Informazione Paesi fantasma

Non so se è una cosa un pò fuori tema riguardo a questa discussione,ma comunque sempre di qualcosa di morto si tratta! Allora vorrei tanto segnalare un sito interessantissimo che nessuno conosce e che può essere meta di una facile camminata o pedalata in cui portare anche i più piccoli. Poco a nord di Roma in località Castel di Guido c'è la Polledrara di Cecanibbio, si tratta del più grande giacimento di fossili d'Europa !! Potete farvene una idea guardando su internet, ma ci sono dei reperti veramente spettacolari: enormi teste di elefante con zanne, cinghiali, cervi, c'è perfino la carcassa dell'estinto bue urus, il tutto fornito di un grande murales che raffigura il sito come doveva essere e poi di scale ,passerelle in plexiglass che rendono fruibilissima la visita...solo che è difficile visitarlo! Fa parte di quei siti purtroppo numerosi in Italia che tutti conoscono ma nessuno scopre.Io ho una guida del Lazio del 1960 che parla appunto della valle dei dinosauri che per anni è stata depredata.Quando poi il sito è stato finalmente protetto da un grande capannone in cemento ho provato per anni tramite lo 060606 del comune ad accedervi ma niente.Finchè un giorno passandoci davanti in mtb ho parlato con una giovane paleontologa che stava lavando un enorme molare di"dinosauro" e questa contentissima mi ha subito invitato ad entrare e parlare con il cortesissimo caposcavi. Ci dovete andare, perchè così oltre a rimanere meravigliati di questo tesoro sconosciuto vi renderete conto di che razza di spreco e di opportunità di guadagno perde il comune di Roma, è tutto prontissimo, manca solo la biglietteria. Si potrebbero portare le scuole a visitarlo così i bambini vedrebbero i veri dinosauri nel loro ambiente e non al cinema. Non vorrei prendere troppo spazio, ma poi se volete vi do le facili indicazioni per arrivarci. Comunque tutta la zona attorno al parco di Castel di Guido è ottima per camminate e giri in mtb.Ciao
 
Come visita di gruppo penso che comunque bisogna passare attraverso il comune di Roma 060606, come pure per le visite scolastiche. Per una "botta" estemporanea si può provare nei giorni feriali, ad andare direttamente lì come mi è capitato di fare ma è sempre una cosa incerta.
 
in calabria volevo segnalare nel vibonese pazzano, stilo bivongi, serra san bruno la ferdinandea,mangiatorella, posti incontaminati e suggestivi e naturalmente le cascate del mandrone qualcuno li ha visti,
 
Ciao Walter è da un po che non entravo per ....vari problemini .... comunque bellissimo sito e ottima iniziativa ... complimenti....mi stuzzica moltissimo sinceramente ....comunque segnalo anche "Soverato Vecchia" In Calabria , a pochi km da dove abito , ad oggi sito archeologico , in effetti si tratta di Ruderi , che dominano la costa
 
Ultima modifica:
Ciao Walter è da un po che non entravo per ....vari problemini .... comunque bellissimo sito e ottima iniziativa ... complimenti....mi stuzzica moltissimo sinceramente ....comunque segnalo anche "Soverato Vecchia" In Calabria , a pochi km da dove abito , ad oggi sito archeologico , in effetti si tratta di Ruderi , che dominano la costa
bentornato e grazie per la segnalazione :) di che periodo e'? greco, medievale, rinascimentale?
 
Infatti nella ricerca che avevo fatto prima avevo trovato anche i ruderi sul mare di età pre-ellenica...

Esattamente , ma il porto che hai sicuramente trovato , si dovrebbe chiamare "Poliporto" , e dovrebbe essere uno dei più importanti porti merci Romane del Mediterraneo , tenendo presente che 3/4° di questo porto ancora è sommerso , credo sia gigantesco ....e aggiungo una chicca , in questa zona sono stati trovati alcuni "Scarabei" di fattura Egizia , e lo "Scarabeo" nella antica cultura Egiziana , era Sacro....
 
Esattamente , ma il porto che hai sicuramente trovato , si dovrebbe chiamare "Poliporto" , e dovrebbe essere uno dei più importanti porti merci Romane del Mediterraneo , tenendo presente che 3/4° di questo porto ancora è sommerso , credo sia gigantesco ....e aggiungo una chicca , in questa zona sono stati trovati alcuni "Scarabei" di fattura Egizia , e lo "Scarabeo" nella antica cultura Egiziana , era Sacro....
non mi stupisce. la gente nell'antichita' si muoveva moltissimo, e voi non siete lontani dall'egitto.

al museo del mio paese (este) ci sono anche un paio di reperti provenienti da territori greci: anche se si trattasse di "magna grecia", quindi di sud italia, penso che le distanze non siano proprio corte, in un periodo in cui si andava a piedi e strade non ce n'erano. e' facilissimo che voi aveste contatti con altri popoli del mediterraneo.
 
non mi stupisce. la gente nell'antichita' si muoveva moltissimo, e voi non siete lontani dall'egitto.

al museo del mio paese (este) ci sono anche un paio di reperti provenienti da territori greci: anche se si trattasse di "magna grecia", quindi di sud italia, penso che le distanze non siano proprio corte, in un periodo in cui si andava a piedi e strade non ce n'erano. e' facilissimo che voi aveste contatti con altri popoli del mediterraneo.
Ovvio , ma sai siamo cresciuti sui libri di storia che ci hanno "ingannato" sino ad oggi ...la storia sarebbe completamente da riscrivere , infatti , per quanto riguarda gli Egizi , si diceva che non erano mai giunti fino su in Europa , bene posso asserire con certezza che è una baggianata storica colossale....infatti da queste parti tante sono le leggende e tanti gli indizi che gli Antichi Egizi , arrivarono e....costruirono qui' qualcosina !!!!!!
 
Ma non solo: recentemente hanno trovato fasciate nelle bende di alcune mummie egizie delle foglie di tabacco!! Quindi tutti gli spostamenti ed i contatti tra i popoli sono rimessi in discussione. Conosciamo in fondo pochissimo delle capacità nautiche dei popoli antichi e di affidabili quanto semplici strumenti di orientamento che usavano. Tutto è stato dimenticato circa nel Medioevo, forse a causa di pestilenze o altro. Si è ricominciato tutto si può dire con Colombo ed il suo coraggio suicida per aver affrontato l'Oceano con navi che potevano quasi andare solo dritte non avendo deriva e solo vele quadre.
 
Ma non solo: recentemente hanno trovato fasciate nelle bende di alcune mummie egizie delle foglie di tabacco!! Quindi tutti gli spostamenti ed i contatti tra i popoli sono rimessi in discussione. Conosciamo in fondo pochissimo delle capacità nautiche dei popoli antichi e di affidabili quanto semplici strumenti di orientamento che usavano. Tutto è stato dimenticato circa nel Medioevo, forse a causa di pestilenze o altro. Si è ricominciato tutto si può dire con Colombo ed il suo coraggio suicida per aver affrontato l'Oceano con navi che potevano quasi andare solo dritte non avendo deriva e solo vele quadre.
Esattamente ... anche se non sono del tutto daccordo sulle imprese di Colombo , credo che la storia abbia strumentalizzato e idolatrato un comunque grande esploratore , più del dovuto , è noto infatti oramai che la famosa "scoperta delle Americhe" era già stata fatta abondantemente prima grazie ai Vichinghi ..per quanto verissimo il fatto che non avendo deriva all'epoca , si doveva per forza di cose "seguire" il vento e per tornare indietro non potevi come oggi , navigare controvento
 
Ma sicuramente qualcuno dal' Europa e nemmeno tanto dal nord qualche visitina nelle Americhe l'aveva fatta...solo che Colombo non lo sapeva. Alcune ipotesi fanta storiche ipotizzano che avesse avuto accesso a carte antichissime forse pure extraterrestri!! E' vero che lui e i suoi marinai sono stati salvati dall'intoppo delle Americhe,perchè tutto il giro non ce l'avrebbero mai fatta a farlo considerando che il Pacifico è molto più grande dell'Atlantico,però come faceva a sapere dell'esistenza dei passat, le correnti che scendendo verso il Brasile attraversano l'Atlantico e risalendo le coste africane ti riportano a Gibilterra?
 

Contenuti correlati

Alto Basso