Informazione Ortles-Cevedale VS Adamello-Brenta

Ciao ragazzi!

con la morosa stiamo iniziando a sognare le ferie montane estive..
avremo a disposizione un paio di settimane e, dopo tanti anni di Dolomiti, abbiamo deciso che cambieremo gruppi montuosi da esplorare.

Siamo buoni camminatori, generalmente ci facciamo tra le 8 e le 12 ore al giorno di hike, con dislivelli importanti, amanti delle ferrate e dell'alpinismo mediamente tecnico.
A fine primavera faremo il corso di alpinismo su ghiaccio, quindi ci si apriranno le porte delle alte quote.

Generalmente ci facciamo un paio di settimane battezzando un campeggio come campo base (che abbia buoni servizi), e ci muoviamo a raggera. se necessario ci facciamo poi la notte in rifugio o in bivacco.

Sto cercando suggerimenti da chi queste zone le conosce: dove andare, cosa fare, ecc.. ferrate, falesie, alte vie.

Stavo anche guardando il Dolomiti Brenta Trek, ma non vorrei sia un giro eccessivamente trafficato (le tappe le vedo molto "conservative", non vorrei sia addolcito per farlo fare ai più). in tal caso ovviamente faremmo in tenda.

Grazie in anticipo per ogni preziosa informazione che saprete darmi!
 
Beh... tra i due gruppi da te citati ne hai di scelta!

Nel gruppo dell’Adamello vi consiglio la Presanella, cima più alta del gruppo, dalla Val d’Amola per il rif. Segantini. La via evita il ghiacciaio della normale e sfrutta un nuovo breve tratto ferrato della bocchetta del Monte Nero.
Spostandovi sul Brenta, troverete sicuramente meno gente sulla via normale per cima Tosa (la più alta delle Brenta)! Questa salita richiede forse un po’ più di esperienza “alpinistica” per via di qualche passaggio di III grado su roccia, da affrontare in doppia al ritorno...

Riguardo il gruppo Ortles-Cevedale, una classica per fare scuola sul ghiacciaio potrebbe esssre il Cevedale dal rif. Casati.

A fine giugno sarò anch’io da quelle parti...
 
si, quello che mi sembra di vedere, rispetto alle dolomiti, è che i gruppi mi sembrano "più chiusi", meno accessibili con una base fissa, a meno di fare parecchia strada in macchina. ma magari è solo un'impressione dettata dalla poca conoscenza della zona! d'altra parte in dolomiti sono in "confort zone"!

per esempio.. l'Ortles mi sembra più "accessibile" da Solda anzichè da Pejo: mi sembra che ci sia più accesso alle vie. Ma Pejo sarebbe più comodo per avere alternative altoatesine. forse non mi sono spiegato per niente! :D :D :D

c'è abbastanza materiale per fare due settimane serrate di cammino senza dover fare due volte le stesse vie? e senza fare sentieri per famiglie!
--- Aggiornamento ---

A fine giugno sarò anch’io da quelle parti...
a fine giugno saremo a fare Capanna Margherita!
 
Ultima modifica:
si, quello che mi sembra di vedere, rispetto alle dolomiti, è che i gruppi mi sembrano "più chiusi",
Le Dolomiti le ho fatte ormai tutte (mi manca solo l’Antelao) e posso garantirti che si differenziano anche per il tipo di roccia e le altitudini sono superiori, il che non è da sottovalutarlo.
Ci sono tante vie con montagne bellissime ma non proprio per neofiti perché parliamo sempre di ghiacciai, roccette su vie che si svolgono quasi tutte oltre i 3500m.
Esiste un percorso alpinistico di notevole bellezza, (la traversata Vioz-Cevedale) che permette di salire da Pejo, pernottando al rif. Mantova al Vioz, e farsi in quota fra tratti di ghiacciaio e qualche passo roccioso di massimo II grado, toccando il Palon de la Mare, il Rosole, il Cevedale e se le gambe permettono concatenare la Zufallspitze (cima secondaria del Cevedale) concludendo il tutto scendendo a valle per il rif. Larcher fino a Malga mare, avendo la possibilità di chiudere l’anello fino a Pejo o a piedi o con navette taxi.

l'Ortles mi sembra più "accessibile" da Solda anzichè da Pejo: mi sembra che ci sia più accesso alle vie.
Le vie per salire sull’Ortles partono da Solda.
È una montagna da fare a parte visto la lunghezza del percorso... a giugno mi farò la bellissima Hintergrat per scendere poi dalla normale. Però non mi sento di consigliarvela se non avete esperienza su questo tipo di vie... comunque è classificata AD con passi di IV e tratti di ghiaccio di 45°.

a fine giugno saremo a fare Capanna Margherita!
Vi suggerirei il contrario... farvi prima qualche settimana di esperienza sulle vie sopra menzionate, così da prepararvi per la salita a P.ta Gnifetti, che tecnicamente è facile ma comunque è un itinerario svolto in alta quota su ghiacciai estesi.

Infatti perciò a giugno sarò lì fra Adamello e Ortles, perché dal 3 luglio ho in programma una decina di 4mila sul Rosa.
 


Alto Basso