Opinel Outdoor Ikea Edition

Buona domenica a tutti. Secondo voi impegnando il manico Di legno di un Opinel con un impregnate da mobili tipo quello dell’ikea Si risolve il problema del legno che si gonfia?
 
L'unica soluzione definitiva sarebbe quella di impregnare di resina epossidica tutto il manico in legno, non soltanto la parte che si impugna, ma soprattutto quella interna, dove si inserisce la lama una volta ripiegata. Bisognerebbe smontare completamente il coltello, rimuovendo anche la ghiera metallica del blocco lama. In alternativa alla resina, si potrebbe provare a usare pittura tipo flatting. In pratica, un lavoraccio... Tienilo così, o compra un Victorinox...;)
 
Secondo me per fare un trattamento a prova di bomba bisognerebbe fare un trattamento similare a quello che si fa per i pali telefonici in legno o i pali che comunque vengono lasciati all'aperto.

Il processo consiste nell'utilizzo di un autoclave che, mediante forte depressione toglie tutta l'acqua, seguito da un impregnante, dato sempre all'interno dell'autoclave, e concluso con un innalzamento della pressione interna dello stesso per far penetrare in profondità l'impregnante.

Ovviamente per un manico di un Opinel non è una cosa praticabile :) salvo, ovviamente, non utilizzare un pezzo di un palo autoclavato per intagliare un nuovo manico ...... o comprarsi un victorinox :p

Ciao :si:, Gianluca
 
Per le pagaie in legno si usano degli oli per renderle idrorepellenti....e ti posso assicurare essere una soluzione più duratura della finitura a vernice che risente più facilmente di danni causati da colpi contro rocce o abrasione da sfregamento con le mani (danni da cui poi facilmente si infiltra l'acqua).

Comunque mi associo al valido consiglio di prendere un Victorinox.
 
Mi incuriosisce la soluzione olio impregnante per esterni (per la verità non sto pensando al manico di un coltello in particolare...), mi sembra buona quanto meno se non si pensa che sia "per sempre" (si può sempre ripetere il trattamento...) mi resta il dubbio che la superficie possa restare untuosa (almeno per un bel po') e che pur scegliendo prodotti garantiti "non tossici" comunque non è previsto un contatto continuo con la pelle come appunto per il manico di un coltello.
 
Secondo me per fare un trattamento a prova di bomba bisognerebbe fare un trattamento similare a quello che si fa per i pali telefonici in legno o i pali che comunque vengono lasciati all'aperto.

Il processo consiste nell'utilizzo di un autoclave che, mediante forte depressione toglie tutta l'acqua, seguito da un impregnante, dato sempre all'interno dell'autoclave, e concluso con un innalzamento della pressione interna dello stesso per far penetrare in profondità l'impregnante.

Ovviamente per un manico di un Opinel non è una cosa praticabile :) salvo, ovviamente, non utilizzare un pezzo di un palo autoclavato per intagliare un nuovo manico ...... o comprarsi un victorinox :p

Ciao :si:, Gianluca
Concordo, volevo suggerire anch'io la tecnica che viene utilizzata dai knifemekaer per stabilizzare i manici in radica.
Se cercate su youtube trovate anche soluzioni semplici, fabbricate con compressori/motori da frigo e barattoli di vetro.

Ecco un esempio:
 
Il problema riguarda tutti gli Opinel in generale o modelli/"generazioni" particolari?

Chiedo perché ne ho appena comprati 2 ad un mercatino, nuovi è perfettamente conservati ma non confezionati, non saprei datarli. Uno è recente, ha il Viroblock che funziona anche in chiusura, l'altro invece è più vecchio, probabilmente
direi non inox.
 
Si potrebbe provare a stabilizzarlo almeno negli strati più esterni del legno usando del cianoacrilato diluito in acetone.....ľ acetone poi evapora lasciando la superficie vetrificata....occhio alle mani!
 
Ciao Stefano. Ma ti avevo già spiegato una volta. Prendi 1 litro di permetrina e un litro di olio di lino cotto tre volte e fai 50/50. Poi metti il coltello immerso in olio e trementina per 4-5 giorni. Vedrai che funziona. Io faccio cosi per i coltelli yakut. Dopo metti la cera d'api. Buon lavoro, e leggi questa volta, non solo guardare.:biggrin::biggrin::biggrin:;)
 
non è previsto un contatto continuo con la pelle come appunto per il manico di un coltello.
Quando vado in ferie la pagaia la tengo in mano tutti i giorni dalle 9 alle 13 ore al giorno... spesso per lo stesso tempo anche nei weekend. Gli oli che si usano oli di lino o jojoba, il primo è commestibile ed il secondo si usa in cosmesi o per la produzione di prodotti per capelli, di sicuro non c'è da preoccuparsi per il manico di un coltello...
 
Ultima modifica:
Ciao Stefano. Ma ti avevo già spiegato una volta. Prendi 1 litro di permetrina e un litro di olio di lino cotto tre volte e fai 50/50. Poi metti il coltello immerso in olio e trementina per 4-5 giorni. Vedrai che funziona. Io faccio cosi per i coltelli yakut. Dopo metti la cera d'api. Buon lavoro, e leggi questa volta, non solo guardare.:biggrin::biggrin::biggrin:;)
Ciao Aleksej:), refuso di stampa?
La permetrina, a parte costare un botto -250 Ml per160/180 € - sul legno ha la funzione di antitarlo, sugli abiti si usa come repellente per gli insetti: vedi Biokill e relative dicussioni in merito.
Ah ci si impregnano anche le zanzariere e "secchi" tutto quello (insetti) che ci si appoggia
 
Ciao Aleksej:), refuso di stampa?
La permetrina, a parte costare un botto -250 Ml per160/180 € - sul legno ha la funzione di antitarlo, sugli abiti si usa come repellente per gli insetti: vedi Biokill e relative dicussioni in merito.
Ah ci si impregnano anche le zanzariere e "secchi" tutto quello (insetti) che ci si appoggia
Hai ragione. Però dai dopo che li ho detto di comprare un litro di permetrina, fare 50/50 con olio di lino e trementina.
P.S. tanto non legge neanche questa volta.
Dunque ragazzi trementina e olio. 50/50.:rofl::rofl::rofl:
Permetrina non serve qui.
 

Discussioni simili



Contenuti correlati

Alto Basso