meters submersible)
- impact resistant to 1 meter
- tail stand capability


Dove acquistarla

La Nitecore MH12GTS sarà disponibile all'acquisto presso lo store italiano ufficiale Nitecore Italia o presso il negozio Coltelleria Collini. Se siete interessati a questo prodotto, vi consiglio di mandare una e-mail al negoziante per chiedere dell'eventuale disponibilità.


La confezione e gli accessori

La Nitecore MH12GTS viene venduta all'interno di una scatola di cartone leggero dalla classica colorazione nera e gialla.

Sul davanti, oltre al logo della Nitecore, spicca il nome del modello con indicato il tipo di LED utilizzato ed i lumens massimi generati dalla torcia (ben 1800!).
Nella parte centrale si trova la foto del prodotto (più piccola rispetto al modello vero e proprio) affiancata da quelle della batteria Nitecore (inclusa nella confezione) e della coda della torcia in cui si fa vedere nel dettaglio che, oltre al tasto, vi si trova anche la porta microUSB che si occupa di ricaricare la 18650, protetta da un tappino in gomma.
In basso alla scatola troviamo la dicitura "USB RECHARGEABLE" e la frase "Ultra Compact Dual-Fuel Searchlight" a sottolineare le peculiarità del modello.

Un bollino rosso mette ben in evidenza che la torcia è coperta da 5 anni di garanzia. Sul manuale si possono trovare maggiori dettagli in merito.



Sul retro troviamo le caratteristiche essenziali del prodotto, i dati sull'azienda, le certificazioni CE e RoHS ed un QR-code che indirizza alla pagina del prodotto sul sito web della Nitecore.



Su uno dei 2 lati, sotto la scritta "Multitask Hybrid Series", ci sono i riquadri riepilogativi con i dati di spicco del prodotto



mentre dall'altro lato viene ripetuto il nome della torcia e la frase " Ultra Compact Multi-Fuel Searchlight".



Una volta aperta la confezione, troveremo:

- la MH12GTS
- la 18650 (che a me è stata fornita a parte ma che normalmente è inclusa nella confezione)
- l'anello metallico per il cigar-grip (già montato sulla torcia)
- la clip metallica
- il laccio da polso
- il cavo USB->microUSB per la ricarica (lungo poco più di 1 metro)
- 1 O-ring di ricambio
- il fodero in cordura
- il cartoncino per la garanzia
- il manuale multilingua



Il fodero fornito nella confezione è in cordura e la sua apertura/chiusura è affidata al velcro.



Sul retro troviamo un D-ring in plastica, un passante per la cintura e un passante con velcro per attaccare la custodia ad un sistema M.O.L.L.E..



La torcia può essere inserita senza problemi all'interno del fodero sia con la testa verso il basso



che con la testa verso l'alto, ma in questo caso dovremmo svitare l'anello metallico per il cigar-grip.



Di lato si trova un lembo su cui è presente il logo Nitecore.



Ed ecco il cavo che si occupa di ricaricare la batteria, cavo che può essere collegato ad un qualsiasi dispositivo con output di 5V (caricatore da auto, caricatore da muro, powerbank, pannello solare, ecc.) che però non è incluso nella confezione.



Il cavo ha i classici plug USB e microUSB maschi.



Ecco nel dettaglio il manuale nelle lingue inglese ed italiano. In alternativa può essere visionato in forma integrale e/o scaricato dal sito della Nitecore cliccando QUI.




La torcia

La MH12GTS è la nuova torcia sigariforme di casa Nitecore che, ufficialmente, può essere alimentata da 1x18650 (in grado di garantire 8A o più di scarica) ma si possono usare anche 2xCR123A o 2x16340.

Il corpo torcia in lega di alluminio anodizzato non ha forme eccessivamente aggressive ma ha linee pulite quasi ovunque fatta eccezione per la zona vicino all'interruttore in cui sono accennate alcune scanalature dissipatrici e vi è una parte leggermente spigolosa che evita che la torcia rotoli via su una superficie inclinata.

Scendendo verso la coda, troviamo una zigrinatura romboidale sul corpo torcia (in corrispondenza di dove andrà impugnata), una scanalatura in cui si può inserire la clip da tasca, l'anello (rimovibile) che permette la presa a sigaro e un'altra zigrinatura romboidale sul tailcap che facilita l'apertura.

Nella parte centrale del corpo trovano posto il logo Nitecore, il nome della torcia



e, dalla parte opposta, le sigle delle certificazioni CE e RoHS.



La testa ospita un LED CREE XHP35 HD dalla tinta fredda e con tonalità molto bianca ai alti livelli ma che diventa leggermente giallina ai livelli bassi.
Il LED è centrato alla base di una parabola di tipo SMO grazie al centra-LED nero.



La lente che sovrasta il tutto ha trattamento anti-riflesso ed è protetta da eventuali cadute accidentali grazie ad un bezel privo di merlatura.



Proprio sul colletto del bezel troviamo da una parte il codice identificativo del prodotto



e dall'altra il classico disegnino che ci avvisa che la superficie può diventare calda tanto da poterci scottare. Tutte le scritte sono esenti da sbavature.



Subito sotto il triangolino si trova uno dei due interruttori della torcia. Questo è elettronico, ha una breve corsa ed è mediamente rumoroso.
Con esso si comanda la UI della torcia e, guardando bene, possiamo notare che è circondato da un anello di plastica traslucida attraverso la quale passa la luce di un indicatore di colore blu (vedremo poi il suo funzionamento).



L'interruttore sporge leggermente dal corpo torcia e ciò ne facilita l'individuazione al buio a mani nude ma con i guanti comincia ad essere più difficoltoso trovarlo.



In coda la MH12GTS ospita sia il secondo interruttore (meccanico che si occupa di accendere e spegnere la torcia e permette anche il momentary-ON), che ha una corsa classica e il "click" mediamente rumoroso, e sia la porta microUSB protetta da eventuali infiltrazioni di polveri e liquidi secondo lo standard IPX8 da un tappino in gomma.
Da notare che sull'interruttore in gomma è presente la N di Nitecore e sul tappino vi è invece il simbolo dell'USB.



L'interruttore si trova poco al di sotto rispetto a delle "alette" che compongono la coda della torcia (che sono predisposte con due fori per il lacciolo), così facendo è possibile effettuare il tail-stand.



Togliere il tappino è estremamente facile (forse anche un pochino troppo) e sotto di esso, oltre alla porta microUSB che consente di ricaricale la batteria (solo le 18650, mi raccomando!), troviamo anche un altro indicatore blu (nella foto posizionato in alto a sinistra rispetto alla porta) che ci comunica l'avanzamento della ricarica.



Anche l'anello per il cigar-grip (che può essere rimosso a piacimento) presenta un foro in cui è possibile inserire il laccio da polso.



Il corpo torcia si può dividere in sole due sezioni



e la filettatura, anche se non anodizzata (quindi non è possibile il lock-out fisico), arriva ben ingrassata.



Il polo negativo della MH12GTS è costituito da 2 molle dorate.



Altre 2 molle dorate si trovano anche al polo positivo, posizionate al centro della circuiteria a vista. Ho provato ad accendere la torcia con la mia LG HG2 Flat Top (con il polo positivo piatto) e si accede senza problemi.




La batteria ed il sistema di ricarica

Come anticipato, la MH12GTS viene venduta con una batteria 18650 Nitecore NL1835HP (Me ne è stata data una a parte nel suo blister protettivo ma ho preferito riutilizzare quella fornitami per la recensione della MH23).

Ovviamente se vi occorrono batterie extra potete ricorrere ad una qualsiasi batteria 18650 INR/IMR non protetta in grado di fornire 8 o più A oppure usare 2xCR123A o 2x16340 (o RCR123). Tenete presente che molto probabilmente con le CR e con le 16340 non sarà possibile utilizzare il Turbo e che utilizzando 18650 non adeguate la torcia potrebbe addirittura non funzionare.

Ultima cosa da ricordare: la ricarica è possibile SOLO sulle 18650.

Ecco le foto della batteria NL18350HP all'interno del suo blister di vendita





Nel dettaglio il polo positivo



e quello negativo su cui è impresso "Nitecore"



e le scritte (dove si evince la certificazione degli 8A) che sono sulla guaina.









Per usufruire del circuito di ricarica della torcia basta togliere il tappino di protezione e collegare il cavo in dotazione a qualsiasi dispositivo in grado di erogare 5V (powerbank, caricatori dei cellulari, ecc).

Il circuito assorbirà circa 0,70A e, a ricarica iniziata, l'indicatore accanto alla porta microUSB inizierà a lampeggiare.



A ricarica terminata l'indicatore blu rimarrà acceso fisso. Con la batteria da me utilizzata scarica (circa 3,10 V), l'intero processo di ricarica impiega poco più di 7 ore. Misurando la tensione finale della batteria con il multimetro ho rilevato 4,22V.

N.B. Non si può accendere la torcia se la batteria è in ricarica e addirittura, se si prova a collegare il cavo avendo la torcia accesa, il LED si spegnerà riaccendendosi poi automaticamente quando lo scollegheremo.




Come funziona

La MH12GTS ha otto livelli selezionabili, tre dei quali sono livelli speciali (Strobo, Beacon, SOS).

Secondo i dati ufficiali della Nitecore, i livelli normali hanno le seguenti caratteristiche:

- Turbo -> 1800 lumens per 30 minuti*
- High -> 900 lumens per 2 ore e 15 minuti
- Mid -> 240 lumens per 5 ore e 45 minuti
- Low -> 70 lumens per 19 ore
- Ultralow - > 1 lumen per 250 ore

Ogni livello speciale (Strobo, SOS, Beacon) utilizzerà tutti i 1800 lumens disponibili per funzionare.

N.B. Le durate dichiarate sono state registrate in laboratorio dalla Nitecore con una batteria da 3500 mAh (ovviamente) carica.
*questa durata è stata raggiunta sommando la durata del livello in questione prima dell'intervento dell'ATR.

Ricordate che il Turbo è disponibile solo utilizzando batterie 18650 ad alte prestazioni, con tutte le altre non si accenderà.

Accensione/Spegnimento

Con un singolo click completo dell'interruttore in coda accenderemo o spegneremo la torcia.
Vista la presenza della memoria, sarà riproposto sempre l'ultimo livello utilizzato in precedenza. Livello che sarà possibile utilizzare con il momentary-ON dell'interruttore di tipo meccanico
N.B. Dei 3 livelli speciali disponibili, solo il livello Strobo è l'unico ricordato dalla memoria ed è anche richiamabile con il momentary-ON.

Cambio livelli

A torcia accesa basterà un click sull'interruttore laterale per ciclare in ordine crescente tutti e 5 i livelli normali a disposizione. Ovviamente 1 TAP = 1 cambio livello.
È possibile ciclare i livelli anche se abbiamo il LED acceso grazie al momentary-ON.

Accesso rapido all'Ultralow ed al Turbo

Vista la presenza della memoria su ogni livello normale, potrà accadere che in una determinata situazione dovremmo accedere rapidamente il livello più basso o più alto disponibile.
Per accedere al livello Ultralow bisognerà tenere premuto, a torcia spenta, l'interruttore laterale e poi pigiare quello in coda.
A torcia accesa invece è possibile passare al livello Turbo da qualsiasi livello, basta tenere pigiato l'interruttore laterale per far accendere il LED alla massima potenza. PERÒ rilasciando l'interruttore si tornerà al livello precedente perchè il Turbo, su questa torcia, è attivabile solo come momentary-ON.

Livelli speciali

Come scritto all'inizio del paragrafo, la torcia include 3 livelli speciali: lo Strobo, il Beacon e l'SOS.
Questi livelli si potranno selezionare soltanto a torcia accesa eseguendo una rapida doppia pressione dell'interruttore laterale.
Così facendo accederemo da subito al livello Strobo e, per ciclare gli altri livelli speciali, basterà eseguire una pressione leggermente prolungata sull'interruttore laterale. I livelli speciali seguiranno l'ordine scritto sopra.
In caso di emergenza si potrà passare dal livello SOS o Beacon al livello Strobo eseguendo un rapido doppio click sull'interruttore laterale.
N.B. Un singolo click sull'interruttore laterale ci farà tornare ai livelli normali mentre, un click su quello in coda, farà spegnere la torcia. Vista la memoria, se spegneremo il LED sullo Strobo lo ritroveremo alla successiva riaccensione.

Blocco/Sblocco

Questo particolare modello è sprovvisto di blocco elettronico e, vista l'assenza della filettatura anodizzata, NON è possibile neanche utilizzare il lock-out fisico svitando il tail-cap. In questo particolare modello, se sviteremo il tail-cap a torcia accesa e premeremo l'interruttore di coda, il LED non si spegnerà e viceversa non si accenderà se lo pigeremo ed sviteremo il tail-cap a torcia spenta.

Indicatore di carica

Con la MH12GTS è possibile conoscere in maniera precisa (con un margine di errore di ± 0,1 V) la carica residua della batteria.
Ogni volta che si avviterà il tail-cap (e quindi si chiuderà il circuito), l'indicatore blu posto sotto l'interruttore laterale comincerà ad eseguire dei lampeggi seguiti da una pausa seguita a sua volta da altri lampeggi.
Ad esempio se avremo una tensione di 4,2 V, ci saranno 4 lampeggi, pausa e poi altri 2 lampeggi; con 3,8 V, ci saranno 3 lampeggi, pausa e poi altri 8 lampeggi.
Come si può vedere dagli esempi, il sistema è tanto semplice quanto ingegnoso. È come avere un multimetro all'interno della torcia.



Sistema ATR

Si tratta del sistema di Nitecore per regolare l'output luminoso del livello più alto della torcia in funzione della temperatura esterna. Più le condizioni sono favorevoli alla torcia (basse temperature/vento fresco) e più i livelli più alti emetteranno luce.


Dimensioni: pesi ed ingombri

La Nitecore MH12GTS è lunga 14,44 cm ed ha un diametro minimo di 2,28 cm e uno massimo di 2,60 cm (non tenendo conto dell'anello per il cigar-grip). Da vuota (e senza clip/anello per il cigar-grip) pesa 98 gr mentre con la batteria fornitami in dotazione pesa 148 gr. La sola batteria pesa 50 gr.

A seguire, ecco il paragone dimensionale con un accendino BIC grande e la NL1835HP,



con la EC22 e la MH23





e con la Rofis R3 e la Olight M2R.






Lumen, runtime, candele e beamshot

N.B. Le prove a seguire sono state fatte la batteria fornitami dalla Nitecore. Il tutto è stato eseguito in un ambiente casalingo a 26° con e senza ventilazione forzata.

I seguenti valori sono stati presi con la batteria carica e sono da considerarsi di picco.



I seguenti valori sono stati presi con la batteria carica e sono da considerarsi di picco.

N.B. Le curve di scarica sono ovviamente indicative, il risultato potrebbe variare in positivo o in negativo a seconda delle batterie utilizzate dall'utente finale o dalle condizioni di utilizzo che possono variare dalle mie durante i miei test.

Le eventuali leggere discrepanze inerenti le prove fatte su uno stesso livello sono da imputare ad un diverso posizionamento dell'attrezzatura di misurazione nei miei test.







I seguenti valori sono stati presi con la batteria carica e sono da considerarsi di picco.



Tutte le foto a seguire sono state scattate con il bilanciamento del bianco regolato sui 5200K.

Questa foto è stata scattata ad una distanza di 40 cm dal muro.



Ampiezza del fascio



Beamshot ai livelli Turbo, High e Mid. La linea degli alberi si trova a 25 metri. Lo spill, con lo spot rivolto verso l'infinito sul piano orizzontale, parte da circa 1 metro e 50 cm dai miei piedi.







La casetta si trova a 70 metri ed ho utilizzato gli stessi livelli di prima.







Gli alberi in fondo si trovano a circa 150 metri. Ho usato solo il Turbo e l'High.





Ne approfitto anche per allegare un breve video che rende meglio l'idea della potenzialità della torcia.



Considerazioni personali

La MH12GTS si è confermata una pratica torcia sigariforme. La confezione dal ricco contenuto, immancabile il circuito di ricarica (che funziona solo con le 18650), e la batteria inclusa ci fanno essere operativi sin da subito.

I due interruttori (uno in coda e uno laterale) fanno parte del DNA di questo genere di torce e li trovo molto comodi da usare. Sopratutto per il momentary-ON dell'interruttore in coda che funziona anche con lo Strobo. Ovviamente, come con i livelli normali, ricordate che va selezionato in precedenza per averlo subito disponibile.

Come detto prima, la torcia dispone di un pratico circuito di ricarica posizionato in coda. Secondo me però gli unici nei che ha questa torcia sono proprio che, in una eventuale presa a pugnale, il tappino in gomma a protezione della porta microUSB si sgancerà con estrema facilità (se impugneremo la torcia dal suo lato) e che la velocità di ricarica del circuito integrato, nonostante sia stata velocizzata un pochino, resta sempre un pochino lenta.
Se avete una sola batteria e la torcia vi serve con urgenza, potete prendere in considerazione l'acquisto di uno dei tanti caricabatterie della Nitecore come l'SC4 che raggiunge addirittura la velocità di 3 A (controllate ovviamente se la batteria che vorrete caricare supporti tali velocità).


Voi cosa ne pensate di questa MH12GTS? L'acquistereste? Discutiamone insieme
 

Ultima modifica:
#2
Ormai sono un tuo fan!!!!! recensioni (contrariamente a quanto dichiari nella premessa) sempre molto professionali e leggerle diventa un piacere.
Vorrei approfittare della tua preparazione e disponibilità per un dubbio, ultimamente ho preso una MH27
UV e dal sito si evince che H sta per hybrid.......il dual fuel sarebbe la possibilità di metterci 2 tipi di batteria, oppure si riferisce a qualcos'altro?
 
#3
Ormai sono un tuo fan!!!!! recensioni (contrariamente a quanto dichiari nella premessa) sempre molto professionali e leggerle diventa un piacere.
Vorrei approfittare della tua preparazione e disponibilità per un dubbio, ultimamente ho preso una MH27
UV e dal sito si evince che H sta per hybrid.......il dual fuel sarebbe la possibilità di metterci 2 tipi di batteria, oppure si riferisce a qualcos'altro?
Grazie mille, gentilissimo. Benchè molto accurate nelle recensioni non uso strumenti superprofessionali e costosi come magari fanno i recensori oltre oceano. Loro vanno a vedere anche il BIN del LED, misurano gli hz dello strobo ecc, test che a mio avviso eccessivi per una torcia. Resto più focalizzato sull'uso reale che un utente può farne e, soprattutto, metto a nudo il reale comportamento della torcia nei livelli più alti.
La risposta alla tua domanda è si, molto probabilmente è riferito al fatto che la torcia accetta ufficialmente le batterie al litio non ricaricabili (CR123A) e quelle agli ioni di litio (18650 e/o 16340) :si:
 
#6
12
Un tuo fan....ancora no :lol: ma ti leggo sempre con interesse. :si:
Grazie
Sono contento lo stesso, mi fà piacere che vengano lette ed apprezzate ;)
Bella recensione :) sempre impeccabile :)
Trovo questa torcia molto interessante, e mi sembra molto simile alla P12GTS, anche nel fascio; almeno mi pare :)
Grazie anche a te caro. Si, le due torce sono molto simili, sembra che si differenziano solo nel tailcap, la MH12GTS inoltre viene venduta con la batteria. Sono entrambi prodotti validi, uno più mirato ai neofiti (questa) e uno a chi possiede già caricabatterie e batterie e del circuito di ricarica non se ne fà nulla (la P12GTS) :si:
 

Discussioni simili

Contenuti correlati

Alto