Nottate in tenda, consigli generici

Buongiorno a tutti

Dopo aver letto un po di post in merito ad un primo strato termico mi sono armato di una Odlo x-warm e ho fatto lo zaino per la prima tendata autunnale della stagione pensando che stavolta avrei dormito senza interruzioni...

La tendata si svolgeva nel casentino a circa 600m slm, quindi nemmeno alti, anche se in zona un pò umida, dove una volta montata la tenda ho passato la serata col gruppo intorno al fuoco senza nemmeno starci troppo vicino per non soffire uno sbalzo termico elevato poi al momento di andare in tenda.
Purtroppo quello di dormire di una tirata era solo una vana speranza :rofl:
Come sempre verso le 5 del mattino mi sveglio con le spalle e le braccia infreddolite :wall:

- Ricapitolando:

Tenda Ferrino 3 stagioni ( 3 posti perchè senno la signora non sa dove mettere le borse, giacche e caschi :azz:)
Materassino Ferrino Swift 60
Sacco a pelo Ferrino LIGHTEC 1100 (Confort -3)

sotto materassino pannello imbottito riflettente che si usa per non far congelare i vetri delle macchine

- Abbigliamento per la sera:

Calzamaglia Columbia Midweight Stretch Tight con interno alluminato
Jeans
Maglia tecnica con cui ho guidato e un midlayer decathlon di fascia medio bassa purtroppo e da miglirare sicuramente
Giacca Decathlon SH100

e fin qui tutto bene :si:

Al momento di entrare in tenda mi sono messo un paio di calze aggiuntive pesanti, i pantaloni in cotone di una tuta e la termica della Odlo che però a quel punto era ghiaccia marmata con sopra il pile che avevo durante la sera pensando fosse succificiente, tisana per tirar su la temperatura e buonanotte sognatori.

Nonostante la temperatura non sia scesa sotto lo 0, alle 5 ho patito il solito freddo alla parte alta del corpo che mi ha costretto a mettermi la giacca imbottita
(avevo un pile molto più pesante ma era talmente freddo che non mi sembrava il caso di indossarlo)



Dove stà il problema?

Sono io particolarmente sensibile al calo di temperatura coroporea della notte o devo rivedere qualcosa nell'attrezzatura o comportamenti?


Altri amici con tenda da 2 persone , 4 stagioni, e sacco a pelo leggermente più performante (nightech 800) hanno quasi avuto caldo :wall:

IMG-9387.jpg
IMG-9329.jpg
 
Guarda, purtroppo soffro molto il caldo per cui non sono la persona adatta a fare certi calcoli, però dopo una lettura veloce del Tuo post, io lavorerei sull'isolamento termico dal suolo.
Forse il riflettente dell'auto è poco, prova la prossima volta con del pluriball, basta uno spezzone di 80 cm per 120 cm, per la parte alta del corpo ed il bacino, che sono i punti di maggior contatto con il terreno (almeno per me che dormo di fianco) oppure, naturalmente, con un vecchio modulo in espanso.
 
Accidenti, eri vestito come un palombaro!
Al momento di entrare in tenda mi sono messo un paio di calze aggiuntive pesanti, i pantaloni in cotone di una tuta e la termica della Odlo con sopra il pile che avevo durante la sera
Orco, eri vestito davvero pesante! Tua moglie ha avuto freddo? Era equipaggiata come te?
Viste le temperature, l'abbigliamento ed il sacco, non avresti dovuto aver problemi.
Considera che quando voglio viaggiare leggero, come sacco uso, a seconda delle condizioni, un Ferrino lightec 800 duvet o lightec sm 1100, quindi esattamente quello che hai usato tu.
Con questi sacchi ci dormo pacificamente e comodamente a tutte le quote, anche sulla neve, fino a quando la temperatura dell'aria resta poco sotto lo 0. Ci dormo solo con l'intimo addosso e le calze (al massimo indosso anche un secondo strato termico solo sopra), altrimenti ho caldo.

Come suggerisce GiulioSherpa potresti provare a migliorare l'isolamento dal terreno ed io utilizzerei, invece del materassino Ferrino un buon materassino gonfiabile con un Rvalue intorno di almeno 3,5 ed eventualmente sotto un materassino in espanso (tanto mi pare di capire che tu vada in giro in moto, quindi non sia un problema il peso). Certamente, migliorare l'isolamento dal terreno aiuta, ma potrebbe non risolvere da solo il problema: potresti essere uno molto freddoloso e, quindi, aver bisogno di un sacco più caldo.
Oppure prestare attenzione ad alcune piccolezze: avevi cenato a sufficienza? Se non mangi o se mangi cose poco energetiche, può essere che la stanchezza ti porti ad avere freddo. Avevi sbevazzato? Un certo consumo di alcool può portare a sentire più freddo. In che posizione dormi? Se nel dormire schiacci le braccia (es. mettendoti di fianco), potresti anche limitare la circolazione del sangue e quindi sentire intorpidimento e freddo.
 
...UMIDITA' .....il problema e' l'umidità
a quell'ora dull'erba sale una umidità pazzesca che complica un po' il calcolo delle temperature, perché se è vero che la temperatura non scende, l'umidita' fa abbassare decisamente il percepito.
consigli: evita se puoi gli spazi ampi ed erbosi, aumenta la coibentazione dal suolo con un buon materassino isolato, usa un telo di milar sotto il materassino con la parte argentata verso l'alto.
Se queste soluzioni non sono sufficienti evidentemente hai una percezione del freddo più marcata quindi devi per forza aumentare la coibentazione e gli strati che utilizzi.
Spero sia stato d'aiuto
The_Hawk
 
Premesso che ognuno ha una percezione del caldo/freddo differente, con tutta la roba che avevi io sarei morto dal caldo!
Sabato ho dormito a 2300 metri in mutande e maglia intina odlo warm con calze in lana merinos e l'unica parte che mi si è raffreddata un po' è stata il naso.... materassino paria outdoor con un R che non so nemmeno quanto ma non altissimo e un cumulus panyam 600. I primi 5 minuti avevo i piedi infreddoliti, dopo un'ora caldo dai piedi alla testa...
Credo invece che molto vari da persona a persona... In Estate io sto sul divano in mutande, mia moglie con una copertina perché ha freddo... :rofl:
 
Accidenti, eri vestito come un palombaro!

appunto..
la mia compagna quindi non posso farti un raffronto diretto purtroppo

Per il resto direi di si, avevo mangiato a sufficenza e tutta roba sostanziosa sulla griglia e per il bere del buon rosso chianti riserva e un po di grappa ma bel lunghi da esser anche solo minimamente ebri.
Dormire non saprei perchè mi son mosso talmente tanto da trovarmi girato al contrario nel sacco a pelo, l'aperetura della testa l'avevo dietro; e quando ho freddo tendo ovviamente a raggomitolarmi.
Probabilmente un isolamento migliore potrebbe esere una soluzione ma mi sembra un pagliativo dato i rifrangente alluminato e il plaid da pocknik decathlon gia stesi :no:
--- ---

...UMIDITA' .....il problema e' l'umidità
a quell'ora dull'erba sale una umidità pazzesca che complica un po' il calcolo delle temperature, perché se è vero che la temperatura non scende, l'umidita' fa abbassare decisamente il percepito.
consigli: evita se puoi gli spazi ampi ed erbosi, aumenta la coibentazione dal suolo con un buon materassino isolato, usa un telo di milar sotto il materassino con la parte argentata verso l'alto.
Se queste soluzioni non sono sufficienti evidentemente hai una percezione del freddo più marcata quindi devi per forza aumentare la coibentazione e gli strati che utilizzi.
Spero sia stato d'aiuto
The_Hawk


Grazie del consiglio in effetti per allontanarmi dalle altre tende per evitare troppi schiamazzi mi son messo isolato su una zona aperta. Darò un'occhiata al telo che mi dici....fra tenda ed erba metto comunque sempre un telo cerato (quello dechatolon) come ulteriore strato di separazione, e valuto un materassino migliore tipo un thermarest
--- ---

.
Credo invece che molto vari da persona a persona... In Estate io sto sul divano in mutande, mia moglie con una copertina perché ha freddo... :rofl:

Appunto, d'estate non ho problemi..ho guidato con teperature di 45 gradi senza troppi problemi mentre altri accusavano visibilmente ma il freddo scopro non digerirlo...sarà la scarsa abitudine o il metabolismo bho..





Mi chiedo se sia più corretto indossare gli indumenti con cui passare la notte gia dalla serata cosi da non averli freddi ma cambierebbe poco visto che il problema si presenta ore dopo
--- ---

Domanda stupida, avevi stretto bene quel laccio che fa chiudere bene il sacco a pelo intorno al collo?


negativo. Non ci ho proprio pensato
 
Ultima modifica:
Dunque, isolamento dall'umidità ne hai,sia per il tipo di sacco, ch è in sintetico, sia per il telo che metti sotto la tenda; inoltre considera che un po' di umidità dal prato rientra nel normale, mentre le condizioni veramente umide sono altra cosa, tipo clima con molta nebbia, pioviggine, nevischio e simili...
Secondo me il tuo non è un problema di umidità, ma di metabolismo.
Io proverei direttamente con un ottimo materassino gonfiabile isolante e, potendo, anche con un sacco che abbia temperatura di comfort più bassa di almeno 5 gradi o più.
Prova anche a verificare eventuali differenze fra bere e non bere alcolici; considera che, ai fini della vasodilatazione indotta dall'alcol, non conta la qualità di quel che bevi ma la quantità e la sua gradazione alcolica.
Poi certamente è meglio aver freddo per aver bevuto prodotti nobili piuttosto che robaccia! :rofl::biggrin::lol:
--- ---

negativo. Non ci ho proprio pensato
ahia! considera che dalla testa perdiamo un caterva di calore. inoltre nella nuca abbiamo il centro di controllo della temperatura!
 
Secondo me eri adeguatamente equipaggiato per quelle temperature, nel senso che normalmente, anche considerato l’uso di strato termico e calzettoni, non avresti dovuto avere freddo, a maggior ragione avendo anche pantaloni pile e quant’altro.

Il tuo materassino ha r-value 2,5, che non è tanto ma già è qualcosa. Ti basterebbe accoppiarlo ad un ccf alluminiato per raggiungere un buon isolamento dal terreno, che è la chiave per dormire al “caldo”.

Pro tip: borraccia metallica di acqua bollente infilata in un calzettone da tenere dentro il sacco.
 
Uhm. Da ex motociclista, ti consiglio di tenere su lo scaldacollo. Esistono ancora? Io ne ho uno, storico, della... boh? dovrei andare a tirarlo fuori dall'armadio. GiVi?
Comunque: il collo, le ascelle, le mani, i piedi e l'inguine sono i punti che perdono più calore. Tutto è ben coperto, con un sacco a pelo adeguato, MENO IL COLLO.;) Di qui, il mio suggerimento. Se poi hai avuto un risveglio (letteralmente) sotto sopra, beh: avevi la nuca fuori.
Ah, non ho letto una cuffia. Non è molto sexy, ma aiuta, non solo i vecchi affetti da incipiente calvizie come me... credimi.
 
Dunque, isolamento dall'umidità ne hai,sia per il tipo di sacco, ch è in sintetico, sia per il telo che metti sotto la tenda; inoltre considera che un po' di umidità dal prato rientra nel normale, mentre le condizioni veramente umide sono altra cosa, tipo clima con molta nebbia, pioviggine, nevischio e simili...
Secondo me il tuo non è un problema di umidità, ma di metabolismo.
Io proverei direttamente con un ottimo materassino gonfiabile isolante e, potendo, anche con un sacco che abbia temperatura di comfort più bassa di almeno 5 gradi o più.
Prova anche a verificare eventuali differenze fra bere e non bere alcolici; considera che, ai fini della vasodilatazione indotta dall'alcol, non conta la qualità di quel che bevi ma la quantità e la sua gradazione alcolica.
Poi certamente è meglio aver freddo per aver bevuto prodotti nobili piuttosto che robaccia! :rofl::biggrin::lol:
--- ---


ahia! considera che dalla testa perdiamo un caterva di calore. inoltre nella nuca abbiamo il centro di controllo della temperatura!

Esatto...abbiamo dato di chianti riserva e grappe artigianali niente male ma solitamente bevo poco....forse l'avessi presa grossa manco me ne sarei accorto :lol:
Che poi...avevo pure il cappello di lana...

Valuterò un materassino migliore e un sacco a pelo più performante (nightech800 o un HL Mystic per rimanere in budget cristiani per l'uso che ne faccio) e semmai qualcosa per il metabilismo non ci starebbe male..

Grazie
--- ---

Io e la mia banda il freddo lo combattiamo anche così e devo dire che funziona ;)
Vedi l'allegato 228619


Allora la prossima volta lo portate voi io bere
6067FE2D-CB9E-439F-B960-182E9F632081.jpeg
 
negativo. Non ci ho proprio pensato
Prima di cambiare sacco ti consiglio di fare una prova stringendo bene sia il laccio che stringe quel cordoncino imbottito nella zona del collo, sia quello del cappuccio in modo che ti aderisca al viso. Vedrai come uscirà molta meno aria dall'interno del sacco e tenderai anche ad intrecciartici meno perché ti sta più aderente.
Sempre come prova puoi mettere qualcosa in più sotto al materassino, ma secondo me lì già ci sei. L'unico "errore" che si può trovare è quello che già ti ho fatto notare, secondo me.
 
  • Mi piace
Reactions: GRM
Prima di cambiare sacco ti consiglio di fare una prova stringendo bene sia il laccio che stringe quel cordoncino imbottito nella zona del collo, sia quello del cappuccio in modo che ti aderisca al viso. Vedrai come uscirà molta meno aria dall'interno del sacco e tenderai anche ad intrecciartici meno perché ti sta più aderente.
Sempre come prova puoi mettere qualcosa in più sotto al materassino, ma secondo me lì già ci sei. L'unico "errore" che si può trovare è quello che già ti ho fatto notare, secondo me.

vai ci provo. vediamo se migliora
 
buongiorno. anche io avevo lo stesso sacco a pelo e ho avuto sempre freddo già dai + 4 gradi. Naturalmente dopo un paio di prove l'ho cambiato, tuttavia trovo davvero importante l'isolamento dal terreno, quindi forse valutare un buon materassino con un R value consistente . auguri
 
Ciao, come hanno già detto altri valuta di isolarti meglio dal terreno. Se non dovesse funzionare prima di comprare un'altro sacco a pelo valuta di usare un sacco-lenzuolo in pile come questo: https://seatosummit.com/product/rea...8IrxIj.AIkM-1634828106-0-gqNtZGzNAnujcnBszQi9

Ne fanno di diversi tipi a seconda di quanto uno lo vuole spesso.
Essendo modulare l'approccio si presta ad una maggiore versatilità

Inoltre da ingegnere energetico fidati quando ti dico che non sempre essere troppo vestiti è un vantaggio. La resistenza termica, o R value che dir si voglia, indica quanto fa fatica il calore a passare attraverso un mezzo materiale. In questo caso dal tuo corpo al terreno e all'ambiente circostante. L'aria è uno degli isolanti migliori che ci siano, e quando si limitano i movimenti convettivi ancora meglio, per cui lasciare un pó di spazio fra il tuo corpo e il sacco a pelo è il modo migliore per isolarti correttamente. Se invece aggiungi strati su strati a contatto fra loro toccando addirittura il sacco a pelo è come se creassi un ponte attraverso il quale il calore riesce a trasmettersi e quindi paradossalmente sentirai più freddo
 
Ultima modifica:
Ultima modifica:
Astrolabio di Avventurosamente
Alto Basso