Nuovi scarponi

Utilizzo: trekking, estate su terreni accidentati, in misura minore ferrate, inverno con ramponi o ciaspole, percorsi non troppo impegnativi d'inverno.
Caratteristiche ricercate: leggerezza, impermeabilità, ramponabili (anche semi?)
Attività praticata: trekking lunghi, ferrate/vie alpinistiche leggere, uscite invernali semplici.
Esperienza e corporatura: buona esperienza, 55-60 kg.
Budget: 150/200 euro max.

Devo sostituire i miei fedeli e distrutti forclaz 500 di imprecisato acquisto: la suola è liscia e con l'ultima escursione si è sfondata sul tallone. Ma ci ero molto affezionato.
Mi avevano sostenuto dalle Alpi alle Ande, dalla Giordania alla Bolivia, dal Perito Moreno all'Etna.
Da -430 m a +5300 m (anzi 6100 ma nello zaino).
Riposate in pace nell'armadio.



Qui nel deserto di Uyuni, Bolivia.

Ora, vorrei comprare qualcosa di più tecnico, con possibilità di utilizzo sia su terreno impervio e alpinistico sia anche in invernale con i ramponi (ma nulla di estremo, devo ancora imparare).
Per quando fa molto caldo o l'uscita è semplice ho già degli scarponcini bassi.
Ma non vorrei nemmeno uno scarpone invernale che sudo solo a metterci il piede.
Cosa mi consigliate di andare a provare?

Grazie in anticipo :)
 
Ultima modifica:
Zamberlan baltoro o dufur o i nuovi Mountain Trek
La sportiva serie trango tower gtx o trango alp
Scarpa Ribelle
Aku tengu

Tutti scarponi di alto livello ramponabili semiautomatici, non tanto caldi ( non sono prettamente invernali ma vanno bene anche in inverno) ,i Mountain Trek un po' più invernali. Bene anche per vie ferrate e sentieri accidentati o ghiacciaio.Non troppo rigidi specie i Baltoro ( vedi mia recensione qui)
 
Ultima modifica:
Ultima modifica:
Zamberlan baltoro
Simond Alpinism, non per l'inverno ci sono i light

(non sono leggeri, ma il budget è basso)
https://www.decathlon.it/scarponi-alpinism-blu-id_8324356.html

https://www.decathlon.it/scarpe-uomo-alpinism-light-id_8392039.html

Per l'estate (escludendo ghiacciaio) però userei scarpe più leggere, io mi trovo bene con Salomon Evasion Aero
https://www.salomon.com/it-it/shop-emea/product/evasion-2-aero.html#848=10886

Vai a provare le scarpe comunque...
Grazie a entrambi. Sì appena posso vado in negozio a provarle!
 
Io potrei consigliarti i Gronell Scais che uso anch'io...
Li ho da un annetto e devo dire li trovo perfetti alla pari degli Scarpa Ribelle Od Light...
Leggerissimi ma stilosi però ahah.

OOvunque mi chiedono di che marca sono e il sito... Gronell è un'azienda veronese delle mie zone da anni esperta in calzature da alpinismo
Eccezionali...
196475


196476


http://www.gronell.it/shop/scais
 
Che ne pensate dei Garmond pinnacle gtx?
Me li ha proposti il negoziante vicino casa e non mi calzano male...
Sono indeciso tra:
- La Sportiva Trango Tech gtx
- Scarpa Ribelle OD (lite?)
- Garmont Pinnacle gtx
Al netto della prova calzata, che mi dite?
@francescogulag74 @andreapaiola @Spartacco Grazie infinite
@Spartacco purtroppo i Gronell non li trovo nei negozi che ho girato. Ho visto che hai un paio di ribelle light... come sono? Sono rigidi o comunque ci si possono fare parecchi chilometri? Li hai mai usati in inverno?
 
Ultima modifica:
Ho avuto i garmont tower, venduti proprio qui
Non mi sono trovato bene, anzi
Garmont ha delocalizzato e non penso che sulle calzature del tipo che cerchi tu sia una buona cosa
Ho un paio di Trango Alp, serie precendente a quella a catalogo attualmente, e mi trovo bene
Con targhetta made in italy
 
Senza offesa , ma questa richiesta e tutte le risposte saranno inutili .
ognuno ti dirà scarpe che ha provato e di come ci si sarà trovato .
il problema é che la stessa scarpa su un altra persona avrà un effetto diverso , a volte opposto .
per esempio : la sportiva sono tra le migliori scarpe del mondo , conosciute e stimate ovunque . Ma non per il mio piede .
e la scarpa ( la sua concorrente ) produce altre formidabili scarpe ( ne ho tre modelli ) . Ma il rinomato “ribelle lite “ per me é troppo rigido e scomodo .

per cui , buona fortuna , buona pazienza e buone prove . Lo scarpone é un attrezzo che si incastra sul tuo piede . solo sul tuo .
 
Quando sceglierai il tuo scarpone dovrai fare attenzione che non ti stringa la pianta del piede, ma anche che non ti balli il piede, è preferibile che tu lo prenda più flessibile piuttosto che rigido, hai meno probabilità che ti faccia male il collo del piede. Ti devi comprare uno scarpone che non abbia difetti progettuali, tipo di marche sconosciute che trovi nelle bancarelle del mercato. Nel momemto in cui ti compri un modello che ha molti feedback positivi e che ti calza bene già sei ad un buon punto. Qualora ti facesse male sotto la pianta del piede potrai mettere dei sottopiedi specifici per la forma del tuo plantare.
È importante che siano leggeri, a seconda del numero di scarpe che porti, il peso ideale sarebbe tra i 500/600 g a scarpa.
Devi prenderli traspiranti, anche impermeabili ma soprattutto traspiranti, sono più le volte che ti si bagnerebbe il piede per il sudore che per la pioggia.
Lo scarpone te lo metti la mattina quando ti svegli e te lo togli la sera quando entri in tenda per dormire, quindi deve traspirare, e comunque vedrai che anche il più traspirante un po di condensa alle calze te lo farà, perchè ai nostri piedi ci hanno fatto apposta le ghiandole sudorifere :)
Non devi neccessariamente spendere una fortuna, ci sono scarponi di buona qualità a prezzi normali.
E devi assicurarti che siano compatibili con i ramponi e le ciaspole, perchè alcuni modelli non li sono.
 
Ultima modifica:
Lastprince che lo scarpone sia un "attrezzo che si incastra sul tuo piede" è mitologia.
A meno che qualcuno compri prodotti fatti su misura, tutti gli altri acquistano prodotti industrializzati.
Che poi si risponda sulle scarpe che uno ha usato ci mancherebbe, di quello che non si è mai usato cosa si potrebbe dire.
 
Lastprince che lo scarpone sia un "attrezzo che si incastra sul tuo piede" è mitologia.
A meno che qualcuno compri prodotti fatti su misura, tutti gli altri acquistano prodotti industrializzati.
Che poi si risponda sulle scarpe che uno ha usato ci mancherebbe, di quello che non si è mai usato cosa si potrebbe dire.
mitologia ?
si vede che sei molto fortunato . Sono dovuto andare in un negozio a 120 km per trovare delle scarpe che fossero adatte al mio piede .
gli scarponi non sono sneakers . Se ti fanno male non puoi andare a casa a cambiarteli . Se ti fanno male in discesa non é simpatico . Se ti procurano dolori alle articolazioni il dolore dura anche dopo l’escursione .
il termine incastra é per indicare questo . Perché devono andare bene al 100% . E se hai un piccolo problema quando li provi é matematico che si riproporrà in maniera più grave .
 
Ultima modifica:
Che ne pensate dei Garmond pinnacle gtx?
Me li ha proposti il negoziante vicino casa e non mi calzano male...
Sono indeciso tra:
- La Sportiva Trango Tech gtx
- Scarpa Ribelle OD (lite?)
- Garmont Pinnacle gtx
Al netto della prova calzata, che mi dite?
@francescogulag74 @andreapaiola @Spartacco Grazie infinite
@Spartacco purtroppo i Gronell non li trovo nei negozi che ho girato. Ho visto che hai un paio di ribelle light... come sono? Sono rigidi o comunque ci si possono fare parecchi chilometri? Li hai mai usati in inverno?
Io potrei consigliarti i Ribelle OD Lite solo per via del peso.
Io me ne sono innamorato ma perché per il mio piede ha una calzata che anche dopo 10 ore di camminata non mi da problemi... cosa che con altri scarponi invece anche dopo 5 ore avevo già dei dolori o fastidi.
Quindi il mio consiglio è provali in negozio e vedi al primo impatto come ti sembrano. ;)
 
Scusate se sfrutto questa discussione, ma anch'io sto cercando degli scarponi più o meno con la stessa destinazione d'uso.

Per l'estate ho già delle scarpe basse Salomon che uso a bassa quota o, su sentieri non troppo tecnici, anche un po' più in alto. Mi servono degli scarponi che coprano il resto: alta quota in estate (vorrei iniziarmi a ghiacciai non difficili) e possibilmente nelle mezze stagioni, semi ramponabili, che possano andare sia su roccia che su neve e ghiaccio. Faccio anche qualche ferrata non troppo difficile. Inoltre, vorrei che non mi abbandonassero di inverno (non punto sicuramente a quote molto alte e escursioni difficili, ma dovrebbero comunque reggere a temperature basse su neve, non estreme, considerando magari anche calze termiche).

Insomma, penso che quello che mi serva sia uno scarpone a "3 stagioni e mezzo", semi ramponabile, caldo il giusto ma non troppo rigido e pesante, per iniziare ad esplorare il mondo dell'alpinismo non difficile con una scarpa relativamente versatile e di buona qualità. Budget sui 200 euro. Per ora mi sono orientato su questi modelli, che proverò a breve di persona:
- La Sportiva Trango Tower/La Sportiva Trango Tech
- AKU Tengu
- Salewa Crow/Salewa Raven
- Garmont Ascent GTX
- KayLand Cross Mountain GTX

De La Sportiva e di AKU so già che sono ottime marche. Mi chiedo solo se le La Sportiva Trango Tower ad esempio non siano "esagerate" per l'uso che prevedo.

I modelli Salewa mi attirano, ma ho letto che non sono proprio caldi e ciò mi preoccupa per le (semplici) uscite invernali: qualcuno che le ha a qualcosa da dire a riguardo?

Le Garmont Ascent GTX mi sembrano buone, ma trovo veramente poco su di esse in giro ed eventuali opinioni da chi le conosce sono ben accette.

Forse le KayLand Cross Mountain mi attirano di più: la descrizione sembra coincidere esattamente con cosa voglio, il prezzo non è male, ma anche qui trovo veramente poco su di esse, e soprattutto non conosco bene la KayLand. Anche qui cerco eventuali opinioni.

Grazie mille in anticipo. So che le scarpe bisogna provarle, e infatti a breve andrò a fare ciò. Chiedo qui soltanto per capire se le mie possibili scelte sono adatte all'uso che ne dovrò fare e avere opinioni da chi le ha/ne ha sentito parlare.
 
Ultima modifica:
Entrambi e pure i Simond postati da Andrea sono ottimi... le differenze stanno nel peso, materiali e tipo di calzata.
Non fare il mio stesso errore commesso in 10 anni di escursionismo a sta parte... non puntare ad un modello in base al look, al marchio o a altre robette.

Io ho buttato via parecchi soldi comprando scarponi un po' a casaccio sperando che fossero giusti al mio piede.:(
E mi ci son voluti 10 anni prima di trovare quelli che finalmente corrispondono al mio piede e mi garantiscono ore e ore di camminata prima di sentir fastidio.;):si::lol:

Quindi visto che hai trovato una serie di scarponi che corrispondono alle tue richieste, ti resta solo di provarli a calzare in negozio per toglierti ogni dubbio.
Prova le mezze taglie attorno al tuo piede, io solitamente ho un 42 o 41 dipende dai marchi e mi son trovato perfettamente con un 41, 1/2 di Scarpa coi Ribelle.
 
ci sono anche i Simond...

estate
https://www.decathlon.it/scarpe-uomo-alpinism-light-id_8392039.html

altre stagioni
https://www.decathlon.it/scarponi-alpinism-blu-id_8324356.html

li ho usati l'altro sabato a -15/-20

sono un po' pesanti, ma il loro lavoro lo fanno...
Grazie, li proverò quando passerò dal Decathlon insieme alle Scarpa Triolet. In ogni caso, penso che se a prezzi simili troverò qualcosa di più leggero ma sempre funzionale, punterò ad altro.

Entrambi e pure i Simond postati da Andrea sono ottimi... le differenze stanno nel peso, materiali e tipo di calzata.
Non fare il mio stesso errore commesso in 10 anni di escursionismo a sta parte... non puntare ad un modello in base al look, al marchio o a altre robette.

Io ho buttato via parecchi soldi comprando scarponi un po' a casaccio sperando che fossero giusti al mio piede.:(
E mi ci son voluti 10 anni prima di trovare quelli che finalmente corrispondono al mio piede e mi garantiscono ore e ore di camminata prima di sentir fastidio.;):si::lol:

Quindi visto che hai trovato una serie di scarponi che corrispondono alle tue richieste, ti resta solo di provarli a calzare in negozio per toglierti ogni dubbio.
Prova le mezze taglie attorno al tuo piede, io solitamente ho un 42 o 41 dipende dai marchi e mi son trovato perfettamente con un 41,2 di Scarpa coi Ribelle.
Certamente, capisco tutto! Anche io proprio per evitare di buttare via soldi, preferisco informarmi bene e provare per bene prima di fare un acquisto che, almeno per me in questo momento, è particolarmente importante in senso economico.
Di sicuro l'ultima e (la più importante) parola la dirà la prova in negozio. Intanto se qualcuno ha informazioni sulle KayLand o le Garmont (dato che di opinioni per il resto se ne trovano a bizzeffe) è il benvenuto :) Tra l'altro, qualcuno sa se è stato risolto il problema dell'impermeabilità degli scarponi Salewa Rapace di cui ho tanto sentito parlare?
 
Le Garmont Ascent GTX mi sembrano buone, ma trovo veramente poco su di esse in giro ed eventuali opinioni da chi le conosce sono ben accette.
Ciao, io ho i Garmont Ascent GTX da quasi due anni e mi trovo bene. Certamente è una questione estremamente soggettiva, io posso dirti che li ho utilizzati moltissime volte tra montagna, anche su terreni accidentati, e vita scout all'aria aperta (li ho indossati con zaino pesante in Lapponia e sull'Alta Via 1 della VdA). Hanno una suola abbastanza rigida per il trekking, ma come ho detto li uso abitualmente anche su semplice sterrato o asfalto e non ho mai avuto problemi. L'unica pecca è la soletta a mio parere di bassa qualità. Dopo un annetto ha cominciato a scivolare verso la punta del piede mentre camminavo in discesa e si è "accartocciata" irreversibilmente in punta, cosa mai successa né con altri scarponi né con scarpe da trail. Concludendo mi sembrano dei buoni scarponi anche in relazione al prezzo contenuto.
Buon pomeriggio a tutti, Andrea
 
se pensi ad almneo 100 euro in più come "prezzo simile"... i simond costano molto meno di qualunque altro ramponabile semiautomatico che ho visto in giro
Normalmente avresti ragione, ma per esempio riuscirei ad avere le Garmont Ascent o le Salewa Crow per solo 30 euro in più delle Simond, o le Kayland per 40 euro in più.
Ciao, io ho i Garmont Ascent GTX da quasi due anni e mi trovo bene. Certamente è una questione estremamente soggettiva, io posso dirti che li ho utilizzati moltissime volte tra montagna, anche su terreni accidentati, e vita scout all'aria aperta (li ho indossati con zaino pesante in Lapponia e sull'Alta Via 1 della VdA). Hanno una suola abbastanza rigida per il trekking, ma come ho detto li uso abitualmente anche su semplice sterrato o asfalto e non ho mai avuto problemi. L'unica pecca è la soletta a mio parere di bassa qualità. Dopo un annetto ha cominciato a scivolare verso la punta del piede mentre camminavo in discesa e si è "accartocciata" irreversibilmente in punta, cosa mai successa né con altri scarponi né con scarpe da trail. Concludendo mi sembrano dei buoni scarponi anche in relazione al prezzo contenuto.
Buon pomeriggio a tutti, Andrea
Proprio quello che volevo sentire! Hai esperienza anche su neve e temperature fredde? Sono ben impermeabili? Tengono abbastanza caldo? Le solette al limite potrei sostituirle se danno problemi
 
Hai esperienza anche su neve e temperature fredde? Sono ben impermeabili? Tengono abbastanza caldo?
Dimenticavo, freddo mai avuto, però c'è da dire che dopo ore nella neve mi è capitato di avere la punta dello scarpone internamente un po' bagnata, ma nulla per cui soffrire. Questo però mi è successo su neve a temperature attorno allo zero se non sopra, quindi con neve più "bagnata". Onestamente non ricordo di aver avuto occasione di usarli sotto i -5 C, ma penso che con neve sempre più ghiacciata non diano assolutamente problemi. Secondo me se hai intenzione di usarli per uscite invernali su neve/estive su ghiacciaio puoi permetterti di trovare il calzino bagnato in punta, se invece si parla di giornate intere nella neve abbondante dalla partenza all'arrivo o più giorni su ghiacciai e quote alte io cercherei qualcosa di più adatto
 

Discussioni simili



Alto Basso