Opinioni su uno zaino

Buongiorno a tutti, mi presento :) Mi chiamo Fabio, ho 23 anni e da qualche tempo seguo il vostro forum, soprattutto riguardo al trekking.
Mi scuso in anticipo per l'ennesimo post sulla scelta dello zaino, ma purtroppo non ne ho trovato nessuno in cui si parli dello zaino che avevo adocchiato ( il che mi ha fatto sorgere qualche dubbio :no: ).
Finora ho sempre fatto escursioni durante la bella stagione di una sola giornata, niente di impegnativo, sempre utilizzando un normale zaino scolastico ( il classico eastpack, tanto per intenderci ).
Da qualche tempo, insieme a qualche amico, abbiamo deciso di cimentarci in qualche uscita "più seria", magari anche di un paio di giorni con la possibilità di dormire fuori in tenda ( sempre però durante l'estate ). Dato che il mio vecchio eastpack non brillava per comodità neanche per camminate di qualche ora, ho deciso di comprare un nuovo zaino.
Premesso che stavo cercando uno zaino non troppo tecnico, utilizzabile anche nella vita di tutti i giorni e per altre attività, come ad esempio per andare in vacanza ( è inportante che rispetti le misure per il bagaglio a mano dell'aereo! ) quindi mi sono dato alla ricerca tra gli zaini da circa 30 litri.
Tra i tanti, avevo adocchiato questo:

invicta.jpg


un Invicta Monviso 35.
Voi sapreste dirmi qualcosa di più su questo zaino? Se i materiali sono buoni, se è resistente, se è adatto per quello che voglio fare ecc.? in internet purtroppo non ho trovato molte informazioni ( e foto ) a riguardo.
In alternativa ci sarebbe anche il North Face Borealis Classic che non mi dispiace, anche se è leggermente meno capiente di questo. Come costo sono simili, 90€ circa per entrambe.
Ringrazio anticipatamente chiunque risponderà :biggrin:
 

Ultima modifica:
Non lo conosco, ma sinceramente se hai quel budget e sei orientato su quelle dimensioni, io prenderei senza dubbio questo qui:
http://www.ferrino.it/catalog/zaini/75734-zaino-finisterre-38
Però, se dici che non lo vuoi "tanto" tecnico... ma a mio modesto parere, ad ogni modo, per un'escursione di un paio di giorni, con tenda (e quindi sacco a pelo, immagino, e magari anche qualcosa per cucinarti un pasto o due), uno zaino per "tutti i giorni", sempre secondo me, non è proprio il massimo.
Poi, nulla ti vieta di portarti uno zaino "tecnico" come bagaglio a mano in aereo - se non le dimensioni, ovvio.
 
Oltre - mediamente - alla maggiore resistenza, affidabilità, praticità, comodità ecc. degli zaini tecnici rispetto a quelli "commerciali" io trovo siano sempre parecchio più belli...

Poi magari son gusti, ma io viaggio per lavoro tutta la settimana ed uso solo zaini tecnici, primo perché mi ci trovo meglio (parecchio) che con altri e secondo perché possedendoli, mi parrebbe sprecato acquistarne altri (tra l'altro meno performanti).

Lo zaino che hai postato non lo conosco, ma mi sembra una specie di zainetto vintage e sinceramente in certe operazioni paghi più l'idea che altro (e compri roba concettualmente meno aggiornata).

Lo zaino è una di quelle cose che al pari dello scarpone può fare la differenza e soprattutto ti rimane anche per altri usi, per cui il mio modestissimo consiglio è prendilo buono una volta e te lo scordi ;)

Con il budget che hai compri roba di tutto rispetto, guardati un po' in giro anche qui sul forum, cerca magari di toccare con mano e provarli (non "vestono" tutti uguali, non avrai garanzie che sarà comodo anche dopo tre ore di cammino, ma almeno ti fai un idea) soprattutto se vuoi caricarlo per bene con tenda&affini, credo sia il caso di prendere qualcosa di adatto allo scopo, soprattutto per lo schienale e le regolazioni varie.

I marchi blasonati e mediamente garanzie di qualità sono di solito Deuter, Mammuth, qualche Salewa, Millet e altro non mi viene in mente ma il panorama è ampio.. io ho un Deuter e due Haglofs e mi ci trovo bene ma è una scelta anche molto soggettiva, se hai altri dubbi e posso aiutarti con le 4 cose che so, chiedi pure :si:

P.S. non conosco il North Face che citi, è un marchio che su molti aspetti mi piace, ma mi sono fatto l'idea (possiedo diversi capi) che abbia - senza necessariamente dichiararlo - una linea commerciale ed una diciamo Pro... Di solito te ne accorgi dal prezzo :biggrin: non so gli zaini ed in particolare quello che hai citato in che ambito si colloca, probabilmente qualche recensione in giro si trova :si:
 
se non ricordo male il Monviso della Invicta è un vecchio modello riproposto dalla casa madre.
andava benone ma poi con gli anni anche quel settore si è evoluto e forse forse guarderei altrove.
per la carità, io ho due zaini da alpinismo invicta di fine anni '80 e vanno ancora bene ma con salewa, mammuth e anche north face hai di meglio.
 
Grazie per le risposte! allora mi metto a cercare tra le marche che mi avete indicato, e soprattutto comincio a guardare in qualche negozio pe vedere di provarne qualcuno :si:
Ovviamente, Fabio, non per demoralizzarti ma perché ci sono passato di recente, non saprai bene cosa guardare non avendo esperienze... nel senso che certe cose si affinano col tempo e conoscendo le proprie esigenze che variano di persona in persona..

Però lo step di toccare con mano, secondo me, non fa mai male ed inoltre se vai in negozi specializzati e con personale competente, puoi farti ben consigliare...

Io sinceramente quando ho dovuto comprare uno zaino ho chiese di poterlo provare inserendo all'interno i "pezzi" più problematici che mi porto/potrei portare ovvero il sacco a pelo (in un caso l'ho chiesto in prestito al negozio) e la mia voluminosa reflex... In questo modo ti rendi conto dal vivo degli ingombri e lo metti in spalla appesantito così già inizi a capire un po' come "veste"... :si:
 
scegli bene e con attenzione alle tue reali esigenze. esigenze che devi tenere a mente prima di mettere mano al portafoglio.

poi guarda anche on line che magari risparmi.

ovviamente il discorso dimensioni è molto ostico....è vero che avere spazio in più fa sempre comodo, ma è altresì vero che uno zaino voluminoso può diventare un problema.

unico consiglio personale che spesso do e tanti mi criticano... un bel colore sgargiante aiuta nel momento in cui ti cade nella boscaglia e lo devi recuperare.
 
Invicta è una gloriosa marca di zaini del passato, posseggo ancora uno zaino con armatura esterna ed uno zaino valigia più zainetti da scuola. Il Monviso era uno zaino all'avanguardia ai suoi tempi, adesso lo ripropone con qualche aggiornamento tecnico per chi desidera uno zaino vecchio stile. Andrebbe provato sulle spalle ovviamente. Come zaino per una giornata o da viaggio appare adeguato, per escursioni più impegnative di più giorni prenderei un modello più moderno.
 
Regalai quello zaino 16 anni fa alla mia compagna, che lo usa ancora...
Resistente, ampio, schienale per me un po' corto (sono 1.86) per lei ottimo (1.66).
Al tempo era, a mio giudizio, uno se non il migliore dayli e infatti ha avuto lunga carriera...
Strutturato in modo classico, con pro e contro...
Adesso pero' esistono zaini Mammut e Deuter che preferisco.
Poi e' soggettivo.
 
Per lo zaino che citavi il North face borealis ti dico due cose perché ne possiedo uno esattamente come questo
the-north-face-borealis-12.jpg

Me lo ha regalato la mia compagna per Natale perché una volta lo avevamo visto in vetrina e io avevo detto che mi sembrava bello (pur non conoscendolo affatto)

In teoria dovrebbe essere un 29 litri ma non ho mai capito come le case produttrici misurino i vari litraggi.
La pecca maggiore di questo zaino è che per me che, tuttosommato non credo di essere uno che gira con tanta roba in spalla, risulta poco capiente, non riescoa farci stare tutto quello che vorrei per uscite un po più lunghe di un giorno senza pernotto con tutti i crismi minimi.
Per uscite da due o più giorni estive mi trovo bene con zaini da un litraggio minimo di 40 litri, già il 50 litri mi sembra mi avanzi spazio inutilmente ma diciamo che se mi devo portare la tenda da solo allora anche il 50 ha un suo perché.

Il Borealis lo reputo un ottimo zaino per uscite da un giorno senza pernotto, il punto di forza è la buona fattura e materiali e soprattutto la comodità, ha un sistema di spallacci e cinghia ventrale- pettorale che mi è risultato molto comodo nello scaricare il peso sul bacino , ha un buon sistema di tasche interne che ti permette di organizzare gli oggetti all'interno . Quest'ultima caratteristica però è un arma a doppio taglio perché se risulta assai comoda come zaino da città è controproducente in montagna dove trovo che un ampio tascone principale con accesso anche dal davanti e non solo da sopra sia l'ideale per stipare cose grandi come ad esempio unsacco a pelo e tutto il resto del necessario.

Lo trovo uno zaino che ha una impostazione molto più urban che trekking come impostazione, ha anche una tasca ammorbidita sul fondo apposta per portarsi dietro il portatile. Le divisioni interne rubano spazio utile ai Trekker ma sono ottime per unozaino da pendolare, lavoratore, studente universitario o delle superiori.
In verità è un po un ibrido perché ha anche un sistema per portare la camelback con l'acqua , le cinghie ventrali e pettorali... alla fine è uno zaino che è un po misto per me.
Avesse avuto meno taschine e separazioni interne, togliendo la tasca ammortizzata per computer e aggiungendo dei passanti sul fondo dello zaino per fissare esternamente uno stuoino ... lo avrei preferito assai

Se non lo avessi ricevuto di colore mimetico (che comunque mi piace) lo avrei quasi preferito in colore tutto nero perché penso che sarebbe stato un ottimo zaino in ottica "bug out bag" razionalmente piccolo
 
Ultima modifica:
Comunque per le necessità che indicavi tu io andrei su alcuni zaini del decathlon con cui oi mi trovo molto bene .
Capacità 40-50 litri .
io ho il forclaz 50 che mi va bene anche per uscite lunghe o invernali dove ho un po più di vestiti ingombranti o un sacco a pelo più grosso, è più grandino e ha un ottima gestione degli spazi e accessibilità, la comodità è tutto sommato buona.
Poi ho il forclaz 40 air per la maggior parte delle uscite estive che è un po più piccolo e meno accessibile ma lo trovo assai comodo come schienale e scarico del peso inoltre il sistema di ventilazione della schiena a me funziona bene.
Sono zaini non costosissimi, comodi e funzionali non paghi tanto il nome e hanno un rapporto qualità/prezzo niente male, io mi ci trovo bene .
P.S. sono alto 1,65 e magro e lo schienale del forclaz air non è regolabile ma mi ci trovo bene, normalmente il mio zaino estivo ha un carico che si aggira attorno a 10-11 kg tutto compreso (anche cibo e acqua) se posso limo e arrivo anche a 8 kg se non midevo portare dietro la tenda e qualcos'altro
Spero di esserti stato utile
ciao
 
Potendo spendere ti consiglio il mammut thrion light 28. Lo ritengo eccezionale. Costa...ma hai un pezzo fondamentale dell'attrezzatura che calza come un guanto.
Ha solo un difetto per me: non riesci a farne piu' a meno... ci sono tanti zaini che esteticamente o per fattura apprezzo e vorrei... ma il mammut e' troppo comodo... non ne puoi piu fare a meno.
 

Discussioni simili


Contenuti correlati

Alto