Paleria fibra di carbonio???

certamente una maglia inclinata anche di 60° come dici potrebbe ovviare al problema della forte differenza anisotropa in caso di sollecitazione flessionale...ma dovrei avere la garanzia da parte del produttore di avere il reticolo con quell'inclinazione (se non 45°)..
Calma,calma, mica sono ingegnere.... allora perche' non scendete al mio livello e torniamo un po' indietro se vi va'.... dicevamo:

- siamo - dico bene?
alla ricerca di un materiale con cui sostituire la paleria dela tenda fatta generalmente in alluminio o fibra di vetro, in modo da:

avere:

- leggerezza

- duttilita'

- resistenza alla torsione

- scarsa attrazione delle cariche elettriche.


Possibilmente da riciclare o acquistare a prezzi avventurosi.....
 

più che resistenza a torsione direi a flessione...cmq per il resto ci siamo...
parlando con il mio rivenditore di fiducia di articoli per il trekking, lui mi ha detto che non si fiderebbe a dormire in una tenda con il carbonio (a parte le esperienze di vari pescatori, ha detto che è capitato che anche barche venissero colpite laddove avevano componenti in questo materiale).sicuramente si scende come peso, sotto determinate condizioni si ha ottima resistenza, ma il fattore fulmini è un po un incognita...

ripeto, sarebbe interessante fare dei test col magnesio: il peso verrebbe ridotto del 30-40% a parità di dimensioni, ma come si diceva bisognerebbe vedere come si comporta a flessione (certamente è meno resistente dell'alluminio, ma quanto meno? può bastare la sua resistenza per queste applicazioni?)
 
certamente una maglia inclinata anche di 60° come dici potrebbe ovviare al problema della forte differenza anisotropa in caso di sollecitazione flessionale...ma dovrei avere la garanzia da parte del produttore di avere il reticolo con quell'inclinazione (se non 45°)..
Calma,calma, mica sono ingegnere.... allora perche' non scendete al mio livello e torniamo un po' indietro se vi va'.... dicevamo:

- siamo - dico bene?
alla ricerca di un materiale con cui sostituire la paleria dela tenda fatta generalmente in alluminio o fibra di vetro, in modo da:

avere:

- leggerezza

- duttilita'

- resistenza alla torsione

- scarsa attrazione delle cariche elettriche.


Possibilmente da riciclare o acquistare a prezzi avventurosi.....

Ok, per me il materiale ideale, e penso che presto (un paio di anni ) nelle tende troveremo l' opzione paleria in carbonio. le tecnologie a basso costo ci sono, le conoscenze anche. Manca solo il primo che apre la pista.
La paleria MSR e solo uno specchietto delle allodole, perche si è in carbonio ma gli innesti sono di tipo tradizionale.
Per il problema fulmini, penso che il fulmune stesso non si faccia troppi problemi se passare nel carbonio o alluminio; entrambi sono ottimi conduttori e entrambi sono ripiegati su se stessi e appoggiati a terra.

Basterebbe solo, e qui lancio una proposta, che una azienda che produce canne da pesca, produca dei tubi diametro 8-9 mm spessore 0.7 mm lunghi circa 50 cm (da poter tagliare al caso) con bicchieratura da un lato, che è una lavorazione per loro abituale, con un intreccio a 45° o 60° che per loro è abituale.

Secondo me, se qualcuno facesse qualcosa del genere, si accapparrerebbe sicuramente una buona fetta di mercato
Paolo
 
martepa, forse hai ragione, è che la questione fulmini preoccupa non poco e molta gente si fa scrupoli per quella ragione. anche per quello io vedo un possibile sbocco nel magnesio: se fosse applicabile sarebbe la giusta alternativa.
 
non conosco la frequenza di accadimento...ma se tutti i libri, articoli o altro sulla sicurezza in caso di temporale in campeggio suggeriscono di uscire dalla tenda un motivo ci sarà...
 
buongiorno,
giusto ieri stavo visitando un fornitore che produce tubi in fibra di carbonio, e mi ha detto, e successivamente fatto vedere, che stanno sperimentando di fare tubi diametro 8 mm spessore 0.5 mm con bicchieratura in fibra di vetro e rinforzo in kevlar per una nota azienda di tende.
Hanno già prodotto la prima serie sperimentale ( che a loro dire ha dato ottimi risultati) adesso stanno modificando l' inclinazione dell' intrecccio e diverse mescole variando la percentuale di kevlar per trovare la miglior ricetta di tessitura.
Obiettivo del loro cliente è di uscire sul mercato nel 2012

ciao
Paolo
 
i materiali polimerici di varia natura non sono applicabili perchè:
-se sono resistenti sono pesanti
-se sono leggeri non sono abbastanza resistenti
poi ci sono tutta una serie di altri problemi da valutare come il deterioramento agli agenti atmosferici, il comportamento se viene scaldato dal sole...ecc....
 
IL carbonio non è affatto più conduttivo dell'alluminio, anzi direi che è quasi un isolante rispetto all'alluminio! L'alluminio nella scala di resistività sta quarto, subito dopo l'oro, più in alto ci sono solo rame e argento, i migliori in assoluto. 59 per il rame, 37 per l'alluminio, 0.061 per il carbonio! Quindi non lo scarterei assolutamente per il discorso fulmini, anzi.
Il problema delle canne da pesca sta solo nel fatto che sono lunghe e appuntite veri parafulmini in pratica, anche usando un palo di legno si avrebbe lo stesso rischio, forse solo un po più alto perchè il carbonio è più conduttivo ma si parla di teoria e basta, visto quanta corrente ha un fulmine ti ammazza anche se scorre sull'aria non cambierebbe tanto se ti attraversa passando prima su una canna.

Ho letto anche io che si consiglia di uscire dalla tenda quando piove, ma sinceramente anche se i fulmini dopo aver visto uno cadere di fronte a me oggi li considero seriamente, mi pare una boiata. Se devo bagnarmi quando piove che me la porto a fare la tenda? Piuttosto credo che bisogni stare attenti a dove si mette, ovvio se la si piazza su un'altura, la più alta della zona, hai altissime probabilità di beccartelo anche se stai fuori dalla tenda accucciato e seduto sullo zaino.... Io mi metterei in una zona più bassa possibile, con alti alberi nelle vicinanze ma ovvio non mi ci metto sotto, l'unico rischio in quel caso sarebbe la corrente di terra, ma su questo la tenda credo dovrebbe aiutare parecchio, molto isolata sul fondo e poi si dorme sempre anche sopra un materassino spesso e poi sopra il sacco tutti molto isolanti. Non ne sono certo ma credo si starebbe parecchio sicuri, sicuramente più che stare fuori e bagnati fradici, ripeto a mio parere.


Per me è un ottimo materiale, sopratutto molto leggero, il problema è la flessione ma come dicevate trovando dei tubi con l'inclinazione adatta si potrebbe fare. Ottimo forse sarebbe il kewlar che è molto più resistente ma non saprei riguardo il peso, magari un composito kewlar/carbonio sarebbe l'ideale forse. Io vedevo i tubi da modellismo, pesano davvero poco, per una nordika ho calcolato qualcosa come meno di 300 grammi entrambi gli archi, contro oltre 500 dell'alluminio, non male! Usandoli da 6 mm invece che 8 mi pare si andava a metà peso. Costano sugli 8 euro l'uno, una prova si potrebbe fare, l'unica incognita è appunto se resistono alla piegatura, e se reggono abbastanza peso in caso di vento/pioggia/neve, ma basta provare.

Si potrebbe anche pensare di contattare questa ditta: Prodotti in Carbonio Tubi e lastre in carbonio CREVER
Se siamo in tanti magari si potrebbe riuscire a farci realizzare qualcosa di apposito, anche con l'aspettativa di avere poi una nicchia di mercato. Visto che pare facciano anche canne da pesca magari potrebbero anche avere qualcosa di pronto.
Non vendono a privati, ma se ci sono altri interessati secondo me ci prenderebbero in considerazione. C'è qualcuno disponibile?
 
Dunque, ho rifatto il conto. La nordkapp 2, ha una paleria in fibra di vetro che pesa 729g, usando alluminio della declaton si scende a 494 grammi, calcolando di usare pali da 6 mm in carbonio ht (alta resistenza), i soli pali pesano 97g anche aggiungendoci degli spezzoni da 10-15 cm a una estremità, elastico, e agganci finali al catino, direi che si sta sicuramente abbondantemente sotto la metà dell'allumio, a occhio direi sui 150g. E questo nel caso di una due posti, su una a tre il risparmio è sicuramente maggiore, figuriamoci una a quattro.
Resta il dubbio della resistenza, non so quanto possa reggere un tubo da 6mm, ma se non si considera la neve, e anche tanta, ad occhio direi che reggerebbe parecchio.

Che ne dite?
 
io sono molto interessato dall'alternativa del carbonio, per questo la consideravo...se come dici tu si può contattare l'azienda e fare questa proposta sarebbe davvero interessante...magari di produrre degli spezzoni standard così poi ognuno si fa quello che gli serve...
 
appena ho un po di tempo faccio un bel reverse engineering: parto dalle dimensioni note della paleria in alluminio serie 7000 per risalire ai carichi massimi che può sopportare e la flessione e da quello cerco di risalire alle dimensioni dell'eventuale paleria in carbonio...
 
Per me ormai è una sfida tecnica, e io nella progettazione mi ci diverto da morire! :)
Dunque, forse avevo letto in un'altro sito che vendono solo a privati e per grossi quantitativi, invece ora nei contatti parlano di minimo d'ordine di 120 euro! In tre persone già si parlerebbe di costi più che accettabili, io 40-50 euro se risparmio molto peso li risparmio volentieri, sopratutto se ci procurano spezzoni già pronti che non andrebbero lavorati.

Quasi quasi gli scrivo una mail, cosa dovrei chiedere? Rocco tu mi pare di capire stai in meccanica, cosa consigli? Carbonio delle canne da pesca potrebbe andare? E' studiato proprio per sopportare alte flessioni mi pare.
Lunghezza delle porzioni in caso siano disponibili? 30-40 cm ci stiamo?

appena ho un po di tempo faccio un bel reverse engineering: parto dalle dimensioni note della paleria in alluminio serie 7000 per risalire ai carichi massimi che può sopportare e la flessione e da quello cerco di risalire alle dimensioni dell'eventuale paleria in carbonio...
Ottimo! Ci avrei voluto provare ma di tende non ne capisco proprio nulla, non ne ho mai usato. Ho fatto mille ricerche solo per capire come caspita sono costruite le palerie. :D Della nordkapp ho solo la lunghezza ma non so ne il diametro ne la lega d'alluminio. Tu che conosci bene entrambi, facci sapere :)

Per il calcolo del peso stavo vedendo qui: http://www.schaller-compositi.it/ecomm/site.php?mode=LST&cat=144
Dove almeno indicano il peso, carico di rottura ovviamente manco a parlarne in modellismo assurdamente è davvero difficile trovare dei dati, mah!
Però probabilmente chiedendo in quel sito del produttore si può ottenere tutto.
 
per la lunghezza degli spezzoni bisognerebbe fare quella stima di rigidezza che dicevo, perchè dobbiamo valutare quale lunghezza di spezzone in carbonio produce una flessione uguale a quella della paleria in alluminio.
riguardo al carbonio, non so come facciano quella per le canne da pesca, ma penso che l'importante sia avere un paio di fasci a 60° e qualcuno a 0° per stare tranquilli in direzione assiale...ecco, molto importante è capire a livello di aggancio spezzone-spezzone che sollecitazioni entrano in gioco e in che direzione, così non si sbaglia con la direzione delle fibre.

Riguardo alla resina, direi Epossidica per non sbagliare.
 
Caspita, visto che abbiamo un ingegnere non possiamo sbagliare! :) Su queste questioni ho davvero poco da dire, ti lascio calcolare, vediamo che salta fuori.
Intanto ho mandato una mail a quella azienda, è perfino italiana e si dicono disponibili anche a piccole produzioni quindi spero ci terranno in considerazione. Gli ho anche detto che scrivo su un grosso forum per cui se hanno voglia conviene sicuramente più a loro che a me...

Se rispondono, vediamo se riescono a dirci loro cosa sarebbe meglio o se vogliono dei dati precisi e su questi ci dicono cosa è meglio.

Io ho fatto solo un po di costruzioni, non arrivo a livelli troppo alti, al massimo potrei al massimo calcolare la spinta del vento sui bordi, il peso della neve, di più no. Sicuramente tu hai molto più voce in capitolo.

Per la resina, si epossidica andrebbe alla grande, oltretutto dovremmo avere parecchia resistenza anche all'acqua e all'invecchiamento.
 

Discussioni simili


Contenuti correlati

Alto