Varie Passeggiate vietate sui Sibillini per i cani da salotto

prima o poi vieteranno anche all'uomo perchè emette anidride carbonica,calpesta l'erba,emette gas intestinali. Sono sempre più dell'idea che sia zeccume ecologista
 
per quanto cerco di rispettare le regole,
di solito porto il cane,apparte nelle zone "particolarmente sensibili" tipo i laghi e la zona bove

il 19/20 luglio stavamo facendo la traversata io,la cana e due amici "off forum",e che ti sento???

delle botte tipo fuochi d'artificio che venivano dalla forca canapine per la festa della montagna,o qualcosa del genere

inoltre,anche se vado fuori,è solo per fare un'esempio

vietato tendare,ma si organizzano tour "legali" di escursioni di 2 giorni col pernotto in tenda (ovviamente a pagamento)

l'ente parco sibillini è il campione delle contraddizioni

sob,cmq saluti a tutti

mauro&zeta
 
Per chi ha un cane e cerca di portarselo dietro ovunque è l'ennesima pugnalata alle spalle.
Come dice zetacane, se ci sono zone particolarmente sensibili o dove, a prescindere dalle nostre attenzioni ed educazione del cane, la sua presenza può crare problemi sono il primo a farmi indietro.
Ma in generale son stufo di questi divieti, luoghi comuni e tutto il resto sui cani.
Il problema è che finché in Italia non ci sarà un minimo di educazione cifnofila, ma ancora prima civica, spechiamo solo fiato.

Paradossalmente stavo per aprire un thread per avviare un'iniziativa di "collaborazione" con l'intento di mettere da parte info e quant'altro da sfruttare per chi vorrebbe portarsi in escursione il proprio cane: mi è passata la voglia..
 
Se l'articolo è vero (il fatto è che vorrei non lo fosse) la cosa è davvero deprimente. E poi, come giustamente si chiede un lettore nei commenti, "e chi abita nel parco? ". Se si trattasse di una discriminante sanitaria (il tuo cane deve aver fatto il vaccino X) mi starebbe anche bene ma una discriminante tipologica (lavoro vs compagnia) non mi sta bene.
Finn, io stavo pensando la stessa cosa. Sarebbe una bella idea, non scoraggiamoci!
 
Finn, io stavo pensando la stessa cosa. Sarebbe una bella idea, non scoraggiamoci!

Grazie per l'incoraggiamento Barbone :si:
L'idea che avevo io era quella di segnalare sentieri, passeggiate, escursioni, luoghi dove poter portare il cane in tutta sicurezza (o quasi).
Sarebbe bello che i nostri sentieri fossero segnalati proprio da un'icona che ne indichi la percorribilità per un cane.
Segnalare soprattutto le zone da evitare perché pericolose (che so ad esempio alcune creste o tratti in roccia), perché c'è presenza di cani da pastore ecc
Purtroppo in rete si trova pochissimo materiale, quasi niente diciamo perché quello che c'è è spesso vecchio e ci si chiede se le cose stiano ancora effettivamente così.
 
Se l'articolo è vero (il fatto è che vorrei non lo fosse) la cosa è davvero deprimente. E poi, come giustamente si chiede un lettore nei commenti, "e chi abita nel parco? ". Se si trattasse di una discriminante sanitaria (il tuo cane deve aver fatto il vaccino X) mi starebbe anche bene ma una discriminante tipologica (lavoro vs compagnia) non mi sta bene.
Finn, io stavo pensando la stessa cosa. Sarebbe una bella idea, non scoraggiamoci!

L'articolo è stravero, conosco Luigi, colui che ha posto all'opinione pubblica la questione.
Non possiedo cani, ma non comprendo e non accetto due cose:

1. perchè i cani pastore sì e quelli da passeggio no, i cani pastore fanno meno rifiuti? sono meno aggressivi? i cani da tartufo sono ammessi, perchè "salvaguardano" il sottobosco? (secondo me lo distruggono).

2. i cani (o meglio il padrone attraverso la sua gestione) sono potenzialmente più pericolosi e sporcano di più in città (ripeto dipende dal padrone); assolutamente in misura minore in montagna.
 
Ma infatti il punto è che il comportamento sbagliato dei padroni (sostanzialmente la mancanza di educazione doverosa verso i loro cani e le poche attenzioni che si prestano quando si gira il loro compagnia) hanno creato questa cultura cinofila in Italia del tutto errata, hanno creato luoghi comuni, hanno fatto nascere divieti ovunque ecc
E' davvero difficile poter girare tranquillamente con un cane in Italia (e non mi riferisco solo ai sentieri escursionistici) e si arriva a volte anche ad essere visti in un modo veramente fastidioso.
 
Detto da me che non avrei nessun problema, mi sembra una c...a !

Basterebbe rendere solidale la responsabilità del proprietario col comportamento del cane.
Questa regola semplice e non interpretabile risolverebbe qualunque situazione e in ogni dove.
 
Siamo il paese dei divieti e poi ci lamentiamo perchè siamo così poco attraenti verso I turisti, basta leggere ad esempio su un ingress di uno stabilimento balneare l'elenco delle cose vietate diverse pagine di divieti.
Ora mettere un avviso in un parco di stare attenti ai propri cani per evitare che questi si perdano diventando poi così cani "selvaggi" creando pericolo per essi stessi e altre specie, sarebbe una cosa giusta, mettere un netto divieto è una cretinata molto italiana.
 
stavo per aprire un thread per avviare un'iniziativa di "collaborazione" con l'intento di mettere da parte info e quant'altro da sfruttare per chi vorrebbe portarsi in escursione il proprio cane

L'idea che avevo io era quella di segnalare
sentieri, passeggiate, escursioni, luoghi dove poter
portare il cane in tutta sicurezza (o quasi).
Sarebbe bello che i nostri sentieri fossero
segnalati proprio da un'icona che ne indichi la
percorribilità per un cane.
Segnalare soprattutto le zone da evitare perché
pericolose (che so ad esempio alcune creste o
tratti in roccia), perché c'è presenza di cani da
pastore ecc

Credo che sia decisamente il caso di farlo. Nel forum ci sono varie discussioni sull'argomento ma non sono ancora riuscito a trovare un thread specifico. Segnalare i pericoli lungo il percorso, poi, sarebbe un'ottima cosa.
Mi chiedevo se, all'atto pratico, sia meglio creare un thread o un gruppo di discussione dedicato all'argomento per dare alle informazioni una struttura più organica e più facilmente consultabile. Idee/proposte/suggerimenti?
 
Ora mettere un avviso in un parco di stare attenti ai propri cani per evitare che questi si perdano diventando poi così cani "selvaggi" creando pericolo per essi stessi e altre specie, sarebbe una cosa giusta, mettere un netto divieto è una cretinata molto italiana.

Facendo anche discriminazione in base alla razza del cane, potrei cadere in facili paragoni ma evito altrimenti rischio di accendere un focolaio :D
 
Siamo il paese dei divieti e poi ci lamentiamo perchè siamo così poco attraenti verso I turisti,.....

Tanto per non piangersi perennemente addosso (sport preferito di noi italiani)
Preciso che hanno cominciato i francesi nel parco del Mercantour, copiati dal contiguo parco delle Marittime
 
Credo che sia decisamente il caso di farlo. Nel forum ci sono varie discussioni sull'argomento ma non sono ancora riuscito a trovare un thread specifico. Segnalare i pericoli lungo il percorso, poi, sarebbe un'ottima cosa.
Mi chiedevo se, all'atto pratico, sia meglio creare un thread o un gruppo di discussione dedicato all'argomento per dare alle informazioni una struttura più organica e più facilmente consultabile. Idee/proposte/suggerimenti?

Mi era sfuggito il tuo post
Potremmo intanto creare un thread per cercare collaborazione e poi eventualmente chiedere ad Andrea se si può creare una sezione dedicata al mondo cinofilo
 
Corso di Orientamento
Alto Basso