Recensione Nitecore T4K - 4000 lumen

Saluti a tutti,
ho il piacere di presentare la nuova Nitecore T4K, una keychain EDC estremamente luminosa.
La torcia mi è stata inviata espressamente per la recensione da Nitecore che ringrazio per la fiducia.
Informazioni e dettagli in merito al prodotto sono consultabili a questo indirizzo.

La Nitecore T4K utilizza 4 LED CREE XP-L2 V6 in grado di sviluppare 4000 lumen, è dotata di una batteria Li-ion integrata con capacità di 1000mAh e di sistema di ricarica con porta USB type-C.

Prima di approfondire, esaminiamo il packaging.

Scatola, contenuto e dettagli

La scatola
L’elegante confezione in cartone pressato con apertura laterale magnetica, trasmette da subito la piacevole sensazione di trovarci al cospetto di un prodotto curato e di elevata qualità.







Sul fondo vengono sintetizzati i dettagli salienti.




Contenuto
All’apertura notiamo subito un simpatico invito.



ed una busta gialla, in perfetto contrasto col colore nero della confezione, che contiene il manuale utente in 8 lingue e alcune informazioni.



Purtroppo non è presente la nostra lingua (almeno nell’esemplare che ho ricevuto), ma sul sito ufficiale, al link che ho indicato in precedenza, è possibile scaricare il pdf che contiene le istruzioni anche in un buon italiano.
Sollevata la busta, troviamo subito la T4K incastrata e protetta da un parallelepipedo in spugna preformata, grande quanto la scatola stessa e, subito sotto la torcia, il cavetto USB-C per la ricarica nonché la bustina contenente un piccolo moschettone.





Sul display OLED e davanti ai LED è presente una pellicola protettiva.






Dettagli
Il sistema di sgancio rapido è in grado di reggere una trazione di 30 Kg, stando alle specifiche Nitecore.
Confesso di aver avuto qualche dubbio a riguardo. Non per la robustezza, certo, ma piuttosto ipotizzando l’eventualità di sganci accidentali. Il pulsantino, invece, va premuto con una certa energia e, soprattutto, fin sotto al profilo del bordo.







Tolto il sistema di rilascio rapido, la torcia può essere comunque agganciata a lenyard, moschettoni, split ring tramite l’anello fisso sottostante.
Il piccolo moschettone di serie, è il medesimo in dotazione alla Nitecore Tini2



A chiudere questo rapido e superficiale sguardo, l’attenzione cade sul cavetto USB type-C: morbido, di sezione adeguata, dotato di velcro a marchio. Anche il terminale type-C riporta la scritta “Nitecore”.






Caratteristiche principali

Dopo aver dato fin qui una rapida occhiata, andiamo ad esaminare altri dettagli.









Output e runtime





Istruzioni d’uso

Display OLED multifunzione
La T4K è equipaggiata con un display OLED multifunzioni. Occorre rimuovere la pellicola protettiva al display prima di utilizzare la torcia.
A torcia accesa, lo schermo mostrerà in sequenza le varie informazioni (livello di luminosità, lumen, tempo rimanente a disposizione, modalità utente impostata) prima di spegnersi automaticamente. Una volta spento, premere il pulsante MODE per riattivarlo.

Funzioni dimostrative
Queste funzioni sono SOLO a scopo dimostrativo, non indicano gli status reali della torcia. Per entrare nelle funzioni dimostrative, a torcia spenta, premere e mantenere premuto il pulsante POWER ad oltranza, anche dopo che la torcia si è accesa proponendo la modalità ULTRALOW. Entrati in questa modalità, il display comincerà a mostrare automaticamente varie informazioni. Premere rapidamente qualsiasi pulsante per uscire dalla modalità.

Accensione e spegnimento
Accensione: a torcia spenta, premere rapidamente il pulsante POWER per accenderla.
Spegnimento: a torcia accesa, premere rapidamente il pulsante POWER per spegnerla.

Modalità operative
La T4K ha 2 differenti modalità operative selezionabili manualmente: DEMO Mode e DAILY Mode.

DEMO Mode: la torcia si spegnerà automaticamente dopo 30 secondi di inattività successivi all’accensione. Il conto alla rovescia sarà indicato sul display multifunzione.

DAILY Mode: la torcia resterà accesa fino a quando l’utente non la spegnerà manualmente.

Nota: Con il display spento, premete rapidamente il pulsante MODE per accenderlo e successivamente potrete selezionare il livello di luminosità.

Selezione della modalità operativa
A torcia sia accesa che spenta, premere contemporaneamente i pulsanti POWER e MODE per passare attraverso le modalità DEMO e DAILY. Il LED lampeggerà per indicare la modalità attualmente selezionata: Un lampeggio indica la modalità DEMO, due lampeggi indicano la modalità DAILY. Durante questa operazione, il display indicherà la modalità “DEMO” o DAILY” per informare l’utente.

Nota: Trovandoci in DEMO mode e riattivando la torcia entro 3 secondi dopo lo spegnimento, avremo accesso temporaneo alla modalità DAILY fino a quando non spegneremo nuovamente la torcia.

Livelli di luminosità
Con torcia e display accesi, premete rapidamente il pulsante MODE per passare in rassegna I vari livelli di luminosità: “ULTRALOW – LOW – MID - HIGH”. All’accensione, la torcia riproporrà all’utente l’ultima selezione luminosa impostata prima dello spegnimento.

Nota: Con il display spento, premete rapidamente il pulsante MODE per accenderlo e successivamente potrete selezionare il livello di luminosità.

Accesso diretto al livello ULTRALOW
A torcia spenta, premere e mantenere premuto il pulsante POWER per accedere al livello ULTRALOW.
Accesso diretto al livello TURBO.
A torcia sia spenta che accesa, premere e mantenere premuto il pulsante MODE per accedere al livello TURBO; rilasciare il pulsante per spegnere o per tornare al precedente livello luminoso impostato.

Precauzioni:
. Quando attiviamo la modalità TURBO, sul display comparirà una barra progressiva che indicherà un conto alla rovescia indicandoci per quanto tempo ancora riusciremo ad utilizzare la modalità.
. Continuando a tenere premuto il pulsante Mode dopo che la barra progressiva ha completato il proprio conto alla rovescia, la torcia ci proporrà il livello di luminosità HIGH.
. L'attivazione della modalità TURBO dipende dallo stato termico della torcia. Più la torcia raggiungerà temperature elevate, meno tempo avremo a disposizione per utilizzare la modalità TURBO.
. Occorre prestare attenzione mentre utilizzate la modalità TURBO per evitare surriscaldamenti e utilizzate luminosità inferiori se la torcia è troppo calda da impugnare, in modo da permettere alla torcia di raffreddarsi.

Blocco e sblocco
La T4K ha due differenti modalità di blocco (Half Lockout Mode e Full Lockout Mode).

Half Lockout Mode (Blocco 1):
- A torcia accesa, premere e mantenere premuto il pulsante POWER fino a che il display non mostri l’icona del Blocco 1 per accedere all’Half Lockout Mode.
- In modalità di Blocco 1, Half Lockout Mode, il pulsante POWER non sarà utilizzabile per accendere la torcia. Potremo unicamente premere e mantenere premuto il pulsante MODE per avere accesso alla modalità TURBO.

Full Lockout Mode (Blocco 2):
- A torcia accesa, premere e mantenere premuto il pulsante POWER ad oltranza fino a che il pulsante mostri prima l’icona del Blocco 1 e successivamente l’icona del Blocco 2 per accedere al Full Lockout Mode.
- In modalità Blocco 2 I pulsanti MODE e POWER non sono utilizzabili per l’accensione della torcia.

Sblocco:
- In qualsiasi modalità di blocco ci si trovi, premere rapidamente il pulsante POWER, rilasciarlo e ripremerlo nuovamente mantenendolo premuto. Il display mostrerà l’icona dello sblocco ed una barra di progressione che mostra l’operazione in atto. La torcia si accenderà riproponendo all’utente l’ultimo livello di luminosità utilizzato e memorizzato in precedenza.
- La luce viene automaticamente sbloccata quando la torcia è ricaricata in una delle modalità di blocco.

ATR (Advanced Temperature Regulation)
Con il modulo Advanced Temperature Regulation, la T4K regola la propria potenza d'uscita adattandosi all'ambiente circostante, mantenendo prestazioni ottimali.

Indicatore di carica
Con la torcia spenta, premere rapidamente il pulsante MODE per mostrare sul display il livello della batteria, il voltaggio della batteria, il livello di luminosità precedentemente memorizzato e la modalità operativa attualmente in uso. Differenti voltaggi indicano differenti capacità di potenza della batteria.
Nota: Quando il voltaggio della batteria è inferiore a 3.4V, l’indicatore di carica posto al di sotto dei due pulsanti inizierà ad emettere una luce blu ad intermittenza ogni 2 secondi per informare l’utente che la batteria va ricaricata il prima possibile.

Ricaricare la torcia
La T4K è equipaggiata con un sistema di ricarica intelligente. Si consiglia di ricaricare completamente la batteria dopo aver effettuato l’acquisto della torcia.

Connessione ad una fonte di alimentazione: Connettete il cavo USB ad una fonte esterna di alimentazione (un caricabatteria USB da muro, un PC o qualsiasi altra forma di alimentazione dotata di presa USB) e connettete il cavo Micro-USB alla torcia per cominciare il processo di carica. La durata media di ricarica è di circa 1 ora e 30.

Indicatore di carica: Mentre il dispositivo è in carica, l’indicatore posto sotto I pulsanti lampeggerà in modo lento e costante ed il display mostrerà il livello attuale della batteria. A batteria completamente carica, l’indicatore rimarrà acceso in modo costante e il display indicherà la piena carica.

Nota: La torcia può operare ed essere accesa anche mentre è in carica, ad eccezione dell’utilizzo del livello TURBO.




Outdoor

Immagini fuoriporta














































A confronto
con le sorelline Nitecore TINI2 e Nitecore TIKI









Prove strumentali

Batteria
In occasione della quarta ricarica, con batteria completamente scarica, ho eseguito il seguente test.
Osservando la prossima immagine si noterà che sono già stati erogati 173mAh. Questo perché l’istantanea rappresenta lo status dopo alcuni minuti dall’avvio.



La carica si è completata in circa 90 minuti, in linea con i tempi dichiarati da Nitecore, partendo da un assorbimento di circa 0,95A per raggiungere in pochi minuti il picco di circa 1A. Il valore è rimasto costante per una settantina di minuti, degradando poi lentamente fino allo zero.
Alla fine risultano elargiti 1122mAh, ma si tratta di una prova di carica, non di scarica.
Il dato saliente evidenziato non è tanto la capacità della batteria, ma il fatto che questa venga caricata a 1C!





Turbo
Ad ogni attivazione del turbo il display raffigura una barra luminosa che, partendo da destra, si accorcia sempre più fino ad azzerarsi in 12’’, quando interviene lo step down.



Il prossimo grafico sintetizza gli eventi rilevati utilizzando più volte il turbo fino allo step down automatico.
Il tempo di attesa tra un’attivazione e la successiva è sempre stato di 10 secondi.
Le prime due accensioni sono durate esattamente 12 secondi, la terza un po’ meno, dalla quarta in poi il turbo è rimasto attivo per 11 secondi.



Provando invece con accensioni consecutive senza pausa, il notevole calore generato impone lo step down quasi immediato:
con la prima accensione il turbo è durato 12 secondi, la seconda circa 6, la terza (non sempre accettata) 2 o 3 secondi, la quarta è successive conducono allo step down immediato.
Le prove sono state effettuate in ambiente domestico, ad una temperatura ambientale di 20 °C, senza ventilazione.

Notturno

L'escursione notturna programmata non ha potuto avere luogo, ma le prossime gif sono comunque rappresentative.






Considerazioni personali

Mi piace
. Difficile non apprezzare la luminosità di questa keychain, davvero molto scenografica.
. Il display OLED fa bella mostra di sé e, per quanto minuto, presenta una buona definizione, per cui le informazioni sono chiare e ben visibili.
. Il sistema di sgancio rapido è una chicca.

Vorrei
. Un livello intermedio tra l'high e il turbo. Qualcosa come 800 lumen renderebbero maggior giustizia al potenziale della torcia, sarebbe sostenibile per un tempo prolungato senza stressare la batteria.
. Un sistema di ricarica più moderato. La batteria viene caricata a 1C, e dal momento che non è sostituibile, giocoforza l'aspettativa di vita della torcia coincide con quella della cella.
 
Ultima modifica:
Bella recensione, ma ho una domanda, un po’ più generica e relativa a questa categoria di torce EDC di Nitecore: quali sono i parametri di autoscarica? Posso aspettarmi che a distanza di qualche mese dall’ultima carica, se non utilizzata, abbia ancora Una percentuale di carica prossima al 90/100%?
 
Bella recensione, ma ho una domanda, un po’ più generica e relativa a questa categoria di torce EDC di Nitecore: quali sono i parametri di autoscarica? Posso aspettarmi che a distanza di qualche mese dall’ultima carica, se non utilizzata, abbia ancora Una percentuale di carica prossima al 90/100%?
Nitecore adotta materiali di buona qualità, anche per le batterie. Anzi, recentemente, in particolare con le ultime tattiche, utilizza celle a proprio marchio di qualità più che buona (suppongo le faccia fare da Sanyo/ Panasonic, Samsung...).
Il problema è che le celle Li-ion, anche le migliori che ho citato, hanno una bassa autoscarica se mantenute intorno ai 3,80V, cioè cariche a metà. Questa è la tensione, sinonimo di 1/2 capacità, a cui io conservo tutte le mie batterie di scorta o nuove, ma chi tiene costantemente una torcia carica a metà?
Poi dipende anche dalla temperatura ambientale. Il freddo fa aumentare la resistenza interna, di conseguenza l'autonomia si riduce.
Se hai delle torce che lo consentono e le lasci ferme a lungo, è preferibile svitarle di mezzo giro, se hanno la filettatura anodizzata, o di 3,4 giri se non ce l'hanno, questo perché i pulsanti non sono quasi più dei semplici on/off, ma degli switch elettronici, e un po' di corrente finisce per disperdersi in tutta l'elettronica della torcia.
Se poi ti riferisci nello specifico a torce con batteria non estraibile, temo che anche con i marchi migliori, come appunto Nitecore, Olight, Fenix ..... una certa autoscarica non sia evitabile. Dopo qualche mese il 100% è utopia. Se 5 minuti dopo aver caricato completamente una batteria al litio (diciamo 4,20V) vai a misurare la tensione, la troverai probabilmente intorno ai 4,12/4,15V causa assestamento della chimica, quindi hai già perso il 5% o più. E' vero però che tutte le keychain e in generale le torce sigillate, adottano un comodo sistema interno di ricarica.
 
No no certo, sono stato fin troppo ottimistico con le percentuali, diciamo che volevo più che altro capire se hanno un'autoscarica particolarmente bassa vista la destinazione d'uso (d'emergenza se vogliamo)... a differenza del mio frontalino che carico prima di ogni uscita.
 
Il trucchetto del mezzo giro lo uso sempre anch'io e sulle 18650 limita drammaticamente l'autoscarica, Mi chiedo se sia possibile ingegnerizzare un distacco fisico delle celle nelle torce chiuse per avere gli stessi benefici (se non erro i pacchi batteria sono composti da alcune 18650 opportunamente collegate in serie e/o parallelo).
 
Alcune torce, in particolare le pseudo tattiche (questo termine fa tanto "torcia importante" e lo sbattono dappertutto), hanno effettivamente un doppio pulsante. In qualche caso sono entrambi switch elettronici, ma in altri quello in coda è un semplice interruttore acceso/spento, quindi fisico.
Sulle torce sigillate, di solito piuttosto piccole, non so se sia il caso.
Le celle Li-ion, a differenza delle NiMH, hanno comunque un modesto fattore di autoscarica.
Ovviamente mi riferisco a quelle di buona qualità. Purtroppo in giro c'è tanta porcheria.
Si, nei pacchi batteria si utilizzano molto le 18650 e, ultimamente ma più raramente, anche le 21700. Il tutto coadiuvato da un circuito di protezione (PCB)
 

Discussioni simili


Alto Basso