Nuova gavetta d'alluminio Decathlon!

Paiolo grazie per la segnalazione, mi sa tanto che farò un salto da Decathlon e manderò in pensione la vecchia gavetta: usata e stra usata ma ho sempre sentito la mancanza dei manici che c'erano solo su quella antiaderente.
Vorrei fare una domanda: spesso mi capita di usare la gavetta direttamente sul fuoco, ho fatto due fori per inserirvi del filo metallico in modo da poterla appendere ad un eventuale supporto; ma insomma non è il massimo della comodità, avete altre idee? Magari già sperimentate? Grazie
 
secondo me però la vecchia gavetta per cucinare sul fornello ad alcool va meglio (forma più bassa e larga); potrebbe essere più efficiente.
Non so se qualcuno abbia già fatto un test per compararle, ma sarebbe interessante!!!

Di certo, i migliori miglioramenti sono i manici e anche il fatto che il coperchio si incastra nella pentola, senza bisogno dell'elastico nero, che è facile perderlo.
Nella mia vecchia gavetta da due persone ho fuso il manico cucinando sul fuoco. L'ho sostituito con un manico trangia. Certo che è facile scordarselo a casa, senza contare che occupa spazio all'interno della gavetta
 
Paiolo grazie per la segnalazione, mi sa tanto che farò un salto da Decathlon e manderò in pensione la vecchia gavetta: usata e stra usata ma ho sempre sentito la mancanza dei manici che c'erano solo su quella antiaderente.
Vorrei fare una domanda: spesso mi capita di usare la gavetta direttamente sul fuoco, ho fatto due fori per inserirvi del filo metallico in modo da poterla appendere ad un eventuale supporto; ma insomma non è il massimo della comodità, avete altre idee? Magari già sperimentate? Grazie

fare tre fori anzichè 2. E' più stabile.
la forma bassa e larga della gavetta con solo due fori la rende molto instabile una volta appesa.
 
Grazie a Paiolo e Pappaulla per le recensioni. Prossimamente andro' anch'io dal Decathlon e proporro' di farvi avere un 10% degli utili per le gavette vendute....:D
 
Grazie Tonino!

Venendo alle richieste di Paiolo.
Peso sulla mia bilancia:
Totale 348 gr
Gavettino 196 gr
Padellino 114 gr
Posate+bicchiere 37

Capacità raso del gavettino: 1, 3 lt pari pari !
 
Grazie Pappaulla!

Sul peso della gavetta avevo sgarrato di parecchio...sul resto dai, +o- c'avevo indovinato!

Ma secondo te qual'è invece la capienza realisticamente sfruttabile? Se "rasa" arriva a 1300ml, mi sa che la capienza "sfruttabile" in sicurezza sia ben di più degli 850ml indicati sul sito... a naso direi almeno 1 litro!

(ecco, se devo fare una "critichina" a questa gavetta che per tutto il resto mi piace un sacco, penso che stampare le tachette per il livello dell'acqua sarebbe stata una piccola comodità in più che non sarebbe costata poi molto...)

La danno per gavetta da 1 ma facendo due conti con le pietanze principali che si preparano in escursione:
- Una busta di zuppa da 3 persone sono 750ml di acqua + 90gr di busta
- Una busta di risotto da 2 sono 500ml di acqua + 175 grammi di busta
- 2 porzioni (160gr) di pasta possono essere preparati anche con solo 600ml di acqua

Insomma siamo tutti sotto gli 850ml raccomandati per 2 porzioni!

@Grizzly: Il diametro leggermente inferiore in teoria potrebbe effettivamente comportare una diminuzione dell'efficienza del fornello ad alcool; ma facendo due conti i fornelli fatti con le lattina hanno diametro 65 mm, i fori degli ugelli hanno circa un diametro di 50-55mm, e la gavetta ha un diametro sui 140mm... ha comunque un diametro più che doppio del fornello, penso quindi che la differenza di prestazioni sia abbastanza trascurabile (se qlc riesce a fare test scientifici è cmq il benvenuto!). Magari invece con una supercat stove (che ha una fiamma decisamente più ampia) la differenza potrebbe essere più consistente.
 
salve a tutti,
anche io , contaggiato dal "virus" Gavetta, mi sono recato da DECA, indeciso se comprare quella a 1 o 2 persone, alla fine ho optato per quella a 1 , non certo per i pochi euro di differenza ma per i 100 gr di peso.
Arrivato a casa l'ho messa alla prova, preparando una minestrina in busta x 2 persone, prova superata alla grande, la gavetta contiene perfettamente il contenuto.
facile anche da lavare.
ciao
 
Comunque debbo sperimentare come cucinare ogni etto di pasta o di riso con il contenuto di acqua di un comunissimo bicchiere di plastica! ho l'ammenicolo adatto.... per giunta con tempi stimati totali, uguali a quelli di cottura del prodotto. Tipo pasta barilla 11 minuti? metto 1 etto di pasta+1 bicchiere di acqua + ammeniccolo ....accendo .... ed in 11 minuti mangio ! :biggrin::biggrin::biggrin: potrebbe essere interessante ?!
 
...Io ce l'ho già un ammenicolo del genere!

Si chiama "mezzo litro d'acqua"... lo aggiungo a pasta e bicchiere d'acqua e viene una pasta squisita... :biggrin:

Dai, su, scherzi a parte...svelaci il segreto! ;)
 
...(ecco, se devo fare una "critichina" a questa gavetta che per tutto il resto mi piace un sacco, penso che stampare le tachette per il livello dell'acqua sarebbe stata una piccola comodità in più che non sarebbe costata poi molto...)
...

Premesso che giustamente come dici benissimo tu, non gli sarebbe costato nulla imprimere un paio di tacche per indicare il contenuto, è comunque una modifica che puoi fare tu a casa senza problemi. Basta fare delle piccole tacche ogni 500 ml, l'alluminio è un metallo molto morbido, per cui con un cacciavite ed un martello riuscirai a lasciare dei piccoli segni che sicuramente non andranno via al primo lavaggio.

Saluti
 
...Io ce l'ho già un ammenicolo del genere!

Si chiama "mezzo litro d'acqua"... lo aggiungo a pasta e bicchiere d'acqua e viene una pasta squisita... :biggrin:

Dai, su, scherzi a parte...svelaci il segreto! ;)

Paiolo
A parte scherzi, lo so che puo sembrare assurdo, ma a casa mia è gia da un po di tempo che uso questo metodo di cottura, o meglio questo ammenicolo: lo uso per pasta, risotto, carne, dolci, pane... etc.
Per esempio mia moglie quando deve fare la pasta, ormai cucina cosi...e tra l altro nel rapporto peso del prodotto con i liquidi, deve tenere conto anche di eventuali condimenti, tipo un sugo di pomodoro...ergo diminuire eventualmente l acqua...

E già da tempo che volevo, adattare/provare il sistema alla mia passione ossia all escursionismo; ho sempre cercato di fare delle prove, con un gavettino, un fornello ad alcool o a gas ma sono un pigro... d altronde se ci si riesce sui fuochi della cucina, perché non, con gli strumenti che abbiamo in escursione?! :biggrin::biggrin:
Ah per la cronaca non è il Bimby... prevengo battute :rofl:
Anzi farò un bel video, cercando proprio di cucinare, utilizzando un fornello ad alcool o a gas...più l ammeniccolo... che non vi dico cosa è !..... la sorpresa è sorpresa... :lol::lol:
 
inoltre a parte una spinta iniziale a fuoco vivo ( su 11 minuti di cottura, consideratene 3) il resto va utilizzato con una fiamma minimale, che quindi si traduce in risparmio di "carburante"... almeno così è l uso casalingo ! e tutto fa brodo ! :lol::lol:
 
Comunque debbo sperimentare come cucinare ogni etto di pasta o di riso con il contenuto di acqua di un comunissimo bicchiere di plastica! ho l'ammenicolo adatto.... per giunta con tempi stimati totali, uguali a quelli di cottura del prodotto. Tipo pasta barilla 11 minuti? metto 1 etto di pasta+1 bicchiere di acqua + ammeniccolo ....accendo .... ed in 11 minuti mangio ! :biggrin::biggrin::biggrin: potrebbe essere interessante ?!

uhmmm io ho due soluzioni diverse...

- cuocere il riso come mi insegnò quando ero ragazza un mio amico iraniano. Da loro il riso si cuoce sempre così. Lavare il riso un paio di volte (per portarlo via basta farlo a casa e poi farlo riasciugare prima di metterlo in un sacchettino). Metterlo in un pentolino con una uguale quantità di acqua e il sale necessario e/o eventuali condimenti non termolabili (es curry). Coprire col coperchio e fare arrivare a bollore, poi lasciarlo cuocere a fuoco basso fino a completo assorbimento dell'acqua. Sgranare con l'aiuto di una posata o bastoncino, aggiungere eventuali altri ingredienti (verdure, carne, ecc cotte o crude a piacere) mangiare :p

- la pentola "norvegese" o "svedese", d'uso anche da noi in tempo di guerra quando i combustibili erano scarsi, però non l'ho mai provata e temo sia più adatta a popoli che non hanno il culto della pasta :p
In compenso ci si può cuocere di tutto... Non restate fossilizzati sull'idea della scatola, la pentola può essere fasciata inuno strofinaccio e poi avvolta nel sacco a pelo come nei maglioni di pile ecc. Per chi volesse sapere di preciso come funziona e in che cosa consiste ecco un articolo piuttosto chiaro http://solaero.over-blog.it/article-29686897.html
 
vista oggi, molto bella!
ho resistito alla tentazione di comprarla considerando che ho la versione vecchia e quindi non mi serve...
credo che cederò a breve comunque...:D
 
uhmmm io ho due soluzioni diverse...
- cuocere il riso come mi insegnò quando ero ragazza un mio amico iraniano. Da loro il riso si cuoce sempre così. Lavare il riso un paio di volte (per portarlo via basta farlo a casa e poi farlo riasciugare prima di metterlo in un sacchettino). Metterlo in un pentolino con una uguale quantità di acqua e il sale necessario e/o eventuali condimenti non termolabili (es curry). Coprire col coperchio e fare arrivare a bollore, poi lasciarlo cuocere a fuoco basso fino a completo assorbimento dell'acqua. Sgranare con l'aiuto di una posata o bastoncino, aggiungere eventuali altri ingredienti (verdure, carne, ecc cotte o crude a piacere) mangiare

Ciao Daedin!
Io è da anni che cucino così il riso basmati (per le insalate di riso o per contorno di piatti di carne): per due porzioni un bicchiere di riso e due e mezzo di acqua, un cucchiaino raso di sale... 12 minuti di cottura (o cmq fino ad assorbiento dell'acqua), e sicneramente il riso non l'ho mai "lavato"... sistema semplice e praticissimo per cuocere il riso. Ottima l'idea di aggiungerci spezie o altri condimenti direttamente pre-cottura!

- la pentola "norvegese" o "svedese" [...] la pentola può essere fasciata inuno strofinaccio e poi avvolta nel sacco a pelo come nei maglioni di pile ecc. Per chi volesse sapere di preciso come funziona e in che cosa consiste ecco un articolo piuttosto chiaro Che cos'è - Solaero

Qeusta tecnica è piuttosto diffusa fra gli ultralight backpackers americani, cercate su google pot cozy: molti escursionisti si portano dieto dei (leggerissimi) isolamenti per la pentola proprio per usare la "cottura senza fiamma":

Overcozy2_1265.jpg

una tecnica più "avanzata", per evitare pure di lavare la pentola, è la freezer bag cooking : la pentola serve solo per far bollire l'acqua, che viene poi messa in una busta di plastica (mono.uso) con la pietanza da cucinare, che viene poi accuratamente chiusa e termo-isolata con apposita sacchetto isolante (questo invece riutilizzabile):

images
 
Ciao a tutti!

Ieri son passato al Deca, ed è stato estremamente difficile resistere a questa vista! (bastardi, le hanno piazzate proprio in entrata... che quando entri ci sbatti contro!)

attachment.php


Infatti NON ho resisitito... :) ...e me ne sono tornato a casa con la mia bella gavetta nuova!

attachment.php


Secondo la mia bilancia, il peso del Deca risulta corretto, questi i pesi dei vari componenti:
- Gavetta: 163 gr
- Padella: 107 gr
- Bicchiere 30 gr
- Posate 2x8 gr
------------------
Totale 316 gr

Confermo la capacità "rasa" di 1300 ml, ed una capacità "utilizzabile" attorno al litro (in ogni caso ben superiore agli 850ml dichiarati!)

Ed è già in lavorazione il set da trekking "minimalista": gavetta senza padella + "coperchio" di tetrapack, del peso di ben 5 grammi... ;)
 

Allegati

  • 2014-03-27 16.08.11.jpg
    2014-03-27 16.08.11.jpg
    104,4 KB · Visite: 807
  • 2014-03-27 14.29.18.jpg
    2014-03-27 14.29.18.jpg
    97,6 KB · Visite: 814
ma quando il manico del pentolino è aperto...il coperchio... rimarrebbe storto?
oppure girando il coperchio al contrario appoggia bene e chiude senza spifferi?
 
Ahahah .... tutti presi per.... la gola!!:biggrin::biggrin::biggrin::biggrin:
Comunque mi hai fatto venire in mente una cosa, ossia delle differenze di packaging:
hai notato anche tu che alcune confezioni avevano il manico del padellino gia montato - come la mia- ed altre probabilmente smontato dentro - come vedo la tua- ?
Comunque mi sto organizzando, per fare quel video con " l ' ammenicolo".... il problema è che quando torno a casa sono rapito dagli alieni.....:biggrin::biggrin::biggrin::biggrin:
 
Ciao Daedin!
Io è da anni che cucino così il riso basmati (per le insalate di riso o per contorno di piatti di carne): per due porzioni un bicchiere di riso e due e mezzo di acqua, un cucchiaino raso di sale... 12 minuti di cottura (o cmq fino ad assorbiento dell'acqua), e sicneramente il riso non l'ho mai "lavato"... sistema semplice e praticissimo per cuocere il riso. Ottima l'idea di aggiungerci spezie o altri condimenti direttamente pre-cottura!



Qeusta tecnica è piuttosto diffusa fra gli ultralight backpackers americani, cercate su google pot cozy: molti escursionisti si portano dieto dei (leggerissimi) isolamenti per la pentola proprio per usare la "cottura senza fiamma":

Overcozy2_1265.jpg

una tecnica più "avanzata", per evitare pure di lavare la pentola, è la freezer bag cooking : la pentola serve solo per far bollire l'acqua, che viene poi messa in una busta di plastica (mono.uso) con la pietanza da cucinare, che viene poi accuratamente chiusa e termo-isolata con apposita sacchetto isolante (questo invece riutilizzabile):

images?q=tbn:ANd9GcTdmTYwVtRYEgvcGICGWXUoO9Hp6bladDEZVmDbqJOugNoGVtrgbw.jpg

Conosco da tempo questa tecnica e la consiglio anche per evitare di mangiare cose fredde in quanto in inverno fai veramente presto a trovarti con il piatto ghiacciato dopo qualche minuto di attesa. In questo modo invece si riesce anche a fare il pieno di calore e non solo di calorie.

Manuel
 
Alto Basso