Recensione OPINEL N.08 OUTDOOR.. mare e alpinismo

OPINEL N.08
OUTDOOR.. mare e alpinismo


DSC05998.JPG


Per chi ancora non la conosce (ma credo siate in pochi..ahahah) la Opinel è un’azienda francese che produce coltelli a serramanico dal 1890 nella regione della Savoia: da sempre il marchio si distingue per la leggerezza dei suoi prodotti ma soprattutto per il famosissimo brevetto virobloc per il bloccaggio della lama, ulteriormente migliorato negli ultimi anni.
Mi ricordo come fosse ieri il mio primo Opinel, un regalo di mio padre; al tempo ero poco più che un bambino: un n° 6 in legno di faggio!… quante avventure! crescendo, le esigenze e le necessità sono cambiate, e sono passato via via a lame più grandi e con diverse caratteristiche ma conservo ancora nel comodino quel piccolo compagno di giochi!

DSC06006.JPG


La lama di cui parliamo oggi segna un punto di svolta per l’azienda e, focalizzandoci sulle esigenze, va a colmare i difetti che affliggevano i coltelli opinel in ambienti particolarmente umidi: il legno è un materiale fantastico, leggero e robusto, ma perennemente “vivo” e sensibile all’ambiente esterno; mi è capitato più volte di fare fatica ad aprire il mio vecchio coltello opinel in legno a causa del manico gonfio di umidità, magari per la pioggia, magari per una immersione in un torrente; con questo già ampiamente collaudato prodotto si hanno tutti i vantaggi dei serramanici opinel senza avere il problema di fare attenzione a escursioni termiche, pioggia, umidità e acqua.

Un coltello nato per i marinai ma che trova un perfetto impiego anche in alpinismo e nell’uso quotidiano!

La lama è in acciaio inossidabile Sandvik 12C27 modificato, robusta e ben resistente alla corrosione della salsedine o alla neve, lunghezza 8,5 cm con una parte seghettata da 3,5 cm ideale per tagliare rapidamente il cordame. Nella parte centrale della lama è presente un foro che oltre a costituire un utile alleggerimento e a permettere una facile apertura anche con una mano sola, nasce con il preciso compito di aprire e serrare grilli di piccola e media dimensione: devo dire che sono rimasto piacevolmente colpito dalla facilità con cui si riesce ad aprire anche grilli ben serrati e un po corrosi dal mare, questo grazie alla generosa leva offerta dal manico.

DSC05996.JPG
DSC05991.JPG


Il manico resistente alle temperature estreme e agli urti è composto da due materiali: uno base estremamente robusto e uno leggermente più tenero che garantisce una presa salda e sicura.
Il fischietto integrato nel manico costituisce un ottimo compagno per farsi sentire in caso d’emergenza o anche solo per dare degli ordini in mare quando il vento forte impedisce di parlarsi tra prua e poppa; è di tipo senza sfera e produce +110 decibel: a mio avviso bello forte.

DSC06001.JPG


La chiusura di sicurezza è la famosa Virobloc migliorata.. con un anello a doppia sicurezza che consente di bloccare la lama sia quando è aperta che quando è chiusa, scongiurando aperture accidentali magari mentre si tiene il coltello in tasca.

Prima di lasciarvi a qualche foto in azione faccio due piccoli commenti e come al solito i pro&contro:

Mi sono trovato bene con questo coltello sia in mare che in montagna; un oggetto da portare sempre in tasca che al tempo stesso non si fa sentire; le dimensioni in mare sono perfette mentre per la montagna trovo che si sposi molto bene per un uso alpinistico dove il peso ridotto, il fischietto integrato e la possibilità di apertura con una mano sola lo rendono un compagno fantastico per l’arrampicata e per i ghiacciai: rimanendo in montagna se cercate invece un coltello per fare legna allora capirete subito che questo non è il suo mestiere, anche se con piccoli tronchetti se la cava abbastanza.

PRO:
Leggerezza (62 grammi)
Resistenza all’acqua
Versatilità multi uso

CONTRO:
Manca attualmente un fratello maggiore, sarebbe bello se la opinel producesse un n°10 con le stesse caratteristiche in modo da coprire più esigenze!

DSC05919.JPG
DSC_7201-1.jpg
DSC05988.JPG
DSC05990.JPG
DSC05994.JPG
DSC06005.JPG



infine un piccolo video per far vedere come sia semplice aprirlo con una mano sola in caso di necessità

 
Ultima modifica:
Sono stato tentato più volte di prendermi questo coltello ma quella parte seghettata della lama finisce sempre per farmi desistere dall'acquisto.
 
Ultima modifica:
Bella recensione. Qualche considerazione: in montagna in caso di bisogno l'apertura del coltello con una sola mano si potra' fare ma sara' difficile manovrare il fermo. In questo caso ( per esempio in parete o in qualche situazione di emergenza in cui si sia costretti ad operare con una mano sola)
sarebbe piu' comodo disporre di un tascabile con blocco liner lock o back lock, che con una minima pratica si riesce aprire e chiudere agevolmente con una mano sola.
 
molto interessante :)

un mio compagno di universita' lo usa per pescare o per escursioni e ci si trova benissimo. alle uscite era "battaglia" di utilizzi tra lui con l'opinel e io con una pinza multiuso :D

piu' volte ho pensato di comprarmene uno, probabilmente lo faro' :)
 
Sono stato tentato più volte di prendermi questo coltello ma quella parte seghettata della lama finisce sempre per farmi desistere dall'acquisto.
ma come!! la parte seghettata è proprio quella che agevola il taglio delle cime!!.. certo per un uso non alpinistico o marino concordo con te che non serve a molto.. per tagliare il legno quel tipo di seghetto non è l'ideale.. ci vorrebbero denti aguzzi.. ma per le cime è fantastico! :)
 
riesce comunque ad aiutare per la legna o nada?
si si.. si riesce anche a fare legna.. metterò poi qualche foto e magari girerò un piccolo video...
tronchetti di circa 4 cm si riescono a rompere battendo sulla lama... e se si deve scortecciare o fare un po di riccioli per accendere un fuoco si riesce (in questa funzione la parte seghettata funziona molto bene e aiuta a creare striscioline sottili) però certo non è il suo mestiere.. più che altro per una questione di dimensioni.. servirebbe una lama più lunga.. per questo dicevo che sarebbe bello provare un fratello maggiore più grande... cmq in caso di necessità lo si può usare anche per questo scopo...
tenendo presente che nasce per l'alpinismo e per il mare!...
 
ma come!! la parte seghettata è proprio quella che agevola il taglio delle cime!!.. certo per un uso non alpinistico o marino concordo con te che non serve a molto.. per tagliare il legno quel tipo di seghetto non è l'ideale.. ci vorrebbero denti aguzzi.. ma per le cime è fantastico! :)
Non saprei, sinceramete anche in questi casi mi orienterei d'istinto verso una lama tradizionale tenendola ben curata ed affilata.Ovviamete pero' sono solo gusti personali non volevo fare una critica al coltello che a parte tutto mi piace.
Se lo facessero con la classica lama dell'Opinel me lo prenderei sicuramente!

Ps. comunque tralasciando queste mie elucubrazioni complimenti per la bella recensione e per lo schizzo del coltello :si:
 
la recensione è stupenda, lo schizzo è magnifico e ringrazio di cuore per i contributi.
la mia memoria storica però mi fa tornare al lontano 2012 quando uscì e se ne parlò.
bello, bello come il sole, ma troppo caro e quindi bocciato.
si parlava di 27€, mentre oggi, su quanto si aggira?
 

Discussioni simili



Alto Basso