Tecniche Nodo De Benedictis

default.jpg
  • Nuovo nodo di giunzione ideato da Andrea De Benedictis. Esecuzione del nodo e test a trazione lenta effettuato presso il laboratorio del CENS CRASC di Costacciaro (PG). Test di confronto con il nodo doppio inglese e il nodo guida inseguito. E' stata utilizzata una corda Beal Tiger 10mm dinamica di poliammide (PA).

    Le caratteristiche del Nodo De Benedictis sono:
    1) bassa riduzione della resistenza della corda
    2) non si scioglie ne scorre anche in condizioni difficili
    3) si scioglie facilmente quando si deve disfare
    4) si può utilizzare per unire due corde di spessori diversi
    5) se necessario si può mettere in tensione anche dai capi senza rischiare di sciglierlo o allentarlo

    HTTP://WWW.KNOT.DEBENEDICTIS.INFO

 
Ultima modifica:
Complimenti vivissimi: ho dato il link della prova ad un amico alpinista, membro del Sast, magari lo provano pure loro.
 
Ho visto tutto il video...........
BRAVO !!!! Ti faccio i complimenti.......
Ora bisogna vedere le applicazioni pratiche.
Ciao.
 
Gaiardo!!! Visto che notoriamente il nodo di giunsione (nei cordini classici) è l'inglese doppio il tuo vab più che bene..

Magari tra un po' potrò vantarmi di avere un amico famoso :D :D
 
Ho appena visto il video . I miei più sinceri complimenti Andrea . Complimenti , complimenti e ancora complimenti ......... !!!!!!!!!
 
Grazie a tutti :)

Il risultato della trazione lenta è stato "atteso e inaspettato" :)
Questo risultato sommato alle altre caratteristiche del nodo lo stanno facendo diventare abbastanza interessante...
La prossima prova sarà quella dinamica con l'apparecchio Doderò.
 
Autore Discussioni simili Forum Risposte Data
devidpendragon Video 3
AndreaDB Video 5

Discussioni simili



Alto Basso