Io resto avventurosamente a casa! Consigli per sopravvivere a casa in tempo di pandemia

pareri acquisto fox compso

Buongiorno a tutti cari coltellomani, vi scrivo perché da qualche tempo avrei messo gli occhi sul piccolo neck di fox, il compso appunto. Non possiedo neck knife ma questo modello nello specifico mi incuriosisce. Ho cercato in rete video e recensioni ma ho trovato poco o nulla che non fosse pubblicato dal suo designer. Per questo vi chiedo se mai lo avete provato, posseduto, usato. Come vi sembra o vi é sembrato? Nonostante il manico piccolino é sfruttabile come coltello?
Grazie a tutti e buona giornata.
Marco
 
non amo i neck knife. però questo è molto carino e fox è una garanzia.
considera che ha il manico di 7,5 cm e la lama di 7.
prova ad immaginarlo nella tua mano
 
Appoggerebbe su tre dita e 3\4 penso che per un uso non pesante il controllo possa essere buono... Mi intrigava l'idea di un fisso che scompare in tasca...
 
si per essere un neck direi che va bene.
i materiali sono buoni rispetto al prezzo.
in alternativa perchè non valutare un bel enzo necker?
 
Lo possiedo, acquistato da @copacunici e mi ci trovo molto bene.
L'impugnatura è appunto a tre dita, e il mignolo resta fuori, se non conti di utilizzarlo intensamente e per lunghi periodi, non credo avrai problemi.
È piccolo ma robusto, ha una punta molto sfruttabile, però lo consiglierei solo come lama da backup o di ripiego per lavoretti vari, se conti di volerlo come coltello da utilizzare spesso e a lungo, allora ti consiglierei qualcosa di un pelo più grande, con un manico più comodo, tipo uno schrade schf16, anche se i materiali e la qualità sono inferiori al compso, ma d'altronde lo è anche il prezzo, e non di poco.
Gabri
 
Ce l'ho anche io. A dispetto della dimensione, si impugna e si utilizza bene; ovviamente sempre ricordandosi che è un neck. I materiali sono più che buoni. Le recensioni fatte dal suo designer sono comunque oggettive e ben fatte; da tenere ben presente, insomma. Direi che è un ottimo neck.
 
Ho visto l'enzo, ha dalla sua un manico che lo rende,forse, più sfruttabile ma tra i due il fox mi piace nettamente di più. La mia preoccupazione era l'ergonomia ma se mi dite che per un uso normale non intensivo può andare....
 
Ho visto l'enzo, ha dalla sua un manico che lo rende,forse, più sfruttabile ma tra i due il fox mi piace nettamente di più. La mia preoccupazione era l'ergonomia ma se mi dite che per un uso normale non intensivo può andare....
come sempre negli acquisti, le cose andrebbero provate.
se lo trovi in negozio puoi chiedere di impugnarlo, così ti renderai conto di come ti trovi.
ovviamente essendo un neck, non è fatto per uso intensivo ma saltuario e - ovviamente - lo si sceglie per la comodità di portarlo.
 
Lo possiedo anche io, esce di fabbrica con un angolo al bisello un po' ampio per i miei gusti, nel riaffilarlo l'ho stretto un pochino.. Detto questo è un coltellino molto ben fatto e molto sfruttabile, va benissimo per tutte quelle operazioni che richiedono precisione, si impugna a tre dita ma è comodissimo anche afferrato per la lama.. Il fodero tiene bene ma fa un leggero rumorino se lo si agita, niente di che comunque.. Tutte le operazioni e costruzioni che avrai visto fare da Alfredo sono fattibili e utilizzabili, ottimo per raccogliere la frutta ad esempio.. Io lo tengo sugli spallacci o nelle tasche laterali alla cintura.. Sicuramente non può essere una lama principale, ottimo come seconda lama o backup,..
 
Purtroppo qui in zona non vi sono coltellerie fornite, ho già cercato ma nessuno lo aveva... Eventualmente, fisso, leggermente più "sfruttabile" cosa potrei considerare nella medesima fascia di prezzo??
 
Purtroppo qui in zona non vi sono coltellerie fornite, ho già cercato ma nessuno lo aveva... Eventualmente, fisso, leggermente più "sfruttabile" cosa potrei considerare nella medesima fascia di prezzo??
volentier!
dammi però qualche dato in più... budget reale, tipo di acciaio, tipo di manicatura, dimensioni massime, forma della lama....
 
Diciamo 70/80 euro,acciaio carbonioso sarebbe top, non amo il 440 solitamente, manicatura per ora passa in secondo piano, eviterei lo scandi....
 
Un piccolo fisso che mi affascina é il condor bushlore, carbonio,linee semplici e molto sfruttabili, economico, però già perde la portabilità quasi da edc del compso. Sono proprio indeciso
 
Mmmm fisso, con quelle caratteristiche, con la portabilità di un neck knife, così su due piedi mi vengono in mente i vari ka-bar becker, o gli enzo necker, o a poco più ci sono gli izula della esee, sono un pochino più comodi diciamo. Però puoi già pensare ad un fisso vero e proprio poco ingombrante, tipo sui 100 euro il rat 3 della ontario che, secondo me, è proprio la via di mezzo fra un neck knife e un fisso tradizionale, poi ci sono i boker ma non li ho mai tenuti neppure in mano
 
Mica male l'izula....non lo avevo mai notato...
io ho l'izula, molto bello, magari non me lo porterei in giro come edc tutti i giorni ma ogni tanto in montagna mi è capitato. per mia opinione ed esperienza personale i neck knife non sono ne carne ne pesce, sono belli, carini e basta; il fatto che siano piccoli e quindi ben occultabili è una caratteristica che interessa solo ad un rapinatore, con un coltellino del genere non farai mai ciò che si può fare con un coltello di dimensioni normali (classici 10 cm di lama e manico impugnabile decentemente).
vanno bene come sfizio, te lo guardi tra le mani e dici "oh", ma nell'utilizzo pratico soprattutto con finalità di edc secondo me ha poco senso, anche per me a questo punto meglio un chiudibile o ancora meglio una pinza
 
Ora sono tremendamente indeciso...izula 2 molto bello ma Thomas lo vende a 105€, non mi dispiace l'eskabar, pero a questo punto mi sorge il dubbio di sprecare 70€ per un oggetto che non posso sfruttare appieno. Forse meglio dimenticarsi il neck e passare ad una lama da 10/11cm? L'idea del neck mi piaceva x sostituire, in tasca la lama del vic o della wave ovviamente non in città....
 
Ultima modifica:

Discussioni simili



Alto Basso