Nuovo Fallkniven F1 PRO.

Adoro Fallkniven, ne ho parecchi, e questo suscita in me molta curiosità, tuttavia tra i tanti pregi vedo come "difetto" la durezza che vogliono dare alla lama (The laminated VG10 steel is replaced with a laminate cobalt steel (lam. CoS) which, amongst other things, ensures a durable edge and improved edge retention.), durerà di più il filo, ma mi chiedo quanta fatica costerà riaffilarlo.

Ma quale dei 3 PRO? forse S1 Pro, l'A1 è molto grosso, F1 è molto Hunting ed un po' piccolo. Però da 288€ a 385€ fanno un bel buco al conto in banca. /senza contare la spedizione)
 
Adoro Fallkniven, ne ho parecchi, e questo suscita in me molta curiosità, tuttavia tra i tanti pregi vedo come "difetto" la durezza che vogliono dare alla lama (The laminated VG10 steel is replaced with a laminate cobalt steel (lam. CoS) which, amongst other things, ensures a durable edge and improved edge retention.), durerà di più il filo, ma mi chiedo quanta fatica costerà riaffilarlo.

Ma quale dei 3 PRO? forse S1 Pro, l'A1 è molto grosso, F1 è molto Hunting ed un po' piccolo. Però da 288€ a 385€ fanno un bel buco al conto in banca. /senza contare la spedizione)

Io pensavo all'F1 pro con durezza 60 HRC, secondo me è "meglio" dell'acciaio 3G (62 HRC) perchè è un po' "più morbido", ma quello che mi piace di più è lo spessore della lama (maggiore dì 0,5) e la lunghezza della lama di 0,3 :):):)
 
Si ha quando la punta è apparentemente affilata per un breve tratto anche sulla parte posteriore.

schema%20coltello.jpg

Qui la chiama controfilo, ma su un libro comprato in età adolescenziale me lo descriveva come Falso filo credo perchè nonostante sembri affilato non taglia.
Comunque per non dar luogo a ulteriori digressioni che ci portano OT , ribadisco che la fallkniven sul modello F1 ha applicato questo genere di "design" :roll: che non mi garba poi tanto su un coltello di quelle dimensioni :)!!!
 
Si ha quando la punta è apparentemente affilata per un breve tratto anche sulla parte posteriore.

schema%20coltello.jpg

Qui la chiama controfilo, ma su un libro comprato in età adolescenziale me lo descriveva come Falso filo credo perchè nonostante sembri affilato non taglia.
Comunque per non dar luogo a ulteriori digressioni che ci portano OT , ribadisco che la fallkniven sul modello F1 ha applicato questo genere di "design" :roll: che non mi garba poi tanto su un coltello di quelle dimensioni :)!!!
:si::si::si:
 
Non ci rimane che aspettare che qualche utilizzatore lo recensisca...La Fallkniven addirittura lo descrive come miglior coltello in assoluto presente sul mercato il PRO...
 
Ho sempre pensato che i coltelli Fallkniven fossero troppo costosi in rapporto alla qualità/prezzo, ma ora che ho visto la llnea PRO mi sembra che siano andati fuori di testa...

Sempre manico in gomma e fodero in plastica si tratta, ma per l'aggiunta di una guardia in acciaio ora vanno dai 300 ai 400 euri...

O forse il maggior costo è imputabile a quell'utilissima e poco ingombrante confezione (da mettere nello zaino) con la quale vengono proposti?

Dal loro sito enfatizzano questo nuovo acciaio al cobalto utilizzato per le lame, il CoS, ma dalla composizione pare molto simile al VG10 utilizzato in precedenza o al N690Co, dove il cobalto è solo un 1% in più.

VG10 CoS N690Co

C - 1.00 C - 1.1 C - 1.07
Si - 0.60 Si - 0.0 Si - 0.40
Cr - 15 Cr - 16 Cr - 17
W - 0.0 W - 0.3 W - 0.0
Mo - 1.05 Mo - 1.5 Mo - 1.1
Co - 1.4 Co - 2.5 Co - 1.5
P - 0.03 P - 0.0 P - 0.0
V - 0.20 V - 0.30 V - 0.10
Mn - 0.5 Mn - 0.0 Mn - 0.4


(non riesco ad intabellare bene - c'è questa funzione?- ma spero si capisca...)


Poi non sono esperto in metallurgia e non sono in grado di apprezzare al significatività di una piccola percentuale in più o in meno di un certo elemento tra un acciaio e l'altro, ma non mi pare un acciaio rivoluzionario...
 
Ultima modifica:
5 mm di larghezza lama secondo me sono troppi per un coltello del genere, anzi, sono troppi per qualsiasi tipo di coltello.
credo che le varie case abbiamo capito che il compratore medio dei coltelli è di sesso maschile e che quindi per l'individuo standard vale la regola del più grosso e più lungo :roll:
in realtà per quella che può essere la mia esperienza non centra lo spessore (del coltello) per qualsiasi lavoro si debba fare; anzi, col passare del tempo mi rendo conto che le lame migliori sono quelle più sottili, sia per lavoretti di precisione ma anche per quelli più gravosi, inutile secondo me acquistare un pezzo di binario ferroviario.
per il discorso collezionistico, quindi l'innovazione del materiale, la qualità costruttiva, ecc.., l'F1 pro mi pare un buon oggetto da mettere in vetrina, potevano però sbattersi un pò di più per fare un fodero migliore, quello in dotazione è bruttino davvero
 
Si, ma una cosa è dire che è un buon coltello, un'altra è prendersi la responsabilità di dire che sia il migliore....essendo una azienda seria e importante non credo che facciano affermazioni a caso con il rischio poi se non vengono mantenute le aspettative di perdere in credibilità agli occhi dei clienti...magari mi sbaglio...
 
Non credi che un coltello di 2/3 mm ci sia i rischio che si rompa se si fa del batoning?

ma no! :)



se non vengono mantenute le aspettative

quali aspettative? la maggior parte di gente che acquisterà un coltello da quasi 400 euro lo lascerà in vetrina, quindi sarà sempre perfetto.
al limite ci faranno 2 picchetti di legno, giusto per farlo lavorare un attimo, e 3 fette di salame; quindi l'azienda ha fatto bene a pubblicizzarlo così, sarà sempre nuovo nelle mani di chi lo ha acquistato.
aspetta 2 anni e lo troverai nei vari mercati online a metà prezzo di seconda mano, dato che nel frattempo uscirà un nuovissimo coltello con la lega WW6Ucc78 che sarà stratosfericamente migliore di questo

cose mai viste, nè?:lol:
 
Corso di Orientamento
Alto Basso