Recensione Olight PL-MINI VALKYRIE

#1
Ciao a tutti, oggi recensiremo la PL-MINI VALKYRIE mandatami per l’occasione dallo store Olight® Direct IT, che ringrazio per l'opportunità e la fiducia concessami.



CLICCA QUI per andare la pagina ufficiale sul sito Olight.

Ci tengo a precisare che le recensioni sono fatte a livello amatoriale e senza l’ausilio di strumenti scientifici o di test in laboratori segreti all’avanguardia pertanto, tra le righe che seguiranno, ci saranno anche le mie umili osservazioni.


Caratteristiche ufficiali prese dalla casa:


- compact and lightweight, width and lengty perfect for compact pistols making it easily concealable.
- 260 mAh built-in lithium polymer battery pushing a maximum output of 400 lumens.
- incorporates the OLIGHT signature magnetic charging system for maximum convenience. Can be powered by all common USB power sources.
- manual quick attach and release mounting system.
- both Glock rail (adapter installed on the product) and Picatinny rail compatible (included in the package).
- low power warning indicator.
- hit hte switch downward to turn on minimizing accidental triggering when put into a holster.


Dove acquistarla

La torcia in questione è acquistabile facilmente in Italia sulla pagina amazon di Olight® Direct IT.


La confezione e gli accessori

La PL-MINI Valkyrie arriva, come gli altri prodotti della serie, in una confezione in cartone leggero. Frontalmente, oltre al nome del brand e del modello, troviamo la foto della torcia e le caratteristiche di spicco.



Sul retro troviamo una descrizione del prodotto e tutte le caratteristiche in dettaglio del modello in questione.



Una volta tolto tutto dalla confezione, troviamo un blister in plastica trasparente, chiuso a matrioska, che racchiude la torcia e tutti gli accessori.



Una volta estratto tutto dai vari blister, avremo:

- la torcia
- il cavo USB (lungo circa 50 cm) con all'estremità la basetta magnetica, tipica degli ultimi modelli ricaricabili della Olight, per la ricarica
- una chiave Torx ad L T6/T8
- l'adattatore per il rail Picatinny (o MIL-STD-1913) e quello per le Glock (già attaccato alla torcia)
- 2 viti di riserva
- il manuale in diverse lingue, italiano incluso



A seguire la scansione del manuale.




La torcia

La PL-MINI Valkyrie è la nuovissima torcia che si innesta sulla pistola di casa Olight.
Rispetto ai modelli precedenti, e come ci suggerisce anche il nome, questa PL-MINI è la più compatta della categoria (mi riferisco ai modelli costruiti dalla casa). Tutto ciò è reso possibile grazie all'adozione di una batteria proprietaria e non estraibile da 260 mAh, ricaricabile grazie all'apposito caricatore presente nella confezione.

Il corpo della torcia è minimale. Di estetico, ha solo due solchi orizzontali che attraversano i fianchi vicino ai quali sono presenti il nome del modello e del brand.
Nella parte superiore del corpo è presente l'attacco per il rail delle pistole e, sul fianco sinistro della torcia, vi è la linguetta che gestisce l'aggancio e lo sgancio del sistema di serraggio.



Alla sinistra della scritta Olight sull'altro fianco, è presente un piccolo LED rosso che ci avvisa quando la batteria sta per esaurirsi e la torcia sta per spegnersi.



In coda sono presenti i 2 tasti elettronici in plastica rigida che permettono di interagire con la UI, adattandosi bene sia all'impugnatura dei destrorsi che dei mancini. Per azionare il LED occorrerà spingere verso il basso il tasto, azione che avverrà nel completo silenzio dato che questi tasti non emettono rumori. La corsa di questi tasti è breve.



In realtà l'interruttore vero e proprio è posto all'interno del componente gommato presente tra il corpo torcia ed il tasto.



Sui tasti sono presenti delle scanalature verticali che dovrebbero offrire una presa maggiore.



La parte inferiore della torcia è completamente liscia e, oltre alla scritta CE, ospita il connettore magnetico proprietario che avrà il compito di ricaricare la batteria integrata.



Nella parte frontale della torcia avremo il LED XP-L HI dalla tinta CW, il quale è circondato da una parabola di tipo SMO.



Il tutto è sovrastato da una lente avente il trattamento anti riflesso. Sono presente anche 2 viti torx che, insieme alle altre due poste dalla parte opposta sopra i tasti, permettono di smontare il sistema di blocco della torcia
Azione che sconsiglio di fare per non invalidare la garanzia.



La torcia arriva con l'adattatore per Glock inserito. Ma sostituirlo con quello Picatinny risulta un'operazione facile da eseguire.



Basterà svitare le viti Torx con la chiave presente tra gli accessori e sostituirlo, la scanalatura presente ospiterà entrambi gli adattatori senza problemi.



Ecco affiancati i due adattatori. A parte lo spessore diverso, hanno le stesse dimensioni. Su di essi è presente la scritta 1913 per indicare quello Picatinny e GL per indicare quello per le Glock.
Oltre alla chiave che serve a svitare e a riavvitare il tutto, sono presenti anche 2 viti di riserva.



La linguetta con le cinque linee verticali che vedete nella seguente immagine, regola il serraggio della torcia sul rail.



Cosi è come si presenta l'attacco serrato.



Per allentare la presa e permettere l'inserimento della torcia sulla pistola basterà ruotare la linguetta di 180°.



Ecco invece come si presenta l'attacco allentato.



Una volta che ci saremo assicurati che abbiamo inserito l'adattatore giusto per la nostra pistola (tra 1913 e GL), possiamo procedere a innestare la torcia sotto di essa quanto più vicino possibile al grilletto



chiudendo poi la linguetta per stabilizzare completamente il tutto.



Piccola divagazione per gli amici che praticano softair: non tutte le pistole sono repliche 1:1 di quelle vere. Ad esempio, nei miei test, l'attacco di alcune pistole era totalmente fuori scala. O era troppo largo o gli incavi sotto canna non avevano la profondità adeguata da permettere il corretto serraggio della torcia. Informatevi bene prima di procedere ad un eventuale acquisto.

A seguire alcune foto scattate da diverse angolazioni della PL-MINI montata su una pistola da softair. Con questo modello la torcia non sporge oltre la canna.








Il sistema di ricarica

Come anticipato, quando la batteria è quasi scarica, si accenderà il LED rosso posto lateralmente per avvisarci che bisogna mettere la torcia in carica. Ovviamente possiamo ricaricarla anche prima, nessuno ci obbliga a dover aspettare l'accensione del LED.



Per fare ciò, occorrerà utilizzare obbligatoriamente il cavo di ricarica che esce dalla confezione. Esso ad una estremità avrà la classica presa microUSB e dall'altra avrà la basetta circolare che si attaccherà, grazie ad un magnete, alla basetta posta sotto la torcia.
Ci tengo a precisare che possiamo usare solo questo tipo di cavo per ricaricare la torcia nonostante abbia le stesse dimensioni di quelle che troviamo in bundle con altri prodotti Olight. Ciò è necessario perchè questa torcia necessita di basse correnti ed usare le altri cavi/basette di ricarica significherebbe danneggiare il prodotto. Per identificare la basetta giusta, nel qual caso ne abbiate più di una, basterà cercare quella con la scritta SPECIAL sotto il logo Olight.
Anche questa basetta, come le altre, ha dei LED che ci indicano se il processo di ricarica è in corso o se è terminato.



Ecco affiancati torcia e basetta di ricarica.



Una volta collegata la torcia alla basetta, partirà il processo di ricarica ad una velocità di poco meno 0,40A. Si accenderà il LED rosso della basetta per avvisare che la ricarica è in corso.



LED che diventerà verde quando la ricarica volgerà al termine. L'intero processo impiegherà per completarsi, con la torcia completamente scarica, all'incirca un'ora.




Come funziona

La Olight PL-MINI Valkyrie ha un solo livello di luminosità.

Secondo i dati ufficiali, il livello ha 400 lumen. Dato che non è presente lo strobo, l'UI è ancora più semplice da imparare rispetto ai due modelli di casa Olight della stessa serie precedentemente recensiti.

Da spenta, un click singolo con uno dei due tasti farà accendere la torcia. Un altro click, sempre da uno dei due tasti, la farà spegnere.

Da spenta, un click prolungato con uno dei due tasti farà accendere il momentary on. Al rilascio del tasto la luce si spegne.


Dimensioni: pesi ed ingombri

La torcia misura 6,15 x 2,70 x 2,60 cm (non includendo la linguetta). Pesa 65 gr in totale.

A seguire le foto per un paragone dimensionale tra un accendino BIC grande e una 18650.






Dimensioni: pesi ed ingombri

N.B. Le prove a seguire sono state fatte con la batteria ricaricabile integrata nella torcia. Il tutto è stato eseguito in un ambiente casalingo a 21° e, a seconda dei test, con e senza ventilazione forzata.

I seguenti valori sono stati presi con la batteria ricaricabile proprietaria carica e sono da considerarsi di picco.



I seguenti valori sono stati presi con la batteria ricaricabile proprietaria carica e sono da considerarsi di picco.

N.B. Le curve di scarica sono ovviamente indicative ed il risultato potrebbe variare in positivo o in negativo a seconda delle batterie utilizzate dall'utente finale o dalle condizioni di utilizzo, che possono variare dalle mie durante i miei test.

Le eventuali leggere discrepanze inerenti le prove fatte su uno stesso livello sono da imputare ad un diverso posizionamento dell'attrezzatura di misurazione.





I seguenti valori sono stati presi con la batteria ricaricabile proprietaria carica e sono da considerarsi di picco.



La foto seguente è stata scattata ad una distanza di 20 cm dal muro.



Ampiezza fascio.



Foto fatta all'unico livello disponibile. La linea degli alberi è a 25 metri.



La casa in fondo al viale è ad una distanza di 70 metri.




Considerazioni personali

Questa PL-MINI è piccola e leggera. La batteria ricaricabile integrata è un'altra comodità che però ha reso questa torcia meno potente rispetto alla PL-1 II e alla PL2.

Date le dimensioni compatte, è stato necessario anche trovare un metodo alternativo per interagire con la UI. UI che è stata privata anche dello strobo se paragonata alle "sorellone".
I tasti sono stati ridimensionati ed è stato necessario cambiare anche il sistema di accensione.
L'unica miglioria che mi sarebbe piaciuta vedere sui tasti riguarda le linee antiscivolo. Se fossero state orizzontali, probabilmente avrebbero offerto più grip.

Rimanento in tema tasti, voglio specificare che cambia totalmente l'azione che occorre fare per azionare il LED. Azione che mi è sembrata leggermente più penalizzante e più lenta rispetto a quella necessaria per eseguire le stesse azioni ma con gli altri due modelli precedenti.
Ovviamente vuole essere una critica soggettiva verso il sistema adottato scaturita solamente dalle mie sensazioni. Potrebbe essere probabile che un altro utente possa preferire questo sistema all'altro.

Colgo l'occasione anche per ringraziare il negozio Gunny Shop per avermi permesso di utilizzare la torcia con i suoi prodotti e nei suoi spazi.


Voi cosa ne pensate? L'acquistereste? Discutiamone insieme
 

#2
....simpatico mezzo per farsi....impallinare
Nel senso che....in caso di gioco SA o realtà (alla mia G17fto non la applicherei di certo) quando il giocatore avversario o presunto nemico vede la luce...li spara!
Per questo é meglio gestire una torcia,con strobo, é tenerla lontana da arma e corpo.
Però sai....non voglio insegnar niente a nessuno....sono solo pareri.
Comunque é una bella applicazione si.
 

Discussioni simili

Contenuti correlati

Alto