Recensione Nitecore TM26GT - Il piccolo grande mostro

Ciao a tutti. Ringraziandoli per la fiducia concessami, oggi recensiremo la TM26GT che mi è stata gentilmente fornita dalla stessa Nitecore.



CLICCA QUI per andare alla pagina ufficiale del prodotto sul sito web Nitecore.

Ci tengo a precisare che le mie recensioni sono fatte a livello amatoriale, quindi senza l’ausilio di strumenti fantascientifici o di test in laboratori segreti ed all’avanguardia. Pertanto, tra le righe che seguiranno, ci saranno le mie umili osservazioni ed anche le mie umili opinioni.


Caratteristiche ufficiali:

- small and lightweight 3500-lumen LED flashlight
- utilizes 4 x CREE XP-L HI V3 LEDs
- integrated multi function OLED display
- incorporates Precision Digital Optics Technology (PDOT)
- maximum intensity of 124.000 cd
- beam distance up to 704 meters
- thermal protection circuit prevents overheating
- compatible with both 18650 Li-Ion and CR123 batteries
- intelligent charging circuit with voltage detection for safe and fast charging
- exceptionally long runtime using 4 x 18650 Li-Ion or 8 x CR123 batteries
- capable of running on 1 x 18650 or 2 x CR123 batteries in emergency situations
- eight rapidly switchable brightness levels and modes to select from
- innovative single button two-stage switch provides a user-friendly interface (Chinese patent: ZL201120062948.1)
- toughened ultra-clear mineral glass with anti-reflective coating
- a power indicator built into the on/off switch indicates remaining battery power (Chinese patent: ZL201220057767.4)
- stainless steel bezel ring protects core components from damage
- constructed from aerospace-grade aluminum alloy
- HAIII military grade hard-anodized
- waterproof in accordance with IPX8 (two meters submersible)
- dimensions:
- lenght: 142 mm (5,6")
- head diameter: 68 mm (2,68")
- head side-lenght: 57 mm (2,24")
- tube diameter: 50 mm (1,96")
- weight: 442 gr (15,50 oz without battery)


Dove acquistarla

La Nitecore TM26GT può essere acquista presso lo store ufficiale italiano Nitecore Italia e presso lo store Coltelleria Collini, contattate il negoziante per conoscere i tempi di consegna e spedizione.


La confezione e gli accessori

La Nitecore TM26GT viene venduta all'interno di una confezione minimal di cartone robusto.
L'unica cosa presente sul cartone è un adesivo giallo su cui troviamo il disegno della torcia, alcune informazioni importanti come i LED utilizzati, la potenza ed il tiro massimi raggiungibili dalla torcia, una nota in merito alla presenza del display OLED multifunzione, un QR- code che ci indirizza sulla pagina del prodotto sul sito Nitecore e, per finire, gli immancabili riquadri contenenti le informazioni di spicco del prodotto.



Sul fianco della scatola è inoltre presente un secondo adesivo, molto più piccolo rispetto al precedente, sul quale troviamo solo il nome dell'azienda, il nome del modello ed il suo codice identificativo.



Una volta aperta la confezione possiamo notare come tutto il contenuto sia inserito all'interno di una spugna protettiva appositamente sagomata per assicurare un'ottima protezione dagli urti durante il viaggio.



Una volta estratto il tutto dalla la confezione, troveremo:

- la TM26GT
- il fodero in cordura
- il lacciolo da polso
- un cordino che facilita l'inserimento del lacciolo
- un O-ring di scorta
- un gommino (che protegge il connettore di ricarica) di scorta
- un trasformatore da muro con spina europea a 2 poli con cavo lungo poco meno di 1,20 m
- il cartoncino per la garanzia
- il manuale
N.B. Nella confezione non sono incluse le batterie che saranno quindi da acquistare a parte. Come scritto sul manuale, le batterie non protette NON sono ammesse e quindi, se ne siete sprovvisti, dovrete acquistare un set di 4x18650 PROTETTE button top che dovranno SEMPRE lavorare insieme.



Il fodero fornito in dotazione è in cordura senza nessuna parte elasticizzata. La chiusura è affidata al velcro e per facilitarne l'apertura è stata predisposta una linguetta nella parte bassa.



Sia lateralmente che sul fondo il fodero presenta delle aperture. Viste la forme della torcia è possibile inserirla all'interno del fodero solo con la testa rivolta verso l'alto.
Su uno dei 2 lati del fodero è inoltre presente un piccolo lembo su cui è cucito il logo Nitecore.





Sul retro del fodero si trova un D-ring metallico, un passante per la cintura e un altro passante, la cui chiusura è affidata al velcro, per un eventuale attacco M.O.L.L.E..



Per poter usufruire del circuito di ricarica inserito all'interno della torcia occorre utilizzare il trasformatore da muro fornito in dotazione.



Su di esso si trova un adesivo che ci informa delle correnti in gioco. Abbiamo un input di 100-240V con un massimo di 0,3A ed un output di 12V e 1A.



Visto che la confezione di vendita è destinata al mercato europeo, la spina del trasformatore è, appunto, quella europea a 2 poli.



Il guscio esterno del trasformatore è anonimo, privo di qualsiasi scritta e/o logo.



La connessione con la torcia, e quindi la ricarica, avverrà grazie a questo jack che ricorda tanto quello utilizzato dai vecchi cellulari Nokia.



Per finire con questo paragrafo, ecco il manuale completo della TM26GT fornito nella sola lingua disponibile, l'inglese. È comunque possibile visionarlo (e/o scaricarlo) direttamente dal sito Nitecore andando su questa pagina.




La torcia

La TM26GT è la torcia di casa Nitecore pensata per essere utilizzata, viste le sue buone doti di potenza e tiro, in diversi contesti che spaziano da quelli più importanti e delicati come ricerca e soccorso a quelli più ludici come, ad esempio, un campeggio e/o una passeggiata notturna.
La torcia ha un corpo molto solido in lega di alluminio con la classica anodizzazione dalla colorazione nera. Le forme appaiono subito sfalsate, con il corpo più minuto verso la coda mentre in testa ci sono delle forme più grandi e muscolose. Un'altra cosa che spicca è che la coda ha forme rotondeggianti (in cui si alternano zone che hanno una piccola zigrinatura romboidale a zone completamente lisce in cui sono state inserite varie scritte) mentre la testa è di forma quadrata i cui angoli sono stati smussati ma che, comunque, assicurano l'antirolling.
Il calore generato verrà smaltito grazie alle varie (e poco profonde) scanalature presenti sia in testa che nella parte centrale del corpo.
La torcia, senza batterie inserite nell'apposito vano, ha uno (prevedibile) sbilanciamento verso la testa che viene annullato una volta che inseriremo 4x18650. Secondo il manuale, la torcia è anche compatibile con 8xCR123A o 8xRCR123A (16340) ma, dato che nessuna batteria è inclusa nella confezione, andranno acquistate a parte. La torcia inoltre, solo in caso di reale emergenza, può funzionare con 1x18650 o con 2xCR123A. Così facendo però (come è facilmente intuibile) non sarà possibile utilizzare il Turbo.
La TM26GT è anche compatibile con il pacco batterie NBP68HD che, al suo interno, contiene ben 8x18650 le quali forniranno un runtime maggiore. Ovviamente il pacco batterie è un accessorio e, come tale, va acquistato a parte.
Come dicevo prima, su tutto il corpo sono presenti varie scritte come il nome del brand, del modello, il suo codice identificativo, le certificazioni CE e RoHS, la scritta QuadRay che indica la presenza dei 4 LED e delle 4 parabole e, per finire, è presente un breve elenco riguardante degli avvisi sull'utilizzo in sicurezza delle batterie.









A seguire ecco il dettaglio delle cose da non fare per non avere degli spiacevoli inconvenienti con la torcia (da notare infatti il triangolo che indica un eventuale pericolo).
In elenco abbiamo queste avvertenze:
1- Rispettare la polarità delle batterie avendo cura di posizionare il + verso la testa della torcia
2- NON mischiare batterie ricaricabili con altre NON ricaricabili
3- NON mischiare batterie di tipi e brand diversi (io aggiungo anche di diversa capacità nominale)
4- NON mischiare batterie che hanno un diverso livello di carica (io aggiungo anche quelle batterie che hanno diversi cicli di lavoro alle spalle)
5- NON usare batterie agli Ioni di Litio prive di circuito di protezione (io ho provato ad usarle e non avviene il contatto tra i poli, ergo la torcia non si accende)

Tutte le scritte presenti sul corpo torcia comunque sono esenti da qualsiasi tipo di imperfezione e/o sbavatura.



Come anticipato dalla scritta QuadRay, la torcia è dotata di 4 LED CREE XP-L HI dalla tinta fredda (tendente leggermente al neutral) i quali sono ben centrati, grazie a dei centra-LED neri, alla base di 4 parabole SMO (ovviamente) separate tra loro.



Osservando lateralmente la testa della torcia possiamo notare come le 4 lenti al di sopra dei LED abbiano il trattamento anti riflesso. Le 4 lenti inoltre sono bloccate e, al contempo, protette da 4 bezel in acciaio inossidabile privi di merlatura.



Osservando lateralmente la testa della TM26GT non passa inosservato il monitor OLED (che ha scritte azzurrine su sfondo nero) multifunzione dalla forma rettangolare. Il monitor è circondato da una placca in metallo satinato fissata alla torcia tramite 4 viti torx poste negli angoli. La placca, oltre al monitor, ingloba anche un piccolo tastino (elettronico) che ha il compito di richiamare, e quindi variare, tutte le informazioni a schermo (le vedremo per bene nell'apposito paragrafo) riguardanti la torcia. Il tastino in questione ha una corsa molto breve ed un click udibile ma non eccessivamente rumoroso.
Subito sotto la placca (procedendo verso la coda) si trova un secondo tasto (sempre elettronico) che ha il compito di comandare l'intera UI della torcia. Quest'altro tasto ha delle dimensioni maggiori e, rispetto al precedente, ha una corsa leggermente più lunga ed un click leggermente più rumoroso.



Una peculiarità di questo secondo tasto è quella di avere un indicatore luminoso dalla colorazione blu che funziona sia da locator che da indicatore di ricarica (vedremo il suo funzionamento nell'apposito paragrafo).



Osservando la torcia di profilo possiamo notare come entrambi i tasti sporgano dal corpo torcia e come quello più piccolo sia posizionato leggermente più in alto rispetto all'altro.



Dalla parte opposta ai due tasti sono posizionati un foro filettato metallico ed il connettore per la ricarica.
Come è facile da intuire, il foro è da 1/4" e torna utile per agganciare la torcia sui cavalletti e, a seconda delle situazioni, rendere possibile posizionare la torcia su vari supporti per orientarla a nostro piacimento ed avere al contempo le mani libere.



Subito sotto il foro si trova la porta per la ricarica, coperta (e protetta) da un tappino in silicone che assicura, secondo le specifiche, una protezione ai liquidi secondo lo standard IPX8.



Data la presenza di una pratica linguetta, togliere il tappino è un gioco da ragazzi. Per avviare la ricarica basta poi collegare il trasformatore alla rete domestica ed inserire il jack, nulla di più facile.



In coda alla torcia troveremo poi una conformazione che ricorda tanto un ingranaggio. Su di essa troviamo il nome del modello e l'indirizzo web della Nitecore.



Osservando lateralmente la coda notiamo comunque che è piatta e, pertanto, sarà possibile mettere questa TM26GT in piedi su una qualsiasi superficie orizzontale.
Un'altra cosa che non passa inosservata è il foro laterale dove potremmo attaccare il lacciolo da polso fornito in dotazione.



La torcia è dotata di una filettatura centrale che le permette di dividersi in 2 sezioni. Il corpo funge anche da cestello porta batterie. Non ci sono altre parti che si svitano senza l'ausilio di strumenti.
Considerando le dimensioni di una 18650 possiamo ben vedere come il corpo torcia non sia eccessivamente grande.



La filettatura presente non è enorme ma svolge bene il suo lavoro. Essa è anodizzata (quindi il lock-out fisico è ammesso) e arriva ben ingrassata. Alla sua base è presente un O-Ring.



Nella parte interna della testa della torcia è presente il polo positivo, costituito da quell'anello dorato tra le 2 parti blu.



All'interno del corpo torcia c'è la basetta in rame che costituisce il polo negativo. A voler essere precisi i poli negativi sono 4 e sono costituiti da quelle 4 coppie di lamelle che sporgono dalla basetta. Nella TM26GT non sono presenti molle e, le batterie, utilizzano una configurazione in parallelo.



Sui bordi interni del comparto delle batterie sono posizionati 4 adesivi (1 per ogni ubicazione per la cella) che ci ricordano sia la polarità da rispettare e sia che in quello scomparto possano essere inserite o una 18650 o due CR123A.



Ecco come appaiono le 4 batterie una volta inserite all'interno della torcia.




Le batterie ed il sistema di ricarica

Come ho scritto in precedenza, con la TM26GT non sono incluse le batterie. Resta a noi la scelta quindi di comprare 4x18650, 8xCR123A, 8x16340 o il pacco batterie NBP68HD.
Se la scelta ricade su un nuovo set da 4 18650 (non dimenticate le avvertenze viste in precedenza) ricordando che le celle devono avere obbligatoriamente il PCB altrimenti, vista la lunghezza inferiore delle non protette, non avverrà nessun contatto tra i poli e non potremo accendere ed utilizzare la torcia.

Per la recensione mi è stato fornito un set di 4 NL1834 da 3400 mAh nominali (mi sono arrivate con una tensione di 3,48v) dalla Nitecore. Secondo un test di scarica eseguito con il mio Opus (a 500 mA), l'intero set ha una capacità media di 3387 mAh.



Le NL1834 hanno il polo positivo sporgente



mentre, sul polo negativo, è impresso il logo Nitecore.



Ecco le scritte presenti sulla guaina delle batterie.



Come abbiamo potuto vedere in precedenza, per usufruire del circuito di ricarica interno occorre utilizzare il trasformatore da muro fornito con la torcia. Una volta inserito il jack di ricarica nell'apposito foro, la ricarica parte. L'indicatore blu sotto il tasto inizia a lampeggiare e sul monitor compare la scritta "Charging..." seguita dal valore che indica il voltaggio delle batterie che, pian piano, aumenterà.
Vista l'assenza di un connettore USB non mi è stato possibile testare le correnti in gioco.
N.B. Il circuito di ricarica è in grado di ricaricare solo le 18650, non provate a ricaricare le 16340 e, cosa più importante, le CR123A.



Dopo circa 8/9 ore dall'inizio della ricarica, le 18650 possono ritenersi ricaricate. Nonostante il monitor indichi un voltaggio finale di 4,20V, io ho misurato una tensione finale (su tutte e 4 le celle) di 4,19V. A carica terminata il monitor mostrerà la scritta "Chg.Finished" e l'indicatore luminoso smetterà di lampeggiare rimanendo acceso.
Piccola nota: durante il normale utilizzo della torcia, tutte e 4 le batterie scenderanno fino a 2,92V (anche sotto questo aspetto non ho rilevato discrepanze sulla gestione delle batterie).




Come funziona

La TM26GT ha otto livelli selezionabili, tra i quali tre sono livelli speciali (Strobo, SOS e Beacon).

Secondo i dati ufficiali della Nitecore, i livelli normali hanno le seguenti caratteristiche:

- Turbo -> 3500 lumens per 1 ora e 15 minuti
- High -> 1700 lumens per 3 ore e 15 minuti
- Mid -> 540 lumens per 9 ore e 45 minuti
- Low -> 95 lumens per 48 ore
- Lower -> 3 lumens per 1000 ore

N.B. Le durate dichiarate sono state registrate in laboratorio dalla Nitecore utilizzando 4 batterie 18650 da 3400 mAh e 8 batterie CR123A da 1700 mAh (ovviamente) cariche, non sono stati specificati i modelli usati per i test. Va da sè che utilizzando la torcia in ambienti diversi da quelli di test (o con batterie di diversa capacità) si potrebbero avere dei runtime diversi da quelli indicati.

Prima di iniziare con la spiegazione sul funzionamento della torcia ci tengo a precisare che il tasto principale della torcia, quello con cui interagiremo con la UI per intenderci, è un tasto dual stage e permetterà pressioni complete o parziali (TAP). A "fine corsa" del TAP, che comunque è silenzioso, si avverte comunque una certa resistenza, qualora esercitassimo una pressione maggiore provvederemo a fare una pressione completa ed il tasto emetterà il suo "clack".
L'utilizzo del tasto dual stage ci permetterà di selezionare con facilità le due modalità presenti sulla torcia, la Daily Mode (DM) e la Search Mode (SM). Con la prima si avranno a disposizione tutti i livelli (normali) ad esclusione del Turbo che dovrà essere richiamato a parte, con la seconda invece si avranno a disposizione solo i livelli High e Turbo.
Data la presenza del monitor sulla torcia affiancherò le foto delle varie informazioni visibili a schermo con le istruzioni della torcia.

Informazioni iniziali

Appena avviteremo il tailcap e le batterie faranno contatto, il monitor si accenderà mostrando dapprima il nome Nitecore e poi il voltaggio medio delle batterie.
A torcia spenta potremo richiamare l'informazione sul voltaggio delle batterie semplicemente premendo una volta il tastino accanto al monitor stesso, così facendo infatti comparirà la scritta "Standby" seguito dal voltaggio medio che avranno le batterie in quel momento.





Accensione/Standby/MomentaryON

A torcia spenta, un singolo TAP del tasto principale farà accendere la torcia nella modalità DM all'ultimo livello utilizzato*.
A torcia spenta, una singola pressione completa del tasto principale farà accendere la torcia in Turbo nella modalità SM.
Indipendentemente dal livello richiamato, basterà una singola pressione completa sul tasto principale per mandare la torcia in Standby facendo così spegnere i LED. Solo "spegnendola" in DM verrà memorizzato l'ultimo livello utilizzato.
A torcia spenta potremo utilizzare il MomentaryON su, a seconda di come utilizzeremo il tasto, un livello diverso. Infatti, se eseguiremo una pressione completa prolungata, attiveremo il MomentaryON del Turbo; se invece eseguiremo un TAP prolungato, richiameremo in MomentaryON il livello che abbiamo registrato in memoria. In entrambi i casi, interrompendo la pressione sul tasto, i LED si spegneranno.

*la memoria funzionerà fintanto che il tailcap resta serrato. Se eseguiremo un lock-out fisico o se cambieremo le batterie, in modalità DM, la torcia si accenderà sempre al livello più basso.

Cambio livelli

A torcia accesa basterà eseguire un singolo TAP per ciclare i livelli in ordine crescente ed in loop.
Accendendo la torica in DM potremo usufruire dei livelli che vanno dal Lower all'High. In questa modalità, eseguendo un TAP prolungato (ovviamente a torcia accesa) richiameremo il Turbo. Da qui poi possiamo scegliere se ritornare al livello precedente (con un singolo TAP) o mandare la torcia in Standby eseguendo una singola pressione completa.
Accendendo la torica in SM, come ho già scritto, avremo un rapido accesso al Turbo. Da questa posizione, eseguendo un TAP, potremo soltanto passare dal livello Turbo al livello High e viceversa. Qualora necessitassimo dei livelli più bassi dovremo spegnere la torcia e riaccenderla in DM.

Ad ogni modo, ogni volta che accenderemo un livello, potremo vedere sul monitor OLED le informazioni riguardanti:
- il numero del livello con la corrispettiva potenza espressa in lumens
- il voltaggio residuo delle batterie
- un piccolo disegnino che ci fa capire, in maniera semplicistica, la capacità residua della batteria
- il runtime residuo espresso in ore o minuti
- la temperatura raggiunta dalla testa della torcia.
Tutte queste informazioni saranno riproposte, in maniera automatica, ad ogni accensione della torcia o ad ogni cambio livello, una volta eseguito un giro completo il monitor si spegnerà. Le informazioni potranno essere richiamate a piacimento pigiando sul tastino secondario per vederle comparire di nuovo.

Ecco a seguire le varie informazioni sul livello più basso.











Anche con tutti gli altri livelli le informazioni che si ripetono sono le medesime ma ho preferito mostrare le più importanti, quella che indica il livello e quella che indica il tempo residuo espresso in ore e/o minuti.

















Livelli speciali

A torcia accesa, indipendentemente dal livello o dalla modalità in cui ci troveremo, basterà eseguire un rapido doppio click (pressione completa, NON TAP) per attivare lo Strobo. Da qui basta poi eseguire un singolo TAP per passare all'SOS e poi al Beacon. I livelli comunque si potranno richiamare in loop a piacimento.
Basterà poi eseguire una singola pressione completa per spegnere i LED e mandare la torcia in Standby.

Sul monitor OLED è possibile vedere, come per i livelli normali, anche i livelli speciali. In questo caso avremo a disposizione solo il nome del livello stesso senza ulteriori informazioni aggiuntive, neanche pigiando l'apposito tasto.







Locator

Ogni volta che metteremo la torcia in standby inizierà a lampeggiare (1 volta ogni 2/3 secondi) l'indicatore posto al di sotto del tasto principale. Ciò ci permetterà di individuare la torcia al buio con estrema facilità.

Indicatore di carica residua

Come abbiamo visto, grazie al monitor OLED, è possibile conoscere in maniera molto precisa sia il voltaggio che il tempo residuo che abbiamo a disposizione. Se poi queste informazioni dovessero risultare poche c'è anche un disegnino molto esplicativo.
Ad ogni modo, oltre al pratico monitor, è possibile ricevere informazioni circa la capacità residua, anche dall'indicatore luminoso. Esso infatti lampeggerà, a torcia accesa, 1 volta ogni 2 secondi per informarci che abbiamo una carica inferiore al 50%, lampeggerà poi in maniera continuativa quando invece la carica residua sarà inferiore al 10%.
Piccola nota: per risparmiare al massimo la batteria l'indicatore luminoso non lampeggerà qualora utilizzassimo il livello Lower.

Blocco/Sblocco

Con la TM26GT è possibile utilizzare sia il lock-out fisico che quello elettronico. Quello fisico è facilissimo da attivare, basta svitare quanto basta (di solito occorre 1/4 di giro) la coda per interrompere il contatto batterie->torcia.
Per abilitare quello elettronico basta, a torcia accesa, eseguire per qualche secondo una prolungata pressione completa del tasto principale. Così facendo i LED lampeggeranno una volta per comunicarci dell'avvenuto blocco. Una volta che abiliteremo il lock-out elettronico il locator smetterà di lampeggiare.
Ad ogni pressione dei tasti sul monitor comparirà la scritta "LOCK OUT".



Per sbloccare ci sono 2 modi: il primo consiste nell'eseguire nuovamente una prolungata pressione completa del tasto principale (i LED si riaccenderanno all'ultimo livello utilizzato), il secondo metodo consiste nello svitare e riavvitare la torcia.

Protezione termica

Per evitare possibili danni causati dalle alte temperature interne, la torcia è stata dotata di una protezione termica che interviene al raggiungimento di 60° C.
La Nitecore comunque consiglia di limitare l'utilizzo del livello Turbo quando non ci sono le condizioni che favoriscono un'ottimale dissipazione della torcia (basse temperature e/o vento). Vieta inoltre di immergere (e dissipare) la torcia calda in liquidi (come l'acqua ad esempio), lo shock termico potrebbe danneggiarla irreparabilmente.


Dimensioni: pesi ed ingombri

La Nitecore TM26GT è lunga 15,25 cm, il corpo ha un diametro di 6 cm mentre la testa misura 6,66 x 6,66 cm.
La sola torcia pesa 430 gr mentre con l'aggiunta delle 4xNL1834 raggiunge 598 gr, una singola batteria pesa 42 gr.

A seguire, ecco il paragone dimensionale con un accendino BIC grande, una NL1834 ed una 18650 (LG HG2),





con le Nitecore Concept2,





con la Nitecore TM16GT





e con la Acebeam K70.






Lumen, runtime, candele e beamshot

N.B. Le prove a seguire sono state fatte le 4 NL1834 (ovviamente) cariche. Il tutto è stato eseguito in un ambiente casalingo a 20° con e senza ventilazione forzata.

I seguenti valori sono stati presi con le 4 NL1834 cariche e sono da considerarsi di picco.



I seguenti valori sono stati presi con le 4 NL1834 cariche e sono da considerarsi di picco.

N.B. Le curve di scarica sono ovviamente indicative, il risultato potrebbe variare in positivo o in negativo a seconda delle batterie utilizzate dall'utente finale o dalle condizioni di utilizzo che possono variare dalle mie durante i miei test.

Le eventuali leggere discrepanze inerenti le prove fatte su uno stesso livello sono da imputare ad un diverso posizionamento dell'attrezzatura di misurazione nei miei test.





I seguenti valori sono stati presi con le 4 NL1834 cariche e sono da considerarsi di picco.



Questa foto è stata scattata ad una distanza di 40 cm dal muro, il bilanciamento del bianco è stato impostata a 5200K.



Ampiezza del fascio



Beamshot ai livelli Turbo, High, Mid e Low. La linea degli alberi si trova a 25 metri. La torcia, con lo spot rivolto verso l'infinito sul piano orizzontale, fornisce un sottospill che parte da circa 20 cm dai piedi dell'utilizzatore.









La casetta si trova a 70 metri. Sono stati utilizzati gli stessi livelli di prima.









Gli alberi in fondo si trovano a circa 150 metri. Sono stati utilizzati gli stessi livelli di prima.










Considerazioni personali

Con questa TM26GT la Nitecore rinnova, pur rimanendo fedele a se stessa con l'estetica, la vecchia TM26.
La torcia, dal design tanto particolare quanto unico, permette all'utilizzatore di coprire distanze medio lunghe senza problemi grazie ai suoi 4 LED ed alle 4 parabole separate tra loro e dotate di 4 piccoli bezel. Questo particolare permette di avere una torcia fruibile sia a distanza ravvicinata che sulle medio-lunghe distanze. Capiamoci, non intendo dire che è una torcia da diffusione ma il suo fascio permette di sfruttare la torcia in diverse situazioni... situazioni che risulterebbero scomode con una torcia da tiro dura e pura.
Come abbiamo visto, la confezione della torcia è minimal ma contiene quasi tutto l'essenziale. L'unica cosa che dovremo acquistare a parte sono le batterie. La torcia è compatibile con diversi tipi di batterie (18650, 16340 e CR123A) anche se la scelta più ovvia dal lato costo/prestazioni è quella di acquistare un set di 4x18650 (protette e button top) che di base offrono dei runtime di tutto rispetto e sono le uniche che si possono ricaricare direttamente con la torcia. Per i più esigenti c'è il pacco batterie NBP68HD.
Nonostante le forme massicce della TM26GT, la torcia non è eccessivamente grande e, grazie anche ad un buon bilanciamento dei pesi, non fà stancare subito la mano all'utilizzatore. Anche le temperature, complice anche la testa non piccolissima, sono gestite bene e, in caso di utilizzo della torcia in ambienti non favorevoli, si può fare affidamento della protezione termica.
Trovare un difetto a questa torcia è molto difficile, è un prodotto ben strutturato che ha una doppia UI a mio avviso pratica dato che trovo molto comodo il fatto che ce n'è una dedicata solo alle prestazioni massime. L'UI inoltre si comanda con un solo tasto e, almeno all'inizio, mettete in conto che c'è il rischio di pigiare il tasto sbagliato vista la vicinanza con il tastino secondario. Nulla comunque di grave, basta solo un po' di pratica.
A voler cercare il pelo nell'uovo l'unico neo della torcia è quello di restare sempre in Standby, consumando cosi un piccolissimo quantitativo di corrente per mantenere attive le impostazioni e ad alimentare l'indicatore luminoso per il locator. Anche in questo caso si risolve con poco: basta eseguire un lock-out fisico e non dovremo più preoccuparci di nulla.

Voi cosa ne pensate di questa TM26GT? L'acquistereste? Discutiamone insieme
 

Discussioni simili


Contenuti correlati

Alto