Recensione Osprey kestrel 38

Io ho il 48 e uso la sacca da 2l della osprey, quella con lo "schienale" rigido per facilitare l'inserimento e l'estrazione dal suo alloggiamento.
Se la riempio all'orlo un po' rigonfia lo schienale ma sinceramente non mi dà fastidio, mentre se la riempio con 1,5l non la sento.
In ogni caso dipende anche da quanto hai riempito lo zaino perché se è tutto compresso all'inverosimile è più facile che la sacca ti spinga sulla schiena.
 
Che sacca hai messo? Litri?
Io ho il 38 e non ho ancora provato a mettere nulla, sembra tutto molto stretto nello schienale ...
una sacca da 2L... ora mi sfugge la marca, dopo guardo.
--- ---

Io ho il 48 e uso la sacca da 2l della osprey, quella con lo "schienale" rigido per facilitare l'inserimento e l'estrazione dal suo alloggiamento.
Se la riempio all'orlo un po' rigonfia lo schienale ma sinceramente non mi dà fastidio, mentre se la riempio con 1,5l non la sento.
In ogni caso dipende anche da quanto hai riempito lo zaino perché se è tutto compresso all'inverosimile è più facile che la sacca ti spinga sulla schiena.
Appunto, in Osprey hanno fatto una cagata a fare sto sistema.
Se prendo uno zaino è per riempirlo, non per lasciarlo vuoto
 
per chi usa la sacca idrica credo che l'alloggiamento sia fatto molto male a mio avviso.
Io non ho mai usato la sacca anche se ne ho una perchè è un pacco lavarla poi e non so mai quanta acqua mi resta. Preferisco fermarmi un attomo, gurdare il panorama ed estrarre la borraccia.
Ho visto subito che l'alloggiamento è sacrificato. Lo hanno fatto per evitare di togliere spazio all'interno che peraltro è una cosa giusta ma a mio avviso non sono riusciti nell'intento.
Qualcuno dice che si trova bene con la sacca di osprey così alloggiata altri malissimo. Poi credo che l'acqua comunque più a contatto con la schiena si scaldi di +
--- ---

Sono appena tornato da un trekking di tre giorni nel Parco Naturale del Mont Avic tra i rifugi Miserin e Barbustel con il mio "nuovo" Kestrel 38 (tra virgolette perché l'ho preso usato warehouse su Amazon) e non mi sono trovato proprio benissimo.
Innanzitutto pur provando tutte le regolazioni non sono riuscito a trovare quella giusta per me, e con un carico di circa 10kg ho avuto dei punti doloranti sulle anche, sulle clavicole e sulle vertebre toraciche. Niente di devastante, ma credevo che sarei riuscito a renderlo più calzante.
Ho trovato poi degli aspetti veramente scomodi per quanto mi riguarda. La posizione della sacca idrica fa sì che già con una 1,5L riempita per due terzi sia così gonfia da premere sul collo. Inoltre è difficile da inserire una volta riempita. Non capisco come sia possibile metterne una da 3L come pubblicizzato. Voi la trovate comoda?
Le tasche per prendere le borracce senza togliere lo zaino sono impossibili. Qualcuno che c'è riuscito mi spiega come si fa?
Mi ha poi un po' infastidito l'assenza di divisioni interne. Bella e ampia la tasca sul cappuccio, ma o metto tutto diviso in sacchettini o finisce in un calderone in cui non ci capisce più nulla. Lo stesso vale per lo spazio principale, una specie di buco nero.
Infine, la cosa che mi è piaciuta di meno in assoluto: lo schienale. Io questa ventilazione tanto pubblicizzata non l'ho sentita, alla fine comprimendo tutte le cinghie per tenere il carico ben aderente al corpo ho sudato come un maialozzo sotto il sole come con un qualsiasi zaino Decathlon da 20€.

Qualcuno di voi ha avuto le mie stesse perplessità?

Ciao!
credo che 10kg sono il limite per il 38L o forse non lo hai regolato bene, oppure non è fatto per la tua schiena. Io hol il 38 ma mi trovo meglio come schiena coi deuter.
Sono poi d'accordo sulla sacca idrica. Osprey ha trovato un alloggio secondo me non consono in ogni caso io non ho mai usato la sacca idrica emai la userò
Quanto alla traspirazione con tutti gli zaini suderai tanto. Per stare in casa osprey per questo aspetto è sicuramente molto meglio l'exos poi lo stratos e poi viene il kestrel. Il kestrel ha questo schienale perchè prevede anche versioni da alto litraggio fino a 68.
 
Ultima modifica:
Sono appena tornato da un trekking di tre giorni nel Parco Naturale del Mont Avic tra i rifugi Miserin e Barbustel con il mio "nuovo" Kestrel 38 (tra virgolette perché l'ho preso usato warehouse su Amazon) e non mi sono trovato proprio benissimo.
Innanzitutto pur provando tutte le regolazioni non sono riuscito a trovare quella giusta per me, e con un carico di circa 10kg ho avuto dei punti doloranti sulle anche, sulle clavicole e sulle vertebre toraciche. Niente di devastante, ma credevo che sarei riuscito a renderlo più calzante.
Ho trovato poi degli aspetti veramente scomodi per quanto mi riguarda. La posizione della sacca idrica fa sì che già con una 1,5L riempita per due terzi sia così gonfia da premere sul collo. Inoltre è difficile da inserire una volta riempita. Non capisco come sia possibile metterne una da 3L come pubblicizzato. Voi la trovate comoda?
Le tasche per prendere le borracce senza togliere lo zaino sono impossibili. Qualcuno che c'è riuscito mi spiega come si fa?
Mi ha poi un po' infastidito l'assenza di divisioni interne. Bella e ampia la tasca sul cappuccio, ma o metto tutto diviso in sacchettini o finisce in un calderone in cui non ci capisce più nulla. Lo stesso vale per lo spazio principale, una specie di buco nero.
Infine, la cosa che mi è piaciuta di meno in assoluto: lo schienale. Io questa ventilazione tanto pubblicizzata non l'ho sentita, alla fine comprimendo tutte le cinghie per tenere il carico ben aderente al corpo ho sudato come un maialozzo sotto il sole come con un qualsiasi zaino Decathlon da 20€.

Qualcuno di voi ha avuto le mie stesse perplessità?

Ciao!
Esatto, sono d'accordo con te, però devo dirti che le borracce con un po' di contorsionismo nel 58 pe metto e tolgo senza toglierlo.
 
Ciao, mi ricollego alla discussione per un mega dubbio. Ho appena preso lo zaino in versione 48 litri taglia s/m (sono alto 174 cm). È normale sentire la rigidità dello schienale sulle scapole? Non mi è mai capitato con nessun altro tipo di zaino. Ho provato a regolarlo in mille modi ma niente. Ho anche un Mountain hardwear trad 35 da alpinismo con uno schienale molto simile ma non mi ha mai dato problemi. Può essere che debba adattarsi alla schiena? Qualcuno di voi ha riscontrato lo stesso problema?
 
Ciao, mi ricollego alla discussione per un mega dubbio. Ho appena preso lo zaino in versione 48 litri taglia s/m (sono alto 174 cm). È normale sentire la rigidità dello schienale sulle scapole? Non mi è mai capitato con nessun altro tipo di zaino. Ho provato a regolarlo in mille modi ma niente. Ho anche un Mountain hardwear trad 35 da alpinismo con uno schienale molto simile ma non mi ha mai dato problemi. Può essere che debba adattarsi alla schiena? Qualcuno di voi ha riscontrato lo stesso problema?
Io lo sento con lo stratos 24
 
Peccato perché ha veramente tutto quello che cercavo. Mi sa che a sto punto allora è fatto così e basta, probabilmente lo venderò per prendere altro
 
Corso di Orientamento
Alto Basso