Parere su zaino Deuter Speed Lite 20 e sacca 3l

D

Derrick

Guest
Cari compagni di scarpone,

in vita mia ho posseduto e usato un solo zaino, un validissimo Invicta Monviso 3 di discreta capienza, utile anche per escursioni di più di un giorno, di fine anni '80 e ancora valido (giusto uno strappino in un punto, dovrei forse rimediare, ma non lo sollecito più molto).

Pratico però escursioni di una sola giornata per la stragrande maggioranza e ho pensato di dotarmi di uno zaino più piccolo anche per accoppiarlo ad una sacca d'idratazione che devo comprare comunque.

Lo zaino per escursione giornaliera serve a tenere:

- Coprizaino per il caso di pioggia;
- Telo mantella per il caso di pioggia;
- Giacca a vento;
- Felpa;
- Acqua (1 sacca da 2 litri e 1 borraccia da 1,6l);
- cibo

Più le cianfrusagliette tipo cerotti, guanti, "metallina", lacci di riserva ecc.

Sostanzialmente mi carico sulle spalle 3,70 Kg tare comprese + acqua, che non è un peso enorme, ma 1,1 kg di questo è composto dal solo zaino, che è esagerato per la bisogna, e 358g dalle due borracce, quindi ho quasi 1,5 kg di peso per trasportare i restanti 2,2 kg di peso + acqua, un po' un'assurdità.

Per varie ragioni devo comprare una nuova sacca per liquidi, e la vorrei di 3l visto che con 3l risolvo il 99% delle esigenze di escursione giornaliera (2l possono non bastare, vado nelle ore centrali della giornata e sudo come la fontana di trevi).

Dovendo comprare una nuova sacca, che qualche decina di Euro costa comunque, ho pensato di comprare anche uno zaino predisposto per la stessa anziché tenere la sacca, come faccio ora, in una tasca laterale.

I requisiti dello zaino sono:
- Peso contenuto;
- Almeno 1 tasca separata in modo da non dover svuotare tutto per prendere qualcosa di minuto;
- Colori non sgargianti (tono di grigio oppure di verde o marrone non acceso)

Non ho bisogno, per questo uso, di nessun tipo di gancio esterno né finiture particolari, mi interessa di più la qualità generale, la robustezza.

Ho esaminato vari zaini e il requisito del colore naturale me ne ha fatti scartare parecchi.

La scelta per ora sembra cadere su questa accoppiata:

Deuter Speed Lite 20, grigio-nero, 530g, compatibile con la sacca Deuter Streamer da 3l (peso 185g), e sacca relativa.

La versione da 15 litri avrebbe soddisfatto i miei requisiti di volume ma accetta la sacca da 2l anziché quella da 3l così ho pensato alla versione da 20 litri.

Prima di piazzare l'ordine vorrei in generale sapere:

- Se ci sono lamentele riguardo la qualità o la praticità della sacca d'idratazione Deuter; Mi interessa in particolare l'affidabilità del meccanismo di chiusura, non deve aprirsi per errore, sfilandosi lo zaino di dosso, e versare acqua in giro!
- Se ci sono lamentele riguardo gli zaini Speed Lite
- Se, dati i requisiti, ci sono alternative "ovvie" che ho trascurato.

La spesa non è un problema se la qualità vale la spesa.

Oltre ad avere una nuova sacca che soddisfa una volta per tutte le mie esigenze, avrei uno zaino dimensionato per la bisogna e risparmierei circa 700g di "tare" fra minor peso dello zaino e minor peso delle borracce (un risparmio di peso che non mi lascia indifferente).

Se non mi dissuadete dall'acquisto parte presto l'ordine d'acquisto.

Grazie dei pareri
Fabrizio
 
Io porto più o meno le stesse cose che porti tu con un 22l è mi sta un po' stretto.
Temo infattti che con l'arrivo del freddo, dovendomi portare uno strato in più vada un po' in crisi, sei sicuro che 20l siano sufficienti?

Per la sacca la Deuter usa la Widepac della Source, che è un'ottima sacca.

Hai provato a vedere anche Osprey serie Manta?
 
D

Derrick

Guest
Io porto più o meno le stesse cose che porti tu con un 22l è mi sta un po' stretto.
Temo infattti che con l'arrivo del freddo, dovendomi portare uno strato in più vada un po' in crisi, sei sicuro che 20l siano sufficienti?

Per la sacca la Deuter usa la Widepac della Source, che è un'ottima sacca.

Hai provato a vedere anche Osprey serie Manta?
Ti ringrazio molto per il consiglio alternativo. Sono andato a vedere l'Osprey Manta. Sì lo avevo esaminato e lo avevo scartato per il peso (1 Kg senza la sacca). Bello è il più bello che ho visto, ma la parte dell'occhio non è tutto* ;)

I 20l dovrebbero essere sufficienti perché anche d'estate, come ho messo nella lista, porto la felpa che non uso mai (una bella Salewa calda, leggera e comprimibile, molto meglio del maglione di lana che ha rimpiazzato sotto tutti i profili) quindi la lista fatta è già "con lo strato in più". La mia giacca a vento è molto leggera e comprimibile, funziona solo da ultimo strato.

Con 3l di sacca non prevedo di dover portare mai una borraccia extra (quando sarò così allenato da farmi 1.500 m di dislivello sotto il sole allora mi porterò l'Invicta con la borraccia aggiuntiva eventualmente, ma saranno casi rari).

Il mio pranzo tipico è una scatoletta di plastica con dentro arachidi tostate e salate (ne porto il doppio di quelle che mangio) che ingombrano pochissimo.

Vedo questo secondo zaino come uno zaino leggero e pratico. Appena ho bisogno di qualcosa di più capiente, ho sempre il mio validissimo Invicta.

Grazie comunque per l'assistenza.


* Oscuro riferimento al detto: anche l'occhio vuole la sua parte.
 
D

Derrick

Guest
Approfittando della perturbazione ho fatto degli ordini via corriere (la perturbazione è fondamentale poiché devo rimanere a casa ad aspettare il corriere).

Ordine piazzato a Componentsbike.it via internet venerdì scorso verso le 23 o più tardi.
Ieri (lunedì) verso le 18 arriva il messaggio di conferma di spedizione.
Oggi (martedì) verso le 18 arriva il pacco a casa.
Spedizione effettuata da GLS velocissimi come al solito.

Impressioni su zaino e sacca di primo acchito, senza averli ancora provati sul campo.

Sacca da tre litri: la plastica sembra fragile, mi mette un po' paura. Il metodo di chiusura è primitivo ma spero sia efficace, ho trovato la sacca unta con vaselina (immagino sia vaselina) per rendere scorrevole il "meccanismo".

Ottima la possibilità di staccare facilmente il tubo dalla sacca per pulirlo. L'apertura principale è molto grande e vi si può inserire addirittura la mano (con l'altra sacca dovevo usare uno scovolo per bottiglie per pulirla, lo scovolo servirà comunque per pulire bene gli angoli).

Il boccaglio è discretamente realizzato ma il tappo antisporco no, infatti una volta chiuso a pressione è poi piuttosto duro da aprire, le dita non sanno dove fare presa, temo che prima o poi mi parte tutto il boccaglio. Immagino che con l'uso si allenti un po'.

Non si possono inserire nella sacca bevande alcoliche o bevande grasse (quindi niente birra e niente latte). Penso che la mia brodazza-tipo conterrà succo d'arancia, una o due bustine di polase, succo di limone o aceto di mele.

Avrei messo anche polvere di cacao ma mi preoccupa un po' l'avvertenza di non mettere bevande grasse.

Temperatura massima 60° (attenzione a non lavarla con l'acqua troppo calda). Può essere messa nel congelatore per una disinfezione completa.

Lo zaino ha di deludente che non può essere lavato in lavatrice per non rischiare di danneggiare lo strato di poliretano. Mah. Fortuna che è nero! ;)

Internamente, se escludiamo l'alloggiamento per la sacca d'idratazione, la tasca è unica (stiamo parlando di uno zaino da 20 litri) ma c'è in alto una tasca di tela impermeabile con accesso dall'esterno, la cui funzione sarebbe in pratica di poter riporre dei capi bagnati (una mantellina ad esempio) senza bagnare l'interno dello zaino.

Grande abbondanza di asole. Ce n'è una ricavata vicino fibbia pettorale per chi vuole "appendere" bussola, GPS, o altro.

Sistema di tensionatori laterali (4 insomma due per lato) che secondo me su uno zaino così sono anche troppi.

Le tasche esterne sono molto interessanti. Due tasche laterali a "retina" per borracce, barrette energetiche, piccole cose.

Una grande tasca esterna "elastica" che corre lungo tutto il "dorso" dello zaino con ampie aperture laterali che praticamente mi servirà per la giacca a vento, da prendere e rimettere senza neanche aprire lo zaino.

Spallacci molto imbottiti, cinta ventrale minimalista al massimo.

Ho preso questo zaino perché era quello più leggero in assoluto, nella sua categoria, fra quelli con armatura e disponibili con colori non appariscenti. Spero che la piccolissima armatura interna (un arco semirigido) basti a trasferire il peso sulle anche.

Fra qualche escursione vi illustrerò meglio i pro e i contro di entrambi i prodotti.
 

Discussioni simili


Alto Basso