Recensione Osprey Exos 38

questo zaino come il levity ha solo un difetto : non ha le cinghie di compressione superiori con apposito attacco apribile . in inverno, per attaccarci le ciaspole , è fondamentale . purtroppo qua ( e in altri ) manca.
 
diciamo che probabilmente non è stato proprio concepito per un utilizzo Invernale quindi, al fine di risparmiare peso, certe soluzioni le hanno omesse ;). Mi sembra uno zaino da puro trekking Estivo/autunnale
 
Mi sono da poco comprato l'Atmos 50 l della Osprey (dopo averne letto molto bene proprio qui).
Devo dire che questi zaini sono un'altro mondo, ti fasciano e sono di una comodità incredibile. La schiena resta staccata e respira liberamente, l'appoggio e lo scarico del peso sulle anche e a dir poco eccellente (le spalle ringraziano ad ogni uscita).
E i 50l sono reali, non solo dichiarati a differenza di altre marche.
Avevo molti dubbi sullo spendere la cifre a cui lo trovavo (230- 200) poi trovato a 170 mi sono deciso.
Adesso dopo una ventina di escursioni posso solo essere entusiasta di questo zaino, ho anche smesso di cercare di ridurre il peso, tanto lo scarica così bene che non faccio caso a 2/3 Kg in più.
 
Mi sono da poco comprato l'Atmos 50 l della Osprey (dopo averne letto molto bene proprio qui).
Devo dire che questi zaini sono un'altro mondo, ti fasciano e sono di una comodità incredibile. La schiena resta staccata e respira liberamente, l'appoggio e lo scarico del peso sulle anche e a dir poco eccellente (le spalle ringraziano ad ogni uscita).
E i 50l sono reali, non solo dichiarati a differenza di altre marche.
Avevo molti dubbi sullo spendere la cifre a cui lo trovavo (230- 200) poi trovato a 170 mi sono deciso.
Adesso dopo una ventina di escursioni posso solo essere entusiasta di questo zaino, ho anche smesso di cercare di ridurre il peso, tanto lo scarica così bene che non faccio caso a 2/3 Kg in più.
bellissimo l atmos ag. Il mio primo.osprey. Rispetto alle altre marche ritengo pure io che osprey sia un passo avanti.
 
Bel acquisto!! Auguri di pronta guarigione. Insomma ti se deciso e hai trovato lo zaino che cercavi.
Io sono in procinto di prendere il kestrel 38 m/l ma non essendo mai stato avvezzo agli acquisti su internet non mi so decidere. Il prezzo è 170. Si trova in qualche negozio a 140 ma non meno finora.
Alla fine sabato e domenica annullata uscita con pernotto causa maltempo.
Auguri di pronta guarigione.
Ho la versione femminile ottimo .l'unico problemino è il mesh della fascia lombaregià già rovinato anche con un utilizzo non intenso
 
Ultima modifica:
Anch'io ammalata di zainite adesso la mia malattia si è specializzata in ospreyte. !!! :help: :woot: :woot: :rofl::rofl:Volevo valutare anch'io uno zaino intorno ai 40-45 l. Ai tempi ,quando ho comprato il mio primo osprey avevo visto anch'io il modello femminile eja, ma l'ho scartato perché non l'ho trovato comodissimo addosso a me Adesso sto valutando il talon 44 anche se maschile poco più pesante e molto più versatile. Però questo mi attira ancora tanto...
 
Anch'io ammalata di zainite adesso la mia malattia si è specializzata in ospreyte. !!! :help: :woot: :woot: :rofl::rofl:Volevo valutare anch'io uno zaino intorno ai 40-45 l. Ai tempi ,quando ho comprato il mio primo osprey avevo visto anch'io il modello femminile eja, ma l'ho scartato perché non l'ho trovato comodissimo addosso a me Adesso sto valutando il talon 44 anche se maschile poco più pesante e molto più versatile. Però questo mi attira ancora tanto...
parli del Kestrel?
 
ah si si certooo, il Kyte è quello da donna conosco bene
Se vai su certi litraggi dalla mia esperienza personale non andrei su schienali staccati. Quando cominci ad avere oltre 40L il peso da portare può superare gli 8 Kg e se noti anche le case costruttrici non producono schienali staccati per zaini da trekking di alto litraggio. C'è sì l'exos e l'atmos 50 (che però ha uno schienale tutto particolare) ma quando sali sopra il 60L sono rarissimi. Quando vai anche sopra certi litraggi lo zaino troppo leggero vuol dire anche più fragile in generale anche se dipende molto dai materiali.
Generalmente se tasti con mano lo spessore del Sirrus-Stratos che hanno lo schienale staccato noti una differenza rispetto al Kestrel-kyte. Questi ultimi sono più robusti. Se porti certi pesi un po di robustezza ci vuole sia del tessuto sia del lacci e fibbie. Poi per la verità ci sono materiali leggeri e resistenti ma molto molto costosi cose che non tutti possono permettersi.......zaini da oltre 300euro.
Qua stiamo parlando di zaini che hanno un costo alto ( deuter, osprey, lowe, karrimor ecc) ma con materiale ordinario.
Poi ci sono quelli in cordura: io posseggo un Taschev in codura 60+10 resistentissimo (testato fino a 65kg) che pesa 2kg che è in linea con zaini di pari litraggio non in cordura; ma anche lì ci sono diversi tipi di cordura.
Poi ho provato ferrino xmt 60+10 in cordura 1.9kg ma non è uno zaino da trekking.
Caso a parte sono i deuter notoriamente ottimi zaini, molto robusti e ben fatti con una grave pecca: il peso a secco. A meno che uno non scelga le versioni lite...Invece che alleggerirli negli anni li appesantiscono...non capisco la politica...almeno li lascino dello stesso peso.....

Tra gli osprey attualmente sia per uso estivo che invernale (giornaliero o di più giorni in rifugio) ho individuato il Kestrel/kyte 38 perchè è abbastanza robusto per portare peso (se noti arrivano a fare litraggi fino a 68L e questo spiega molte cose) e per resistere anche ad un uso strong; ha uno schienale comunque areato anche se non staccato....alla osprey Aether per intenderci...e poi presenta varie cinghie per attacco ciaspole e materiale vario (cosa che io cercavo).
Il modello nuovo pesa circa 100gr di più del precedente versione e siamo sul 1.400-1.500.
Ora qualcuno potrà dire che uno zaino da 38L deve pesare 1kg o meno...beh io non sono del tutto dello stesso parere; intanto dipende l'uso che uno ne fa. Poi bisogna considerare una cosa:... a meno che uno non stia affrontando la salita dell'Eiger e allora taglia anche le cinghie di compressione per guadagnare qualche grammo, ritengo che la maggior parte degli escursionisti giornalieri " normali"(che non vanno in giro per fare prestazioni o gare cronometrate) viaggi con 4-8kg di materiale sulla schiena. Per questi carichi ritengo per esperienze personali trentennali che avere 5kg o 5.5kg (a causa del peso dello zaino) non faccia grande differenza sulla schiena.
Diverso è il caso di una persona che fa trekking prolungati con 10-18kg sulle spalle magari con uno zaino dal litraggio sui 60-80L allora lì è diverso. Ci sono zaini da 70L che pesano 2kg e zaini da 70L che pesano 3.5kg. Beh 1.5kg in più quando porti 12kg possono fare una bella differenza sulle ginocchia e sulle anche se cammini a lungo.
Sempre per rimanere su osprey per zaini da portata, dopo lungo studio, avrei individuato lo zaino definitivo, che ho consigliato a Max (che possiede con grande soddisfazione......appena puoi Max quando lo testi..fai una bella recensione!!!!) l'aether-Ariel. Credo che attualmente sia lo zaino da portata (60-80L)che presenta tutte le caratteristiche per essere definito" l'ottimo zaino da trekking per più giorni" per quel prezzo. Se la gioca con l'atmos 65 che però ha i suo pro e i suoi contro anche lui....insomma se la giocano. Però anche lì se noti l'Aether arriva a 88L, l'atmos non lo fanno da 80L: uno (atmos 65) testato per carichi max di 22Kg, l'altro 27kg (aether). Per l'Exos 58 segnalano carichi max fino a 18Kg.
L'aether non ha rivali per le sue caratteritiche tranne qualche karrimor o bergaus difficilmente trovabili in giro. Il deuter aircontact pro sarebbe alla pari ma perde per il peso a secco esagerato.
 
ah si si certooo, il Kyte è quello da donna conosco bene
Se vai su certi litraggi dalla mia esperienza personale non andrei su schienali staccati. Quando cominci ad avere oltre 40L il peso da portare può superare gli 8 Kg e se noti anche le case costruttrici non producono schienali staccati per zaini da trekking di alto litraggio. C'è sì l'exos e l'atmos 50 (che però ha uno schienale tutto particolare) ma quando sali sopra il 60L sono rarissimi. Quando vai anche sopra certi litraggi lo zaino troppo leggero vuol dire anche più fragile in generale anche se dipende molto dai materiali.
Generalmente se tasti con mano lo spessore del Sirrus-Stratos che hanno lo schienale staccato noti una differenza rispetto al Kestrel-kyte. Questi ultimi sono più robusti. Se porti certi pesi un po di robustezza ci vuole sia del tessuto sia del lacci e fibbie. Poi per la verità ci sono materiali leggeri e resistenti ma molto molto costosi cose che non tutti possono permettersi.......zaini da oltre 300euro.
Qua stiamo parlando di zaini che hanno un costo alto ( deuter, osprey, lowe, karrimor ecc) ma con materiale ordinario.
Poi ci sono quelli in cordura: io posseggo un Taschev in codura 60+10 resistentissimo (testato fino a 65kg) che pesa 2kg che è in linea con zaini di pari litraggio non in cordura; ma anche lì ci sono diversi tipi di cordura.
Poi ho provato ferrino xmt 60+10 in cordura 1.9kg ma non è uno zaino da trekking.
Caso a parte sono i deuter notoriamente ottimi zaini, molto robusti e ben fatti con una grave pecca: il peso a secco. A meno che uno non scelga le versioni lite...Invece che alleggerirli negli anni li appesantiscono...non capisco la politica...almeno li lascino dello stesso peso.....

Tra gli osprey attualmente sia per uso estivo che invernale (giornaliero o di più giorni in rifugio) ho individuato il Kestrel/kyte 38 perchè è abbastanza robusto per portare peso (se noti arrivano a fare litraggi fino a 68L e questo spiega molte cose) e per resistere anche ad un uso strong; ha uno schienale comunque areato anche se non staccato....alla osprey Aether per intenderci...e poi presenta varie cinghie per attacco ciaspole e materiale vario (cosa che io cercavo).
Il modello nuovo pesa circa 100gr di più del precedente versione e siamo sul 1.400-1.500.
Ora qualcuno potrà dire che uno zaino da 38L deve pesare 1kg o meno...beh io non sono del tutto dello stesso parere; intanto dipende l'uso che uno ne fa. Poi bisogna considerare una cosa:... a meno che uno non stia affrontando la salita dell'Eiger e allora taglia anche le cinghie di compressione per guadagnare qualche grammo, ritengo che la maggior parte degli escursionisti giornalieri " normali"(che non vanno in giro per fare prestazioni o gare cronometrate) viaggi con 4-8kg di materiale sulla schiena. Per questi carichi ritengo per esperienze personali trentennali che avere 5kg o 5.5kg (a causa del peso dello zaino) non faccia grande differenza sulla schiena.
Diverso è il caso di una persona che fa trekking prolungati con 10-18kg sulle spalle magari con uno zaino dal litraggio sui 60-80L allora lì è diverso. Ci sono zaini da 70L che pesano 2kg e zaini da 70L che pesano 3.5kg. Beh 1.5kg in più quando porti 12kg possono fare una bella differenza sulle ginocchia e sulle anche se cammini a lungo.
Sempre per rimanere su osprey per zaini da portata, dopo lungo studio, avrei individuato lo zaino definitivo, che ho consigliato a Max (che possiede con grande soddisfazione......appena puoi Max quando lo testi..fai una bella recensione!!!!). Credo che attualmente sia lo zaino da portata (60-80L)che presenta tutte le caratteristiche per essere definito" l'ottimo zaino da trekking per più giorni" per quel prezzo. Se la gioca con l'atmos 65 che però ha i suo pro e i suoi contro anche lui....insomma se la giocano. Però anche lì se noti l'Aether arriva a 88L, l'atmos non lo fanno da 80L: uno (atmos 65) testato per carichi max di 22Kg, l'altro 27kg (aether). Per l'Exos 58 segnalano carichi max fino a 18Kg.
L'aether non ha rivali per le sue caratteritiche tranne qualche karrimor o bergaus difficilmente trovabili in giro. Il deuter aircontact pro sarebbe alla pari ma perde per il peso a secco esagerato.
Screenshot_2019-11-08-15-30-23-940_com.whatsapp.jpg


Ottima scelta l'aether-Ariel io il 65 l femminile. Fantasticoooooo lo schienale ag top
 

Discussioni simili



Contenuti correlati

Alto Basso