Recensione Nitecore TUP - La rivoluzionaria torcia compatta

Ciao a tutti. Ringraziandoli per la fiducia concessami, oggi recensiremo la TUP che mi è stata gentilmente fornita dalla stessa Nitecore.



CLICCA QUI per andare alla pagina ufficiale del prodotto sul sito web Nitecore.

Ci tengo a precisare che le mie recensioni sono fatte a livello amatoriale, quindi senza l’ausilio di strumenti fantascientifici o di test in laboratori segreti ed all’avanguardia. Pertanto, tra le righe che seguiranno, ci saranno le mie umili osservazioni ed anche le mie umili opinioni.


Caratteristiche ufficiali:

- revolutionary intelligent pocket light
- utilizes a CREE XP-L HD V6 LED with a max output of 1.000 lumens
- max beam intensity of 8.130cd and max throw distance of 180 meters
- utilizes a total reflective optic lens for uniform and soft light
- multifunctiona OLED real-time display for lumens, battery voltage and runtime etc.
- built-in 1.200mAh Li-Ion battery
- advanced power cut-off (APC) technology for an ultra-low parasitic drain
- built-in Li-Ion battery charging circuit with a micro-USB port
- high efficiency constant circuit provides stable output up to 70 hours
- 2 user modes available (DEMO mode and DAILY mode)
- dual side switch design
- 5 brightness levels available with direct access to TURBO
- intelligent mode memory function
- 2 lockout modes available (half lockout mode and full lockout mode)
- incorporated Advanced Temperature Regulation (ATR) module (Patent No. ZL201510534543.6)
- metal ring pull able to withstand up to 30 kilograms of weight
- HAIII hard-anodized finish
- impact resistant to 1 meter


Dove acquistarla

La Nitecore TUP è disponibile all'acquisto presso lo store ufficiale italiano Nitecore Italia (colorazione nera e grigia) e lo store Coltelleria Collini (colorazione nera e grigia).


La confezione e gli accessori

La Nitecore TUP viene venduta all'interno di una confezione minimal in cartone leggero nero.
Sul davanti spicca la foto della torcia in dimensioni leggermente più grandi rispetto a quella reali ma, come ulteriori informazioni aggiuntive, troviamo anche il logo del brand, il nome del modello, i lumens massimi che questa torcia è in grado di sprigionare (ben 1000) e la scritta «Revolutionary Intelligent Pocket Light».



Sul retro troviamo riassunte le caratteristiche della torcia e dei riquadri con le informazioni di spicco.
Seguono poi le certificazioni RoHS e CE, un QR-code che indirizza sulla pagina ufficiale del prodotto e il sito internet e l'indirizzo dell'azienda.



Una volta aperta la confezione, troveremo:

- la TUP
- la clip metallica (di base è attaccata alla torcia)
- un piccolo anello portachiavi
- il cartoncino per la garanzia
- il manuale multilingua
N.B. Per ricaricare la torcia occorre utilizzare una fonte di alimentazione dotata di USB (a 5V) già in nostro possesso. Nella confezione non sono inclusi né cavi e né alimentatori.



Per finire con questo paragrafo, ecco la scansione del manuale nelle lingue inglese ed italiano. È comunque possibile visionare (e scaricare) l'intero manuale direttamente dal sito Nitecore.




La torcia

La TUP è la nuova nata in casa Nitecore appartenente alla famiglia delle torce portachiavi ma, a differenza delle sorelline, questa vanta dimensioni più generose e la presenza di un piccolo schermo. La forma quadrata del corpo evita che la torcia rotoli su superfici inclinate e, come per la TIP e la TINI, ritroviamo i 2 tasti che comandano l'UI e le 8 piccole viti (4 per lato) a vista che tengono serrate tra loro i due gusci in lega di alluminio che compongono la scocca della torcia.
Rimanendo in tema scocca, posso dire che è possibile acquistare la torcia in 2 colorazioni, nera o grigia. A noi ne è stata mandata una grigia. Al momento non ci è dato sapere se la Nitecore, come ha fatto per le sue sorelle, rilascerà altre colorazioni per la TUP.
Le uniche scritte presenti, osservando la torcia frontalmente, sono quelle che riportano il logo del brand e del modello.
Sempre frontalmente si trova, come ho già scritto, un piccolo schermo OLED (con scritte bianche su fondo nero) attraverso il quale possiamo vedere diverse informazioni sulla torcia. Poco più sotto si trovano due tasti elettronici che hanno una rifinitura cromata e dei disegni che servono a distinguerli, la loro corsa comunque sarà brevissima ed emetteranno un click leggermente plasticoso e non troppo rumoroso. Attraverso ai disegni passerà la luce di un piccolo indicatore blu posizionato tra i due tasti. Le varie informazioni visibili sul monitor e l'UI della torcia saranno trattate negli appositi paragrafi.



Rigirando la torcia troveremo la clip metallica di grandi dimensioni sorretta da 2 piccole viti, essa ha un morso più che sufficiente per tenere la torcia ancorata sugli abiti più leggeri. Al di sotto della clip si trovano le certificazioni CE e RoHS.
Tutte le scritte presenti sono esenti da sbavature.



Osservandola di lato possiamo notare come la clip copra quasi tutta la lunghezza della torcia e come i due tasti non sporgano dalla scocca.



Un'altra cosa che non passa inosservata è la linea cromata che divide i due gusci che compongono il corpo torcia.



Dalla parte opposta la striscia è interrotta da un gommino di forma esagonale che ha il compito di proteggere da polveri e liquidi (secondo lo standard IP54) la porta microUSB che serve a ricaricare la batteria da 1200 mAh integrata nella torcia stessa.



Come possiamo notare sul gommino è presente il simbolo universale dell'USB.



Una volta tolto il gommino si ha accesso alla porta per la ricarica.



In testa, sotto un'ampia lente TIR non sfaccettata, si trova un LED CREE XP-L HD dalla tinta fredda che presenta delle dominanti leggermente marroncine sui bassi livelli.



Osservando la testa di lato possiamo notare come la lente sia a filo con il corpo torcia ma non sembra esserci comunque un trattamento anti riflesso.



In coda infine troviamo un anellino in acciaio inossidabile (non estraibile e che, secondo le specifiche, supporta strattoni con una forza fino a 30 kg di peso) che può essere utilizzato per inserire un eventuale laccio da polso (non presente nella confezione) o, più verosimilmente, il piccolo anello portachiavi fornito in dotazione.



Vista la presenza di questo anellino in coda, possiamo dimenticarci di posizionare la torcia a candela.




La batteria ed il sistema di ricarica

La Nitecore TUP è dotata di una batteria agli ioni di Litio non estraibile da ben 1200 mAh, la sua capacità è paragonabile a 2 batterie 16340. A me è arrivata con una tensione residua di 4,10V.
È possibile ricaricare la batteria attraverso il circuito di ricarica intelligente integrato (utilizzando una fonte di alimentazione a 5V ed un cavo già in nostro possesso) che fornisce protezione da corto circuiti e da sotto-scariche e/o sovraccariche eccessive visto che è in grado di interrompere la ricarica in maniera autonoma. Secondo quanto dichiarato dalle specifiche, se la TUP viene lasciata in standby gode anche di un'ottima resistenza ad una 'eventuale autoscarica data dalle scariche parassite. La torcia, inoltre, è in grado di rimanere accesa anche quando stiamo ricaricando la batteria, così facendo il LED potrebbe rimanere acceso in maniera (virtualmente) infinita.

Come ho detto in precedenza, è possibile ricaricare la batteria utilizzando fonti di alimentazione USB a 5V (caricabatterie da muro, da auto, powerbank, pannello solare, ecc.) ed un cavo non fornito in dotazione. Una volta che la torcia viene alimentata comincerà a lampeggiare l'indicatore luminoso posto tra i due tasti e la la ricarica partirà ad una velocità di circa 0,50 A (a 5V)



Dopo circa 3 ore dall'inizio della ricarica, la batteria raggiungerà il 100%. La tensione finale si attesta, come dichiarato dal piccolo monitor, a 4,20V. A carica terminata, l'indicatore luminoso smetterà di lampeggiare e rimarrà acceso.




Come funziona

La TUP ha cinque livelli selezionabili, non sono presenti livelli speciali.

Secondo i dati ufficiali della Nitecore, i livelli normali hanno le seguenti caratteristiche:

- Turbo -> 1000* lumens per 15 minuti
- High -> 200 lumens per 3 ore
- Mid -> 65 lumens per 9 ore e 45 minuti
- Low -> 15 lumens per 19 ore
- Ultralow -> 1 lumens per 70 ore

N.B. Le durate dichiarate sono state registrate in laboratorio dalla Nitecore utilizzando la batteria da 1200 mAh integrata nella torcia (ovviamente) carica.
* il runtime dei 1000 lumens è stato misurato senza tener conto della regolazione termica.

Apro una piccola parentesi prima di iniziare ad illustrarvi il funzionamento della torcia. In questa spiegazione affiancherò le foto delle informazioni visibili sullo schermo della torcia.
Ai due tasti della TUP la Nitecore ha dato un nome, quello posizionato in alto è chiamato Mode Button (lo chiamerò MB) mentre, quello in basso, si chiama Power Button (lo chiamerò PB).

Modalità Operative e come cambiarle

La TUP, come le sue sorelline, è dotata di due modalità operative: la Demo Mode e la Daily Mode.
Nella prima il LED rimarrà acceso, indipendentemente dal livello (ad eccezione del Turbo), per soli 30 secondi (i quali saranno ricordati tramite un conto alla rovescia sul monitor) terminati i quali la torcia si spegnerà.
Con la seconda modalità potremo accendere il LED come su una qualsiasi torcia, saremo noi a decidere quando spegnerlo.

Per passare dall'una all'altra modalità occorre tenere premuti, a torcia spenta, entrambi i tasti per circa un secondo. Sul monitor verrà evidenziato il nome della modalità scelta e il LED eseguirà uno o due lampeggi a seconda se avremo attivato la Demo o la Daily.





Accensione/Spegnimento

Una singola pressione del PB farà accendere e spegnere la torcia. Vista la presenza della memoria verrà ricordato l'ultimo livello utilizzato ad eccezione del Turbo che sarà l'unico livello a dover essere sempre richiamato. All'accensione della torcia, per un breve lasso di tempo, sarà visibile il logo Nitecore.



Se a torcia spenta eseguiremo una singola pressione sul MB il monitor ci ricorderà il livello che abbiamo in memoria, la modalità che abbiamo attivato e la tensione residua della batteria con accanto un simpatico disegnino esplicativo.



Cambio livelli

A torcia accesa basterà eseguire una singola pressione sul MB (quando il monitor è acceso*) per ciclare, in loop ed in ordine crescente, i livelli che vanno dall'Ultralow all'High.
Ad ogni accensione e/o ad ogni cambio livello sul monitor potremmo vedere delle informazioni: dapprima vedremo il numero del livello, la modalità attiva (in questo caso la daily) e, in grande, i lumens di quel dato livello; poi parte delle informazioni cambiano e, al posto dei lumens, verrà proposto il tempo rimasto a disposizione (versione più che migliorata di un qualsiasi indicatore di carica residua) riferito sempre al livello che staremo utilizzando in quel momento.

*Piccola nota: dopo una manciata di secondi il monitor si spegnerà e occorrerà eseguire una doppia pressione su MB per ciclare i livelli dato che, con la prima, si riattiverà il monitor.

















Qualora attivassimo la modalità Demo non cambierà quasi nulla, in aggiunta alle informazioni classiche avremo, nell'angolo in basso a sinistra, il conto alla rovescia del tempo residuo al termine del quale, ricordo, il LED si spegnerà.
Ovviamente, nell'angolo in alto a destra, comparirà la scritta DEMO al posto di DAILY.



Accesso rapido all'Ultralow e/o al Turbo

A torcia spenta si può richiamare il livello Ultralow semplicemente premendo e tenendo premuto il tasto PB per circa 1 secondo. Da qui si potranno poi ciclare gli altri livelli. Se richiameremo il livello in questo modo esso non verrà ricordato dalla memoria.
Il Turbo invece potrà essere richiamato sia a torcia spenta che accesa tenendo premuto il tasto MB per far sprigionare alla torcia la sua massima potenza. I 1000 lumens però rimarranno attivi per tutto il tempo che noi terremo la pressione sul tasto (sarà un vero e proprio MomentaryON). Al suo rilascio infatti potremo ritrovarci con il LED spento o potremo ritornare sul livello che avevamo attivo in precedenza, tutto dipenderà da come attiveremo il Turbo.





Indicatore di carica residua

Come abbiamo visto basta premere MB per richiamare a monitor la tensione residua. Un'altra chicca della TUP è quella di informare in maniera più visibile anche gli utenti più distratti sullo stato della carica. Una volta raggiunti i 3,4V l'indicatore blu posto tra i due tasti inizierà a lampeggiare in modo tale da farci capire che la batteria necessita di una ricarica.

Blocco/Sblocco

La TUP dispone, come la TM10K, di ben 2 blocchi (elettronici) distinti: il Blocco 1 ed il Blocco 2. Con il primo si blocca solo il tasto PB (ciò ci permette di continuare ad utilizzare il Turbo) mentre, con il secondo, si otterrà un completo blocco elettronico della torcia.
Per bloccare la torcia occorrerà per prima cosa accenderla, una volta fatto ciò basterà premere e tenere premuto il tasto PB fino a quando sul monitor non comparirà un lucchetto con all'interno il numero 1 (che indicherà attivo il Blocco 1). Se vorremo attivare il Blocco 2 basterà non lasciare la pressione sul tasto e, poco dopo aver attivato il Blocco 1, il numeretto all'interno del lucchetto diventerà un 2.
Nota bene: non sono presenti blocchi fisici.





Per sbloccare la torcia, indipendentemente dal tipo di blocco attivato, basterà eseguire una rapida doppia pressione avendo l'accortezza di mantenere il tasto premuto durante la seconda pressione. Così facendo comparirà il disegno di una chiave e di una barretta vuota, quando questa barretta verrà riempita la torcia si sbloccherà.




Dimensioni: pesi ed ingombri

La Nitecore TUP è lunga 6,73 cm, larga 2,6 cm ed alta dagli 1,93 ai 2,5 cm (escludendo la clip). Pesa, con la clip, 54 gr.

A seguire, ecco il paragone dimensionale con un accendino BIC grande, una AA Alkalina ed una 18650 (LG HG2),



con le Nitecore TINI e TIP





e con le Olight S1 Baton MINI e S1R Baton II.






Lumen, runtime, candele e beamshot

N.B. Le prove a seguire sono state fatte la batteria integrata nella torcia (ovviamente) carica. Il tutto è stato eseguito in un ambiente casalingo a 20° con e senza ventilazione forzata.

I seguenti valori sono stati presi con la batteria carica e sono da considerarsi di picco.



I seguenti valori sono stati presi con la batteria carica e sono da considerarsi di picco.

N.B. Le curve di scarica sono ovviamente indicative, il risultato potrebbe variare in positivo o in negativo a seconda delle batterie utilizzate dall'utente finale o dalle condizioni di utilizzo che possono variare dalle mie durante i miei test.

Le eventuali leggere discrepanze inerenti le prove fatte su uno stesso livello sono da imputare ad un diverso posizionamento dell'attrezzatura di misurazione nei miei test.





I seguenti valori sono stati presi con la batteria carica e sono da considerarsi di picco.



Questa foto è stata scattata ad una distanza di 40 cm dal muro, il bilanciamento del bianco è stato impostata a 5200K.



Ampiezza del fascio



Beamshot ai livelli Turbo, High e Mid. La linea degli alberi si trova a 25 metri. Lo spill, con lo spot rivolto verso l'infinito sul piano orizzontale, parte da circa 25 cm dai miei piedi.







La casetta si trova a 70 metri ed ho utilizzato i livelli Turbo ed High.






Considerazioni personali

Con questa TUP la Nitecore porta sul mercato la torcia più piccola a possedere un monitor, al contempo pratico che funzionale, attraverso il quale possiamo avere tutte le informazioni sulla nostra torcia.
Come ho già detto, la TUP eredita dalle sue sorelline la costruzione a gusci e l'adozione dei doppi tastini con tanto di indicatore luminoso blu per la ricarica. L'UI stessa è in parte simile a quella trovata nella TINI anche se, dalla TM10K, ha ereditato qualcosina.
Molto pratico anche il circuito di ricarica integrato che ha il compito di alimentare la capiente batteria (1200 mAh) di cui questa torcia è dotata.
Anche se la TUP fà parte della famiglia delle torce portachiavi, ha delle dimensioni da vera torcia compatta. Basti vedere le comparative dimensionali fatte con altri modelli famosi per la loro compattezza. La TUP infatti sta bene in mano, in tasca (non c'è da temere per le accensioni accidentali vista la presenza del doppio blocco elettronico) e/o attaccata ad un berretto grazie alla clip metallica.
Il punto debole di questa torcia è, senza ombra di dubbio, l'acqua vista la sua resistenza ai liquidi e polveri solo IP54. L'unica altra cosa che non mi è piaciuta è l'ubicazione del piccolo anello metallico che secondo me si sarebbe potuto posizionare in uno dei 4 angoli in basso alla torca perchè dove è attualmente ubicato rende impossibile posizionare la torcia a candela.

Voi cosa ne pensate di questa TUP? L'acquistereste? Discutiamone insieme
 

Nn ho avuto modo di leggere bene tutta la recensione, lo farò stasera, ma da quel poco che ho letto e a giudicare dal prezzo mi sembra un ottimo articolo
 
Come ormai ci hai abituato .....una bella recensione.
Mi sembra un bel prodotto, personalmente credo che mettere un display su questa tipologia di prodotti sia una chicca del marketing che contribuisce però ad alzare il prezzo
 

Discussioni simili


Contenuti correlati

Alto