Nuova tazza in titanio 450ml del DECA!

Ma poi....siamo sicuri che sia veramente titanio?
Sul sito riporta Titanio TA1...che non so bene cosa sia, ma immagino sia Titanio grade 1 o grade 2 come qualunque pentolame in titanio.
Perché un'azienda delle dimensioni di Deca dovrebbero dirti che è titanio e venderti altro?
Verrebbero sgammati subito e farebbero una figura di m___a!
[Perché si sono messi a vendere tazze/gavette di titanio?]
Probabilmente i produttori non vogliono avere la rottura di balle di dover cambiare pentolini in garanzia come se piovesse e quindi optano per il titanio che è più stabile.
La tazza in alluminio è stata sostituita da quella inox che rimarrà ancora a lungo negli scaffali, certo non da questa di cui ne venderanno in proporzione un ventesimo (se non meno)... dubito l'abbiano fatto semplicemente per vendere un prodotto più solido ed avere meno rogne con le garanzie dato che ne venderanno cmq pochissime, ritengo l'abbiano fatto più che altro per correre dietro alle mode del mercato (dato che tutti gli influencer su youtube hanno una gavetta in titanio).
 
L'acciaio è altrettanto indistruttibile, ai fini pratici.

Pesa solo un po' di più.

L'alluminio si piega più facilmente, ma data la forma delle tazze non penso sia rilevante.
 
Vista al Deca di Roncadelle (Brescia) sabato, una sola disponibile a scaffale. Bella, la leggerezza in effetti è sorprendente.

Anche sul fondo della tazza stessa è riportato l'elevato impatto ambientale.
 
Dal sito Deca: "Un solo difetto: il suo impatto CO2 è 4 volte superiore a quello dell'acciaio inossidabile.Quindi, se decidi di stare leggero, dovrai prenderti cura della tua tazza di titanio in modo da usarla il più a lungo possibile." Sulla tazza è riportata una versione ridotta del messaggio.
 
Io per bere ho sempre usato bicchieri in materiale plastico: policarbonato o polipropilene, scelti rigorosamente impilabili.
Mai sentita necessità di tazze in metallo, qualsiasi esso sia.
Per le pentole invece uso un set msr in alluminio anodizzato con rivestimento antiaderente e sono efficacissime.
 
Se hai con te una gavetta, la tazza in metallo serve a poco: una in plastica pesa decisamente meno (la mia in polipropilene, ricavata da un barattolo di noodles, pesa solo 12 grammi!).

Se però fai un'uscita in giornata, magari nella stagione fredda, e vuoi giusto scaldarti un thè caldo, o se stai fuori una-due notti e come cena ti fai un semplice pacchetto di noodles o uno di quei bustozzi "metti 300ml di acqua bollente, aspetta e mangia", una tazza di metallo può bastare ed è un gran risparmio di peso e volume rispetto alla classica gavetta.
 
La tazza in alluminio è stata sostituita da quella inox che rimarrà ancora a lungo negli scaffali, certo non da questa di cui ne venderanno in proporzione un ventesimo (se non meno)... dubito l'abbiano fatto semplicemente per vendere un prodotto più solido ed avere meno rogne con le garanzie dato che ne venderanno cmq pochissime, ritengo l'abbiano fatto più che altro per correre dietro alle mode del mercato (dato che tutti gli influencer su youtube hanno una gavetta in titanio).
Si sicuramente cavalcano l onda, ma intendevo in generale penso si siano spostati sul titanio per quello , il pentolame in alluminio leggero che usavano una volta sono poco più spessi della stagnola e ci vuole poco a farli imbarcare.
 
Era uscito anche il discorso contaminazione alimentare con l'alluminio

A me sembrano discorsi terroristici , non mi pare che l'alluminio dia problemi in persone sane da quello che leggo.

Se desse problemi in soggetti sani, dove lavoravo prima (cerca Delebio laminazione alluminio... una delle produzioni più grosse in Italia) sarebbero tutti morti \morbibondi malati etc etc visto che per 8 ore respirano vapori di petrolio e polvere di alluminio.

Ps non dico che sia salutare lavorare in quelle condizioni di lavoro, appunto non sono più li ;)
 
Nelle cucine più attrezzate anche dei grandi cuochi, non mancano pentole, padelle e pentolini in alluminio che, per certi tipi di cottura, sono insuperabili.
Non sono tossici o nocivi in generale.
Bisogna però evitare di cuocerci sostanze chiaramente acide e di usarle per la conservazione degli alimenti.
In pratica, le stesse accortezze che valgono per il rame.
 
già che il discorso si è ampliato all'Alluminio Vs Titanio, dico la mia.
Non so perchè, ma su fiamma da legno l'alluminio mi si sporca enormemente di nero fuliggine, con grossi fastidi dopo, per riporlo fino a casa e per lavarlo.
Inaspettatamente il titanio mi resta quasi pulito! non fa il nero fuliggine.
Non so se è un caso e capita solo a me.

Intanto attendo che alla Deca mettano in vendita anche un contenitore/tazza in titianio più piccola, tipo 200cc, la mia (Aliexpress) l'ho regalata :cry:
 
Coordinatometro di Avventurosamente
Alto Basso